Principale

Gomito

Dolore alle articolazioni e ai muscoli

Negli umani, tutto è interconnesso. Spesso un problema comporta altri. Pertanto, questa diffusione è ora la malattia che causa il dolore simultaneo nei muscoli e nelle articolazioni. In medicina, è apparso anche un nuovo concetto che descrive questa condizione: miogenesalgia. Più spesso si verifica negli anziani. Dopo 65 anni, il 90% delle persone lamenta contemporaneamente dolore ai muscoli e alle articolazioni.

Perché è possibile combinare questi sintomi? Le articolazioni e i muscoli sono collegati anatomicamente. Pertanto, i processi patologici del tessuto osseo causano cambiamenti muscolari. Al contrario, l'infiammazione o la lesione dei muscoli e dei legamenti disturba la funzione articolare. Tutto ciò causa dolore, porta alla distruzione del sistema muscolo-scheletrico.

Come si manifesta questa condizione

Le articolazioni possono funzionare correttamente solo con la partecipazione di muscoli e tendini. Sono così collegati che spesso il paziente non può determinare esattamente cosa lo ferisce. Patologie articolari e muscolari causano dolore, rigidità nei movimenti, debolezza al mattino. Questi sintomi non sono forti, ma tendono a ripetersi frequentemente. A volte c'è intorpidimento degli arti, gonfiore o gonfiore delle articolazioni. I processi infiammatori, così come le gravi malattie sistemiche sono talvolta accompagnate da febbre, intossicazione, perdita di peso, eruzioni cutanee.

Il dolore può avere un diverso carattere, localizzazione, durata. I pazienti lo descrivono come spari, acuti, doloranti o permanenti, a volte dicono che "rompono le ossa". Il dolore può essere osservato in un posto o catturare tutte le articolazioni. Con la sconfitta delle fibre muscolari, è localizzato e aumenta con la pressione. La sua intensità dipende dalla posizione del corpo, dall'attività fisica o dalla temperatura.

Con la mia artralgia causata dall'infiammazione, il dolore aumenta di notte e passa dopo un riscaldamento. I processi degenerativi portano al dolore, che regredisce a riposo. A volte i pazienti lamentano dolori articolari, che in realtà sono causati dalla fibromialgia. Questa malattia è più comune nelle donne. Colpisce i muscoli, ma a causa della rigidità dei movimenti e della localizzazione vicino alle articolazioni, i pazienti lamentano artralgia. I sintomi sono aggravati dallo stress, da uno sforzo eccessivo o dall'ipotermia.

Cause di miodiatralgia

Ora tali dolori sono diventati abbastanza comuni. Gli scienziati stanno ancora esplorando la loro natura e sulla base di test di laboratorio hanno rivelato le cause di questa condizione. Perché compaiono i dolori alle articolazioni e ai muscoli?

  • a causa dell'ingresso di virus o batteri dal flusso sanguigno nella cavità articolare, quelli più pericolosi sono agenti causali di herpes, rosolia, virus di Epstein Barr, micoplasma
  • sono causati da varie malattie degenerative o infiammatorie delle articolazioni;
  • deformità spinali, postura scorretta, scarpe con i tacchi alti;
  • malattie autoimmuni - artrite reumatoide, sclerodermia, lupus eritematoso sistemico;
  • carenze circolatorie che causano malnutrizione dei tessuti;
  • malattie endocrine;
  • a causa di lesioni traumatiche: distorsioni, lividi, lussazioni;
  • dopo sovratensione fisica, carico aumentato;
  • a causa di disordini metabolici nel tessuto osseo, mancanza di nutrienti;
  • debole sistema muscolare;
  • a causa di una lunga permanenza in una posizione;
  • dopo aver preso alcuni farmaci;
  • Lo stress, lo shock mentale o la depressione possono causare spasmi muscolari.

Quali malattie possono ferire i muscoli e le articolazioni

I sintomi più pronunciati si verificano in una condizione che i medici definiscono come dolori articolari. Ma ci sono altre condizioni più studiate in cui i muscoli e le articolazioni fanno male. Questi sono polimialgia reumatica e artrite reumatoide. Queste malattie hanno un'eziologia poco chiara, ma si ritiene che siano causate da processi autoimmuni in combinazione con disturbi mentali. Il più delle volte si osservano nelle donne anziane e il dolore è localizzato nei fianchi e nelle articolazioni della spalla.

Le restanti malattie sono caratterizzate da sintomi meno pronunciati, ma possono anche causare tale dolore. In quali malattie succede più spesso:

  • con poliartrite, artrite;
  • miosite, miastenia, mialgia, fibromialgia;
  • reumatismo, lupus eritematoso sistemico, sclerodermia;
  • con gotta, artrosi, osteoporosi;
  • osteocondrosi, artrosi;
  • violazione del nervo, sciatica, radicolite;
  • infezioni virali, batteriche o parassitarie;
  • tendinite, borsite, epicondilite.

Caratteristiche del dolore agli arti

Molto spesso, i pazienti lamentano dolore alle gambe. Possono essere causati da cattiva circolazione a causa di aterosclerosi o tromboflebite. La sera, mi fanno male le gambe a causa di un eccessivo sforzo o di indossare scarpe scomode. Spesso gli atleti e le persone impegnate in duro lavoro fisico soffrono di dolori muscolari. Sensazioni spiacevoli agli arti inferiori possono anche essere causate da un pizzicamento del nervo sciatico o da altri processi patologici nella colonna vertebrale.

I sintomi di myoarthralgia sono spesso localizzati nell'articolazione dell'anca. A causa dei processi infiammatori o degenerativi della cartilagine, anche i muscoli sono colpiti. Al contrario, varie lesioni, sovratensioni muscolari possono causare processi patologici nelle articolazioni. Sensazioni dolorose compaiono anche nella borsite, nella periartrite, nella gotta, nella nevralgia e nella fibromialgia.

Il dolore ai muscoli e alle articolazioni delle mani è spesso associato all'artrite reumatoide, che colpisce principalmente le mani. Possono anche essere causati da sforzi eccessivi, processi infiammatori. Con diverse lesioni, come distorsioni, contusioni, sensazioni dolorose sono localizzate non solo nei muscoli, ma anche nelle articolazioni. Myoarthralgia si manifesta anche nelle mani con gotta, osteoartrosi, nevralgia o poliartrite. Le persone moderne hanno spesso la sindrome del tunnel carpale, che non è associata a muscoli o articolazioni, ma con il pizzicore del nervo.

Diagnosi di myoarthralgia

Per trattare correttamente questa condizione, è necessario determinarne la causa. Dopotutto, l'effetto sulla cartilagine e sul tessuto muscolare dovrebbe essere diverso. Le caratteristiche del trattamento dipendono dall'intensità e dalla natura del dolore. Pertanto, è molto importante condurre una diagnosi accurata. Per la stessa ragione, è inaccettabile trattare questo dolore in modo indipendente. È necessario consultare un reumatologo.

La miogenesialgia non è considerata una malattia indipendente, ma un complesso di sintomi. Spesso è abbastanza difficile determinare la causa del dolore. Questo può dipendere da quando appaiono, dove si trovano. Il paziente viene diagnosticato sulla base di un esame esterno, palpazione, esami di laboratorio. Molto spesso si tratta di raggi X, artroscopia, risonanza magnetica, ultrasuoni, esami del sangue. In alcuni casi, è necessaria la puntura delle articolazioni.

Trattamento del dolore muscolare e articolare

Se il dolore si verifica raramente e rapidamente, allora non c'è nulla di cui preoccuparsi. Molto probabilmente questo è accaduto a causa di sovratensione. Ma le sensazioni dolorose prolungate, spesso ripetute sono un motivo per visitare un medico. Dopo l'esame, lo specialista determinerà la causa di questa condizione e quindi prescriverà il trattamento appropriato. Il trattamento complesso più comunemente usato, perché i sintomi sono localizzati in tessuti con una struttura diversa.

Di solito, il trattamento della miocardralgia dura almeno diversi mesi. È molto importante che, oltre a alleviare i sintomi dolorosi, sia diretto alla causa principale della malattia. Esistono diverse aree della terapia della miogeniongia.

  1. Sollievo dal dolore Il più delle volte - con l'aiuto di farmaci anti-infiammatori non steroidei, e in caso di dolore severo - ormoni steroidei. I farmaci più comuni sono farmaci a base di diclofenac, ketoprofene o indometacina. Tali pillole e unguenti attenuano efficacemente il dolore articolare e muscolare. Con alta intensità di dolore, si possono applicare iniezioni intra-articolari.
  2. È inoltre necessaria una terapia sintomatica, a seconda della causa del dolore. Se si tratta di un'infiammazione causata da un'infezione, vengono presi antibiotici o farmaci antivirali e gli spasmi muscolari e l'ipertonia sono rilassanti muscolari.
  3. I condroprotettori, come il Collagene Ultra, sono spesso usati anche per il trattamento della miocardria. Contengono glucosamina, collagene, condroitina, quindi aiutano a ripristinare le articolazioni.
  4. Un metodo obbligatorio per sbarazzarsi di tale dolore sono varie procedure fisioterapeutiche: agopuntura, elettroforesi, terapia magnetica, fangoterapia, procedure idriche, terapia fisica, massaggio.
  5. A volte al paziente vengono prescritti antidepressivi. Questo è necessario se il dolore e la rigidità nei movimenti gli causano problemi psicologici.

La durata del trattamento dipende dalla natura e dalla causa della malattia. Molto spesso dura non più di un anno. Ma con gravi processi degenerativi, il trattamento può durare tutta la vita. La sua efficacia dipende dallo sforzo e dall'autocontrollo del paziente.

Prevenire il dolore

Per evitare tali problemi, è necessario prestare attenzione al proprio stile di vita. La salute delle articolazioni dipende in gran parte dalla nutrizione, dall'attività fisica e dalla corretta distribuzione del carico. Mancanza di movimento, stress statico prolungato, attività monotona o sovraccarico aumentano il rischio di sviluppare i dolori articolari.

Ciò che è necessario affinché il dolore non appaia:

  • la dieta dovrebbe contenere tutte le vitamine e i minerali necessari, ma è necessario limitare il consumo di sale, zucchero, cibi grassi, cibi piccanti, bevande gassate e caffeinate;
  • è importante liberarsi delle cattive abitudini che hanno un effetto distruttivo sul tessuto delle articolazioni;
  • è necessario tenere traccia dell'attività motoria: non stare seduti a lungo nella stessa postura, fare esercizi fisici, camminare di più, nuotare in piscina;
  • Evitare forti tensioni muscolari, lavoro monotono e aumento dello stress sulle articolazioni;
  • monitorare la postura e la posizione del corpo quando si è seduti e dormendo;
  • tempo per sbarazzarsi dei focolai di infezione nel corpo, per curare le malattie virali;
  • evitare l'ipotermia.

Dolore alle articolazioni e ai muscoli, almeno a volte, ma vissuto da tutti. In modo che non diventino permanenti e non conducano a malattie gravi, è necessario condurre uno stile di vita sano, e ai primi sintomi spiacevoli consultare un medico.

Perché le articolazioni e i muscoli di tutto il corpo fanno male, come trattare?

Perché le articolazioni e i muscoli di tutto il corpo sono feriti - sorge una domanda, sia negli anziani che nei giovani. Molti iniziano immediatamente il trattamento senza essere esaminati - questo non può essere fatto. La causa del dolore può essere sia superlavoro sia una malattia grave. Considerare quale dolore nei muscoli e nelle articolazioni in tutto il corpo - quando si presenti, le regole di diagnosi della patologia e dei metodi di trattamento sottostanti.

Perché sorgono dolori

Cause di dolore alle articolazioni e ai muscoli - sovraccarico del corpo, effetti negativi dei microrganismi sul muscolo o sul tessuto connettivo. Spesso, il disagio può verificarsi sullo sfondo di processi oncologici, disturbi sistemici o disturbi neurologici.

Sovraccarico generale

Spesso, il dolore in tutto il corpo nei muscoli e nelle articolazioni senza febbre suggerisce un sovraccarico generale del corpo. Pochi giorni dopo il riposo, il dolore scompare, ma se la persona continua a gravare sul suo corpo, il disagio ritorna di nuovo.

La sindrome da sovraccarico consiste dei seguenti sintomi:

  • Articolazioni e muscoli doloranti in tutto il corpo - dolore dolorante, natura meno pungente;
  • Il paziente sente una debolezza generale, una rottura;
  • Spesso il quadro clinico è gravato da mal di testa, nausea, vomito e disturbi di altri organi e sistemi.

Di solito, il dolore in tutto il corpo si verifica a causa del sovraccarico generale del corpo a causa di un lavoro prolungato, di gravi sforzi fisici e mentali o sullo sfondo dello stress trasferito.

A volte il sovraccarico fisico contribuisce ad aumentare la temperatura generale.

Malattie infettive

La prossima causa di dolore alle articolazioni e ai muscoli è l'infezione del corpo con agenti microbici. Una volta nel sangue, i microrganismi attaccano gli organi bersaglio. Particelle di tessuti propri distrutti e microbi morti si depositano nelle ossa e nelle articolazioni, causando disagio.

Per diagnosticare, dovresti consultare il medico - il medico sa con quali infezioni dolori alle articolazioni e ai muscoli e quando dovresti iniziare a cercare un'altra causa. Spesso, con un'immunità indebolita, l'agente patogeno entra nel flusso sanguigno e causa l'artrite infettiva - distruzione delle articolazioni e miosite - infiammazione della componente muscolare.

Le principali lamentele dei pazienti con una lesione infettiva dell'apparato muscolo-scheletrico:

  • Dolore agli arti e nel corpo di un personaggio accoltellato, "dolorante" nei muscoli, aggravato dai movimenti;
  • Chill, sensazione di cambiamenti nella temperatura ambiente;
  • Debolezza, sensazione di rottura;
  • Aumento della temperatura corporea.

Patologia del tessuto connettivo

Se tutti i muscoli e le articolazioni si danneggiano a lungo, è necessario essere esaminati per identificare la malattia del tessuto connettivo. Molto spesso, questi sono artriti o artrosi di natura autoimmune, in cui le malattie si verificano cambiamenti negativi nelle articolazioni e in marcata patogenesi - nei muscoli. Nell'artrite reumatoide, le fibre muscolari in cui si formano noduli densi che causano dolore sono infiammate. Spesso, la componente ossea è coinvolta nel processo doloroso.

Caratteristiche della sindrome del dolore nelle patologie del tessuto connettivo:

  • Il dolore che appare inizialmente nelle articolazioni è di natura tagliente e tagliente, spesso aggravato dallo sforzo fisico;
  • Nel tempo, la mobilità degli arti è limitata, l'andatura e l'attività fisica ne soffrono;
  • Esternamente, le articolazioni sono gonfie, gonfie, la pelle sopra l'area interessata è leggermente rossastra;
  • Nei casi più gravi, la temperatura corporea aumenta.

Malattie del sangue

Succede spesso se i muscoli e le articolazioni delle gambe si danneggiano: la ragione è la patologia del sistema sanguigno. Questo fluido è un tessuto che nutre ogni cellula del corpo umano e svolge anche una funzione protettiva. Se alcuni elementi del sangue sono colpiti, colpisce tutto il corpo, compreso il sistema locomotore.

Sintomi correlati per questa lesione:

  • Il dolore è moderato, ma costante - di un carattere lamentoso, combinato con un sentimento di debolezza generale;
  • Aumento della temperatura corporea;
  • I linfonodi sono ingranditi, così come il fegato e la milza;
  • Sanguinamento interno può verificarsi;
  • La pelle è solitamente pallida e fredda.

In caso di lesioni del sangue, il paziente può spesso soffrire di infezioni virali respiratorie acute, bronchiti e polmoniti a causa di una diminuzione dell'immunità.

tumori

Il dolore nei muscoli e nelle articolazioni può verificarsi a causa di oncologia - quando un tumore può essere presente sia all'interno dell'articolazione o muscolo, in un'altra area del corpo umano e avere un effetto sistemico. I più pericolosi sono stati maligni, poiché sviluppano la distrofia e diminuiscono la resistenza del corpo.

Sintomi di dolore in cancro:

  • I dolori di natura diversa - tutto dipende dalla posizione del tumore;
  • Grave esaurimento - perdita di peso in un breve periodo di tempo;
  • Diminuzione o mancanza di appetito;
  • Irritabilità generale, psicosi;
  • Sbiancamento della pelle, con danni al fegato - lo sviluppo di ittero;
  • A volte - febbre, una tendenza alle malattie infettive.

Di solito, in presenza di oncologia, il paziente conosce già la sua diagnosi e sta subendo un trattamento adeguato, pertanto la terapia è finalizzata all'eliminazione del dolore nei muscoli e nelle articolazioni.

Disturbi neurologici

Questo motivo è meno comune, ma non dovresti dimenticarlo. In questo caso, non sono le articolazioni e i muscoli che sono interessati, ma le terminazioni nervose che inviano impulsi da e verso il cervello. Nonostante l'apparente semplicità del meccanismo del dolore, si possono sviluppare violazioni gravi.

Se si verificano disturbi di innervazione, la circolazione del sangue negli arti è disturbata nel tempo, poiché è il lavoro dei vasi che è regolato dal sistema nervoso. Se il flusso sanguigno diminuisce, si verificano numerose complicazioni che portano ai seguenti sintomi:

  • Perdita di sensibilità;
  • Intorpidimento degli arti;
  • Formicolio ai piedi e alle dita;
  • Camminare alterato;
  • Distrofia muscolare, perdita di capelli, comparsa di unghie fragili.

Molto spesso, questi disturbi si verificano con polineuropatia - per il suo trattamento dovrebbe contattare un neuropatologo.

Diagnostica differenziale

Per identificare la patologia di base, è necessario contattare il medico - il medico condurrà un esame esterno e scriverà un referral per un esame. I seguenti metodi sono i più istruttivi per trovare le cause del dolore:

  • Raggi X: indica la presenza di malattie delle articolazioni. Le immagini mostrano segni di artrite o artrosi. L'uso di un mezzo di contrasto consente di identificare l'oncologia;
  • Risonanza magnetica e ultrasuoni: consentono di diagnosticare l'infiammazione dei tessuti e dei muscoli periarticolari. Può mostrare disturbi del tono vascolare, parlando di disturbi neurologici. Utilizzando questi metodi, vengono rilevati tumori;
  • Gli esami del sangue e delle urine mostrano segni di infiammazione caratteristici dell'artrite e delle lesioni infettive. Uno studio molto valido per la diagnosi delle malattie del sangue;
  • Esame di un neurologo - consente di identificare le violazioni del sistema nervoso.

Ulteriori metodi sotto forma di TC, artroscopia e test funzionali sono talvolta usati per distinguere le malattie.

trattamento

Il trattamento del dolore alle articolazioni e ai muscoli dipende in gran parte dalla malattia di base. La terapia primaria è indicata non solo per eliminare i sintomi della malattia, ma anche per riparare i tessuti danneggiati. La terapia farmacologica è sempre stata in primo piano, la medicina tradizionale può essere utilizzata per migliorare la sua efficacia. In rari casi, è indicata un'operazione.

Terapia farmacologica

Il primo obiettivo del farmaco è di alleviare il dolore e alleviare la sofferenza del paziente. Dopo l'eliminazione di questo sintomo, viene prescritto un determinato tipo di farmaci a seconda della patologia sottostante.

I seguenti farmaci sono usati per trattare il dolore alle articolazioni e ai muscoli:

  • Analgesici - presi per alleviare il dolore e restituire l'articolazione alla mobilità. Utilizzato sotto forma di compresse, unguenti o iniezioni. Per il loro appuntamento è meglio contattare il medico;
  • Gli antibiotici sono prescritti in presenza di una lesione infettiva;
  • Preparazioni disintossicanti - sono necessarie per pulire l'ambiente interno del corpo dalle tossine che causano dolore;
  • Citostatici e immunosoppressori - utilizzati in alcune malattie autoimmuni, patologie del sangue e oncologia;
  • Gli antidepressivi sono indicati per i disturbi del sistema nervoso.

Molti farmaci hanno controindicato le malattie del sangue e i processi tumorali nel corpo. Pertanto, prima di applicarli, è necessario consultare uno specialista.

Medicina popolare

La maggior parte dei rimedi popolari ha lo scopo di alleviare i sintomi, ma non a trattare la malattia sottostante. Ecco perché il loro uso è auspicabile per coordinarsi con il medico.

I seguenti rimedi sono i più popolari:

  • Comprime con miele e mummia, mettendo in verdure grattugiate, unguenti a base di aspirina, miele e alcool;
  • Dolore che allevia lo sfregamento con novocaina o analgin;
  • Fangoterapia;
  • Con un effetto sedativo utilizzare i tè a base di valeriana e altre erbe utili.

Quando viene mostrata l'operazione

Il trattamento chirurgico è necessario con l'inefficacia della terapia tradizionale. Nella maggior parte dei casi, è necessario un intervento chirurgico per rimuovere i tumori, nonché una grave deformità delle articolazioni con ridotta mobilità.

Il dolore alle articolazioni e ai muscoli non deve essere ignorato - questi sintomi possono parlare di gravi disturbi nel corpo. Le cause più pericolose sono le condizioni oncologiche e le malattie del sistema sanguigno - per prevenire complicanze, è necessario iniziare il trattamento il più presto possibile.

Malattie di muscoli, articolazioni e sistema muscolo-scheletrico

Malattie di muscoli, articolazioni e sistema muscolo-scheletrico

Artrite acuta purulenta

È una malattia molto grave in cui c'è un alto tasso di mortalità. Si sviluppa come conseguenza della penetrazione di microrganismi nella cavità articolare con ferite tagliate, tritate e accoltellate, lesioni da schiacciamento e ferite da arma da fuoco. A volte l'artrite purulenta si sviluppa a seguito di lesioni dei tessuti molli che circondano l'articolazione, durante l'infezione di cui il processo purulento può trasferirsi alla capsula articolare e diffondersi alla sua membrana interna (sinoviale).

Per l'infiammazione suppurativa acuta dell'articolazione è caratterizzata da un esordio acuto della malattia, dolore sempre crescente, febbre alta. Il paziente tende a dare all'articolazione una posizione semi-piegata, in cui la cavità articolare aumenta e l'accumulo di liquido dà meno dolore.

Il trattamento dell'artrite purulenta acuta può essere terapeutico e chirurgico. Nel primo caso vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro, farmaci sulfamidici e piante medicinali con proprietà antinfiammatorie. Allo stesso tempo, viene effettuato un trattamento generale volto ad aumentare le difese del corpo e sopprimere l'infezione, che sfocia nel flusso di sangue generale. L'articolazione interessata, e talvolta l'intero arto, deve essere in un calco in gesso. Se non si verifica alcun miglioramento, può essere raccomandato il lavaggio antibiotico dell'articolazione.

Un punto molto importante nella prevenzione dell'artrite acuta purulenta è il trattamento primario di una ferita in caso di una lesione articolare penetrante.

ARTRITE GRIPPOZNY

Il fatto che l'influenza sia una malattia infettiva è ben nota a tutti: nel frattempo, non tutti sanno che varie complicazioni nelle articolazioni possono insorgere a causa dell'influenza. Di interesse a questo riguardo sono le malattie delle articolazioni che si sviluppano dopo l'influenza epidemica. L'influenza inizia con febbre, malessere generale, naso che cola, mal di testa, dolore ai bulbi oculari, bassa schiena, ecc. La malattia articolare può svilupparsi durante il processo influenzale stesso o 10-15 giorni dopo.

È noto che l'influenza può esacerbare varie infezioni croniche che si annidano nel corpo, così come vecchie malattie delle articolazioni. Con l'influenza, ci sono due forme di malattia alle articolazioni - corte e lunghe. Il primo è caratterizzato dalla comparsa di dolore e gonfiore di varie articolazioni e si conclude in un periodo che va da alcuni giorni a 2-3 settimane. Nella seconda forma, c'è una reazione di temperatura a lungo termine entro 37-37,5 °, l'infiammazione delle articolazioni per un certo numero di mesi. Di solito non si osserva la distruzione di elementi osteo-articolari durante l'influenza.

DISINFEZIONE DELL'ARTRITO (DEFORMING)

Questa malattia è più comune in età adulta, sebbene eccezionalmente si osservi nelle persone di qualsiasi età, anche nei bambini, con una o due articolazioni (anca, spalla) più spesso colpite, piccole articolazioni sono raramente coinvolte nel processo. L'esordio della malattia è molto lento e poco appariscente. In un'articolazione precedentemente sana, i movimenti iniziano gradualmente a essere limitati.

I primi sintomi sono dolore e difficoltà di movimento nell'articolazione colpita. Un paziente con una patologia dell'articolazione dell'anca sente dolore non nella zona dell'articolazione, ma nella direzione della coscia, del ginocchio o del sacro. Abbastanza presto, i pazienti cominciano a sentire un leggero scricchiolio e uno scricchiolio, e poi un forte schianto, chiaramente udito anche da lontano. All'esame, colpisce la perdita muscolare intorno all'articolazione. Quando si preme sull'articolazione, appare dolore. Con i movimenti, il dolore si intensifica, quindi i movimenti sono limitati, l'articolazione perde la sua forma e, alla fine, è sfigurata.

L'esame radiografico dell'articolazione rivela un restringimento e un cambiamento nello spazio articolare, crescita e protrusione delle spine ossee, perdita di peso (atrofia) del tessuto osseo. Il corso di questa malattia è cronico. Nei casi più favorevoli, c'è una lunga pausa della malattia, accompagnata da un miglioramento della funzione dell'arto malato.

Artrite traumatica

La malattia si verifica con microtrauma meccanico frequentemente ripetuto (lavoro con un martello pneumatico, un trapano, ecc.). L'artrite distrofica traumatica si manifesta con rigidità, goffaggine nei movimenti, dolori sordi nelle articolazioni, nei muscoli e nei nervi periferici (più al mattino o alla fine della giornata lavorativa). L'artrite traumatica di solito non è accompagnata da cambiamenti nelle articolazioni, solo quando l'articolazione si muove, appare uno scricchiolio. A volte possono verificarsi borsiti, tendinaginiti, ma mai anchilosi e contratture (limitazione del movimento dell'articolazione).

lussazione

Dislocazione - spostamento persistente delle estremità articolari delle ossa da una comune articolazione nell'articolazione. Con un tale infortunio, le estremità delle ossa non sono più tenute insieme dai legamenti - i legamenti possono allungarsi e persino spezzarsi.

I principali segni di una dislocazione traumatica: dolore severo, cambiamento della forma dell'articolazione, impossibilità di movimenti in esso o la loro restrizione, gonfiore ed emorragia nel tessuto circostante dell'articolazione, incapacità di spostare l'arto ferito. Alcune vittime hanno notato cotone, udibile o tangibile al momento dell'infortunio. Se il nervo è danneggiato, si osserva una diminuzione della sensibilità. Se l'osso lussato preme sull'arteria, si notano pallore della pelle, formicolio, polso debole, raffreddamento della pelle sotto il sito della lesione.

• Quando si presta il primo soccorso a una persona ferita sulla scena di un incidente, non si deve provare a ripristinare la dislocazione, poiché ciò causa spesso lesioni aggiuntive.

• Non permettere alla persona ferita di spostare l'arto ferito. Ciò aumenterà il dolore e potrebbe causare uno shock doloroso. È necessario assicurare il resto dell'articolazione danneggiata immobilizzandolo. Per prevenire il gonfiore e ridurre il dolore, applicare una fredda (bolla di ghiaccio o acqua fredda) sulla zona interessata. Ma prima, avvolgilo in un asciugamano in modo che non tocchi la pelle. Se la dislocazione è accompagnata da una ferita, sulla ferita viene applicata una benda sterile.

Non usare compresse riscaldanti.

• Consegnare la vittima al medico il prima possibile, altrimenti sarà più difficile per lui correggere una dislocazione.

Inoltre, più velocemente è possibile riportare le parti dislocate nella posizione normale, più velocemente inizieranno a guarire e meno danni saranno fatti ai tessuti molli, ai nervi e ai vasi sanguigni. È meglio se la riduzione della dislocazione viene effettuata prima della comparsa di edema e dello sviluppo di spasmi muscolari.

contrazione

Questa è una restrizione forzata della mobilità articolare. La contrattura può essere causata da cicatrici della pelle dopo gravi ustioni, processi purulenti e infiammatori nei muscoli, prolungamento della permanenza dei muscoli in una posizione, ecc.

Le contratture possono essere suddivise in due grandi gruppi: sintomatici (si verificano dopo i processi suppurativi) e traumatici (che si verificano sulla base di cambiamenti cicatriziali nei muscoli). Ci sono anche contratture neurogeniche derivanti da malattie del sistema nervoso periferico o centrale.

Al fine di prevenire lo sviluppo di contratture, il paziente e il medico curante dovrebbero prendere misure preventive appropriate - questa è la corretta immobilizzazione, l'appuntamento tempestivo del trattamento termico, il dosaggio dei movimenti passivi e attivi, nonché meccanica, fisioterapia.

Il trattamento delle contratture è solitamente lungo. Buoni risultati vengono dati (nelle prime fasi della malattia) con fangoterapia in combinazione con ioduro di potassio e novocaina, medicazioni umide con ronidasi per 40 giorni (tutte le procedure sono eseguite da un medico!).

Il trattamento di contratture persistenti sviluppate è effettuato in istituzioni mediche ortopediche specializzate.

Sviluppo congiunto dopo la rimozione del gesso. Dopo aver rimosso il gesso, è necessario fare bagni caldi per l'articolazione danneggiata 2-3 volte al giorno. La temperatura dell'acqua dovrebbe corrispondere alla temperatura corporea. Si consiglia di utilizzare per i bagni una soluzione di sale marino (1 cucchiaio per litro d'acqua).

Dopo aver riscaldato la gamba in una soluzione di sale marino, inizia la ginnastica direttamente nell'acqua. La gamba o il braccio devono essere piegati e piegati delicatamente più volte, eseguendo il movimento caratteristico dell'articolazione. I movimenti degli arti devono essere attenti e non molto forti. Massaggiare il giunto non è necessario, è meglio accarezzarlo con un movimento circolare.

Di solito, qualsiasi cerotto di gesso, spremendo i vasi sanguigni, porta a una violazione del deflusso venoso e disturbi circolatori locali. Pertanto, nelle prime due o tre settimane dopo aver rimosso l'intonaco, il paziente deve bendare la gamba o il braccio con una benda elastica, rimuovendola solo la sera.

miosite

L'infiammazione muscolare - miosite - può verificarsi come complicazione di varie malattie (ad esempio, influenza). Spesso è causato da lesioni o affaticamento muscolare a causa di uno sforzo fisico insolito. Quindi, la miosite può provocare lavoro agricolo, sport senza un precedente addestramento o dopo una lunga pausa, specialmente nella stagione fredda e con attrezzature scarsamente scelte.

Quando i pazienti con miosite lamentano dolori doloranti nei muscoli, che sono aggravati dai movimenti. La sensazione di questi muscoli è dolorosamente acuta, definiscono pesi e nodi densi. I movimenti attivi che coinvolgono i muscoli sovraccaricati aumentano il dolore. Stirandoli passivamente aumenta anche il dolore, specialmente se è fatto troppo bruscamente. Più spesso, i reclami dopo un carico non vengono visualizzati immediatamente, ma dopo un po 'di tempo (ad esempio, il giorno successivo).

Per ridurre i dolori muscolari e rilassarli, è consigliabile fare una doccia calda, vestirsi calorosamente, evitare sovraccarichi ripetuti. Con una miosite limitata (ad esempio, nei muscoli dell'avambraccio), puoi fare un bagno con la temperatura dell'acqua fino a 37-39 ° C o massaggiare con un pezzo di ghiaccio. Per fare questo, prendi un cubetto di ghiaccio (a circa 2 cm) dal frigorifero, avvolgilo con un panno in modo che il ghiaccio non si sciolga troppo velocemente, lasciando una delle facce del cubo libera. Il ghiaccio viene applicato nel punto più doloroso e trattenuto dalla sensazione di lieve intorpidimento o dolore. Successivamente, il ghiaccio viene spostato senza problemi nelle aree adiacenti. Il tempo totale del massaggio freddo è di circa 15 minuti, poiché il ghiaccio si scioglie, può essere sostituito. Dopo la procedura, il muscolo doloroso viene delicatamente teso, eseguendo un movimento passivo nella direzione opposta a quella che il muscolo produce attivamente. Questo dovrebbe essere fatto con molta attenzione e lentamente, aumentando gradualmente la gamma di movimento. In questo caso, il dolore a volte aumenta leggermente, ma poi diminuisce o scompare in modo significativo.

È inoltre possibile strofinare l'area dolorante con uno sfregamento riscaldante (nicoflex, finale), applicare un impacco o strofinare delicatamente l'unguento con ingredienti anestetici o anti-infiammatori (unguento al butadiene, unguento all'indometacina). Puoi prendere una o due compresse di aspirina, paracetamolo o loro analoghi. In futuro, dovresti consultare un medico.

Nel trattamento della miosite, il massaggio generale è di grande importanza. Nella miosite acuta, è prescritto per fornire un'azione antinfiammatoria, analgesica e riassorbente. Nei primi giorni della malattia, viene solitamente applicato un massaggio delicato e superficiale, che include l'accarezzamento e la vibrazione leggera con il passaggio al massaggio successivo per i giorni successivi. Si consiglia di combinare il massaggio con le procedure termiche.

Dolore miofasico

La sindrome miofasciale è una malattia comune caratterizzata da dolore muscolare persistente, spasmo muscolare, indurimento e debolezza dei muscoli e, a volte, disfunzione.

Sulla superficie della pelle nel passaggio di uno o più muscoli e le loro fasce appaiono aree delimitate di dolore severo (punti trigger). Alla palpazione del muscolo interessato sopra i punti trigger, possono essere rilevati fili densi. Segni di alterata funzione vegetativa comprendono uno spasmo di piccoli vasi (pallore della pelle) e "pelle d'oca" sui muscoli interessati.

La diagnosi della sindrome miofasciale può essere formulata sulla base della natura del dolore e della palpazione dei punti trigger, in cui si verifica il dolore. Molto spesso, i punti trigger si trovano nel muscolo che solleva la scapola, nei muscoli masticatori, nel muscolo quadrato dei lombi e nel grande gluteo. Negli ultimi due casi, si verifica il mal di schiena. Sebbene i dolori miofasciali possano andare via senza conseguenze, tuttavia, in molti pazienti rimangono tali punti nascosti.

osteocondrosi

L'osteocondrosi è una malattia umana, come una specie. L'incidenza di massa è associata principalmente alla posizione verticale di una persona, in cui il carico sulla colonna vertebrale e sui dischi intervertebrali è molto più alto che negli animali. Macro e microtraumi, sovraccarichi statici e dinamici, così come vibrazioni, contribuiscono allo sviluppo e al peggioramento dell'osteocondrosi.

Esistono osteocondrosi cervicale, toracica, lombare, sacrale e comune. L'osteocondrosi lombare più comunemente diagnosticata (oltre il 50% dei casi), cervicale (più del 25%) e comune (circa il 12%).

L'osteocondrosi del rachide cervicale è molto più comune dell'osteocondrosi della colonna lombare. I cambiamenti nei dischi intervertebrali causano cambiamenti secondari nelle articolazioni intervertebrali, che a loro volta portano a un restringimento dei fori intervertebrali e alla compressione delle radici spinali.

Il sintomo principale è la compressione laterale delle radici delle escrescenze ossee del midollo spinale, e quindi - il dolore. È spesso accompagnato dall'apparizione di sensazioni insolite, funzione muscolare compromessa. Disturbata gamma di movimento nel collo. Questi movimenti nella malattia sono limitati e sono accompagnati da dolore e crunch. Spesso la lordosi cervicale è levigata e la testa è inclinata verso il lato dolente.

Per l'osteocondrosi del rachide cervicale è caratterizzata da dolore persistente o parossistico (sotto forma di lombalgia) nel collo. Il dolore è intenso, spesso unilaterale, peggio dopo il sonno e con bruschi movimenti del collo. L'intensità dei muscoli del collo è determinata.

DANNI ALLA SCHIENA MUSCOLARE

I muscoli della schiena sono solitamente danneggiati da una riduzione improvvisa, acuta o eccessiva. In questi casi, i pazienti avvertono immediatamente dolore acuto, che aumenta con il minimo movimento. Quindi viene rilevato un livido. Le rotture muscolari nella parte posteriore sono più comuni nella regione lombare. Sebbene la rottura muscolare sia simultanea, i successivi disturbi funzionali durano mesi.

Lo stretching spinale è solitamente il risultato di una svolta improvvisa o si verifica quando si fa un lavoro associato a uno sforzo eccessivo. Nei casi lievi, vi è una rottura parziale dell'apparato legamentoso, nei casi più gravi, una rottura completa dei legamenti che collega le vertebre posteriori. In questi casi, i pazienti sono molto parsimoniosi a causa del dolore acuto. Arriva la rigidità del corpo. Il movimento nella colonna vertebrale è fortemente limitato.

Le interruzioni di solito sono accompagnate da emorragie sia nel muscolo che nel midollo spinale, specialmente nelle meningi.

Fratture dei corpi vertebrali. Molto spesso, queste fratture si verificano a causa della compressione nel trauma generale del corpo, ad esempio quando cadono da una grande altezza, durante un incidente automobilistico o ferroviario. La compressione (compressione) delle vertebre è più spesso osservata nella colonna vertebrale toracica inferiore.

Come risultato di una frattura del corpo vertebrale, si forma una curvatura anomala della colonna vertebrale (cifosi). Il corpo della vertebra sovrastante collassa, lo spazio tra i processi spinosi delle vertebre si espande. Sulla radiografia, è possibile determinare l'appiattimento a forma di cuneo del corpo della vertebra interessata.

I pazienti lamentano dolore acuto, aggravato dal carico sulla colonna vertebrale, anche quando la persona è in posizione eretta. Questi dolori si verificano a causa della compressione delle radici dei nervi spinali.

Insieme alla frattura dei corpi vertebrali si verificano fratture degli archi. La frattura dell'arco vertebrale è osservata più spesso con pressione diretta. In questi casi, c'è dolore, limitata mobilità nella colonna vertebrale e tensione nei muscoli della schiena.

Durante l'infortunio, anche altri elementi della vertebra, i processi spinosi e trasversali, sono danneggiati. Il sintomo più costante è il dolore. A seconda di quali vertebre sono danneggiate, il dolore può essere sentito in qualsiasi parte della colonna vertebrale (cervicale, toracica, lombare); possono dare alle gambe, alla pancia o lungo le costole. In questi casi, l'atto respiratorio diventa difficile - il paziente diventa doloroso e difficile da respirare.

Le lesioni spinali sono molto gravi e richiedono molta attenzione da parte di medici e pazienti. È necessario prendere tutte le misure per prevenire lo sviluppo della gobba e l'interruzione dell'attività della corrispondente divisione del midollo spinale.

GOUT (ARTRITE METABOLICA)

Malattia causata da metabolismo compromesso degli acidi nucleici, mentre nel sangue e nei tessuti livelli significativamente aumentati di acido urico. Nelle cartilagini si depositano guaine tendinee, sacche articolari, cristalli di acido urico sodico e questo porta a frequenti attacchi di dolori articolari.

Più spesso malati di gotta oltre 40 anni. Di grande importanza nel verificarsi della malattia sono fattori quali eccesso di cibo, dieta malsana, stile di vita sedentario, abuso di carne, alcol, cibi acidi e piccanti.

La malattia si sviluppa lentamente. I cambiamenti nelle articolazioni sono accompagnati da una reazione infiammatoria con un'ulteriore violazione della loro struttura e delle loro funzioni. Più spesso la malattia procede sotto forma di attacchi. Un attacco gottoso acuto può iniziare in qualsiasi momento, ma più spesso accade di notte. Sintomi come depressione mentale, dispepsia e una sensazione di disagio possono essere il presagio di un attacco. L'attacco inizia con la comparsa di forti dolori in acqua o di diverse articolazioni (spesso colpisce gli alluci del piede, le piccole articolazioni delle mani). Il dolore durante un attacco è così grave che il paziente non permette di toccare l'articolazione colpita; sono accompagnati da gonfiore e arrossamento della pelle sopra l'articolazione (a volte può anche avere un colore viola).

I sintomi comuni della malattia sono febbre fino a 40 ° C, lingua di pelo, distensione intestinale, diarrea o costipazione, un aumento e la tenerezza del fegato. Un attacco gottoso acuto di solito dura da tre a quattro giorni, quindi il dolore gradualmente scompare e le condizioni generali del paziente migliorano. La frequenza degli attacchi può variare da pochi mesi a un anno.

Gotta cronica. Dopo i primi attacchi acuti, i cambiamenti locali scompaiono quasi del tutto, ma in seguito, i cambiamenti persistenti nell'articolazione dolorosa aumentano gradualmente: limitazione della mobilità dell'articolazione colpita, cambiamento nella sua forma e ispessimento. I tessuti molli intorno all'articolazione sono costantemente gonfiati, la pelle sopra di loro diventa più sottile e può persino sfondare. In questo caso, masse bianche di cristalli di sale di acido urico vengono rilasciate attraverso la fistola risultante. Ci sono numerose lesioni delle articolazioni, che portano alla loro deformazione, al verificarsi di contratture e sublussazioni.

POLARTARTITE INFETTILE NON SPECIALE

In termini di frequenza, è molto inferiore al reumatismo e in termini di gravità è molto superiore non solo ad esso, ma a tutte le altre forme di artrite.

Le cause di questa malattia non sono esattamente note.

La malattia inizia in modo acuto - con un brusco aumento della temperatura a 39-40 gradi e la comparsa di dolore nelle articolazioni colpite. Le articolazioni si gonfiano, crescono, si deformano, sono dolorose quando si muovono e palpano, la pelle sopra di loro ha la febbre. Spesso colpisce articolazioni simmetriche: polso, metacarpo-falangea, caviglia, ginocchio. L'atrofia muscolare nell'area delle articolazioni colpite si sviluppa molto rapidamente e questa atrofia tende a progredire con ripetute esacerbazioni della malattia.

Con poliartrite acuta non specifica acuta, la malattia diventa subacuta.

La malattia è sempre esacerbata dal raffreddore, dall'affaticamento e dall'indebolimento delle forze immunitarie del corpo. Allo stesso tempo, le nuove articolazioni sono spesso coinvolte nel processo.

POLARTARRITE REUMATICA

È caratterizzato da dolori acuti in una o tre articolazioni, dal loro gonfiore, a volte arrossamento della pelle, da una netta o significativa limitazione dolorosa della mobilità delle articolazioni infiammate, un rapido e significativo aumento della temperatura. Il più delle volte colpisce le articolazioni grandi e medie degli arti (ginocchio, caviglia, gomito, spalla, ecc.). Molto meno spesso sono interessate le piccole articolazioni delle mani e della colonna vertebrale. Più spesso sono interessate le articolazioni simmetriche.

L'artrite reumatoide è caratterizzata dalla volatilità dell'artrite, cioè una diminuzione relativamente rapida del processo infiammatorio in alcuni e la sua comparsa in altre articolazioni, così come la natura benigna dell'artrite: l'infiammazione termina senza artrite residua clinicamente rilevabile (aderenze, rigidità) e senza osteoporosi delle regioni articolari ossa.

fratture

Quando una forza eccessiva viene applicata all'osso (ad esempio, un colpo, una caduta), si verifica una cosiddetta frattura traumatica; e nelle malattie accompagnate da una diminuzione della forza ossea (ad esempio un tumore), una frattura si verifica sotto l'azione di una forza molto più piccola o spontanea (i medici la chiamano patologica). Insieme al danno osseo, le fratture spezzano l'integrità dei tessuti molli circostanti: i muscoli, i vasi, i nervi vicini possono essere feriti, aumentando il dolore. A volte l'osso si rompe parzialmente, cioè una fessura si forma - quindi la frattura viene chiamata incompleta. Le fratture complete sono spesso complicate dallo spostamento dei frammenti ossei, il più delle volte questo si verifica a causa della contrazione muscolare causata dal dolore. Nelle persone anziane e negli anziani, le fratture si verificano più spesso a causa della diminuzione della forza ossea e della scarsa coordinazione dei movimenti. Il più spesso ci sono fratture delle ossa tubolari lunghe - omero, ulna, raggio, femore, tibia.

I sintomi di una frattura in un caso tipico sono facili da riconoscere. Immediatamente dopo un colpo o una caduta, un dolore acuto appare nella vittima, non può muovere l'arto, la sua forma è disturbata, o la lunghezza cambia rispetto al lato sano. A volte la vittima sente lo scoppiettio di un osso rotto, dopo di che appare la sua insolita mobilità.

Le fratture sono accompagnate da un'estesa emorragia nei tessuti circostanti. Si manifesta macchie blu, lividi, traslucidi attraverso la pelle. Quando i frammenti ossei vengono spostati, anche i vasi e i nervi sono spesso danneggiati. In questi casi, si nota la scottatura, il raffreddamento della mano o del piede, la sensibilità della pelle è disturbata e se non si ripristina l'irrorazione sanguigna, allora il tessuto dell'arto può morire. A volte le ossa rotte danneggiano gli organi adiacenti. Ad esempio, un polmone può essere colpito da una frattura della costola, il midollo spinale può soffrire di una frattura del midollo spinale e una vescica può essere colpita da una frattura pelvica.

I compiti principali nel fornire assistenza di emergenza alla vittima con una frattura sono di immobilizzare l'osso danneggiato e le articolazioni ad esso adiacenti, nonché di anestetizzare.

Attenzione! In nessun caso dovresti cercare di abbinare i frammenti ossei, eliminare il cambiamento nella forma dell'arto (curvatura) quando la frattura è chiusa, o uscire per lasciare l'osso quando la frattura è aperta.

• Con una frattura aperta, una medicazione sterile deve essere applicata sulla ferita. In caso di sanguinamento grave, è necessario prendere misure per fermarlo (ad esempio, utilizzando un emostatico). Al fine di non esacerbare il dolore, è possibile portare la vittima con una frattura solo su brevi distanze e meglio su una barella. La vittima deve essere consegnata il prima possibile all'ospedale.

STRETCHING E BREAKING DEI LEGAMI, MUSCOLI E TENDINI

I sintomi delle distorsioni e dei muscoli sono simili - di solito, è un forte dolore, specialmente quando si muove (alcune distorsioni fanno più male delle fratture), gonfiore al sito di ferita e dolore, difficoltà di movimento, dolore quando si tocca l'area danneggiata, macchie bluastre sotto la pelle o lei rosso.

Alcuni segni possono essere distinti dallo stiramento o dallo strappo di legamenti e muscoli. Quindi, se l'articolazione era nella posizione sbagliata e si è ammalata subito, è molto probabile una distorsione (forse anche una frattura). E se i muscoli si danneggiano il giorno dopo il sovraccarico fisico, allora questo è molto probabilmente uno stiramento dei muscoli. Un segno caratteristico di rottura o stiramento è una violazione dei movimenti dell'articolazione, nella zona in cui il legamento è danneggiato, o dei movimenti muscolari, se esso stesso è danneggiato o il suo tendine.

Di solito, il dolore e altri sintomi di danno legamentoso compaiono immediatamente dopo la lesione, ma all'inizio potrebbero non essere molto pronunciati. Solo dopo poche ore, il dolore aumenta drammaticamente, l'edema compare nella zona della ferita, la funzione dell'articolazione è significativamente compromessa.

Le rotture del tendine sono in genere un po 'più pesanti. La vittima sente spesso il crepitio del tendine lacerante, quindi sente dolore e compromissione della funzione del muscolo danneggiato. A causa della riduzione del muscolo danneggiato nel punto di rottura, puoi sentire il dolore e la retrazione del foro. Quando un muscolo si rompe, in contrasto con una rottura del tendine, l'emorragia è più pronunciata, la retrazione del muscolo si trova più lontano dal punto di attacco, è più evidente quando il muscolo è teso.

Cosa devo fare con i dolori dovuti allo stiramento e allo strappo di legamenti, tendini e muscoli? Il primo soccorso per lesioni di questo tipo è quello di creare riposo per l'arto ferito. Non puoi sforzarti molto, poiché il dolore aumenta e le estremità rotte divergono. Le estremità conferiscono una posizione elevata e applicano anche il freddo (una sacca con ghiaccio o acqua fredda) alla zona danneggiata, immobilizzano l'articolazione danneggiata con una stecca improvvisata per prevenire un aumento dell'edema dei tessuti periarticolari e mandano i feriti all'ospedale. Il ghiaccio dovrebbe essere applicato il prima possibile prima che inizi il gonfiore. Anche un minuto di ritardo ritarderà la guarigione.

Durante il trasporto, è consigliabile creare una posizione elevata e il massimo riposo per l'area danneggiata.

Dopo che il medico ha accertato il danno parziale per alleviare il dolore, è possibile il trattamento a casa.

spondilosi

La spondilosi è la formazione di escrescenze ossee del legamento longitudinale anteriore della colonna vertebrale. Si basa sulla separazione del legamento longitudinale anteriore dal corpo vertebrale, causato dall'eccessiva protrusione del disco durante i movimenti della colonna vertebrale. Nel sito di separazione, si forma una piccola emorragia e quindi una crescita ossea - osteofita.

Man mano che aumenta sotto il legamento longitudinale anteriore, si forma una crescita ossea di una forma coracoidea che gira intorno al disco verso la vertebra adiacente. Questo processo di osteogenesi sottoglottica non ha nulla a che fare con i cambiamenti distrofici nel disco intervertebrale.

spondiloartrosi

La spondiloartrosi è una lesione distrofica delle articolazioni della colonna vertebrale. La malattia si sviluppa in caso di sovraccarico. Molto spesso, questa patologia è osservata nelle persone di età senile e anziana, perché hanno meno riserve anatomiche e funzionali, e ci sono anche violazioni della forma della colonna vertebrale.

La spondiloartrosi può svilupparsi sia in combinazione con schondrosi, osteocondrosi, sia indipendentemente con deformità spinali - iperlordosi, scoliosi. In entrambi i casi, il carico principale si sposta sui giunti arcuati. Quando questi disturbi sotto carico costante sono legamenti che hanno una ricca innervazione, dolore alla colonna vertebrale.

SPONDILISTOSI (CALCTION CALLING)

Lo slittamento di una vertebra dal suo letto di solito si sviluppa nel corso degli anni; tuttavia, ci sono scivoloni improvvisi dopo l'infortunio, ma questo fenomeno è molto raro. Le sensazioni dolorose si sviluppano gradualmente e durano per anni.

Con spondilolistesi, il dolore è dato alle gambe. I dolori sono generalmente concentrati nella parte lombare inferiore della colonna vertebrale, hanno il carattere di pesantezza lancinante nella parte bassa della schiena. I dolori iniziano al mattino, ogni tensione, e specialmente lo scuotimento del corpo, li intensifica. La forma del corpo è rotta - un solco appare intorno alla vita, il corpo è accorciato, il pube è fortemente sporgente anteriormente. L'andatura in questi pazienti assomiglia ad un'anatra. La flessione vertebrale è gravemente ostacolata.

tenosinovite

Nella maggior parte dei casi, la tendovaginite si verifica nella regione dell'articolazione della mano e del polso, meno frequentemente nell'area delle articolazioni del ginocchio e del gomito. L'insorgenza della malattia è associata alla penetrazione dei microbi nelle guaine dei tendini delle ferite, malattie dei tessuti purulenti (ad esempio, foruncoli). Talvolta le tendovaginiti possono non essere causate da un'infezione, ma da uno sforzo eccessivo sui tendini - ad esempio, dopo aver corso con scarpe scomode, specialmente su terreni duri.

Il trattamento di tendovaginite deve essere effettuato da un chirurgo. Durante il trasporto in ospedale, l'area infiammata deve essere immobilizzata senza spremere i tendini infiammati e senza disturbare la circolazione sanguigna e linfatica. Nella maggior parte dei casi, con tendovaginite purulenta, può essere necessario un intervento chirurgico e un trattamento antibatterico, e per tendovaginite associata a sovraccarico, riposo, bagni caldi, compresse a mezzo-alcol e compresse con unguenti anti-infiammatori sono di solito prescritti. Sono prescritti farmaci antinfiammatori e analgesici.

Spondilite traumatica (malattia di Kummel)

Questa malattia è causata da un trauma. A volte è sufficiente avere una forte flessione del corpo o un salto senza successo per causare danni alla colonna vertebrale. Il dolore scompare in pochi giorni. Poi arriva il cosiddetto periodo di latenza della malattia, quando il paziente si sente piuttosto bene, nulla lo infastidisce; dopo un po 'di tempo, il dolore si ripresenta, la rigidità spinale si sviluppa. In questo momento, inizia l'ammorbidimento della vertebra ferita, con successivi cambiamenti nella sua forma e la formazione di una gobba, tutti i momenti meccanici hanno un effetto negativo sui pazienti, poiché ciò aumenta la pressione sulla vertebra danneggiata. Va sottolineato che le vittime non attribuiscono importanza alle lesioni spinali minori e, senza provare alcun particolare dolore, si considerano "in salute" e continuano a lavorare. Nel frattempo, il mais non completamente sviluppato si rilassa dallo sforzo fisico. Molto spesso questo processo interessa la colonna vertebrale toracica.

A differenza della spondilite tubercolare, con la quale la spondilite traumatica ha alcune somiglianze, la gobba non è così acuta in questa malattia come nella spondilite tubercolare. Inoltre, la malattia di Kummel colpisce prevalentemente gli uomini adulti e la spondilite tubercolare colpisce principalmente i bambini.

Di grande importanza per chiarire la diagnosi è l'esame a raggi X. L'esito della malattia di Kummel è abbastanza favorevole, specialmente con un trattamento tempestivo e appropriato.

Ci sono anche numerose altre lesioni e malattie della colonna vertebrale. Di conseguenza, sotto l'influenza di vari processi dolorosi, la curvatura spinale - la cifosi può svilupparsi.

Lividi delle articolazioni

Un livido (contusione) di un'articolazione si ottiene con l'azione diretta di un oggetto contundente nell'area articolare in caduta o impatto o quando una persona cade sulle sue gambe e una scossa viene trasmessa all'articolazione - mentre le sue superfici si scontrano l'una con l'altra.

Insieme al livido della membrana sinoviale, ci sono anche lesioni allo strato fibroso della capsula, tendini muscolari e cellulosa in caso di danno. Quando un danno meccanico può rompere piccoli detriti o strappare piccoli pezzi di cartilagine articolare. Come risultato di un livido, i pazienti sperimentano prima di tutto dolore, l'emorragia si sviluppa nella cavità articolare. Ciò porta a un cambiamento nella forma del giunto. Naturalmente, la mobilità nell'articolazione è limitata e ogni movimento causa dolore.

In caso di lividi leggeri (quando non si osservano danni alle ossa e alla cartilagine) dopo un breve periodo di tempo, con un trattamento appropriato, si verifica un recupero completo. Nei casi in cui l'emorragia viene assorbita male, possono insorgere complicazioni nella forma di disturbi del movimento delle articolazioni. Inoltre, a causa dell'irritazione della membrana sinoviale, si può sviluppare un edema dell'articolazione. La presenza di infiammazione e talvolta di riposo troppo lungo dell'arto ferito può portare a una stretta mobilità e persino a anchilosi dell'articolazione.

Va ricordato che in caso di emorragia nell'articolazione, un danno insignificante all'osso può servire da ingresso per i microbi, con conseguente suppurazione. Pertanto, un livido comune richiede un atteggiamento serio.

Danno al nervo

L'osteocondrosi cervicale può portare a compromissione dei nervi. Quando un nervo viene pizzicato, il dolore al collo si sente solo su un lato. Aumenta drammaticamente con il movimento della testa e può diffondersi lungo il braccio; a volte intorpidimento o formicolio si verifica nella mano o nella mano.

Per eliminare e prevenire sensazioni spiacevoli, dormire su una superficie dura, meglio su un materasso rigido. Se il materasso è morbido, posizionare le schede sotto di esso. Smetti di usare il cuscino o sostituiscilo con uno speciale che trattiene la testa in modo tale che il collo non "si pieghi". Se non hai un cuscino simile, puoi evitare che il collo si appoggi con un asciugamano normale: arrotolalo lungo una striscia lunga 10 cm e avvolgilo per un po 'con un cerotto.

Per alleviare i crampi e il dolore al collo aiuterà il calore (doccia calda, impacco caldo o una bottiglia d'acqua calda). Il calore può essere usato frequentemente, ma bisogna fare attenzione a non bruciare la pelle. Nel dolore acuto si usa solo luce e calore secco. Il dolore aiuterà ad alleviare l'aspirina o l'ibuprofene. Il dolore al collo, come il dolore alla schiena, scompare lentamente - potrebbe richiedere diverse settimane. Se possibile, consultare il medico.