Principale

Menisco

Sporgenza del disco mediana

Riepilogo: La protrusione mediana del disco è un tipo di protrusione del disco che colpisce il midollo spinale e potenzialmente può portare a disturbi del sistema nervoso, come dolore riflesso, debolezza muscolare e altri sintomi associati all'irritazione nervosa.

Cos'è la protrusione discale intervertebrale?

La protrusione del disco intervertebrale è una forma comune di usura del midollo spinale che può causare dolore al collo, alla colonna vertebrale toracica e alla parte bassa della schiena. La causa principale delle alterazioni degenerative-distrofiche nei dischi intervertebrali è il naturale invecchiamento della colonna vertebrale, sebbene il trauma, le posture statiche e il sollevamento pesi possano accelerare il processo degenerativo. Tuttavia, la protrusione del disco può passare inosservata se, ovviamente, non spreme i nervi vicini.

Quando funzionano correttamente, i dischi intervertebrali ovali flessibili assorbono l'attrito tra le vertebre. Tuttavia, nel tempo, i dischi intervertebrali si logorano, perdendo acqua e sostanze nutritive, che possono portare alla formazione di una protrusione intervertebrale, cioè un rigonfiamento del disco verso l'esterno.

Qual è la protrusione mediana del disco?

La protrusione mediana del disco è un tipo di rigonfiamento del disco che colpisce il midollo spinale e può potenzialmente causare danni ai nervi, come dolore riflesso, debolezza muscolare e altri sintomi associati all'irritazione nervosa. A differenza delle ernie standard o delle protrusioni che sporgono in avanti o di lato, la protrusione mediana del disco si rigonfia verso il centro del canale spinale, dove si trovano il midollo spinale e le radici nervose.

Sintomi della protrusione mediana del disco

Se una delle radici del midollo spinale viene compressa, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • debolezza muscolare;
  • dolore riflesso o vagante lungo il nervo pizzicato;
  • sensazione di bruciore o bruciore;
  • intorpidimento o formicolio nelle mani, mani, piedi o piedi;
  • incontinenza di urina o feci (in rari casi).

Il canale spinale è una casa per il midollo spinale e dozzine di radici spinali, che si dipartono dal midollo spinale, lasciano la colonna vertebrale e vanno in quelle aree del corpo che servono. Quando una protuberanza intervertebrale invade uno spazio limitato nel canale spinale, può spremere o irritare la vicina radice nervosa o il midollo spinale. La compressione delle strutture nervose provoca i sintomi più gravi della protrusione intervertebrale, tra cui:

dolore cronico locale nel collo o nella parte bassa della schiena;

  • dolore, intorpidimento e formicolio agli arti;
  • sciatica;
  • perdita di flessibilità e mobilità;
  • rigidità;
  • debolezza muscolare.
  • I sintomi specifici della protrusione mediana del disco dipenderanno dalla posizione del problema, nonché dal grado di degenerazione del disco. È noto che le sporgenze del disco più comunemente mediane compaiono nel collo (colonna vertebrale cervicale) e nella parte bassa della schiena (colonna lombare). Ciò è dovuto al fatto che entrambe queste parti della colonna vertebrale hanno la massima mobilità e supportano anche una parte significativa del nostro peso corporeo.

    Se la protrusione mediana del disco si trova nella colonna cervicale, può causare dolore alla colonna cervicale, così come altri sintomi associati al pizzicamento della radice nervosa, che possono diffondersi nella parte superiore del corpo, comprese le spalle, le braccia e le dita. Se la protuberanza intervertebrale mediana schiaccia il midollo spinale a livello del rachide cervicale, questo può portare a disfunzione del midollo spinale, manifestata in pesantezza a braccia e gambe, difficoltà a camminare e compromissione delle capacità motorie.

    Se la protuberanza intervertebrale mediana si verifica nella colonna lombare e comprime la radice del nervo lombare o il nervo sciatico, può causare dolore lombare, intorpidimento, formicolio, dolore acuto e debolezza dei muscoli delle gambe, dei piedi e dei glutei. A livello della lombare c'è una struttura che rappresenta un fascio di nervi e viene chiamata la coda di cavallo. Se la protuberanza intervertebrale mediana schiaccia le strutture della cauda equina, può svilupparsi la sindrome della cauda equina, manifestata in grave dolore alla schiena che si irradia a una o entrambe le gambe, sensibilità alterata nel perineo e all'interno delle cosce, perdita di controllo sulla minzione e defecazione (incontinenza urinaria o feci), debolezza dei muscoli delle gambe e compromissione della funzione sessuale.

    Diagnosi della protrusione mediana del disco

    La protrusione mediana del disco viene diagnosticata attraverso un approfondito esame medico e studi di imaging, come la risonanza magnetica (MRI) o la tomografia computerizzata (CT).

    È importante capire che i sintomi della protrusione non sono specifici e sono associati alla compressione del nervo, pertanto, per i migliori risultati del trattamento, il medico deve diagnosticare a fondo il problema.

    La diagnosi della protrusione mediana del disco include:

    • stesura di una case history. Questo passaggio include domande sui sintomi, problemi di salute attuali e passati, lesioni, interventi chirurgici e una storia familiare della malattia. Puoi anche discutere i farmaci che prendi, la tua professione, il livello di attività nello sport;
    • visita medica approfondita. Il medico controllerà i tuoi riflessi e la forza muscolare, oltre a determinare come le tue mani e / o le gambe rispondono alla stimolazione. Inoltre, il medico potrebbe chiederti di assumere determinate posizioni per vedere quali movimenti aumentano il dolore o il disagio o, al contrario, ridurre la gravità dei sintomi;
    • test di ricerca L'analisi della storia medica e l'esame obiettivo aiuteranno il medico a fare una diagnosi preliminare, che deve essere confermata o confutata usando studi di visualizzazione della colonna vertebrale. Di norma, se si sospetta una protrusione intervertebrale, i medici prescrivono la risonanza magnetica (MRI).

    La tomografia computerizzata ha un valore diagnostico limitato e viene utilizzata solo se una scansione MRI è impossibile. Tuttavia, in alcuni casi, ad esempio, se c'è un metallo nel corpo del paziente, è meglio eseguire una risonanza magnetica a pavimento basso rispetto a una tomografia computerizzata, poiché il disco intervertebrale non è visibile sulla tomografia computerizzata e lo studio non consente una diagnosi accurata.

    Fattori di rischio per protrusione mediana del disco

    La protuberanza intervertebrale mediana di solito si sviluppa nella colonna lombare perché quest'area della colonna vertebrale è responsabile del mantenimento del peso corporeo e del movimento. Nella regione lombare, i dischi tra le vertebre sono in tensione costante, il che aumenta il tasso di usura e la possibilità di danni.

    Il rachide cervicale è anche responsabile del mantenimento del peso corporeo e del movimento della testa. Se immagini quante volte al giorno voltiamo la testa, sarà più facile capire perché i dischi cervicali sono inclini a cambiamenti degenerativi.

    Alcuni fattori di rischio per lo sviluppo della protrusione mediana del disco includono:

    • età;
    • la presenza di spondiloartrosi;
    • tecniche di sollevamento sbagliate;
    • carico eccessivo sulla parte bassa della schiena e sul collo (ad esempio, durante il lavoro che richiede movimenti di torsione o sollevamento pesi);
    • crescita (le persone alte sono più inclini alle protrusioni intervertebrali);
    • aumento di peso;
    • cibo malsano;
    • cattiva postura;
    • attività bassa, che porta ad un indebolimento dei muscoli principali del torso;
    • il fumo;
    • insufficiente assunzione d'acqua

    trattamento

    Se si verifica dolore cronico e ridotta mobilità a causa della protrusione mediana del disco, comprimendo la radice del nervo nel canale spinale, è necessario visitare un medico per discutere con lui possibili trattamenti. Molti medici iniziano con un complesso di metodi di trattamento conservativi volti a ridurre i sintomi e l'auto-guarigione dei tessuti danneggiati.

    I trattamenti conservativi per la sporgenza mediana del disco possono includere:

    • riposo a letto. Assicurarsi di sdraiarsi correttamente per evitare ulteriori infiammazioni e danni. Non è necessario essere lunghi in una posizione seduta o in piedi e sollevare o spostare pesi. In ogni caso, non dovresti rimanere a letto per più di 1-2 giorni, perché i nostri muscoli hanno bisogno di un certo livello di attività per funzionare correttamente. Cerca di tornare al tuo solito stile di vita il prima possibile;
    • applicando freddo Applicare il freddo alla zona dolorosa più volte al giorno per 10-20 minuti può aiutare a ridurre l'infiammazione del nervo e dei muscoli, ridurre lo spasmo muscolare e l'edema;
    • farmaci. I farmaci antinfiammatori non steroidei da banco possono aiutare ad alleviare i sintomi causati dalla protrusione mediana del disco. Tuttavia, gli effetti collaterali e la bassa efficacia dei farmaci suggeriscono che è meglio scegliere metodi di trattamento più efficaci e rifiutare di utilizzare completamente i farmaci per l'osteocondrosi della colonna vertebrale.
    • esercizio terapeutico Il medico può mostrarti esercizi che aiutano a rafforzare i muscoli. Camminare, meditare e yoga sono metodi alternativi per ridurre il dolore;
    • Il trattamento chirurgico della protrusione mediana viene effettuato solo in caso di dolore grave o deficit neurologico, ad esempio, con lo sviluppo della sindrome dell'equiseto. Nella maggior parte dei casi, un miglioramento significativo può essere raggiunto senza chirurgia.

    Articolo aggiunto a Yandex Webmaster 2018-01-09, 11:59.

    Quando copiamo materiali dal nostro sito e li inseriamo su altri siti, richiediamo che ogni materiale sia accompagnato da un collegamento ipertestuale attivo al nostro sito:

    • 1) Il collegamento ipertestuale può portare al dominio www.spinabezboli.ru o alla pagina da cui hai copiato i nostri materiali (a tua discrezione);
    • 2) In ogni pagina del tuo sito in cui sono pubblicati i nostri materiali, dovrebbe esserci un collegamento ipertestuale attivo al nostro sito www.spinabezboli.ru;
    • 3) I collegamenti ipertestuali non dovrebbero essere proibiti di essere indicizzati dai motori di ricerca (utilizzando "noindex", "nofollow" o con qualsiasi altro mezzo);
    • 4) Se hai copiato più di 5 materiali (ad esempio, il tuo sito web ha più di 5 pagine con i nostri materiali, devi inserire collegamenti ipertestuali a tutti gli articoli dell'autore). Inoltre, dovresti anche inserire un link al nostro sito www.spinabezboli.ru, nella pagina principale del tuo sito.

    Vedi anche

    Siamo nei social network

    Quando copiamo materiali dal nostro sito e li inseriamo su altri siti, richiediamo che ogni materiale sia accompagnato da un collegamento ipertestuale attivo al nostro sito:

    Sporgenza del disco spinale: trattamento, cause, sintomi

    Probabilmente non esiste una persona simile che non abbia avuto dolore alla schiena almeno una volta nella vita. Con l'età, questo sintomo diventa un compagno quasi inevitabile, che devi sopportare o assumere costantemente antidolorifici.

    Arrivare alla reception da diversi medici sul mal di schiena, una persona può ottenere una serie di diagnosi diverse da cui molti sono persi: osteocondrosi, sciatica, lombodinia, dorsalgia, radicolopatia, dorsopatia e altri. Molte persone pensano che queste siano malattie diverse, che i dottori siano confusi e non sappiano nulla. Questo non ci aggiunge ottimismo, ci arrampichiamo su Internet, la confusione nella testa è solo in aumento.

    Tutti questi concetti sono i nomi dei sintomi di un tale processo come i cambiamenti degenerativi-distrofici della colonna vertebrale e dei dischi intervertebrali con vari gradi di gravità. Sì, qualcuno è più abituato, può chiamarlo osteocondrosi, anche se i medici si stanno gradualmente allontanando da questo termine. Una delle cause del mal di schiena è la protrusione del disco intervertebrale, il cui trattamento è descritto di seguito.

    Piccola anatomia

    La nostra colonna vertebrale sostiene tutto il corpo. Ma per piegarsi, piegarsi, girare, deve essere mobile, quindi consiste di molte (più precisamente di 33) vertebre, che sono collegate l'una all'altra attraverso articolazioni e legamenti. Tale connessione in medicina si chiama semi-mobile - la colonna vertebrale è in grado di eseguire movimenti in generale, ma allo stesso tempo, ogni vertebra rimane immobile rispetto all'asse principale.

    Il fatto è che la nostra colonna vertebrale svolge un'altra importante funzione: protegge il midollo spinale che lo attraversa da eventuali danni.

    La vertebra ha un corpo e un arco. I corpi vertebrali sono sistemati l'uno con l'altro, una colonna vertebrale e i buchi all'interno degli archi, il canale spinale. I processi dalle braccia: i due processi articolari superiori e due inferiori, i processi trasversali destro e sinistro e i processi spinosi (questi sono quelli che possiamo sentire sul retro). Esistono foraminiferi foraminali tra processi articolari adiacenti. Attraverso di loro, le radici spinali escono dal midollo spinale.

    Il disco intervertebrale (MTD) si trova tra i corpi vertebrali. Svolge il ruolo di una connessione semi-mobile, oltre alle funzioni di ammortamento (attenua gli shock e le vibrazioni).

    Il disco è un anello fibroso cartilagineo, all'interno del quale si trova il nucleo polposo. Dall'alto e dal basso è ricoperto da sottili lastre ialine attraverso le quali avviene la nutrizione (l'MPD stesso non ha le sue stesse navi).

    Il nucleo ha una struttura gelatinosa, capace di contrarsi ed espandersi con carichi lungo l'asse verticale. La nutrizione del nucleo avviene attraverso i pori delle placche di cartilagine in commutazione con uno sforzo fisico più o meno uniforme. Pertanto, per il suo normale funzionamento, sia l'immobilità che l'eccessiva tensione sulla colonna vertebrale sono dannose.

    L'anello fibroso è più denso, costituito da fibre di collagene multidirezionali, assume carichi rotazionali (torsioni attorno all'asse).

    Normalmente, l'anello fibroso avvolge e trattiene l'anima al centro del disco.

    Meccanismo di sviluppo

    Quali sono i cambiamenti degenerativi nel disco? Si ritiene che la nostra spina dorsale inizi a invecchiare dopo 20 anni. A quest'età, i vasi che alimentano l'MPD vengono finalmente atrofizzati e vengono forniti con sostanze nutritive solo attraverso la cartilagine ialina. Nelle persone di età superiore a 45 anni, la degenerazione spinale si verifica nel 90%, oltre 60 anni - nel 100%.

    L'osteocondrosi è il prezzo pagato per la camminata verticale. Ogni anno, il carico assiale sulla colonna porta a rotture di singole fibre dell'anulus. Qualcuno è più veloce, qualcuno è più lento.

    Con l'età, la quantità di acqua nei nostri tessuti diminuisce, il disco diventa meno elastico. Microcracks e perdita di umidità lo fanno appiattire. Il nucleo gelatinoso è una sostanza, sebbene morbida, ma elastica. Se premiamo sulla sfera di gomma, la pressione in esso aumenterà e si espanderà leggermente verso i lati.

    È lo stesso con il nucleo pulpare: quando l'altezza del disco diminuisce, comincia ad appiattirsi, e se trova un punto debole nella forma di una rottura delle fibre interne dell'anulus, si gonfierà prevalentemente in questa direzione. Anche l'anello cartilagineo sotto la pressione del nucleo si gonfierà, andando oltre i confini della vertebra. Questa è chiamata protrusione del disco spinale.

    Se non vengono prese misure in questa fase, la pressione all'interno del disco aumenterà, e quindi le fibre del bordo si romperanno, cioè l'anello fibroso si romperà completamente. Il nucleo sporge oltre i suoi limiti - si forma un'ernia intervertebrale. Pertanto, la protrusione è la fase iniziale dell'ernia intervertebrale, è una protrusione del disco senza rompere l'anello fibroso. Le protrusioni sono ernie più frequenti, quindi la causa più comune di mal di schiena.

    Le protrusioni si verificano principalmente nella regione lombare, cervicale, molto raramente nel torace.

    Cause dello sviluppo

    La causa principale della protrusione discale è rappresentata dai processi degenerativi correlati all'età, o altrimenti, dall'osteocondrosi. Ma i fattori provocatori sono:

    • Lesioni spinali.
    • Curvatura, scoliosi, che si formano durante l'infanzia.
    • Debolezza congenita del tessuto connettivo.
    • Sovrappeso.
    • Lavoro prevalentemente sedentario.
    • Carico eccessivo sulla colonna vertebrale (lavoro fisico pesante associato al sollevamento pesi).
    • Struttura muscolare debole a causa di attività fisica insufficiente.
    • Posizione del corpo errata durante il sollevamento pesi.
    • I movimenti bruschi che sono al di là del solito (caduta, forte aumento, rotazioni).
    • Frequenti carichi di vibrazioni sulla colonna vertebrale (osteocondrosi in chauffeurs).
    • Operazione di rimozione del disco trasferito - discectomia. Dopo di ciò, il carico sugli MTD vicini aumenta nettamente.
    • L'infezione.

    Per area di protrusione, sono suddivisi in:

    Diffuso (circolare)

    Il rigonfiamento si verifica diffusamente e occupa più del 50% della circonferenza del disco.

    locale

    Il rigonfiamento è limitato nell'area (meno del 25% della circonferenza del disco).

    • Posteriore (mediana, dorsale). Sono pericolosi perché possono premere direttamente sul midollo spinale.
    • Anteriore (ventrale). Generalmente asintomatico.
    • Side.
    • Postero-laterale. Il più frequente, può spremere le radici spinali.
    • Foraminale. Direttamente nella zona di uscita della radice spinale, quasi sempre accompagnata da sintomi di radicolopatia.

    Lato localizzazione

    • Lato sinistro.
    • Destro.
    • Bilaterale.

    In taglia

    • Piccolo - 1-2 mm.
    • Medio - 3-5 mm.
    • Grande - più di 6 mm.

    Questa è la dimensione media, l'importanza della protrusione come grande o piccola dipende dalla localizzazione in un particolare reparto. Pertanto, per la regione cervicale, la protrusione di 4 mm è già considerata ampia e manifesta sintomi, e nella regione lombare le sporgenze possono raggiungere fino a 8 mm e non manifestarsi in alcun modo.

    Sintomi principali

    Le protrusioni del disco possono essere asintomatiche per lungo tempo. Si manifesterà quando la protuberanza inizierà a esercitare pressione sulle strutture nervose - il midollo spinale o le sue radici. I sintomi principali sono la sindrome del dolore e radicolare.

    Il dolore può essere insignificante, sorgere periodicamente dopo uno sforzo fisico, o può apparire bruscamente, in un attacco, del tipo di "colpo attraverso". L'attacco può verificarsi una volta e non si disturba più, o si ripresenta periodicamente, o il dolore che sorge costantemente fastidioso e non scompare affatto. Il dolore è causato sia dalla pressione diretta sulle strutture nervose che dallo spasmo dei muscoli riflessi.

    Le sindromi radicolari dipendono dalla localizzazione della patologia, le manifestazioni principali sono una violazione della sensibilità e del tono muscolare. Nelle fasi iniziali, il paziente stesso potrebbe non sentire nulla, ma un esame neurologico mostrerà già l'asimmetria dei riflessi.

    Sporgenza nella colonna lombare

    La localizzazione più frequente della protrusione è la regione lombare. Questa sezione della colonna vertebrale trasporta il carico di supporto principale, costituito dalle cinque vertebre più massicce. Sono designati L1-L5. I dischi nella regione lombare sono indicati anche dalle lettere latine delle vertebre tra le quali sono localizzati. Ad esempio, guidare L3-L4.

    La quinta vertebra lombare è collegata con l'ultimo MTD al sacro ed è indicata come L5-S1. Il sacro consiste di 5 vertebre intrecciate tra loro e i dischi non sono più lì.

    La regione lombare subisce il carico principale durante il sollevamento dei pesi, oltre che quando si è seduti. Le ernie si verificano più frequentemente nel disco L5-S1 (50%) e in L4-L5 (40%).

    I principali sintomi della protrusione del disco nella colonna lombare sono il dolore e la compressione delle radici nervose. Molto spesso il nervo sciatico soffre.

    Il dolore è localizzato nella parte bassa della schiena, ma può arrendersi nella gamba, nel gluteo, nello stomaco. Aumenta con il movimento, mentre cerchi di sederti o di stare in piedi. C'è uno spasmo dei muscoli riflesso, si forma una posizione del corpo che risparmia: un raddrizzamento eccessivo o, al contrario, piegato all'indietro, una curvatura laterale.

    Le radici nervose che lasciano la regione lombosacrale innervano l'intero arto inferiore, così come gli organi pelvici. I sintomi della loro compressione dipendono dal tipo di protrusione, dalla sua direzione, dalla sua dimensione. Questo si è manifestato principalmente:

    • Tirando i dolori alla gamba.
    • Parestesia: gonfiore, intorpidimento, sensazione di bruciore agli arti inferiori, nonché all'inguine e alla regione perineale.
    • L'indebolimento della forza muscolare nella gamba.
    • La scomparsa di alcuni riflessi.

    La compressione della cauda equina con disfunzione degli organi pelvici durante le protrusioni è rara.

    Sporgenza nella colonna cervicale

    La regione cervicale è interessata a causa della sua enorme mobilità in tutte le direzioni, il 30% di tutte le sporgenze si trovano in esso. Consiste di 7 vertebre. Sono designati in ordine, a partire dal cranio, con la lettera latina C (C1-C7).

    • Dolore, tirando o "sparando attraverso" il dolore al collo, aggravato dai movimenti.
    • Uno spasmo dei muscoli del collo, a volte al punto che il paziente non può muovere la testa.
    • Dolore lancinante alla nuca.
    • Irradiazione del dolore nella fascia scapolare, braccio.
    • Sensazione di bruciore del cuoio capelluto.
    • Parestesia nelle mani - intorpidimento, formicolio, sensazione di "sdraiarsi" la mano.
    • L'indebolimento della forza nella mano.
    • Mal di testa, vertigini.

    diagnostica

    Sospettare la protrusione di MTD può già sui sintomi di cui sopra. L'esame del neurologo può rivelare perdita di riflessi, ridotta sensibilità e forza muscolare. Ciò darà un'idea approssimativa del tipo di disco interessato.

    A raggi X

    La ricerca più accessibile è una normale radiografia. Con il suo aiuto è impossibile vedere la protrusione, ma non vale la pena trascurarla. La radiografia consente di avere un'idea generale della colonna vertebrale, della sua curvatura, della condizione delle vertebre, di escludere le fratture. Il radiologo punterà anche a segni indiretti di una protrusione o di un'ernia del disco: una diminuzione della sua altezza.

    CT e RM

    Studi più accurati sullo stato del MTD sono CT o RM. I tessuti molli, compresi i dischi, sono meglio visti con una risonanza magnetica. Nei casi in cui questo metodo è controindicato o non facilmente disponibile, è prescritta la TC.

    Sulla protrusione di tomograms è vista come una sporgenza della placca cartilaginea oltre i confini vertebrali. La principale caratteristica distintiva della sua ernia: la larghezza tra i bordi della sporgenza è sempre inferiore alla larghezza alla base.

    In conclusione, una risonanza magnetica è sempre indicata:

    • tipo di protrusione (sporgenza o estrusione),
    • localizzazione (designazione esatta del disco, ad esempio C5-C6),
    • la sua direzione (dorsale, laterale, mediana), dimensioni,
    • condizione del canale spinale.

    I principi di base del trattamento

    Come trattare la protrusione del disco? Con il giusto stile di vita e un adeguato trattamento conservativo, tutti i sintomi e la remissione a lungo termine della malattia possono scomparire. Il secondo obiettivo è impedire la progressione e la transizione dello stato verso lo stadio dell'ernia intervertebrale.

    Esistono molti metodi tradizionali e non tradizionali, e talvolta persino esotici, per trattare le sporgenze. Poiché questa patologia è molto comune, la domanda è dettata dall'offerta e la pubblicità per "il rimedio più efficace contro il mal di schiena" può essere urtata ovunque, specialmente su Internet.

    tuttavia, anche gli scienziati a volte non sono d'accordo su alcune misure. Ad esempio, non ci sono ancora raccomandazioni chiare sull'attività fisica durante una riacutizzazione: che è meglio - riposo a letto o ancora uno sforzo moderato.

    Ma ancora i principi di base del trattamento sono noti:

    1. Efficace sollievo dal dolore
    2. Ridurre il carico sulla colonna vertebrale malata.
    3. Rafforzare la muscolatura della colonna vertebrale.
    4. Rimozione dello spasmo muscolare.
    5. Migliora la conduzione nervosa.
    6. Rallentando la degenerazione della cartilagine.

    Il trattamento nel periodo di esacerbazione differisce dalla terapia nel periodo di recupero. L'obiettivo principale durante una riacutizzazione è l'anestesia e la modalità più benigna.

    Trattamento farmacologico

    Analgesici non narcotici

    Questi sono farmaci come Paracetamolo, Analgin, Baralgin, Tempalgin. Sono usati meno frequentemente dei FANS, ma possono essere prescritti se vi sono controindicazioni ai non steroidi, ai corsi brevi.

    Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS)

    Questo è un grande gruppo di farmaci che hanno sia effetti analgesici che anti-infiammatori. Sono prescritti più spesso. Questi includono:

    • come vecchio, ben noto a tutti Ibuprofen, Ketoprofen, Diclofenac, Meloxicam,
    • e farmaci della nuova generazione: Celecoxib (Celebrex), Dexalgin, Lornoxicam (Ksefokam), Nimesulide (Neise).

    Utilizzato in compresse, in candele e iniezioni. L'effetto collaterale principale è la capacità di causare ulcere ed erosione nella mucosa gastrointestinale, quindi anche 1 compressa non steroidea deve essere bevuta sotto copertura di Omeprazolo e dei suoi analoghi.

    Sporgenza del disco spinale - che cos'è?

    La sporgenza dei dischi intervertebrali è causata dall'estrusione del disco intervertebrale oltre i limiti della sua posizione naturale. La protrusione precede sempre la formazione di un'ernia. L'ernia della colonna vertebrale si verifica in caso di rottura dell'anello fibroso e dell'uscita dei contenuti interni verso l'esterno.

    Protrusione - che cos'è?

    Per capire l'essenza della malattia, è necessario comprendere la struttura della base dello scheletro umano. La cresta vertebrale è la connessione delle ossa vertebrali con l'aiuto di dischi. Sono piuttosto piccoli, ma l'unione di tutti i dischi rappresenta un quarto della lunghezza della colonna vertebrale. Il disco, situato tra le vertebre, ha un centro (nucleo), chiamato gelatinoso, circondato da un anello fibroso.

    Il componente principale è una sostanza gelatinosa con molte molecole che trattengono l'acqua. Il nucleo dell'anello è costituito da forti fibre di collagene che impediscono al nucleo di defluire. La costante spremitura e raddrizzamento della parte interna fornisce una funzione di smorzamento della colonna vertebrale. L'intera struttura delle vertebre e delle componenti intervertebrali è sostenuta dai legamenti longitudinali situati nella parte anteriore e dietro la colonna vertebrale.

    A causa di movimenti e carichi costanti, il nucleo gelatinoso viene compresso e preme sull'anello fibroso. A sua volta, è allungato. Con un'eccessiva spremitura del nucleo, si verifica una forte estrusione dell'anello oltre il midollo spinale, una protrusione del disco.

    Inoltre, la protrusione del disco si verifica non solo con un singolo carico. Spesso, questo è il risultato di molti anni di cambiamenti degenerativi. I dischi intervertebrali diventano meno elastici con l'età e più suscettibili ai cambiamenti. Ciò contribuisce a:

    • Lesioni subite;
    • ereditarietà;
    • Costante eccessivo stress su alcune parti della colonna vertebrale al lavoro, a casa o durante le attività sportive;
    • Violazioni della posizione naturale della schiena (scoliosi).

    A causa del fatto che il nucleo gelatinoso e l'anello fibroso non possono ritornare al loro stato normale, si verificano assottigliamento e comparsa di microfratture nella struttura ad anello. La condizione dei dischi intervertebrali è fortemente influenzata dal modo in cui vengono ricevuti i nutrienti. In un adulto, non si verifica a causa di sottili capillari (come nell'infanzia), ma a causa dell'assorbimento di elementi in traccia dai muscoli adiacenti.

    Se il contenuto intervertebrale viene schiacciato eccessivamente, la sua nutrizione peggiora e quindi le sue condizioni peggiorano.

    Se non rimuovi l'impatto esterno sulle vertebre e sui dischi, allora c'è una sporgenza dei dischi. Le protrusioni sono dovute alla convergenza delle vertebre e alla forte compressione del disco intervertebrale. Il nucleo non resiste all'assalto e l'anello sporge oltre i confini della cresta. Questa "uscita" è chiamata protrusione del disco intervertebrale.

    Tipi di sporgenze dei dischi vertebrali

    La classificazione della protrusione del disco si basa sulla posizione del disco spinale danneggiato. Ognuno di loro è accompagnato da alcuni sintomi della malattia.

    • Violazione nella regione cervicale. Abbastanza una malattia frequente causata dalla ristrettezza della colonna vertebrale nell'area descritta. Il dolore è causato anche dalle più piccole violazioni dello stato naturale della colonna vertebrale. Sintomi di protrusione dei dischi del rachide cervicale - dolore, accompagnato da emicranie, attacchi di pressione crescente o decrescente, cerchiatura della testa. Questo tipo di malattia senza l'intervento di specialisti può influenzare in modo significativo il corpo.
    • Disturbi nella regione lombare. Il tipo più comune di sporgenza delle vertebre. Il lombo è la parte più mobile della schiena, vivendo allo stesso tempo carichi considerevoli. Quando il disco lombare "emerge", la vittima avverte dolore acuto quando si piega, difficoltà ad alzarsi dalla posizione prona, una certa debolezza nelle gambe. La radicolite della vita appare, la funzione di urinazione soffre.
    • Protrusione intervertebrale della colonna vertebrale nella regione toracica. Questa zona è meno esposta allo stress, quindi il tipo di malattia è meno comune. Sintomi di protrusione - dolore e difficoltà a breve termine nel movimento della schiena e dell'addome, intorpidimento delle costole.

    Oltre a dipendere dalla posizione del disco interessato, ci sono tipi di sporgenze del disco a seconda del lato in cui l'anello è schiacciato oltre i confini vertebrali.

    • La protrusione centrale (mediale) del disco procede verso il canale spinale, che si trova al centro. Sebbene la malattia non si manifesti, è pericolosa poiché può colpire il midollo spinale.
    • Sporgenza laterale fibrosa (laterale). Le particelle dell'anello sporgono dal lato delle vertebre. In questo caso, i nervi spinali possono essere sottoposti a pressione. Un tipo raro di malattia (circa il 10% dei casi).
    • Colonna vertebrale laterale posteriore. Il tipo più comune. L'anello sporge oltre le vertebre nella direzione della schiena e lateralmente. C'è una pressione sui nervi e su altre parti del midollo spinale. I sintomi della malattia si verificano con qualsiasi effetto sulle terminazioni nervose.
    • Violazione della colonna vertebrale posteriore si verifica quando estrusione dalla zona addominale alla schiena. L'effetto più forte sulle terminazioni nervose è questo tipo di protrusione. Sintomi: dolore, dismotilità, diminuzione della sensibilità. Gli organi dell'apparato urinario e genitale soffrono.

    Metodi diagnostici

    Quando il paziente contatta il paziente, il medico usa vari metodi per stabilire una diagnosi di protrusione del disco. Il trattamento è più accuratamente prescritto dopo la tomografia, basato sul tipo di risonanza magnetica del moto delle particelle. Lo studio non è facile, non ha un effetto significativo sul corpo. Secondo i risultati dello studio, il medico riceve un quadro completo della malattia - la dimensione della protrusione, la dimensione della colonna vertebrale, il grado di infiammazione della zona interessata.

    Si nota che la tomografia con l'aiuto della tecnologia informatica non fornisce risultati accurati dell'esame. Pertanto, nella diagnosi e nel trattamento delle protrusioni della colonna vertebrale, utilizzare metodi affidabili e comprovati.

    Come curare la protrusione

    Spesso, molte persone non sanno cosa sia una protrusione di dischi. Pertanto, eventuali sensazioni di disagio nella parte posteriore o disturbi a breve termine nel corpo sono associati a fatica o esercizio eccessivo. Ma nel caso della malattia descritta, un semplice riposo non darà sollievo dalla malattia. È necessario ricorrere all'intervento di specialisti, capire cosa trattare e come sbarazzarsi della protrusione. Nella colonna vertebrale, viene posta la base del corpo e qualsiasi violazione in esso influisce sul benessere generale di una persona, in particolare sulla sporgenza dei dischi intervertebrali. Un trattamento tempestivo accelererà il recupero in larga misura.

    Una persona che ha imparato a conoscere la sporgenza dei dischi spinali si occupa della domanda, può essere curata la protrusione? La risposta inequivocabile in ogni situazione specifica sarà sua, ma nella maggior parte dei casi il disturbo è curabile. Tutti i tipi di trattamento possono essere raggruppati come medici, folk e complessi.

    Con l'aiuto di medicine

    La sporgenza del disco intervertebrale si verifica principalmente con l'infiammazione delle terminazioni nervose e la rigidità dei muscoli spinali. Dopo l'esame, vengono spesso prescritti farmaci antinfiammatori, come Diclofenac, Ibuprofen e molti altri. Per alleviare il dolore acuto, i farmaci vengono somministrati per via intramuscolare e per diversi giorni vengono prescritti sotto forma di compresse. La guarigione spinale è un processo che richiede tempo.

    Il rilassamento del tessuto muscolare si verifica a causa di farmaci miorilassanti, eliminando lo spasmo.

    Unguenti e gel hanno un grande effetto. Riscaldano il tessuto, fornendo un effetto rilassante. La combinazione di effetti esterni (unguenti) e interni (compresse) darà il miglior risultato. La protrusione vertebrale viene trattata con un intervento chirurgico, ma si tratta di una misura della gru, che viene utilizzata solo in situazioni di emergenza.

    Trattamento popolare

    Nella domanda su come trattare la protrusione discale, aiutare la medicina tradizionale. Hanno lo scopo di rimuovere l'infiammazione nel sito di lesioni e relax. Di seguito sono riportati esempi di ricette.

    • Tintura d'aglio Tritare 150 g di aglio e mescolare con 250 ml di vodka. Insistere 10 giorni. Fai le compresse per la notte.
    • Ricetta della cipolla indiana. Questa pianta può essere trovata spesso sugli amanti dei davanzali delle finestre dei rimedi domestici. Otteniamo la pappa dalla cipolla, passando attraverso un tritacarne. Aggiungi il miele in un rapporto 1: 1. Ci strofiniamo nella zona dolente ogni giorno.

    fisioterapia

    I metodi più comuni di trattamento della protrusione dei dischi intervertebrali sono volti a combinare diversi tipi, come i corsi di massaggio e la ginnastica. Spesso, quando si tratta di una malattia, i metodi di influenza fisica sulla colonna vertebrale - stretching, stretching della colonna vertebrale su dispositivi speciali, indossando corsetti - aiutano. I disordini spinali nell'area del collo vengono trattati applicando l'invenzione del nome Shants.

    È consigliabile che al paziente venga diagnosticata una "protrusione discale" nei sanatori e nei resort, dove vengono utilizzati diversi tipi di bagni e fanghi terapeutici.

    La colonna lombare colpita spesso richiede che il paziente si sdrai per 2-3 giorni. Calore secco consigliato Come il paziente è nominato contenuto speciale di ginnastica e l'impatto di elettroforesi. I complessi di fisioterapia medica sono raccomandati per tutti i pazienti in cui si trova la protrusione del disco intervertebrale. Questi esercizi rafforzano i muscoli della schiena, che meglio mantengono le vertebre nella posizione desiderata. I cambiamenti nel disco spinale possono essere trattati molto bene, è necessario consultare uno specialista ai primi sintomi.

    Protrusione circolare del disco, che cos'è?

    Protezioni posteriori del disco

    In questo video, imparerai come allenarti correttamente, a seconda del tuo livello di preparazione e della risposta del corpo all'esercizio fisico:

    Riepilogo del video di testo:

    Oggi voglio parlare della frequenza ottimale dei tuoi allenamenti. Ho spesso domande - "Come affrontare in modo ottimale? Quante volte al giorno? Quante volte alla settimana? Dipende da due fattori.

    1. Il primo è il livello di sviluppo fisico, il livello di forma fisica.
    2. Il secondo è la difficoltà degli esercizi.

    Capiamo a turno.

    In questo video imparerai perché il restauro di un'ernia e dell'osteocondrosi dovrebbe essere lo stesso?

    Riepilogo del video di testo:

    "Osteocondrosi e ernia spinale sono uguali o no?"

    Spesso ricevo queste domande: "È possibile fare questo esercizio con l'osteocondrosi, e può essere fatto con un'ernia?" E così che non ci sono tali differenze, lasciatemi spiegare un po '.

    11 ottobre 2017

    In questo video, imparerai come un raffreddore influisce sul tuo corpo e quando puoi iniziare ad allenarti?

    Riepilogo del video di testo:

    Oggi voglio rispondere a una delle domande frequenti che mi vengono rivolte soprattutto in primavera e in autunno.

    Il fatto è che durante questi periodi dell'anno le persone spesso soffrono di malattie catarrali e quindi tali domande vengono da me:

    "È possibile fare ginnastica per rafforzare i muscoli della schiena, del collo, dell'addome, delle articolazioni, se sento che ho preso un raffreddore o quando la temperatura è aumentata o un naso che cola è apparso? È possibile o no? "

    Comprendiamo in ordine.

    11 ottobre 2017

    In questo video, imparerai come bere le vitamine e quali sono i migliori da scegliere?

    Riepilogo del video di testo:

    Recentemente ho ricevuto una domanda dal mio follower su Instagram:

    "Si prega di avvisare eventuali vitamine, cosa è meglio prendere?"

    E oggi voglio dare brevemente qualche consiglio sull'uso delle vitamine. Il fatto è che non hanno bisogno di essere costantemente utilizzati come additivo artificiale aggiuntivo.

    Hai bisogno di vitamine?

    15 settembre 2017

    D'accordo, hai sentito ovviamente un consiglio del genere. Abbiamo identificato la protrusione, l'ernia nella colonna lombare, diagnosticato "osteocondrosi" e raccomandato di evitare l'attività che può gravare sulla colonna vertebrale.

    Cioè, è vietato:

    • Piegarsi;
    • Sollevare il peso più di 3-4 kg;
    • Portare borse pesanti;
    • Non praticare il fitness e non andare in palestra;
    • Indossare tacchi per le donne;
    • Andare in bicicletta

    In altre parole, ciò significa eliminare completamente il carico sul corpo e trasformare la tua vita in restrizioni continue. Cioè, trasformarti in un invalido e proibirti di vivere una vita normale?

    O ancora impari ad adattarti alla vita con l'osteocondrosi e fai ciò che ti piace e vuoi fare?

    Analizziamo in ordine:

    15 settembre 2017

    Ora sono a Mosca per lavoro e ho deciso di registrare per voi una piccola recensione video del mini-cuscino, che ora mi accompagna in tutti i miei viaggi.

    Di regola, i cuscini negli hotel e negli appartamenti, a disagio. O troppo piatto o troppo alto (che è anche peggio).

    Pertanto, se ti preoccupi della salute del rachide cervicale e allo stesso tempo dormi periodicamente lontano da casa, un cuscino del genere sarebbe l'opzione ideale.

    Questo è un cuscino di FABE, sul quale ho scritto un grande articolo sui cuscini e ho girato un'intera serie di video che possono essere visualizzati qui.

    Guarda la mia recensione video qui:

    Se ti piace, e vuoi anche ordinarlo, usa questo codice promozionale speciale per ottenere Sconto del 10% su questo cuscino (e su qualsiasi altro dal loro catalogo) - bonina10

    Pensa a un terzo delle nostre vite che trascorriamo in un sogno. E se, quando siamo svegli, possiamo controllare la posizione del nostro collo a scapito dei muscoli, poi in un sogno siamo completamente rilassati.

    Pertanto, se ti preoccupi veramente della tua salute, oltre all'attività fisica diurna, devi stare molto attento quando scegli un posto dove dormire, un letto, materassi, cuscini, ecc.

    In passato, quando viaggiavo, mi svegliavo spesso con il torcicollo e il dolore alla testa. Fino a quando ho trovato questa versione del cuscino per me stesso, che ora è sempre con me, e allo stesso tempo non occupa molto spazio nella valigia o nel bagaglio a mano!

    La postura è il perfetto equilibrio tra tutti i muscoli del corpo, che garantiscono la corretta posizione fisiologica del collo, delle spalle, delle scapole e del torace.

    Ma se almeno in un punto c'è uno squilibrio di questo equilibrio, cominciano a formarsi diversi problemi con la postura. E la prima cosa che appare è una fessura.

    Tutti sanno che aspetto ha un uomo curvo:

    le spalle si spostano in avanti e in avanti, il torace è bloccato, la testa si inclina in avanti e in basso. Oltre al fatto che una tale violazione della postura non sembra vincente, è anche la causa dello sviluppo di osteocondrosi e dolore alle articolazioni della spalla.

    Pertanto, la curvatura deve essere corretta e ripristinare una postura bella.

    Protrusione del disco - cause, sintomi, profilkatika e trattamento

    I. Qual è la protrusione dei dischi

    La protrusione del disco intervertebrale è un processo patologico nella colonna vertebrale, in cui il disco intervertebrale sporge nel canale spinale senza rompere l'anello fibroso. Non è una malattia indipendente, ma una delle fasi dell'osteocondrosi, seguita da un'ernia. Il più spesso localizzato nella regione lombare e meno - le regioni cervicali.

    In effetti, la sporgenza dall'ernia si distingue per la condizione dell'anello fibroso, che limita e sopprime il nucleo pulpare del disco intervertebrale. Se questo anello preserva l'integrità e la struttura del disco non si rompe, allora ha luogo la protrusione. Se l'anello è rotto e parte del disco è caduto, è un'ernia.

    Ci sono molte ragioni per la distruzione dell'anello fibroso - sollevamento pesi, mancanza di sforzo fisico, sovraccarico fisico e psicologico, stress nervoso, superlavoro, mancanza di oligoelementi (condroitina, glucosamina, calcio...), osteocondrosi, scoliosi, cifosi e altre malattie. ) - formato come risultato della rottura dell'anello fibroso del disco intervertebrale, attraverso il quale parte del nucleo gelatinoso si gonfia.

    La sporgenza dei dischi intervertebrali (PMD, dal latino "protrudere" - "speak out.") È chiamata protrusione del disco intervertebrale oltre il midollo spinale senza rompere l'anello fibroso.

    La protrusione discale è una delle forme più comuni di disturbi distrofici e lo stadio iniziale della formazione di un'ernia nel disco intervertebrale. In tutte le fasi dello sviluppo della malattia, le fibre interne dell'anello fibroso sono danneggiate. Ma non c'è spazio nel guscio esterno. Quando questo anello va oltre il disco intervertebrale, formando una sporgenza. La dimensione della sporgenza è da 1 a 5 mm. Un rigonfiamento di 1-3 millimetri è ancora considerato non pericoloso e il più delle volte non dà sintomi. Ma quando il nucleo polposo sporge oltre l'anello fibroso per una distanza di 5 millimetri o più, la protrusione provoca disagio al paziente. Di conseguenza, l'irritazione (compressione) delle radici nervose si verifica e il dolore si verifica, che è di natura non permanente (intermittente), che è spiegato dal diverso grado di irritazione del nervo in diverse posizioni del corpo. Poiché il principale pericolo di rigonfiamento o prolasso del disco è la compressione del midollo spinale e l'entità della protrusione può essere significativa, è quasi altrettanto pericolosa dell'ernia.

    II. Cause della protrusione del disco

    Molto spesso, questa patologia (PMD - protrusione del disco intervertebrale) si verifica nella colonna lombare, che è spiegata dal fatto che questo dipartimento rappresenta il carico maggiore. Il meccanismo di formazione della protrusione consiste principalmente in cambiamenti distrofici dell'anello fibroso del disco, che porta alla sua graduale fessurazione, perdita di elasticità e appiattimento. Le violazioni colpiscono il nucleo polposo, che disidrata e perde volume, e quindi sotto la pressione dei corpi vertebrali comincia ad andare oltre la sua posizione normale. La linea di fondo è che i dischi intervertebrali non hanno vasi sanguigni: ottengono tutti i nutrienti attraverso la diffusione dai tessuti adiacenti. Se per qualche ragione la diffusione non si verifica (ad esempio, a causa della mancanza di sforzo fisico), il disco intervertebrale inizia a "morire di fame", che è ciò che provoca la comparsa di processi degenerativi.

    La ragione della protrusione del disco spinale, in primo luogo, è l'osteocondrosi, quando c'è carenza di acqua, oligoelementi e amminoacidi. In senso generale, la protrusione si forma a causa dell'osteocondrosi e porta a un deterioramento dell'elasticità dei dischi e ne riduce l'altezza.

    I seguenti fattori possono provocare lo sviluppo di PMD:

    • L'osteocondrosi causata da cambiamenti correlati all'età è la causa principale della protrusione del disco;
    • Lesioni spinali;
    • Curvatura della colonna vertebrale - iperlipidosi, scoliosi, cifoscoliosi;
    • Predisposizione genetica;
    • sovrappeso;
    • Carichi inadeguati e eccessivi sulla colonna vertebrale;
    • Posizione errata durante il sollevamento pesi;
    • Postura scorretta;
    • sovrappeso;
    • Sviluppo insufficiente della struttura muscolare;
    • Violazione dei processi metabolici nel corpo;
    • L'età cambia;
    • Gravi processi infettivi nel corpo.

    Il carico sulla colonna vertebrale dipende in gran parte dalla posizione del corpo. Ad esempio, quando si solleva in posizione piegata, la sua pressione sulla colonna lombare è 10 volte il suo peso. E se pensi che la pressione massima sulla colonna lombare si manifesti stando in piedi, ti sbagli! Infatti, con un peso medio, in posizione eretta, è 70-80 kg, e in posizione seduta - 140 kg, cioè il doppio! La pressione sul bordo del disco aumenta di 11 volte! Questo dimostra quanto sia dannoso uno stile di vita sedentario e quanto contribuisca alla formazione della protrusione discale.

    III. I sintomi della protrusione del disco

    Di norma, molti casi di protrusione sono asintomatici, specialmente all'inizio della sua formazione. Ma in assenza di una dovuta attenzione, questo è irto di gravi conseguenze. La protrusione è una fase iniziale dello sviluppo di un'ernia del disco.
    Come determinare i sintomi della malattia "asintomatica"?

    Come abbiamo detto, la protrusione può svilupparsi a lungo senza la comparsa dei sintomi. Solo nel momento in cui la protrusione "arriva" alle terminazioni nervose più vicine compaiono i sintomi caratteristici di questa malattia. Allo stesso tempo, il dolore può essere piuttosto debole all'inizio e il paziente lo ignorerà "con successo". Ma dopo un giorno o due, il dolore si intensificherà e inizierà a disturbare seriamente la persona.

    I sintomi della "protrusione" della malattia dipendono dalla sua dimensione e posizione. È l'intensità dei sintomi che indicano la vera causa e la gravità della malattia.

    Sintomi caratteristici che consentono di sospettare la presenza di protrusione:

    • dolore acuto o cronico nel collo, nella regione lombare o nella regione toracica;
    • dolore irradiante o migratorio;
    • sciatica;
    • indebolimento del sistema muscolare e perdita di elasticità muscolare;
    • disturbi della sensibilità negli arti superiori e inferiori (formicolio, "gattonare", ecc.);
    • rigidità e sensazione di bruciore nella colonna cervicale, toracica o lombare;
    • mal di testa, vertigini, riduzione della vista e dell'udito.

    MA. I sintomi della protrusione discale sono piuttosto individuali. Dipende dalla posizione e dalla causa del danno al disco. Pertanto, per un trattamento efficace, deve essere effettuata una diagnosi accurata utilizzando tecniche di neuroimaging (RM o TC) per differenziare da altre malattie che producono sintomi simili.

    Si distinguono le seguenti manifestazioni di protrusione, in gran parte dovute alla localizzazione e alla natura della protrusione:

    1. Sporgenza del disco nel rachide cervicale

    La colonna cervicale è molto mobile ed è responsabile della stabilità della posizione della testa e dell'elasticità dei movimenti del collo. In questa parte della colonna vertebrale ci sono sette vertebre, tra le quali sono dischi intervertebrali. Quando i dischi si consumano, appaiono protrusioni che possono causare la compressione del midollo spinale o delle radici. Le protrusioni nella regione cervicale sono soggette allo sviluppo di complicazioni, provocano sovraccarico della colonna vertebrale e lo sviluppo di protrusioni multiple (e successivamente ernie intervertebrali).

    • dolori locali nel collo di natura acuta o cronica;
    • mal di testa, vertigini;
    • mobilità limitata del collo;
    • dolore che si irradia lungo il braccio;
    • formicolio, intorpidimento alla mano;
    • debolezza muscolare nella spalla e nel braccio.

    I pazienti possono essere trattati per anni da altri disturbi, e la protrusione che non viene rilevata in tempo progredirà gradualmente e può portare alla disabilità.

    2. Sporgenza del disco nella colonna vertebrale toracica

    Le protrusioni nella colonna vertebrale toracica sono piuttosto rare. Il fatto è che la mobilità delle vertebre nella regione toracica è molto inferiore a quella cervicale o lombare, e quindi la possibilità di un'eccessiva esposizione ai dischi è molto inferiore. Tuttavia, tuttavia, una certa quantità di movimento è ancora presente e possono comparire protrusioni durante la degenerazione del disco.

    Sono possibili i seguenti sintomi:

    • rigidità alla schiena o indolenzimento;
    • disagio, dolore acuto o cronico nella colonna vertebrale toracica;
    • dolore nello spazio intercostale o tra le scapole, nevralgia intercostale;
    • disturbi della sensibilità (intorpidimento, formicolio al petto e all'addome);
    • violazione del lavoro degli organi situati nel torace e nella cavità addominale (fegato, cuore, ecc.);
    • indebolimento dei muscoli addominali.

    La sintomatologia della malattia dipende dalla posizione della protrusione e dal grado del suo impatto sulle fibre e sulle radici nervose vicine.

    3. sporgenza del disco nella colonna lombare

    Le protrusioni più frequenti si verificano nella colonna lombare. Questa parte della colonna vertebrale soffre molto spesso a causa di un grande carico (il centro di gravità del corpo si trova nella regione lombare) e una grande ampiezza di movimenti. Di conseguenza, i dischi lombari sono più soggetti a danni e alla comparsa di sporgenze. La situazione è aggravata da processi degenerativi legati all'età.

    Quando la protrusione del disco intervertebrale irrita le strutture spinali vicine e c'è un sintomo caratteristico:

    • mal di schiena acuto o cronico;
    • dolore alla schiena, trasformando i glutei e la gamba;
    • rigidità e dolore nell'area lombosacrale;
    • radicolite lombo-sacrale;
    • debolezza dei muscoli e delle cosce del polpaccio;
    • irradiazione del dolore in una o entrambe le gambe;
    • piedi freddi;
    • violazione della sensibilità (intorpidimento, formicolio, sensazione di "pelle d'oca strisciante") negli arti inferiori, nella regione pelvica e nell'inguine;
    • in rari casi - violazioni degli organi urinari e riproduttivi.

    Come puoi vedere, la maggior parte dei sintomi sono di natura neurologica e sono associati alla compressione delle radici del midollo spinale. Questo è ciò che causa dolore lungo tutto il nervo, che è compresso.

    IV. Fasi di formazione di protrusione

    La protrusione del disco intervertebrale (PMD) nella pratica clinica è molto più comune dell'ernia (prolasso), perché, in effetti, è il suo stadio intermedio dopo il quale, in seguito all'eruzione del disco intervertebrale, si rompe l'anello fibroso e il prolasso del nucleo pulpare nel canale spinale.

    La formazione della protrusione del disco è piuttosto lunga e consiste in tre fasi successive:

    1. Al primo stadio, a seguito di processi degenerativi, viene distrutto fino al 70% della struttura del disco intervertebrale. Si appiattisce, perde elasticità, appaiono crepe nella membrana fibrosa. La resistenza nel disco aumenta gradualmente e la sua base, il nucleo pulpare, si sposta lentamente verso il lato con minore resistenza. In questa fase, la persona avverte dolore, tuttavia, il disagio è locale, c'è uno spasmo muscolare moderato, possono verificarsi cambiamenti statici-dinamici.
    2. Al secondo stadio inizia la formazione della protrusione del disco - questa è la rete della protrusione del disco intervertebrale stessa. Il nucleo polposo si muove dal centro verso il bordo, a causa del quale le fibre dell'anello fibroso sono allungate. Il prolasso raggiunge i 2-3 mm, causando dolore intenso e marcato disagio nell'area del disco danneggiato. In questo caso, c'è una violazione della sensibilità, una leggera asimmetria dei riflessi. La sindrome del dolore diventa più intensa, le sensazioni spiacevoli si diffondono non nelle aree vicine. La sindrome muscolo-tonica e i disturbi dell'attività motoria sono moderati.
    3. Per la terza fase è caratterizzata da una significativa sporgenza del contenuto del disco. Questo è l'ultimo stadio che precede la rottura dell'anello fibroso e la formazione di un'ernia intervertebrale. Caratterizzato da dolore acuto, radiante e disturbi neurali neurali (ad es. Intorpidimento delle estremità).

    V. Come riconoscere la protrusione

    Le protrusioni del disco intervertebrale possono verificarsi sia nei bambini che negli adulti. I cambiamenti degenerativi-distrofici legati all'età nella colonna vertebrale portano in realtà al fatto che la vera ernia del disco intervertebrale nelle persone di età superiore a 40 anni si sviluppa abbastanza raramente (spesso hanno una protrusione del disco, che è spesso equiparata all'ernia). La protrusione del disco intervertebrale causa problemi in due modi. Oltre all'effetto meccanico sulle strutture nervose, i mediatori dell'infiammazione, che sono causati dall'irritazione chimica, escono dal disco attraverso microfessure. La combinazione di questi fattori porta a dolore, debolezza, intorpidimento della parte del corpo che questo nervo innerva.

    È molto importante prestare attenzione ai sintomi dolorosi alla schiena. Dopotutto, come spesso accade, spesso abbiamo dolore alla schiena dopo una giornata impegnativa o dopo uno sforzo fisico, e quindi viene percepito come qualcosa di normale e abituale. Ci sembra che sia proprio alla fine della giornata lavorativa qualcosa da qualche parte tira e si lamenta, fa male alla schiena. Pensiamo di essere semplicemente stanchi al lavoro, oberati di lavoro in campagna, seduti molto o in piedi da molto tempo. Per questo motivo, diagnostichiamo e auto-mediciamo in modo indipendente con sicurezza. Allo stesso tempo, purtroppo, dimentichiamo che se cerchi aiuto da uno specialista in tempo, puoi cavartela con semplici metodi di trattamento ed evitare molti problemi. Dopo tutto, la diagnosi definitiva può essere fatta solo da uno specialista dopo aver passato una diagnosi approfondita.

    I metodi di ricerca diagnostica mirano a differenziare la protrusione da altre malattie che presentano sintomi simili e ad identificare la causa della malattia. Prima di tutto, viene raccolta una storia dettagliata e viene effettuato un esame fisico del paziente. L'uso di speciali test manuali consente di determinare la disfunzione dei segmenti motori vertebrali, la violazione della postura, il tono muscolare alterato e la sensibilità alterata degli arti. Se si sospetta una protrusione o un'ernia intervertebrale, al paziente vengono prescritti ulteriori metodi di esame: RM, TC, radiografia, ecografia e alcuni altri - a discrezione del medico. Gli studi a raggi X aiutano a stabilire il grado di cambiamenti degenerativi e di deformazione. La risonanza magnetica (o CT) consente di visualizzare chiaramente la compressione dei fasci nervosi. Il grado di danno alle fibre nervose può essere valutato usando l'elettromiografia (EMG).

    VI. Classificazione delle protrusioni discali intervertebrali

    Tradizionalmente, le sporgenze sono classificate in base al tipo, al tipo di sporgenza e alla posizione.