Principale

Menisco

Dislocazione congenita dell'anca: cause, sintomi, trattamento, conseguenze, raccomandazioni dei medici

Dislocazione congenita dell'anca si verifica in circa uno su ottomila bambini. La displasia dell'anca è un difetto anatomico, la cui essenza risiede nella deformazione di tutti i componenti del giunto mobile. Per questo motivo, vi è una dislocazione della testa del femore, diagnosticata alla nascita o pochi giorni prima. La patologia è abbastanza comune, questo tipo di danno rappresenta circa il cinque percento del numero totale di dislocazioni. Questo danno è l'argomento più discusso dell'ortopedia pediatrica. La dislocazione congenita dell'anca può essere curata con un metodo conservativo solo con la diagnosi precoce. Altrimenti, il recupero non si ottiene senza un intervento chirurgico.

Cos'è?

Per comprendere l'essenza, è necessario approfondire un po 'l'anatomia della struttura dell'articolazione dell'anca. Per cominciare, vale la pena notare che questo giunto mobile è formato dalla testa del femore e dall'acetabolo. Quest'ultimo è simile nella forma alla ciotola. Su tutta l'area dell'ammaccatura c'è un bordo cartilagineo, necessario per l'esecuzione delle funzioni di stabilizzazione. Ad esempio, tieni l'interno della testa della coscia e limita il movimento dannoso.

All'interno della cavità è riempito di tessuto adiposo e la testa è ricoperta di tessuto cartilagineo. Lascia un legamento, che è attaccato all'acetabolo, assicurando così la fissazione della testa. Sulla parte superiore del giunto è ulteriormente rafforzato dai muscoli e dalla capsula. Secondo la struttura anatomica, la testa della coscia si trova all'interno dell'acetabolo e viene tenuta lì durante qualsiasi movimento degli arti inferiori (corsa, camminata, esercizi ginnici).

La dislocazione congenita del femore appare quando le strutture descritte sono difettose. Il principale è che la testa non è fissata nella cavità, causando lesioni. Scegliendo i problemi anatomici più comuni, puoi fermarti al seguente:

  • La forma e le dimensioni dell'acetabolo sono irregolari, si appiattiscono e non possono funzionare normalmente.
  • Interruzione nello sviluppo del rotolo di cartilagine.
  • La debolezza congenita del composto mobile, la sua lunghezza anomala.

Perché c'è patologia

I fattori che causano la patologia non sono attualmente stabiliti in medicina. Ma gli esperti sostengono che esiste una connessione con alcuni eventi. Le cause della dislocazione dell'anca congenita possono essere:

  • Presentazione pelvica del feto nell'utero.
  • Dimensioni troppo grandi di un frutto.
  • Fattore di rischio ereditario se qualcuno da parenti stretti avesse una patologia simile.
  • Tossicosi durante la gravidanza nella futura mamma.
  • Ritardo nello sviluppo del feto.
  • Malattie ormonali durante la gravidanza, giovane età.

Se almeno uno dei casi sopra elencati è stato osservato durante il trasporto del bambino, è necessario fissare un appuntamento con l'ortopedico pediatrico. Idealmente, tutti i neonati dovrebbero essere mostrati a questo specialista per diagnosticare il problema nelle prime fasi ed eliminarlo. Questo processo sarà molto più facile se il trattamento viene avviato presto. Altrimenti, dovrai affrontare la dislocazione dell'anca congenita negli adulti.

classificazione

Esistono diverse divisioni di patologia, a seconda della natura della manifestazione e della gravità. Nel nostro materiale parleremo dell'ultima classificazione, cioè delle fasi della displasia dell'anca.

Esistono quattro tipi principali:

  1. Direttamente displasia. Ci sono prerequisiti per il danno, ma l'infortunio non è ancora avvenuto. In precedenza, questo tipo di malattia non era incluso nella classificazione, ma in seguito si è dimostrato che ignorare i sintomi poteva essere ignorato. Ad oggi, tale diagnosi è spesso trovata e trattata con successo.
  2. Predvyvih. Qui stiamo parlando dell'inizio del processo di deformazione. La capsula del giunto mobile è allungata e viene rilevato anche lo spostamento della testa. È necessario fare il minimo sforzo per rimetterlo. Se non fai nulla, il problema procede alla fase successiva.
  3. Sublussazione. C'è uno spostamento parziale della testa, a causa del quale il legamento è fortemente teso. Come nella versione precedente, puoi provare a impostarlo correttamente, ma le possibilità di successo sono significativamente ridotte.
  4. Dislocazione. In questo caso, possiamo parlare della completa discrepanza tra l'acetabolo e la testa del femore. Quest'ultimo è molto prevenuto, nella misura in cui supera i limiti della pausa. Per quanto riguarda le capsule dell'articolazione, sono troppo tese e tese. Un fatto interessante: secondo le statistiche, la dislocazione congenita della coscia destra è più comune della sinistra.

Sintomi principali

Come determinare la presenza di deformità in un bambino? Ci sono molti sintomi, ma non sono specifici.

In altre parole, è molto difficile per loro parlare con assoluta certezza della presenza di patologia.

Considerare i principali segni di dislocazione dell'anca congenita:

  1. Lunghezza diversa delle gambe del bambino. Per determinare questo, è necessario mettere il bambino sulla schiena, piegare le gambe alle ginocchia, spostare i talloni ai glutei. Tali azioni non complicate possono rilevare questo sintomo.
  2. Asimmetria delle pieghe della pelle su gambe e glutei. Per determinare questo fatto sarà più difficile. Per prima cosa è necessario esaminare attentamente il bambino sulla schiena e sulla pancia. Secondo le regole dell'anatomia, tutte le pieghe devono essere simmetriche e avere la stessa profondità. Se vedi una violazione, puoi sospettare la presenza della malattia. Tuttavia, questo sintomo è piuttosto inaffidabile, perché in alcuni bambini le pieghe sono distribuite in modo non uniforme. Pertanto, è necessario consultare un ortopedico per identificare la patologia e il suo trattamento.
  3. Restrizione di abduzione della gamba. Di tutti i segni di dislocazione dell'anca congenita, questo si trova di solito in seguito. Dopotutto, questa situazione può essere vista solo un mese dopo la nascita. È necessario controllare il sintomo spostando le gambe del bambino da un lato mentre si trova sul retro. Normalmente, gli arti inferiori sono allevati ai lati di novanta gradi. Se trovi un tale sintomo, questo non significa necessariamente che il bambino abbia una patologia, perché i muscoli del bambino non si sono ancora sviluppati a sufficienza.
  4. Fare clic. Questo è il sintomo più ovvio. Durante la retrazione delle gambe del bambino, si può sentire un clic sul lato. Ciò significa che la testa è scivolata dal fondo. La riduzione della lussazione dell'anca congenita si verifica solo dopo una diagnosi qualitativa. L'automedicazione non vale la pena, perché esacerbi la situazione. È meglio non intraprendere alcuna azione senza il consenso del medico.

diagnostica

È sufficiente sospettare una dislocazione congenita dell'anca sinistra o destra per procedere con le misure necessarie. È necessario diagnosticare in un complesso. Per cominciare, l'ortopedico conduce un esame visivo, durante il quale si può notare l'incoerenza con le norme del bambino. Raggi X e ultrasuoni forniscono un quadro completo della situazione. Il medico sulla base di questi studi può fare una diagnosi accurata e prescrivere un corso di terapia.

Va notato che secondo le regole, la radiografia viene eseguita per i bambini dai tre mesi di età. Ciò sarà spiegato dal fatto che l'ossificazione di alcune parti del bacino deve essere completata, altrimenti l'immagine sarà poco informativa. Se è necessario determinare la patologia nei bambini fino a tre mesi, utilizzare attivamente gli ultrasuoni. I vantaggi di questo metodo sono la sicurezza per la salute del bambino e il contenuto delle informazioni. L'ecografia può essere eseguita molte volte senza danneggiare il bambino, inoltre, questo studio con elevata precisione identifica questo problema.

complicazioni

Le conseguenze della dislocazione congenita dell'anca possono essere le più gravi, ma a condizione che la patologia non sia stata trovata in tempo e ignorato i sintomi. Ci saranno complicazioni o no, dipende anche dal corso e dal momento dell'inizio del trattamento. Se il problema non si risolve, la coxartrosi displastica si svilupperà in un paziente entro i venticinque anni. La vittima sarà costantemente tormentata dal dolore e ci saranno anche limitazioni di movimento nell'articolazione. La zoppia, che si sviluppa a tre o quattro anni, è anche causata da una dislocazione congenita trascurata dell'anca. Il piede torto congenito si riferisce anche alle patologie dell'apparato muscolo-scheletrico. Ma la dislocazione è la forma più grave.

Dai sintomi degli eventi peggiori, si può distinguere la presenza di sensazioni dolorose intollerabili e la completa immobilità degli arti inferiori. Pertanto, è necessario prendersi cura della propria salute, e quindi il rischio di complicanze è significativamente ridotto. Inoltre, una forma trascurata di patologia prima o poi porta alla disabilità. Dislocazione congenita dell'anca - una malattia grave che deve essere rimossa in breve tempo per evitare conseguenze spiacevoli in futuro.

Riduzione della coscia

La decisione su tale mini-operazione è presa dal medico curante. Può essere eseguito solo in quei casi se non ci sono anomalie anatomiche nella struttura dell'articolazione dell'anca. La riduzione della dislocazione si verifica solo con anestesia di alta qualità. L'opzione migliore sarebbe l'anestesia. Per quanto riguarda l'anestesia locale, non viene praticamente utilizzato a causa del basso livello di efficacia.

Esistono due metodi principali per ridurre l'anca:

  1. Il modo in cui Janelidze. Il paziente deve essere messo sullo stomaco, a faccia in giù, in modo che la gamba si blocchi. Un medico deve premere sul sacro, premendo così il bacino. Un altro dottore dovrebbe piegare l'articolazione del ginocchio con un angolo di novanta gradi e premere sulla fossa poplitea. Questo non viene fatto in modo brusco, ma senza intoppi, aumentando gradualmente la forza. Quando la carta sarà a posto, sentirai un suono distintivo.
  2. Kocher - Metodo Kefer. Qui il paziente deve essere posto sulla schiena. Uno dei medici dovrebbe fissare il bacino in una posizione in cui vengono premute le ossa iliache. L'altro ha bisogno di piegare la gamba dell'anca e del ginocchio delle articolazioni mobili ad angolo retto e di allungarsi verticalmente verso l'alto. Questo metodo è perfetto per ridurre la dislocazione inclinata anteriore.

La riabilitazione della lussazione congenita dell'anca è eccellente nel caso in cui l'articolazione sia corretta nel tempo. Questo processo non è difficile, ma non dovresti provare a eseguire questa azione da solo. Ci sono medici qualificati che fisseranno il giunto mobile in tempo utile, il che ridurrà significativamente i tempi di recupero.

Massaggio e ginnastica

Il trattamento della patologia in esame dovrebbe essere complesso, è la terapia più efficace. La ginnastica terapeutica e il massaggio sono parte integrante di questo sistema. Con l'aiuto di queste procedure, è possibile ottenere la stabilizzazione dell'articolazione mobile, ridurre la dislocazione, rafforzare legamenti e muscoli, nonché migliorare lo sviluppo fisico generale.

Il massaggio terapeutico è prescritto da un medico e solo i professionisti dovrebbero farlo. I genitori possono apprendere una semplice tecnica di massaggio tonificante ed eseguirla più volte al giorno, il che influirà favorevolmente sul trattamento della dislocazione dell'anca congenita. Le raccomandazioni dei medici sono ridotte al fatto che la procedura descritta deve essere presente nel corso della terapia. Di norma, dovresti eseguire una decina di sessioni al giorno.

Inoltre, il complesso dovrebbe includere ginnastica terapeutica. Qui, l'aiuto di uno specialista qualificato non sarà necessario, perché i genitori con un bambino possono facilmente imparare azioni semplici ma efficaci. Per cominciare, il chirurgo ortopedico mostrerà esattamente quali esercizi sono necessari e poi li ripeterà autonomamente a casa. È auspicabile che tali lezioni vengano tenute più volte al giorno. Se segui tutto il consiglio del medico, puoi curare la dislocazione dell'anca congenita in breve tempo. Come dimostra la pratica, la ginnastica terapeutica è di gradimento del bambino, specialmente quando la madre dà lezioni. Vale la pena notare che tutti gli esercizi dovrebbero essere eseguiti quando il bambino è sdraiato sulla schiena o sulla pancia. Perché non stare seduti o in piedi? La posizione verticale è pericolosa per questa patologia, perché la situazione può solo peggiorare.

Intervento chirurgico

La terapia conservativa per il trattamento della lussazione dell'anca si basa sul fissaggio delle gambe nella posizione corretta. Il bambino ha bisogno di raccogliere una gomma o un corsetto individualmente. I dispositivi di bloccaggio di questo tipo manterranno le gambe nella posizione desiderata, riducendo significativamente il carico sull'articolazione dell'anca. Tale terapia di solito dura non più di un mese.

Come già notato, ci sono sintomi caratteristici di dislocazione congenita dell'anca nei bambini. A seconda delle loro manifestazioni, il medico prescrive un corso di trattamento. Nelle situazioni più difficili solo una cosa aiuterà il paziente - la chirurgia. Si consiglia di eseguire un intervento chirurgico fino a cinque anni, quindi le possibilità di un recupero completo sono abbastanza grandi. Più vecchio è il bambino, più difficile sarà affrontare la malattia senza complicazioni.

Per i bambini che non hanno raggiunto l'adolescenza sono prescritti interventi intra-articolari con una cavità dell'acetabolo. Negli adulti, una cuffia dentata viene ricreata con un'operazione. È anche possibile protesi, ma questo metodo è usato solo in casi avanzati. Set analogico artificiale, se diagnosticata una dislocazione del collo del femore con una violenta violazione delle funzioni del giunto rotulea.

Dislocazione congenita dell'anca. reinserimento

Il periodo di recupero è molto importante per le ulteriori previsioni. Quasi sempre in questi casi, l'ortopedico prescrive la terapia funzionale. Vale la pena notare che il programma viene selezionato individualmente, a seconda della gravità della lesione, del metodo di trattamento, dell'età e delle caratteristiche anatomiche della vittima. Di solito il corso include un massaggio speciale, un allenamento fisico terapeutico e una fisioterapia. Da procedure specifiche, si possono distinguere elettroforesi con iodio, bagni terapeutici e applicazioni con ozocerite.

C'è una cosa come una fitta larga. Questo metodo è più rilevante per le misure preventive che per quelle terapeutiche. Il metodo è perfetto per l'uso se il bambino è a rischio. Ad esempio, secondo l'ecografia, viene determinata la presenza del primo stadio della malattia o viene osservata l'immaturità dell'articolazione. Le fasce larghe mantengono le gambe del bambino in stato di divorzio e questo aiuta a prevenire la malattia.

Prevenzione e prognosi

Come già notato, un risultato favorevole è possibile solo con diagnosi tempestive e trattamento di qualità. In altre situazioni, possono verificarsi complicazioni. La dislocazione congenita dell'anca ignorando i sintomi avrà un impatto negativo sulla salute generale. Malattie come osteocondrosi, scoliosi, postura scorretta, accorciamento di una gamba e piede piatto si riscontrano nella maggior parte dei casi.

Se parliamo di misure preventive, è difficile raccomandare qualcosa. La malattia nella maggior parte dei casi si sviluppa nei neonati. Se la patologia viene identificata ed eliminata nella prima infanzia, la prognosi sarà più favorevole. Tuttavia, non tutto è così roseo. Molte persone vivono con questo problema da molto tempo e non sono neppure consapevoli della sua esistenza. L'inferiorità anatomica è molto difficile da diagnosticare, perché la malattia è calma e con uno sforzo fisico moderato non si manifesta.

La complessità della dislocazione dell'anca congenita è che è quasi impossibile prevenire la patologia. Possiamo solo raccomandare che le donne durante la gravidanza ricevano una buona alimentazione, assicuratevi di assumere complessi vitaminici prescritti dai medici. Questo dovrebbe aiutare il corretto sviluppo del feto. Non appena compaiono i prerequisiti per un infortunio simile, dovresti iniziare immediatamente il trattamento. Solo in una situazione del genere la terapia sarà più efficace e il paziente sarà in grado di tornare a una vita piena.

Dislocazione congenita dell'anca

Dislocazione congenita dell'anca sono tra le malformazioni più comuni. Secondo i ricercatori internazionali, 1 su 7000 neonati soffrono di questa patologia congenita. La malattia colpisce le ragazze circa 6 volte più spesso rispetto ai ragazzi. Il danno unilaterale si verifica 1,5-2 volte più spesso che bilaterale. Non diagnosticata durante l'infanzia, la lussazione dell'anca si manifesta con la zoppia del bambino durante il primo tentativo di deambulazione indipendente. Il trattamento conservativo più efficace della dislocazione dell'anca congenita nei bambini durante i primi 3-4 mesi di vita. Con la sua inefficienza o diagnosi tardiva della patologia, viene eseguito un trattamento chirurgico. La mancanza di un trattamento tempestivo della dislocazione dell'anca congenita porta allo sviluppo graduale della coxartrosi e della disabilità del paziente.

Dislocazione congenita dell'anca

Displasia dell'anca e dislocazione congenita dell'anca - vari gradi della stessa patologia derivanti dalla rottura del normale sviluppo delle articolazioni dell'anca.

Dislocazione congenita dell'anca sono tra le malformazioni più comuni. Secondo i ricercatori internazionali, 1 su 7000 neonati soffrono di questa patologia congenita. La malattia colpisce le ragazze circa 6 volte più spesso rispetto ai ragazzi. Il danno unilaterale si verifica 1,5-2 volte più spesso che bilaterale.

La displasia dell'anca è una malattia grave. Traumatologia moderna e ortopedia hanno accumulato una vasta esperienza nella diagnosi e nel trattamento di questa patologia. I risultati suggeriscono che in assenza di trattamento tempestivo, la malattia può portare a disabilità precoce. Prima si inizia il trattamento, migliore sarà il risultato, quindi al minimo sospetto di dislocazione congenita dell'anca, è necessario mostrare il bambino il prima possibile al medico ortopedico.

classificazione

Esistono tre gradi di displasia:

  • Displasia dell'anca. La cavità articolare, la testa e il collo della coscia sono alterati. Viene mantenuto il normale rapporto delle superfici articolari.
  • Sublussazione congenita dell'anca. La cavità articolare, la testa e il collo della coscia sono alterati. Il rapporto delle superfici articolari è rotto. La testa del femore è spostata e si trova vicino al bordo esterno dell'articolazione dell'anca.
  • Dislocazione congenita dell'anca. La cavità articolare, la testa e il collo della coscia sono alterati. Le superfici articolari sono disconnesse. La testa della coscia si trova sopra la cavità articolare e lontano da essa.

Sintomi di displasia dell'anca e lussazione congenita dell'anca

Le articolazioni dell'anca si trovano abbastanza in profondità, coperte da tessuti molli e muscoli potenti. Lo studio diretto delle articolazioni è difficile, pertanto, la patologia viene rilevata principalmente sulla base di segni indiretti.

  • Sintomo di clic (sintomo di Marx-Ortolani)

Rilevato solo nei bambini di età inferiore ai 2-3 mesi. Il bambino viene posto sulla schiena, le gambe piegate e poi piegate e allevate con cura. Con un'articolazione dell'anca instabile, si verifica la dislocazione e la contrazione dell'anca, accompagnata da uno scatto caratteristico.

Rilevato nei bambini al di sotto di un anno. Il bambino viene posto sulla schiena, le gambe piegate, e quindi si estende senza sforzo ai lati. In un bambino sano, l'angolo di abduzione dell'anca è 80-90 °. Limitare l'abduzione può indicare displasia dell'anca.

Va tenuto presente che in alcuni casi la limitazione dell'abduzione è dovuta al naturale aumento del tono muscolare in un bambino sano. A questo proposito, la limitazione unilaterale dell'abduzione dell'anca, che non può essere associata a cambiamenti nel tono muscolare, è di maggior valore diagnostico.

Il bambino è posto sulla schiena, le gambe sono piegate e premute allo stomaco. Con la displasia unilaterale dell'articolazione dell'anca, viene rilevata l'asimmetria della posizione delle articolazioni del ginocchio, causata da un accorciamento della coscia sul lato interessato.

Il bambino viene posto prima sulla schiena e poi sullo stomaco per l'esame delle pieghe della pelle inguinale, gluteo e popliteo. Normalmente, tutte le pieghe sono simmetriche. L'asimmetria è evidenza di patologia congenita.

Il piede del bambino sul lato della lesione è rivolto verso l'esterno. Il sintomo è più evidente quando il bambino sta dormendo. Va tenuto presente che la rotazione esterna dell'arto può essere rilevata in bambini sani.

Nei bambini di età superiore a 1, vengono rilevati disturbi del cammino ("anatra", zoppia), insufficienza del muscolo gluteo (un sintomo di Duschen-Trendelenburg) e una posizione più elevata del grande trocantere.

La diagnosi di questa patologia congenita è fatta sulla base di radiografia, ecografia e risonanza magnetica dell'articolazione dell'anca.

Conseguenze di displasia e lussazione congenita dell'anca

Se la patologia non viene trattata in tenera età, l'esito della displasia sarà la coxartrosi displastica precoce (all'età di 25-30 anni), accompagnata da dolore, limitazione della mobilità articolare e progressione della disabilità del paziente.

In caso di sublussazione non curata dell'anca, zoppia e dolore nell'articolazione compaiono già all'età di 3-5 anni, con dislocazione congenita dell'anca, dolore e zoppia appaiono immediatamente dopo l'inizio del cammino.

Trattamento della displasia e lussazione congenita dell'anca

  • Terapia conservativa

Con l'inizio tempestivo del trattamento si applica la terapia conservativa. Uno speciale pneumatico selezionato individualmente viene utilizzato per tenere le gambe del bambino a parte e piegate all'anca e alle articolazioni del ginocchio. Il confronto tempestivo della testa del femore con l'acetabolo crea condizioni normali per il corretto sviluppo dell'articolazione. Quanto prima inizia il trattamento, è possibile ottenere risultati migliori.

È meglio se il trattamento inizia nei primi giorni di vita del bambino. Iniziare il trattamento della displasia dell'anca è considerato opportuno se il bambino non ha ancora 3 mesi. In tutti gli altri casi, il trattamento è considerato in ritardo. Tuttavia, in alcune situazioni, la terapia conservativa è abbastanza efficace nel trattamento di bambini di età superiore a 1 anno.

I migliori risultati nel trattamento chirurgico di questa patologia sono raggiunti se il bambino è stato operato prima dell'età di 5 anni. Successivamente, più vecchio è il bambino, meno l'effetto è atteso dall'operazione.

La chirurgia per la lussazione congenita dell'anca può essere intra-articolare ed extra-articolare. Ai bambini che non hanno raggiunto l'adolescenza vengono somministrati interventi intra-articolari. Durante l'operazione, approfondire l'acetabolo. Adolescenti e adulti mostrano operazioni extra-articolari, la cui essenza è creare il tetto dell'acetabolo. L'artroplastica dell'anca viene eseguita in casi gravi e tardivamente diagnosticati di lussazione congenita dell'anca con grave disfunzione dell'articolazione.

Lussazione dell'anca congenita

La dislocazione congenita del femore è una deformità congenita dell'articolazione dell'anca (dovuta al suo sviluppo anormale), che porta alla dislocazione (completa separazione delle superfici articolari delle ossa) o alla sublussazione (separazione parziale delle superfici articolari delle ossa) della testa del femore. Più comune nelle ragazze.

I sintomi della dislocazione dell'anca congenita

forma

motivi

  • Le cause esatte del sottosviluppo delle strutture dell'articolazione dell'anca (legamenti, capsule, superfici articolari) sono sconosciute.
  • Si presume una predisposizione genetica allo sviluppo della lussazione congenita dell'articolazione dell'anca.
  • È stato rilevato statisticamente che i casi di dislocazione congenita dell'articolazione dell'anca sono più comuni nelle ragazze e nei primipare (influenza dell'elasticità dei muscoli dell'utero sullo sviluppo della lussazione congenita dell'anca).
  • Inoltre, la dislocazione congenita dell'anca si verifica nei neonati che si trovavano nella posizione sbagliata nell'utero o durante il travaglio (per esempio, presentazione pelvica, quando il bambino si trova all'orifizio pelvico non con la testa, ma con le gambe).

Un pediatra aiuterà nel trattamento della malattia.

diagnostica

  • Analisi della storia e dei reclami della malattia:
    • la presenza di malattie ereditarie in famiglia (la patologia ortopedica è rivelata nei parenti del paziente: curvatura spinale, mobilità eccessiva nelle articolazioni delle estremità, distorsione della caviglia, appiattimento degli archi dei piedi, tutto parla dell'eredità della debolezza del sistema legamentoso-muscolare);
    • la presenza di fattori di rischio per malattie ereditarie e congenite durante la gravidanza della madre;
    • il corso del travaglio (se ci sono stati traumi di nascita, presentazione anormale (posizione) del feto, ecc.) nella madre;
    • lamentele parentali sull'asimmetria delle pieghe glutei in un bambino, accorciamento dell'arto, mobilità della gamba innaturale e posizione errata del corpo in piedi e in piedi (rotazione verso l'esterno, spostamento su e giù, scatti durante i movimenti dell'articolazione dell'anca, andatura irregolare (claudicatio, andatura) e posizione del corpo bambino in piedi (con curvatura della colonna vertebrale, accorciamento dell'arto inferiore)).
  • Esame generale: valutazione visiva degli arti inferiori (simmetria nella lunghezza e posizione delle pieghe cutanee) e posizione del bambino in posizione eretta (posizione errata del corpo, curvatura della colonna vertebrale), identificazione dei sintomi caratteristici di dislocazione dell'articolazione dell'anca durante la flessione, estensione, retrazione della gamba del bambino.
  • Esame a raggi X ed ecografia dell'articolazione dell'anca del bambino per confermare la diagnosi.
  • È anche possibile consultare un chirurgo pediatrico, ortopedico.

Trattamento della dislocazione dell'anca congenita

  • Il trattamento deve essere il più precoce possibile (dopo la seconda settimana di vita del bambino). Più tardi inizia il trattamento, maggiore è la probabilità di sviluppo di complicazioni e disabilità del bambino.
  • Dal momento della nascita, viene utilizzata un'ampia pannellatura (tra le gambe del bambino, piegate alle articolazioni del ginocchio e dell'anca e nell'abduzione delle gambe a 60-80 °, vengono posizionati due pannolini e questa posizione viene fissata con il terzo pannolino).
  • Cuscino Frejka, staffe Pavlik, pneumatici medicali - trattamento ortopedico della dislocazione dell'anca congenita.
  • Fisioterapia (terapia di calore con ozocerite), massaggio, allenamento fisico terapeutico (abduzione delle gambe, movimenti rotatori della coscia, ecc.).
  • Trattamento chirurgico (età ottimale per il trattamento chirurgico della displasia dell'anca - 2-3 anni):
    • operazione di riposizionamento aperto con artroplastica (articolazione dell'anca);
    • chirurgia ricostruttiva su ileo e femore senza aprire la capsula articolare;
    • combinazione di riposizionamento aperto e operazioni ricostruttive;
    • alloarthroplasty (sostituzione dell'articolazione).
      Il metodo di funzionamento è scelto dal medico in base ai cambiamenti anatomici dell'articolazione dell'anca.

Complicazioni e conseguenze

Prevenzione della dislocazione dell'anca congenita

  • fonti

Malattie da bambini - N. Shabalov.
Riferimento terapeutico

Dislocazione congenita dell'anca: sintomi e trattamento

Dislocazione congenita dell'anca - i sintomi principali:

  • Curvatura della colonna vertebrale
  • zoppaggine
  • ciondolare
  • Accorciare una gamba
  • Passeggiata anatra
  • Muscolo ipertonico della schiena
  • Scricchiolio quando pieghi le gambe
  • Movimenti limitati delle gambe
  • Asimmetria delle natiche
  • Camminare sulle dita
  • Spremi una mano in un pugno
  • Installazione del piede a forma di X.
  • Piega in eccesso sul gluteo
  • Con la posizione figurativa del corpo

Dislocazione congenita dell'anca - è una delle anomalie dello sviluppo più comuni. Il sottosviluppo o la displasia dell'articolazione dell'anca è sia unilaterale che bilaterale. Le cause dello sviluppo della patologia non sono completamente comprese, ma i medici sono consapevoli di una vasta gamma di fattori predisponenti che possono agire da provocatori per una malattia, che vanno dalla predisposizione genetica alla gravidanza inadeguata.

La patologia ha un quadro clinico piuttosto specifico, la cui base è l'accorciamento delle estremità o dei piedi doloranti, la presenza di un'ulteriore piega sul gluteo, l'incapacità di separare le gambe con le gambe piegate alle ginocchia, l'aspetto di uno scatto caratteristico, l'abitudine del bambino in piedi e camminare sulle dita dei piedi. Negli adulti, con una malattia che non è stata diagnosticata nell'infanzia, si nota la zoppia.

Con l'istituzione della diagnosi corretta, spesso non ci sono problemi: la base della diagnosi è un esame fisico e la conferma della presenza di questa malattia in un bambino può essere raggiunta dopo aver studiato i dati degli esami strumentali.

Nella stragrande maggioranza dei casi, il trattamento della dislocazione dell'anca è chirurgico, tuttavia, in alcune situazioni, sono disponibili metodi di trattamento piuttosto conservativi per eliminare la malattia.

Nella classificazione internazionale delle malattie della decima revisione della displasia dell'anca, viene evidenziato un singolo cifrario. Pertanto, il codice ICD-10 sarà Q 65.0.

eziologia

Nonostante l'esistenza di un'ampia gamma di fattori predisponenti, le cause della dislocazione dell'anca congenita nei bambini rimangono sconosciute. Tuttavia, esperti di ortopedia e pediatria come provocatori emettono:

  • posizione anormale del feto nel grembo materno, cioè la sua presentazione pelvica;
  • tossicosi grave durante la gravidanza;
  • portando un frutto grande;
  • la giovane età della madre ha meno di 18 anni;
  • una vasta gamma di malattie infettive sofferte dalla futura madre;
  • ritardo di crescita intrauterino del bambino;
  • situazione ambientale sfavorevole;
  • condizioni di lavoro specifiche;
  • l'effetto sul corpo di gas di scarico gravidi o radiazioni ionizzanti;
  • dipendenza da cattive abitudini - questo include anche il fumo passivo;
  • la presenza di patologie ginecologiche femminili, ad esempio fibromi uterini o lo sviluppo di aderenze. Tali malattie influenzano negativamente il movimento intrauterino del bambino;
  • cordone ombelicale eccessivamente corto;
  • la nascita di un bambino prima del periodo di tempo predeterminato;
  • cordone ombelicale fetale;
  • lesioni del neonato durante il travaglio o dopo il parto.

Inoltre, la causa delle dislocazioni dell'anca nei bambini può essere una predisposizione genetica. Inoltre, la dislocazione dell'anca congenita è ereditata in modo autosomico dominante. Ciò significa che per far nascere un bambino con una diagnosi simile, una patologia simile deve essere diagnosticata in almeno uno dei genitori.

classificazione

Ad oggi, ci sono diverse fasi di gravità della dislocazione congenita dell'anca, perché la malattia è divisa in:

  • displasia - la cavità articolare, la testa e il collo della coscia sono alterati. Inoltre, vi è una normale conservazione del rapporto tra le superfici articolari;
  • pre-dislocazione - c'è una libera mobilità della testa del femore, che si muove liberamente all'interno dell'articolazione;
  • sublussazione: la principale differenza rispetto alla forma precedente è che vi è una violazione del rapporto tra le superfici articolari;
  • dislocazione congenita dell'anca - in tali situazioni, la superficie articolare è scollegata e la testa dell'osso si trova all'esterno dell'articolazione.

A causa della presenza di tali cambiamenti, è possibile fare una diagnosi corretta nei neonati nella seconda settimana dopo la nascita del bambino.

A seconda della posizione della patologia è:

  • unilaterale - questa variante del decorso della malattia viene rilevata due volte più spesso di quella bilaterale;
  • bilaterale - è meno comune, con entrambe le gambe sinistra e destra coinvolte nella patologia.

sintomatologia

Con la dislocazione congenita dell'anca, vi è la presenza di segni clinici abbastanza pronunciati a cui i genitori prestano attenzione. Tuttavia, a volte la diagnosi di patologia nell'infanzia non si verifica, motivo per cui le conseguenze irreversibili si osservano negli adulti.

Quindi, i sintomi della dislocazione congenita sono presentati:

  • tono muscolare alto della schiena;
  • accorciamento visivo dell'arto colpito;
  • la presenza di una piega extra sul gluteo;
  • asimmetria dei glutei;
  • La posizione a forma di C del corpo dei neonati;
  • spremere una mano in una camma, spesso dal lato della gamba dolorante;
  • l'aspetto di un crunch caratteristico nel processo di piegamento delle gambe;
  • Installazione a forma di X del piede;
  • l'abitudine del bambino di stare in piedi e camminare, affidandosi solo alle dita;
  • accentuata curvatura della colonna vertebrale nella regione lombare - mentre c'è un'andatura "a papera";
  • chinarsi;
  • limitazione del movimento dell'arto colpito.

In quelle situazioni in cui la patologia non è stata curata durante l'infanzia, negli adulti i segni di dislocazione congenita dell'anca zoppicheranno da una parte all'altra mentre camminano e accorciano la gamba dolorante.

diagnostica

A causa del fatto che la malattia ha caratteristiche manifestazioni cliniche, il clinico può sospettare la presenza di lussazione congenita dell'anca nei neonati allo stadio della diagnosi primaria, che consiste in tali manipolazioni:

  • lo studio della storia medica dei parenti stretti di un piccolo paziente - tale necessità è dovuta al fatto che la patologia ha un'ereditarietà autosomica dominante;
  • raccolta e analisi della storia della vita - questo include informazioni sul corso della gravidanza e del travaglio;
  • un esame fisico approfondito del paziente;
  • un'indagine dettagliata dei genitori del paziente - per stabilire la prima volta l'insorgenza dei sintomi, che può indicare la gravità della malattia.

In caso di lussazione congenita, sono indicate le seguenti procedure strumentali:

  • radiografia degli arti inferiori;
  • Ultrasuoni e risonanza magnetica dell'articolazione interessata - mostrati ai bambini a partire dai 3 mesi di età e, se necessario, agli adulti;
  • Ultrasonografia: mostrerà la presenza di una tale deviazione nei bambini che hanno compiuto 2 settimane di vita.

I metodi diagnostici di laboratorio non hanno valore nel confermare la displasia o il sottosviluppo dell'articolazione dell'anca.

trattamento

Spesso, al fine di eliminare la malattia, è necessario un intervento chirurgico, ma a volte sono sufficienti terapie conservative.

La terapia non operabile può essere eseguita solo con una diagnosi precoce, in particolare in quelle situazioni in cui il paziente ha 4 mesi. Allo stesso tempo, è possibile curare la malattia con l'aiuto di:

  • l'uso di un singolo pneumatico, che consente di tenere le gambe del bambino separate e piegate contemporaneamente all'anca e al ginocchio;
  • esecuzione di esercizi di ginnastica o terapia fisica;
  • esercitare la fisioterapia.

Per quanto riguarda il trattamento chirurgico della dislocazione dell'anca congenita, è meglio se viene eseguito prima che il bambino abbia 5 anni. I medici dicono che più il paziente è anziano, meno efficace sarà l'operazione, quindi è estremamente difficile liberarsi della patologia negli adulti.

Sono noti due metodi più efficaci di terapia operabile:

  • operazioni intra-articolari - mostrate solo ai bambini. In tali situazioni, l'intervento è finalizzato all'approfondimento dell'acetabolo;
  • le operazioni extra-articolari sono eseguite da adolescenti e pazienti adulti, con la creazione del tetto acetabolare.

Con l'inefficacia dei suddetti metodi di trattamento, l'unico metodo di trattamento è l'artroplastica dell'anca.

In ogni caso, dopo l'intervento chirurgico, i pazienti necessitano di terapia fisica e terapia fisica.

Possibili complicazioni

La mancanza di trattamento per una malattia simile durante l'infanzia aumenta la probabilità che un bambino acquisisca gli effetti.

La complicazione più frequente è la coxartrosi displastica - una malattia grave che porta alla disabilità del paziente, accompagnata da:

  • dolore intenso;
  • andatura errata;
  • violazione della funzione motoria dell'articolazione.

Il trattamento di tale malattia è solo chirurgico e i pazienti spesso richiedono cure infermieristiche.

Prevenzione e prognosi

Per garantire che i neonati e gli adulti non abbiano problemi con la formazione di lussazione dell'anca congenita, è necessario seguire queste regole:

  • nei casi di predisposizione genetica, ogni 3 mesi dal momento in cui nasce un bambino, deve essere eseguita un'ecografia delle articolazioni dell'anca su entrambe le gambe;
  • essere esaminato da un ortopedico pediatrico ogni 3 mesi dopo la nascita;
  • completa eliminazione del carico verticale sui piedi del bambino senza l'approvazione del medico;
  • monitorare il corso adeguato della gravidanza e visitare puntualmente l'ostetrico-ginecologo;
  • esercitare la terapia fisica fin dai primi giorni di vita del bambino.

La prognosi favorevole di tale malattia è possibile solo con una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo. La presenza di una malattia non curata negli adulti e lo sviluppo delle conseguenze minaccia di disabilità.

Se pensi di avere una lussazione congenita dell'anca e i sintomi caratteristici di questa malattia, i tuoi dottori possono aiutarti: pediatra, chirurgo ortopedico, chirurgo ortopedico.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

L'osteocondropatia è un concetto collettivo che include le malattie che interessano il sistema muscolo-scheletrico e sullo sfondo si verificano deformità e necrosi del segmento interessato. È interessante notare che tali patologie sono più comuni nei bambini e negli adolescenti.

Malattia di Scheuermann-Mau (cifosi di Scheuerman, cifosi giovanile dorsale (dorsale)) è una deformità progressiva della colonna vertebrale che si sviluppa durante la crescita attiva del corpo. Senza un trattamento tempestivo può portare a gravi conseguenze.

L'osteoartrite dell'articolazione dell'anca è una malattia che si manifesta anche sotto il nome di coxartrosi e colpisce di solito le persone di oltre quarant'anni. La sua causa è una diminuzione del volume di escrezione del liquido sinoviale nell'articolazione. Secondo le statistiche mediche, le donne tendono a soffrire di coxartrosi più spesso degli uomini. Colpisce una o due articolazioni dell'anca. In questa malattia, la nutrizione del tessuto cartilagineo viene disturbata, il che provoca la sua successiva distruzione e limita la mobilità dell'articolazione. Il sintomo principale della malattia è il dolore nella zona inguinale.

La tubercolosi ossea è una malattia che si sviluppa a causa dell'attività attiva del micobatterio tubercolosi, che in medicina è anche noto come bastoncini di Koch. Come risultato della loro penetrazione nell'articolazione, si formano fistole che non guariscono da molto tempo, la sua mobilità è disturbata e nei casi più gravi è completamente distrutta. Con lo sviluppo e la progressione della tubercolosi della colonna vertebrale, si può formare una gobba e la parte posteriore si attorciglia. Senza un adeguato trattamento, si verifica la paralisi degli arti.

L'osteomalacia è una malattia che inizia a progredire a causa della compromissione della mineralizzazione ossea. Di conseguenza, si verifica un ammorbidimento patologico delle ossa. La malattia nella sua eziologia e clinica assomiglia a una malattia come il rachitismo nei bambini, che si verifica a causa di ipovitaminosi D3.

Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.

Capitolo 9 Dislocazione congenita dell'anca.

La dislocazione congenita dell'anca è una delle malattie più gravi e frequenti dell'apparato muscolo-scheletrico nei bambini. Il problema della diagnosi precoce e del trattamento di questa malattia è ancora molto importante tra i compiti moderni dell'ortopedia pediatrica. Il trattamento precoce della dislocazione dell'anca congenita è la base per prevenire la disabilità in questa malattia, poiché il recupero completo può essere raggiunto solo trattando i bambini sin dalle prime settimane di vita.

Le cause di questa patologia non sono ancora chiare. Tuttavia, ci sono molte teorie che tentano di spiegare questa importante questione in una certa misura, alcune delle teorie dell'occorrenza di lussazione dell'anca congenita sono riportate di seguito.

Teorie della dislocazione dell'anca congenita

La teoria traumatica di Ippocrate e A. Pare - il trauma di un utero gravido.

La teoria traumatica di Phelps - il trauma delle articolazioni dell'anca durante il travaglio.

La teoria meccanica di Lyudlof e Shants è una cronica pressione eccessiva sul fondo dell'utero, mancanza di acqua.

La posizione patologica del feto - Schneider (1934), glutei previa, la posizione di riposo delle gambe - Naur (1957).

Teoria patologica di Pravitsa (1837).

Teoria dello squilibrio muscolare - R. R. Vreden (1936).

La teoria del difetto del segnalibro primario è il Volo (VIII secolo).

La teoria dello sviluppo ritardato delle articolazioni dell'anca - T. S. Zatsepin, M. O. Friedland, Lorenz.

Teoria del virus Radulescu.

Effetti teratogeni di fattori endogeni, fisici, chimici, biologici e psicogeni.

Displasia del sistema nervoso - R. A. Shamburov (1961).

Teoria ereditaria - Ambroise Pare (1678), T. S. Zatsepin, Schwartz, Fishkin.

In una lussazione dell'anca rinata c'è un grado estremo di displasia dell'anca. Questo sottosviluppo cattura tutti gli elementi dell'articolazione dell'anca, sia le formazioni ossee che i tessuti molli circostanti.

Ci sono tre gradi di sottosviluppo dell'articolazione dell'anca:

Il 1 ° grado è prefigurato, è caratterizzato solo dal sottosviluppo del tetto acetabolare (Fig. 101). I tessuti paraarticolari allo stesso tempo, a causa di piccoli cambiamenti, mantengono la testa della coscia nella posizione corretta. Di conseguenza, lo spostamento del femore è assente, la testa è centrata nell'acetabolo.

2 ° grado - sublussazione. Allo stesso tempo, oltre al sottosviluppo del tetto acetabolare, viene rilevato uno spostamento della testa del femore verso l'esterno (lateroposizione della coscia), ma non oltrepassa il limbus.

3 ° grado - dislocazione congenita dell'anca. Questo è un grado estremo di displasia dell'anca, che è caratterizzato dal fatto che la testa della coscia perde completamente il contatto con l'acetabolo sottosviluppato. Allo stesso tempo, la coscia viene spostata verso l'esterno e verso l'alto (figura 102).

La patogenesi della dislocazione dell'anca congenita è ancora poco conosciuta. Alcuni ricercatori ritengono che un bambino sia nato non con una dislocazione, ma con una inferiorità congenita dell'articolazione dell'anca, cioè con pre-escrezione. Quindi, sotto l'influenza dell'aumento del tono muscolare, del peso corporeo, può verificarsi uno spostamento dell'anca, che forma una sublussazione o lussazione. Altri credono che la causa della dislocazione congenita dell'anca sia un difetto nel segnalibro, ad es. la parte prossimale del femore è posta principalmente all'esterno dell'acetabolo. Allo stesso tempo, a causa dell'assenza di uno stimolo costante nella cavità - lo stimolo principale per la normale formazione della componente pelvica dell'articolazione, si creano le condizioni necessarie per lo sviluppo della displasia.

Displasia dell'anca si verifica nei casi di 16-21 per 1000 neonati e III-I art. - in 5-7 casi per 1000. In Europa, questa malattia si trova 13 volte più spesso che in America. E nei paesi dell'Africa e dell'Indocina - praticamente assenti.

Le ragazze sono malate più spesso dei ragazzi 3-6 volte. Spesso il processo è bidirezionale. L'articolazione sinistra è interessata più spesso della destra. Nei bambini dalla prima gravidanza, la lussazione congenita si verifica due volte più spesso.

Clinica. La diagnosi di displasia dell'anca dovrebbe essere fatta già nell'ospedale di maternità. Al primo esame del bambino, devono essere presi in considerazione i fattori aggravanti dell'anamnesi: ereditarietà, presentazione glutea, anomalie uterine, patologia della gravidanza. Quindi condurre un esame clinico.

Il neonato può identificare i seguenti sintomi, caratteristici solo per la dislocazione dell'anca congenita:

asimmetria delle pieghe della pelle nella coscia (figura 103). Normalmente, nei bambini piccoli sulla superficie interna della coscia si determinano spesso tre pieghe della pelle. Alcuni ortopedici li chiamano adduttori. In caso di dislocazione congenita dell'anca dovuta al relativo accorciamento della gamba, vi è un eccesso di tessuti molli dell'anca rispetto alla norma e quindi il numero di pieghe può essere aumentato, inoltre possono essere più profonde o la loro disposizione non è simmetrica alle pieghe della gamba sana. Allo stesso tempo, i genitori si lamentano spesso dell'esistente dermatite da pannolino in tali pieghe con cui è molto difficile per loro "combattere". Va notato che è impossibile diagnosticare la presenza di questo sintomo, soprattutto perché quasi il 40% dei bambini sani può avere una tale asimmetria di pieghe sull'anca.

rotazione esterna delle gambe. Soprattutto manifestato in un bambino durante il sonno.

accorciamento dello stelo, a causa dello spostamento della parte prossimale della coscia verso l'esterno e verso l'alto. Pertanto, è chiamato relativo o dislocazione. Deve essere determinato dando la posizione della flessione nelle articolazioni dell'anca a un angolo di 90 °, e nelle articolazioni del ginocchio ad un angolo acuto e osservando il livello di posizione delle articolazioni del ginocchio (Fig. 104). L'articolazione del ginocchio della gamba dolorante a livello orizzontale si troverà al di sotto del livello di salute. Nel determinare questo sintomo, è necessario fissare saldamente il bacino del bambino al fasciatoio. Altrimenti, puoi rivelare l'accorciamento di qualsiasi gamba, anche salutare.

l'area della regione glutea (sintomo di Pelteson) è dovuta a questo gruppo muscolare sul lato interessato.

circa il confine del rapimento dell'anca. Questo sintomo viene rilevato come segue (Fig. 105): i bambini ricevono la stessa posizione delle loro gambe quando ne determinano la lunghezza. Da questa posizione, viene fatta una scarica nelle articolazioni dell'anca. Normalmente, quando si ottiene un abduction completo, le mani del medico si riferiscono al fasciatoio, che corrisponde a 80-85. Con dislocazione congenita, l'abduzione dell'anca sarà significativamente inferiore. Va ricordato che nei primi 3 mesi questo sintomo può essere positivo nei bambini assolutamente sani. Questo è più spesso associato alla presenza di ipertonicità fisiologica dei muscoli del neonato.

con slittamento della testa (sintomo di uno scatto o Ortolani-Marx). Rilevato durante la determinazione del livello di abduzione nelle articolazioni dell'anca. Un clic è un segno affidabile di riduzione per qualsiasi dislocazione. Nessuna eccezione è la dislocazione congenita. Il sintomo non viene rilevato in tutti i pazienti ed esiste solo 5-7 giorni dalla data di nascita.

l'assenza della testa femorale nel triangolo femorale quando la palpazione è un segno molto affidabile dell'estrema grado di displasia dell'anca.

Un bambino di età superiore a 1 anno può diagnosticare più facilmente identificando i seguenti sintomi:

inizio tardivo del camminare. Il bambino inizia a camminare a 13-15 mesi, anziché 11-12.

n ancora zoppicando su una gamba dolorante. Quando cammina, il bambino trasferisce l'intero peso del suo corpo alla gamba malata e accorciata.

la punta dello spiedo maggiore è sopra la linea del Roser-Nelaton. (Figura 68).

fenomeno Trendelenburg positivo (figura 106). Ecco come l'autore stesso scrive di questo: "... quando si cammina, non è lo scivolamento e lo slittamento della testa della coscia lussata che si verifica, ma un particolare movimento del bacino in relazione alla gamba. In posizione eretta, il bacino è orizzontale. Malato, fare un passo in avanti solleva una gamba sana. In questo caso, il lato sano del bacino cade fino a quando il bordo inferiore del bacino poggia sulla coscia del lato malato. È solo con il supporto che la coscia lussata acquisisce la capacità di aggrapparsi al peso del corpo. Solo dopo che questo piede sano può separarsi dal terreno e andare avanti. La ptosi pelvica viene livellata sollevando il busto dal lato opposto, e questo fa inclinare il busto verso l'anca slogata. "

sintomo di un impulso che non sbiadisce. La mano di un medico è posizionata su un punto di palpazione tipico dell'impulso nell'arteria femorale (nel triangolo femorale) e il secondo nella proiezione a.dorsalispedis. Normalmente, l'impulso su un.dorsalispedis scompare quando la pressione è su.femoralis. Con dislocazione congenita dell'anca, perché la testa della coscia è assente nel triangolo femorale - premere a) la femorale non è possibile e allo stesso tempo l'impulso non scompare su un.dorsalispedis.

con Radulescu imp (sensazione della testa del femore con movimenti rotazionali sulla superficie esterna posteriore della regione glutea).

Il sintomo di Erlacher (figura 107) - la gamba dolorante più flessa alle articolazioni dell'anca e del ginocchio tocca l'addome in direzione obliqua;

Sintomo di Ettori (figura 108) - la gamba slogata ridotta al massimo attraversa quella sana a livello della parte centrale della coscia, mentre la gamba sana attraversa il paziente nella regione. articolazione del ginocchio);

con imp di Dupuytren o "pistone". Poiché la lussazione congenita dell'anca ha rivelato un accorciamento della dislocazione dell'arto, le articolazioni del ginocchio si trovano a diversi livelli. Se tiri la gamba dolorante, le articolazioni del ginocchio si allineano, l'accorciamento viene eliminato. Quando la gamba viene rilasciata, l'articolazione del ginocchio ritorna alla posizione precedente (sintomo di resistenza elastica).

violazione del triangolo di Briand (figura 69);

Deviazione della linea di Shamaker. La linea che collega la punta del grande trocantere e la spina anteriore-superiore del bacino durante la lussazione passa sotto l'ombelico (Fig. 70).

la lordosi lombare viene ingrandita (Fig. 109) a causa di "ribaltamento pelvico", poiché le teste femorali si trovano nella regione iliaca, lungo la superficie posteriore del bacino.

i sintomi rilevati nel periodo neonatale appaiono più chiaramente (limitazione di indurimento, rotazione esterna, accorciamento).

Diagnostica a raggi X. Per confermare la diagnosi all'età di un bambino di 3 mesi, viene mostrato un esame radiografico delle articolazioni dell'anca.

Per chiarire la diagnosi nei casi dubbi, l'esame radiografico delle articolazioni dell'anca può essere eseguito a qualsiasi età.

La lettura delle radiografie al di sotto dei 3 mesi presenta alcune difficoltà, perché la parte prossimale del femore è costituita quasi interamente da cartilagine, tessuto trasparente ai raggi X, la pelvi non si è ancora fusa in un osso senza nome. Nei bambini, è troppo difficile ottenere uno styling simmetrico. Per risolvere questi complessi problemi di diagnosi, sono stati proposti molti schemi e segni radiologici.

Putti ha stabilito 3 principali segni radiologici di dislocazione dell'anca congenita:

eccessiva asimmetria del tetto acetabolare;

spostamento dell'estremità prossimale della coscia verso l'esterno;

aspetto tardivo del nucleo di ossificazione della testa del femore (normalmente appare in 3,5 mesi).

Hilgenreiner propose un diagramma di lettura di una radiografia di un bambino per rilevare le anomalie congenite dell'articolazione dell'anca, presentate in Fig. 110. Per la sua costruzione è necessario:

Esegui la linea assiale orizzontale di Köhler attraverso la cartilagine a forma di U (situata nella parte inferiore dell'acetabolo);

Abbassare la perpendicolare da questa linea alla parte visibile più sporgente della coscia - altezza h (normalmente pari a 10 mm.);

dal fondo dell'acetabolo, traccia una linea tangente alla parte più elevata del tetto acetabolare. Quindi, si forma un angolo acetabolare (indice) - . Normalmente, è 26º-28,5º.

Determina la distanza d- la distanza dalla cima dell'angolo acetabolare alla perpendicolare alla linea di Koehler. Normalmente, è di 10-12 mm.

Per diversi gradi di displasia dell'anca, i parametri dello schema di Hilgenreiner sono i seguenti:

All'età della comparsa sulla radiografia del contorno del nucleo di ossificazione della testa del femore (3,5 mesi), viene utilizzato lo schema di Ombredan (figura 111). Per fare questo, sulla radiografia vengono disegnate tre linee: - Linea centrale Köhler, come nello schema di Hilgenreiner e due perpendicolari a destra ea sinistra) dal punto più sporgente del tetto dell'acetabolo alla linea Kohler. Inoltre, ogni articolazione dell'anca è divisa in 4 quadranti. Normalmente, il nucleo di ossificazione si trova nel quadrante interno inferiore. Qualsiasi spostamento del nucleo di ossificazione in un altro quadrante indica uno spostamento esistente del femore.

Nei bambini più grandi e negli adulti, l'attenzione è rivolta al passaggio delle linee di Shenton e della linea di Calve. a. una sporgenza appare a causa della posizione più alta del contorno inferiore del collo del femore. La linea di Calvet (figura 111b) è un arco regolare, che si modifica dolcemente dal contorno esterno dell'ala iliaca alla parte prossimale della coscia. Quando è dislocato, questo arco è interrotto a causa dell'alta posizione della coscia.

Il trattamento della patologia congenita, così come la dislocazione dell'anca congenita, è tanto più efficace quanto prima è iniziato.

Il trattamento conservativo della displasia dell'anca è auspicabile per iniziare in ospedale. La madre del bambino viene addestrata nell'esecuzione della terapia fisica, corretta fasciatura del bambino, che non deve essere tesa. Le gambe del bambino in una coperta dovrebbero giacere liberamente e il più possibile nelle articolazioni dell'anca.

Con uno scopo preventivo e i bambini con sospetta displasia delle articolazioni dell'anca, prima della diagnosi finale, è possibile assegnare ampie fasce. Si trova nel fatto che tra le gambe piegate e ritratte nelle articolazioni dell'anca dopo il pannolino (pannolino) giace un pannolino di flanella multistrato (è meglio prenderne due) in larghezza uguale alla distanza tra le articolazioni del ginocchio del bambino.

Dopo che è stata stabilita la diagnosi di displasia di varia gravità, il bambino viene trattato con trattamento nei divertitori (Figura 101, 112). L'essenza del trattamento in essi risiede nel fatto che durante l'abduzione dell'articolazione dell'anca, la testa della coscia è centrata nell'acetabolo ed è una costante irritante per la dissoluzione del tetto sottosviluppato della depressione. La durata della permanenza del bambino nella taverna è monitorata radiograficamente: la completa decostruzione del tetto acetabolare sulla radiografia è un'indicazione della fine del trattamento. Per questi scopi, ha proposto una varietà di pneumatici di deviazione.

Nei bambini di età superiore ad un anno, viene applicata una contrazione graduale dell'anca con l'aiuto di una trazione adesiva (Fig. 113), proposta da Sommerville e un Mau migliorato. Allo stesso tempo, dopo aver applicato cerotti adesivi (bendaggio o adesivo) sulla parte inferiore della gamba e della coscia con un sistema di pesi attraverso i blocchi, le gambe sono installate nelle articolazioni dell'anca con un angolo di flessione di 90º e nelle articolazioni del ginocchio - un'estensione completa con un angolo di 0º. Poi gradualmente, per un periodo di 3-4 settimane, raggiungono il livello di abduzione completa nelle articolazioni dell'anca fino a un angolo vicino a 90 °. In questa posizione, fissare la posizione delle gambe con un calco in gesso (Fig. 114) per un periodo di completa dissuasione del tetto acetabolare, determinato mediante raggi X. La durata media del trattamento è di 5-6 mesi.

In caso di fallimento del trattamento o di diagnosi tardiva della patologia, è indicato un trattamento chirurgico. Il più delle volte viene prodotto al raggiungimento dell'età di 3-4 anni.

Un gran numero di interventi chirurgici sono disponibili. Ma più spesso di altri, sulla base di un grande materiale clinico, viene data preferenza alle operazioni extra-articolari in cui permangono i meccanismi di adattamento, che si sono sviluppati nell'articolazione come risultato del sottosviluppo, ma creano condizioni favorevoli per ulteriori attività della vita sia dell'articolazione che del paziente. Nei bambini e negli adolescenti, la chirurgia pretermine viene somministrata a Salter (Figura 116), negli adulti, l'osteotomia secondo Hiari (Figura 115) e altre operazioni artroplastiche sviluppate da A. M. Sokolovsky.