Principale

Massaggio

Complicazioni dopo la sostituzione dell'anca negli anziani

trattamento delle articolazioni e della colonna vertebrale

  • malattia
    • Arotroz
    • artrite
    • Spondilite anchilosante
    • borsite
    • displasia
    • sciatica
    • miosite
    • osteomielite
    • osteoporosi
    • frattura
    • Piedi piatti
    • gotta
    • radicolite
    • reumatismo
    • Sperone calcaneare
    • scoliosi
  • articolazioni
    • ginocchio
    • brachiale
    • anca
    • gambe
    • braccia
    • Altre articolazioni
  • spina dorsale
    • spina dorsale
    • osteocondrosi
    • rachide cervicale
    • Dipartimento di Thoracic
    • Colonna vertebrale lombare
    • ernie
  • trattamento
    • esercizi
    • operazioni
    • Dal dolore
  • altro
    • muscoli
    • Bundles

Complicazioni dopo la sostituzione dell'anca negli anziani

Quando è necessaria la sostituzione delle articolazioni dell'anca e quali conseguenze può avere questo intervento?

I moderni metodi di produzione consentono di realizzare endoprotesi di alta qualità con una lunga durata. Con attenta attitudine alla loro salute, serviranno il paziente per più di una dozzina di anni.

Il punto importante è il rifiuto di cooperare con i medici del paziente stesso. Nei pazienti giovani, una dislocazione dell'endoprotesi non si verifica più spesso dell'1,2%, mentre nelle persone anziane la percentuale è più alta - 7,5.

Inoltre, le controindicazioni assolute includono l'incapacità di muoversi indipendentemente e la poliallergia. Tra le relative controindicazioni di cancro, insufficienza epatica, osteopatia (ormonale), obesità (III grado).

  • Coxarthrosis che deforma III grado;
  • La sua parte importante è il nodo di attrito. Consiste di due parti: la fodera (cavità articolare) e la testa endoprotesi sulla gamba, che è fissata nel femore. La longevità della protesi dipende dal materiale di cui è composta l'unità di attrito.
  • Le articolazioni dell'anca sono le più grandi e più caricate nel nostro corpo. Vivono lo stress costante e pertanto sono a rischio. Un segno di problemi iniziali è il dolore alle articolazioni dell'anca. Può verificarsi per vari motivi (dislocazione, caduta, malattia).
  • Sarà più facile per il paziente dopo l'operazione se può, seduto su una sedia, mettere il piede su un piccolo sgabello;
  • È molto importante che il paziente abbia un peso normale prima dell'operazione. Ciò può facilitare significativamente il periodo postoperatorio, ridurre il carico sull'articolazione, minimizzare le complicanze. Se lo sforzo fisico dovuto al dolore dell'articolazione dell'anca non è possibile, è indicata una dieta mirata a ridurre il peso a livelli normali.

I pazienti anziani, i medici raccomandano la cosiddetta fissazione del cemento usando uno speciale materiale polimerico che fornisce un attaccamento affidabile anche a quelle ossa che hanno già perso forza e densità.

La sostituzione dell'anca, il cui costo dipende dal materiale della protesi, viene eseguita in anestesia generale o spinale.

Allentamento dell'articolazione, che può essere accompagnata da dolore. L'eliminazione di questa complicanza è solo chirurgica.

  • La sostituzione delle articolazioni dell'anca (endoprotesi) è un'operazione che comporta la sostituzione completa della cartilagine e delle ossa malate con protesi artificiali costituite da una ciotola concava e una testa sferica. L'obiettivo principale di questo intervento chirurgico è di ridurre il dolore causato da varie malattie dell'articolazione.
  • Si sconsiglia ai pazienti di piegare la gamba ad un angolo maggiore di 90 °, per avvolgerla verso l'interno dopo l'installazione dell'impianto. La dislocazione della testa artificiale dell'articolazione può verificarsi anche durante la caduta. I sintomi sono simili a una lussazione articolare sana. Questo è un dolore acuto, gonfiore, posizione forzata della gamba operata e il suo accorciamento. Se il paziente non consulta un medico dopo la lussazione, la temperatura può aumentare a causa della comparsa di infiammazione.
  • Il paziente viene ricoverato in ospedale due giorni prima della data prevista per la chirurgia. In questo momento, tutte le procedure necessarie sono eseguite con il paziente, la terapia di supporto è prescritta o aggiustata se necessario. Il corso dell'operazione:
  • Coxartrosi post-traumatico (grave danno dell'acetabolo);
  • La sostituzione dell'anca è un'operazione complessa (sebbene la sua durata sia breve). Pertanto, un esame primario, la selezione di un'endoprotesi ottimale e la riabilitazione postoperatoria (l'uso dei FANS è necessario per prevenire il dolore severo) è molto importante.
  • Il motivo principale per cui viene indicata la sostituzione dell'articolazione è la coxartrosi.

È possibile creare un elenco di elementi che devono essere sempre alla portata del paziente: un telefono cellulare, occhiali, un libro, un elenco telefonico, medicine necessarie, acqua e un telecomando TV;

Alcuni pazienti si sentono più tranquilli se sanno che il sangue ideale è pronto per la trasfusione. E a volte il chirurgo può insistere su questo. Per questo, una riserva di sangue proprio viene creata in anticipo. Se per qualche motivo è impossibile, allora puoi trovare un donatore tra amici intimi e parenti in anticipo. Il sangue viene esaminato per varie infezioni e quindi congelato. In questa forma, il sangue può essere conservato in modo sicuro per circa un mese.

  • Le complicazioni dopo la sostituzione dell'endoprotesi sono possibili, ma si verificano molto meno frequentemente rispetto ad altri metodi di trattamento. In questo caso, l'attività motoria inizia a riprendersi già il giorno successivo all'intervento e, trascorso il periodo di riabilitazione, il paziente può camminare da solo, anche senza l'ausilio di stampelle.
  • Ma il principale pericolo di questo metodo è l'alta probabilità che le ossa non crescano insieme.
  • La sostituzione delle articolazioni dell'anca può portare a trombosi. Con una diminuzione del movimento sulla gamba operata, si può sviluppare una stasi ematica nelle vene. Per evitare ciò, al paziente non è permesso rimanere a lungo nello stato a lungo e viene prescritto anticoagulanti.
  • Quando viene eseguita l'artroplastica?
  • La sostituzione dell'anca migliora significativamente la qualità della vita del paziente, ma la testa articolare artificiale non è in grado di sostituire quella reale.

La preparazione per la sostituzione dell'endoprotesi consiste nell'effettuare l'anestesia spinale, la dissezione della pelle sull'articolazione operata, il taglio di tessuti molli e borse articolari. Successivamente, il chirurgo ottiene l'accesso al giunto distrutto.

Frattura del collo del femore negli anziani, endoprotesi nella clinica della FCS

Gonfiore del collo del femore o della testa.

Trattamento chirurgico

La decisione sull'operazione è presa dal medico e dal paziente. È importante spiegare al paziente che il rifiuto dell'operazione comporterà la disabilità e in alcuni casi completa immobilità. Il paziente deve essere consapevole che sono possibili complicazioni dopo l'artroplastica dell'articolazione dell'anca:

L'abrasione della testa articolare porta a dolore severo che non viene rimosso anche da farmaci anti-infiammatori non steroidei. Se ci sono animali energetici e di temperamento che vivono in casa, allora è meglio rimuoverli temporaneamente dalla casa per evitare la caduta del paziente.

Assicurati di riordinare i denti. Un dente affetto da carie è una potenziale fonte di infezione che può portare a complicazioni postoperatorie. Il medico prescrive i primi semplici esercizi il giorno successivo dopo l'endoprotesi, in seguito il complesso degli esercizi si espande e la loro intensità aumenta. Per 10 giorni, i pazienti sono in ospedale, sotto costante supervisione, dopo di che possono essere dimessi per ulteriore riabilitazione a casa.

Artroplastica dell'anca

Oggi, il trattamento chirurgico è il modo più razionale per riportare il paziente al lavoro. Ci sono due opzioni per la chirurgia:

L'ossificazione è l'impregnazione dei tessuti che circondano l'articolazione con sali di calcio. Questo fattore può limitare la mobilità delle articolazioni.

  • La sostituzione dell'anca viene eseguita per le seguenti malattie:
  • Per evitare la dislocazione, il paziente deve stare molto attento a non fare movimenti improvvisi, monitorare l'aspetto di sintomi allarmanti. È necessaria una visita sistematica dal medico.

Questo è seguito dallo stadio di dislocazione (svitamento) della testa del femore dall'acetabolo. Installazione del modello e del femore prossimale della segatura. Dopo di ciò, la testa segata del giunto viene rimossa, l'acetabolo viene lavorato con frese (preparato per l'installazione del componente acetabolare dell'endoprotesi). Il componente dell'acetabolo è fissato con cemento o con l'aiuto di viti. Quindi imposta il rivestimento.

In caso di frattura del collo del femore e necrosi asettica della testa (III - IV grado), è necessario anche un intervento chirurgico.

Il rischio di coaguli di sangue in vasi danneggiati;

reinserimento

Il meccanismo artificiale, che è installato nel corpo umano per varie indicazioni, è chiamato endoprotesi. L'endoprotesi è un'operazione difficile per rimuovere una porzione di osso distrutto e sostituirla con un impianto. La durata di una moderna endoprotesi è ampia (in media 15-20 anni). Alla fine di questo periodo, l'articolazione artificiale viene sostituita con una nuova (viene eseguita una procedura di re-impianto).

Il chirurgo deve essere informato di tutti i farmaci presi. Questo vale anche per le erbe medicinali.

Indicazioni per protesi d'anca

Osteoartrosi dell'articolazione dell'anca

1. Osteosintesi o riposizionamento.

Frattura dell'anca

Offset protesi. Può verificarsi durante l'esecuzione di determinati movimenti. Per evitare questa complicazione, i pazienti non devono incrociare le gambe e non piegarli nelle articolazioni dell'anca di oltre 80 gradi.

artrite

La lussazione viene ripristinata sotto anestesia (endovenosa o spinale). Dopo ciò, l'arto è fisso. Se non è possibile impostare correttamente la dislocazione, ricorrere all'operazione.

Preparazione per protesi

L'endoprotesi dell'articolazione dell'anca è inserita nel femore. Per fare questo, apri il canale midollare. Inoltre, è preparato per l'impianto con l'aiuto di osteoprofilatori. Nel foro preparato viene installata la parte femorale dell'endoprotesi. La testa è installata nell'acetabolo.

Dopo aver chiarito la storia e l'esame, vengono rilevate malattie croniche. Le controindicazioni assolute per l'endoprotesica sono le malattie sistemiche:

Grande perdita di sangue durante e dopo l'intervento chirurgico;

Durante le operazioni di sostituzione dell'articolazione dell'anca, vengono utilizzati due tipi di anestesia.

Alcuni farmaci dovranno essere cancellati in anticipo: alcune lesioni e le loro conseguenze, così come alcune malattie, portano al fatto che l'unica possibilità per una vita piena è la sostituzione dell'articolazione dell'anca.

I frammenti del femore con questo metodo vengono confrontati in modo tale da garantire il loro massimo contatto e quindi fissati con viti metalliche. Tali operazioni possono essere raramente raccomandate per le persone anziane, principalmente a causa della bassa probabilità di fusione ossea.

Come preparare la tua casa per il periodo postoperatorio

Cambia la lunghezza della gamba operata. Questa complicazione si verifica a causa del rilassamento dei muscoli che circondano l'articolazione. Questo problema viene risolto eseguendo esercizi fisici speciali.

  • Frattura dell'anca
  • La durata della vita delle endoprotesi moderne è più di 20 anni. Molti pazienti vivono senza problemi fino a 30 anni dopo l'intervento e non mostrano alcun reclamo. Tuttavia, prima o poi verrà richiesta la sostituzione del re-impianto: si tratta della sostituzione di un impianto usurato con uno nuovo.
  • Il chirurgo controlla come funzionerà l'arto (lo muove in diverse direzioni). Se tutto è normale, i tessuti molli vengono prima suturati, quindi le suture vengono applicate sulla pelle. Un tubo di drenaggio è installato per drenare il sangue possibile. La durata dell'operazione non supera le due ore, a seconda del grado di distruzione dell'osso dell'anca.
  • Cardiovascolare e broncopolmonare (nella fase acuta);
  • Un'infezione nel sito dell'installazione della protesi (la temperatura del paziente sale, si avverte dolore nell'area dell'articolazione operata, la pelle è iperemica);
  • L'endoprotesi può essere realizzata in titanio e leghe di acciaio (inossidabile), ceramica e plastica ad alta resistenza. La particolarità di questi materiali è la forza e, allo stesso tempo, la facilità di lavorazione. È piuttosto difficile fare un'endoprotesi di qualità, quindi c'è un controllo in ogni fase della produzione. Tutti i prodotti hanno il loro certificato di qualità.
  • Il farmaco allo stato gassoso entra nei polmoni attraverso una maschera speciale. Dopo che il paziente si è addormentato, viene inserito un tubo nelle vie aeree per la ventilazione meccanica. Attraverso vari sensori, l'anestesista monitora le condizioni del paziente durante l'operazione.
  • Come parte del recupero generale del corpo, è altamente consigliabile smettere di fumare prima di sostituire l'articolazione dell'anca. Questa misura aiuterà anche a prevenire le complicazioni.

La sostituzione dell'anca è indicata per alcuni tipi di lesioni e malattie delle ossa e delle articolazioni.

Anestesia durante l'intervento chirurgico

globale

Chirurgia sostitutiva dell'anca

regionale

L'operazione è più complicata dell'endoprotesi primaria, in quanto è necessario rimuovere la vecchia protesi, pulire l'acetabolo e il canale nell'osso dell'anca.

Il periodo postoperatorio è lungo. Il paziente può iniziare a muoversi nel primo giorno. Il secondo giorno la ginnastica leggera è consentita in posizione seduta. Puoi camminare con l'aiuto di un deambulatore già il terzo giorno. I punti vengono rimossi dopo circa due settimane. Per tutto questo tempo, il paziente riceve un trattamento completo con antibiotici e antidolorifici. Inoltre, possono essere prescritti trattamenti sintomatici, disturbi mentali e problemi con il sistema nervoso;

Rischio di sviluppare polmonite;

Il giunto artificiale può essere fissato con cemento a base di resina acrilica e una lega di cromo o cobalto o installato senza di esso.

Endoprotesi articolare di sostituzione o anca: preparazione per la chirurgia

Esistono due tipi di anestesia regionale: spinale, epidurale o una combinazione di essi. Durante l'operazione, il paziente è immerso nel sonno, ma si sveglia subito dopo la fine, senza provare alcun dolore.

Prima di tutto, è necessario che qualcuno sia sempre vicino al paziente dopo l'operazione. Inoltre, dovrai adattare la tua casa in modo tale da massimizzare la vita del paziente:

Questa malattia è una conseguenza del danneggiamento del tessuto cartilagineo dell'articolazione. Molto spesso, la cartilagine si usura con l'età, quindi questa condizione è tipica delle persone anziane. Meno comunemente, l'artrosi si sviluppa a seguito di un infortunio.

Cos'è l'endoprotesi?

In questo caso, l'osso danneggiato e i frammenti delle articolazioni vengono sostituiti da impianti, assicurando il completo ripristino della mobilità. Il metodo è altamente efficiente e consente di tornare rapidamente all'attività motoria.

Tipi e materiali di endoprotesi

Fondamentalmente, l'artroplastica viene eseguita secondo lo schema generale:

Interruzione del rifornimento di sangue all'articolazione dell'anca.

Il nuovo rivestimento nell'acetabolo sarà più, così come la testa dell'impianto.

Quando si è sdraiati sul letto, è importante mantenere un rullo stretto tra le gambe. Aiuta a mantenere la corretta posizione della gamba operata. Dopo la rimozione delle suture, il paziente viene dimesso. Nei 2 mesi successivi all'intervento, si raccomanda di limitare il carico sul piede. Devi camminare, ma con l'uso di stampelle o camminatori.

  1. Infezione a lungo termine nell'area dell'articolazione danneggiata (3 mesi o più);
  2. Dislocazione dell'endoprotesi (la durata del trattamento aumenta);

L'articolazione dell'anca protesica è divisa in due tipi:

Il tipo di anestesia è discusso con il paziente in anticipo. L'anestesista studia la storia della malattia, dialoga con il paziente prima dell'operazione, gli spiega il principio di azione e i possibili effetti collaterali da diversi tipi di anestesia, dopo di che, avendo tutte le informazioni necessarie, il paziente decide sul metodo di alleviamento del dolore durante l'intervento di sostituzione dell'articolazione.

Tutti gli oggetti necessari nella vita di tutti i giorni dovrebbero essere posizionati a distanza di braccio;

Nella vecchiaia, una tale frattura non può nemmeno unirsi. In questo caso, la sostituzione dell'articolazione non è solo un'opportunità per camminare, ma anche per vivere in linea di principio.

Come è il trattamento?

La chirurgia per sostituire le aree danneggiate con endoprotesi è il metodo più affidabile per il trattamento di una frattura dell'anca, specialmente nelle persone anziane, e in alcuni casi, come un significativo spostamento di frammenti o una frattura complessa, è l'unica opzione per recuperare la mobilità.

  • Un'incisione è effettuata sul lato o sulla parte anteriore della coscia.
  • Necrosi della testa del femore, che può essere causata dall'assunzione di determinati farmaci o dall'esecuzione di alcuni interventi chirurgici (ad esempio trapianti di rene).
  • Il reinnesto può anche essere necessario in caso di lesioni accidentali di un anca precedentemente operata. Pertanto, è molto importante fare attenzione che l'impianto duri il più a lungo possibile. La preparazione per il reimpianto non è diversa dalle protesi primarie. È più breve nel tempo, in quanto il medico curante ha già una storia completa.
  • La sostituzione dell'anca può essere complicata dalla dislocazione. Ci sono diversi motivi: le caratteristiche strutturali della testa articolare artificiale, il fattore umano (il paziente stesso è da biasimare), l'errore del chirurgo dovuto alla mancanza di esperienza (in particolare, l'operazione dietro di lui). A rischio sono:
  • Malattie acute delle navi degli arti;
  • Allentando (gambe o testa), il risultato è una frattura paraprotesica.

Sostituzione della testa articolare;

testimonianza

12 ore prima dell'operazione, nulla può essere mangiato, e per 7 nulla può essere bevuto. Sarà possibile mangiare per la prima volta dopo l'intervento chirurgico la sera dello stesso giorno.

  • Se la casa ha più di un piano, è necessario assicurarsi che tutto il necessario per una persona dopo l'operazione si trovi al primo piano;
  • L'infiammazione nell'articolazione può portare a effetti irreversibili. A volte una sostituzione dell'articolazione completa è l'unico modo possibile per ripristinare la mobilità di un paziente.
  • L'endoprotesi può essere:
  • Il tessuto cartilagineo o l'osso malato viene rimosso.

In questo caso, la sostituzione delle articolazioni dell'anca non viene eseguita immediatamente dopo la diagnosi. L'intervento chirurgico viene eseguito solo quando il dolore nelle articolazioni diventa permanente, contribuisce al deterioramento delle funzioni più semplici (camminare, salire le scale, ecc.) E non viene eliminato con l'aiuto degli antidolorifici più forti.

Controindicazioni

Le operazioni di articolazione aiutano pazienti disperati che soffrono di dolori persistenti e intensi per avere l'opportunità di muoversi indipendentemente, anche con una stampella o un bastone da passeggio.

  • Pazienti con frattura e displasia dell'anca;
  • Focus di infezione nel corpo (tra cui carie, tonsillite, sinusite);
  • Immediatamente dopo l'intervento, il paziente può avere la febbre. Questa è la risposta del corpo alla chirurgia. Pertanto, è necessario assumere antibiotici per 10 giorni dopo l'intervento.
  • Sostituzione del tessuto cartilagineo (con osso intatto).
  • A volte il paziente può manifestare nausea a causa dell'anestesia. Per tollerarlo non è necessario, è meglio cercare aiuto, e il medico prescriverà un farmaco per alleviare la nausea.
  • È meglio liberare spazio dai mobili non necessari e da altri oggetti al fine di fornire al paziente il movimento libero delle stampelle intorno alla stanza e tra loro;
  • La protesi dell'articolazione dell'anca nella maggior parte dei casi consente al paziente di garantire una vita assolutamente normale e piena.

Unipolare quando vengono sostituiti solo il collo e la testa del femore;

operazione

Viene eseguito l'innesto del manicotto.

  1. Ci sono dei rischi per questa operazione?
  2. La preparazione richiede un po 'di tempo. È necessario sottoporsi a un esame completo, in base ai risultati dei quali il medico farà una diagnosi e consiglierà il trattamento. Il metodo conservativo spesso non si giustifica, dal momento che è impossibile ripristinare l'articolazione distrutta con metodi medici o altri metodi non invasivi, il dolore aumenta con il passare del tempo.
  3. Sottoposti a precedente intervento chirurgico;
  4. Giovane età (quando lo scheletro è in fase di crescita);
  5. L'endoprotesi è diventata popolare a causa di frequenti lesioni delle articolazioni dell'anca. L'installazione degli impianti aiuta i pazienti a mantenere uno stile di vita attivo, a mantenersi ea lavorare. L'articolazione dell'anca protesica è indicata per le seguenti malattie:
  6. La seconda opzione è una priorità per i giovani attivi. Lascia intatto l'osso, in modo che tutte le funzioni motorie dell'articolazione siano preservate al massimo. Questa operazione è molto più facile che con l'installazione di un impianto completo, nel periodo postoperatorio il paziente non sente quasi dolore. C'è anche un'endoprotesi con una gamba accorciata. Permette di salvare una grande parte del femore del paziente, mantenendo saldamente come quello standard.

Sintomi di dislocazione dell'endoprotesi

È molto importante affidarsi al chirurgo e all'anestesista. Con una corretta preparazione e riabilitazione dopo l'intervento chirurgico, le complicanze non minacciano il paziente. E un atteggiamento positivo e il supporto di persone vicine prima dell'operazione e nel periodo postoperatorio possono fare miracoli.

  • Una sedia buona e duratura deve essere acquistata in anticipo, in cui il paziente si siede in modo che le ginocchia siano al di sotto dell'articolazione dell'anca, che gli consenta di alzarsi facilmente;
  • Al fine di evitare qualsiasi complicazione, è necessario preparare con cura per l'intervento di sostituzione dell'articolazione. Prima di un intervento chirurgico, devi sottoporti ad un esame completo del corpo. Tutte le malattie croniche sono prese in considerazione. Viene prescritto un ciclo di trattamento in modo che al momento dell'intervento il paziente sia il più sano possibile. La condizione in caso di ipertensione arteriosa, diabete mellito, disturbi emorragici è sicuramente corretta. L'anestesia adatta è selezionata.
  • Bipolare o totale se viene sostituito anche l'acetabolo dell'osso pelvico.

La cerniera della coscia è sostituita da una protesi artificiale attaccata all'osso della coscia.

Come con qualsiasi altro intervento chirurgico, ci possono essere complicanze nell'endoprotesi:

Il medico dovrebbe spiegare al paziente che le protesi delle articolazioni aiuteranno a liberarsi del dolore, daranno l'opportunità di vivere una vita piena.

Pazienti con ipermobilità delle articolazioni.

L'assenza del canale del midollo osseo dell'anca (se viene eseguita un'operazione per sostituire l'articolazione dell'anca).

Reendoprotezirovanie

Artrosi bilaterale unilaterale e bilaterale (II - III grado);

Per ogni paziente, l'endoprotesi viene selezionata individualmente.

La casa dovrebbe essere ispezionata, come se un bambino piccolo vivesse lì, i cavi, gli spigoli vivi, le superfici scivolose, le soglie nelle porte dovessero essere rimosse e una buona illuminazione dovrebbe essere fornita per tutta la casa, inclusi i corridoi;

Benefici dell'endoprotesi

Per facilitare il periodo postoperatorio, al paziente viene prescritta una ginnastica speciale. È importante avere braccia forti e muscoli del busto sviluppati. Non sarà facile imparare a camminare con le stampelle dopo l'intervento. Padroneggia questa abilità in anticipo.

Gli impianti vengono fissati con il metodo senza cemento o senza cemento. Il primo metodo è più adatto per i pazienti giovani, poiché in questo caso vengono utilizzate protesi con una struttura porosa, che sono collegate alle ossa senza fissativi aggiuntivi.

Una cucitura viene posizionata nel sito dell'incisione.

La penetrazione dell'infezione nella ferita chirurgica o nel luogo della protesi artificiale. Questo può manifestarsi come arrossamento, gonfiore e dolore nel sito chirurgico. Per prevenire tali complicanze, vengono prescritti antibiotici.

Complicazioni dopo la sostituzione dell'anca

Dolore all'anca, edema, infiammazione infettiva, allentamento della protesi, alterazione della deambulazione e zoppia non sono tutte complicanze dopo l'endoprotesi dell'articolazione dell'anca. La chirurgia per sostituire l'articolazione con un artificiale aiuta una persona a liberarsi di molti problemi, a ridurre il dolore, a tornare alla vecchia vita. Ma non sempre il periodo postoperatorio passa senza complicazioni.

È importante seguire correttamente le fasi del recupero, seguendo le raccomandazioni del medico, in modo che sia possibile ridurre i rischi di conseguenze negative.

Possibili complicazioni

Violazioni generali

Dopo l'endoprotesi delle articolazioni grandi, la reazione del corpo è imprevedibile. Le conseguenze pericolose sono rare, ma ci sono situazioni in cui il paziente si ammala e a questo punto è importante fornire il primo soccorso in modo tempestivo. Le complicazioni comuni includono:

  • Reazione allergica ai farmaci utilizzati durante l'intervento chirurgico. Se il paziente ha delle restrizioni sull'ammissione di determinati gruppi di farmaci, è importante informare il medico prima del trattamento chirurgico.
  • Interruzione del funzionamento del sistema cardiovascolare. La sostituzione dell'anca avviene in anestesia generale e se il muscolo cardiaco è debole, l'anestesia influisce negativamente sulle sue condizioni e può compromettere significativamente le prestazioni.
  • Problemi con le funzioni motorie derivanti dal rigetto della protesi del corpo, che è un soggetto alieno, causando una reazione corrispondente.
Torna al sommario

Dolore e gonfiore

Dopo un intervento chirurgico sull'articolazione dell'anca durante il periodo di riabilitazione, il paziente può presentare spiacevoli sintomi dolorosi che, con una terapia opportunamente scelta, dovrebbero presto svanire. Sarà possibile sbarazzarsi del disagio eseguendo esercizi di recupero. Ma quando l'arto fa male e la persona peggiora, il medico decide di sottoporsi a una revisione artroplastica delle articolazioni, perché spesso la protesi impropria e l'allergia al suo materiale diventano la causa del dolore.

Nel periodo postoperatorio in molti pazienti la gamba operata si gonfia. L'edema in questo caso è una conseguenza della ridotta circolazione sanguigna e dei processi metabolici nell'arto. Per evitare che ciò accada, si consiglia al paziente di assumere posture confortevoli durante il riposo e la veglia, che non interferiscano con il normale flusso sanguigno. È meglio rimuovere i farmaci diuretici fluidi in eccesso prescritti da un medico.

infettivo

Le complicazioni infettive e infiammatorie si riscontrano spesso anche nei periodi di riabilitazione tardiva, questo è dovuto alla riproduzione della microflora patogena, introdotta nella ferita durante le procedure chirurgiche. Le gambe del paziente si gonfiano e fanno male, pus e coaguli di sangue vengono emessi dalla ferita. La temperatura dopo l'operazione per sostituire l'articolazione dell'anca aumenta fino a 38 ° C e se il trattamento non viene avviato tempestivamente, le fistole si formano sul sito chirurgico.

Per prevenire complicazioni infettive, gli antibiotici vengono prescritti dopo l'intervento chirurgico.

Trauma al nervo o alla nave

Se il tessuto nervoso viene danneggiato, la gamba operata può parzialmente perdere la sua funzionalità. C'è una sensazione di bruciore e la sensazione che i "brividi" corrano sulla pelle. In caso di violazione dell'integrità delle navi, si verifica un sanguinamento interno, aumenta la probabilità di sviluppare trombosi venosa profonda embologenica e complicazioni infiammatorie.

Lunghezza diversa degli arti

Dopo l'endoprotesi, la simmetria TBS degli arti può essere violata. Questa complicanza è rara, è associata a una lesione da molto tempo al collo del femore. Se la tecnica di ricostruzione del tessuto osseo è stata disturbata, la lunghezza dell'arto malato cambia spesso. Se dopo l'operazione questo difetto è apparso, è corretto con scarpe ortopediche.

emorragia

Complicazioni comuni dopo la sostituzione dell'anca nelle persone anziane che assumono farmaci curativi per la ferita. Pertanto, al fine di evitare conseguenze pericolose, ai medici 4-5 giorni prima della procedura si raccomanda di interrompere l'assunzione di tali medicinali. Raramente, ma succede che il sanguinamento sia diventato la causa della negligenza del chirurgo.

tromboembolia

Questa è una menomazione pericolosa per la vita dopo l'endoprotesi, durante la quale si forma un coagulo di sangue nei vasi, che blocca il lume dell'arteria polmonare. Spesso tali situazioni finiscono nella morte. Per prevenire il tromboembolismo, dopo il trattamento chirurgico, il medico prescrive un corso di anticoagulanti come profilassi.

Dislocazione della testa della protesi e zoppia

Spesso la testa dell'endoprotesi assume la posizione sbagliata a causa di movimenti incuranti dell'arto, aumento dello sforzo fisico. Pertanto, dopo aver sostituito l'articolazione dell'anca o del ginocchio durante il periodo di riabilitazione, si raccomanda di camminare con cura sulle stampelle, sedersi lentamente su una sedia o sul letto, fissare la TBS e le ginocchia, usando una benda elastica. La limitazione può essere dovuta a:

  • Un vecchio arto o frattura del collo a causa della quale la gamba è diventata più corta dopo le protesi.
  • Atrofia del tessuto muscolare delle gambe a causa dell'immobilizzazione prolungata.
Torna al sommario

Allentamento della struttura

Questa situazione si osserva nei pazienti che non vogliono conformarsi alle raccomandazioni del medico, nel comportarsi correttamente durante il periodo di riabilitazione e nel migliore dei modi di utilizzare dispositivi e simulatori con i quali verranno ripristinate le funzioni dell'arto. A causa della mobilità attiva, l'uso precoce di una stampella e movimenti imprudenti, il design viene scosso, distruggendo le strutture ossee che si trovano accanto alla protesi.

Trattamento delle complicanze dopo l'artroplastica dell'anca

In caso di distruzione del tessuto osseo, allentamento della struttura e dislocazione dell'articolazione dell'anca mobile, viene mostrata la protesi di revisione. Se l'arto inferiore è gonfio, si forma una fistola nel sito della resezione e la temperatura dura per molto tempo dopo l'artroplastica dell'articolazione dell'anca, un ciclo di terapia antibatterica e procedure ausiliarie sono prescritti.

Per alleviare il gonfiore dopo l'artroplastica, aiuta le compresse fredde.

La terapia fisica contribuisce alla normalizzazione della nutrizione tissutale, eliminando i sintomi spiacevoli.

La terapia fisica normalizza l'afflusso di sangue e la nutrizione dell'area operata, che accelererà il recupero. Durante l'esercizio, il piede viene alternativamente teso, quindi le ginocchia si sviluppano, quindi il carico deve essere aumentato sull'articolazione dell'anca. Importante nel trattamento di successo è considerato una dieta. Il cibo deve essere equilibrato, pieno, arricchito con vitamine, micro e macro elementi.

Come prevenire le conseguenze indesiderabili?

Per prevenire le complicanze postoperatorie e remote, è importante seguire le raccomandazioni del medico, aumentare gradualmente e moderatamente il carico sull'arto, per controllare l'ampiezza dei movimenti della gamba operata. Visitando il bagno, seduti su una sedia e sul letto, è importante assicurarsi che l'endoprotesi non si pieghi troppo, altrimenti si verificherà una dislocazione. Se esegui con attenzione esercizi di riabilitazione, monitora le condizioni dell'arto e non ti sforzi di iniziare uno stile di vita attivo, sarai in grado di evitare complicazioni postoperatorie e articolazioni protesiche dell'anca.

Complicazioni dopo l'intervento chirurgico per sostituire l'articolazione dell'anca

Le conseguenze negative e le complicanze dopo l'endoprotesi dell'articolazione dell'anca (TBS) si verificano raramente, ma non sono comunque escluse. Nel periodo postoperatorio, il paziente può manifestare infiammazione con l'aggiunta di un'infezione batterica. A causa dell'inosservanza delle raccomandazioni del medico, si verificano distorsioni e fratture della protesi, formazione di coaguli e altri disturbi. Se dopo l'operazione sull'endoprotesi una persona si sente in peggioramento, non dovresti aspettarti che la situazione si normalizzi da sola. Solo un'assistenza medica tempestiva aiuterà a prevenire gravi complicazioni.

Cause di complicanze dopo artroplastica dell'anca

La sostituzione dell'anca è un'operazione difficile e traumatica, quindi non può sempre andare senza conseguenze negative. Al fine di ridurre il rischio di complicanze, durante il periodo di riabilitazione dopo l'artroplastica è importante seguire le raccomandazioni del medico. Nell'area di rischio di disturbi postoperatori sono:

  • anziani oltre i 60 anni;
  • soffre di patologie sistemiche, come il diabete, l'artrite, la psoriasi o il lupus eritematoso;
  • pazienti con una storia di fratture o lussazioni di TBS;
  • pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche;
  • violando i consigli e le raccomandazioni del chirurgo.

Negli anziani, le complicanze dopo l'artroplastica del ginocchio o dell'anca si sviluppano a seguito di caratteristiche fisiologiche. A causa del fatto che con l'invecchiamento del corpo, le strutture articolari diventano più sottili e collassano, gli anziani hanno più rischi di avere conseguenze negative. Giovani uomini e donne durante la riabilitazione dovrebbero usare strumenti speciali, perché camminare senza stampelle può causare distorsioni o fratture della protesi.

Tipi e sintomi

Infezione paraparrostetica

Se una persona ha la febbre dopo l'artroplastica dell'anca, vi è gonfiore, fistola purulenta e forte dolore all'anca, molto probabilmente un'infezione nella ferita durante l'operazione. Con questi sintomi, il medico prescrive antibiotici e aiuti, con i quali sarà possibile alleviare l'infiammazione. Se la temperatura dura a lungo e il paziente non consulta un medico e non prende alcuna misura, può ripetersi un'artroplastica ripetuta di revisione delle articolazioni grandi.

Dislocazioni e sublussazioni

Spesso si sviluppano in periodi di riabilitazione tardiva, quando il paziente ignora i limiti fisici e si rifiuta presto di muoversi con le stampelle. A causa dell'aumento del carico, il componente della coscia si sposta rispetto all'acetabolo, a causa del quale la testa dell'endoprotesi non coincide con il calice. L'area danneggiata si gonfia e fa male, la persona non può prendere alcune delle solite posture, la gamba perde la sua funzionalità, c'è zoppia.

Se il disagio ha appena iniziato a manifestarsi, è meglio visitare subito il medico, prima vengono prese le misure correttive, minori sono le conseguenze.

neuropatia

Se le fibre nervose sono state colpite durante l'operazione sull'articolazione dell'anca, si sviluppa la sindrome neuropatica. Questa complicazione può essere dovuta all'allungamento della gamba dopo l'installazione dell'impianto o alla pressione sulle terminazioni nervose dell'ematoma che si è formato. Il sintomo principale della neuropatia è una sindrome acuta da dolore che si estende a tutto l'arto inferiore. A volte sembra che il piede sia intorpidito o preoccupato di bruciare e di sentire la pelle d'oca correre sulla pelle. Con questi sintomi, è pericoloso sopportare il dolore e auto-medicare. Se vai da un dottore in modo tempestivo, sarai in grado di normalizzare la tua salute con l'aiuto di esercizi fisici, altrimenti non potrai fare a meno di un intervento chirurgico.

Frattura periprotesica

Dopo aver sostituito l'articolazione T B, l'integrità delle strutture ossee dell'anca può essere interrotta nel punto in cui è fissata la gamba dell'endoprotesi. Spesso questa è una conseguenza di una diminuzione della densità delle ossa pelviche o di un'operazione di sostituzione dell'endoprotesi eseguita male. Se si è verificata una frattura, una persona è preoccupata per il dolore grave, l'edema e la formazione di ematoma sul sito della lesione e la funzionalità dell'articolazione è disturbata.

tromboembolia

I primi giorni dopo l'endoprotesi, il paziente sarà parzialmente immobilizzato, a causa del quale il flusso sanguigno nelle vene e nelle arterie verrà disturbato. Ciò porta a un intasamento critico dei vasi sanguigni con un coagulo di sangue. Spesso la condizione non ha sintomi gravi, quindi è importante controllare la circolazione del sangue e non violare le raccomandazioni del medico durante le fasi di recupero postoperatorio. A volte durante la trombosi, il paziente osserva che l'estremità è dolorante e gonfia, e anche mancanza di respiro, debolezza generale e perdita di coscienza possono disturbare.

Altri effetti

Le complicazioni dell'endoprotesi possono essere molto diverse. Uno dei più comuni è il rifiuto del corpo dell'impianto. Dopo un intervento protesico, il corpo potrebbe reagire in modo inadeguato a materiale estraneo, a seguito del quale si verifichino reazioni infiammatorie e allergiche. Nel sito di impianto si formano gonfiore, suppurazione e fistole. Inoltre, una persona potrebbe sperimentare:

  • perdita di sangue;
  • allentamento della protesi;
  • zoppia;
  • dolore all'inguine;
  • gonfiore, a causa del quale le gambe si gonfiano in modo che il lavoro di articolazione sia completamente disturbato.
Torna al sommario

Trattamento delle complicanze

Se nei primi giorni dopo l'intervento cominciavano ad apparire i sintomi dell'infezione e nel sito di resezione compariva una fistola, il medico prescrive antibiotici, FANS e antidolorifici. Se si sospetta distorsioni, sublussazioni o fratture, è prevista una scansione MRI. Quando la diagnosi è confermata, viene eseguita un'artroplastica di revisione con la sostituzione della struttura distrutta con una nuova. Se le ginocchia, gli stinchi e i piedi si feriscono a causa di disturbi neuropatici, viene prescritto un ciclo di terapia fisica. Nei casi avanzati, il problema viene rimosso chirurgicamente. Per il tromboembolismo vengono prescritti farmaci e agenti trombolitici che riducono la coagulazione del sangue.

Prevenzione degli effetti negativi

Al fine di prevenire complicazioni dopo protesi dell'articolazione dell'anca, nelle fasi iniziali e in periodi remoti dopo l'operazione, è importante seguire le raccomandazioni del medico, per monitorare lo stato di salute. Il 2-3 ° giorno dopo l'artroplastica, è consentito sedersi sul letto, quindi su una sedia, ma non si deve caricare immediatamente il giunto dolente. Per 4-5 giorni puoi andare in bagno con due o una stampella. Eliminare la trombosi aiuterà la fasciatura elastica, che è avvolta intorno alle gambe per tutta la lunghezza. Successivamente seguirà il periodo di riabilitazione, durante il quale sarà necessario praticare regolarmente terapia fisica e ginnastica.

Un fattore importante che influenza le condizioni del paziente nel periodo postoperatorio è una corretta alimentazione. La dieta dovrebbe includere prodotti di origine vegetale, carne rossa e pesce, latticini e prodotti caseari, noci, frutti di mare, cereali, aspic. Un'alimentazione corretta ed equilibrata, oltre al recupero, aiuterà a controllare il peso corporeo, che è particolarmente importante nei primi mesi di riabilitazione, quando l'attività del paziente sarà limitata e aumenterà il rischio di guadagnare chili in più.