Principale

Artrite

Cos'è e come trattare l'artrosi delle articolazioni vertebrali costali

L'artrosi è una malattia endogena (dovuta a fattori interni) di proprietà acute o croniche. Durante il quale vengono i cambiamenti degenerativi-distrofici nelle strutture muscolo-scheletriche e cartilaginee. La sconfitta delle articolazioni vertebrali costali è forse una delle principali tra tutte le malattie del sistema muscolo-scheletrico (45-60% delle persone sono malate), ma a causa della scarsità di sintomi, poche persone prestano attenzione a questo processo patologico. Se l'artrosi della colonna vertebrale toracica e le articolazioni costale-vertebrali non sono trattate, c'è un'alta probabilità che il paziente sia invalido con lo sviluppo di una graduale perdita di capacità lavorativa e capacità di servire se stesso.

Le cause del problema

Le cause dell'osteoartrosi delle strutture costali-vertebrali sono molteplici, pertanto si può sostenere che la patologia descritta ha un carattere polietiologico.

La malattia non inizierà se non ci sono combinazioni di diversi fattori elencati di seguito in una volta:

  1. Sovrappeso. La vera piaga dell'umanità moderna. Come risultato del sovrappeso, i depositi di grasso si formano nell'addome e nel torace, e quindi aumentano il carico statico e dinamico sul sistema muscolo-scheletrico e sul sistema muscolo-scheletrico in generale. Non soffre solo la regione toracica, ma anche le ginocchia, i fianchi e altre articolazioni grandi. Conclusione: il sovrappeso colpisce l'intero scheletro. Inoltre, l'aumento di peso discute a favore del metabolismo lipidico improprio. Nel corso di questo processo patologico secondario o primario, scorie e tossine si depositano nel corpo. Le sostanze nocive distruggono la cartilagine e il tessuto.
  2. Danno traumatico ai tessuti delle strutture toraciche e costali. Possiamo parlare di lividi banali, fratture parziali e complete di vario tipo. Anche dopo completa guarigione di quest'ultimo, il rischio di artrosi è elevato a causa della normale circolazione sanguigna nei tessuti.
  3. Lesioni alla colonna vertebrale e strutture circostanti. Colpisce lo stesso modo negativo sullo stato dell'intero sistema muscolo-scheletrico.
  4. Nutrizione impropria Il fattore alimentare è forse il principale nella formazione del processo patologico. Possiamo parlare di diabete, ipotiroidismo, ipertiroidismo e altre malattie del profilo endocrino.
  5. Anomalie congenite della colonna vertebrale. Causa un cambiamento nella natura della distribuzione del carico sullo scheletro e sulle articolazioni. Il risultato è già chiaro. I fattori statici e dinamici distruggono la cartilagine.
  6. Ipodinia e, di conseguenza, una violazione della postura. Oltre alle lesioni congenite e alle patologie della colonna vertebrale, questo fattore determina un cambiamento nella natura della distribuzione dei carichi statici e dinamici.
  7. Malattie genetiche associate a disturbi dell'osteogenesi e sintesi del tessuto connettivo.
  8. Esercizio fisico durevole e pesante di natura statica. Ad esempio, tenuta lunga del carico su braccia distese, ecc. Più intensi sono i fattori meccanici, più aggressivo è il processo patologico.
  9. Piede piatto.
  10. Eredità. Se l'artrosi è presente nella storia familiare, la probabilità di sviluppo di una malattia simile nel fenotipo in un particolare paziente è alta.
  11. Patologie congenite del sistema muscolo-scheletrico (displasia e altri).

Qui ci sono solo le cause più comuni che sono state ripetutamente documentate clinicamente.

Patogenesi e meccanismo di sviluppo dell'artrosi

Nella prima fase dell'osteoartrosi delle articolazioni costale-vertebrale, i fattori patologici influenzano la colonna vertebrale e le strutture del torace. Il corpo risponde localmente tramite lo sviluppo di infiammazioni di vari gradi di intensità. Più il fattore è aggressivo, più forte è la risposta del corpo alla causa provocatoria. Se interrompere il processo in questa fase, tutto viene normalizzato e lo sviluppo della malattia viene interrotto. Altrimenti, il processo infiammatorio ricorre regolarmente e diventa cronico. Si sta formando una variante stabile di artrosi delle strutture costiere-vertebrali.

Nel lungo periodo (diversi mesi-anni), c'è una risposta compensativa del corpo. Crescono strutture ossee speciali, osteofiti. Interrompono la normale attività motoria nelle articolazioni costale-vertebrali. Arriva una deformazione di queste strutture, che porta a un cambiamento nel rilievo del corpo. Il processo è in loop: la deformazione comporta l'infiammazione e l'infiammazione causa la deformazione.

Questo è il meccanismo tipico per la formazione di un processo patologico, indipendentemente dallo stadio.

Forme e gradi di patologia

In totale, ci sono 3 fasi dello sviluppo della malattia:

  • Nella fase 1 del corso del processo patologico, il disturbo procede nella fase latente (grado latente di artrosi). I sintomi di artrosi di 1 grado sono minimi, il quadro clinico è quasi assente. Il paziente avverte un lieve dolore nelle strutture costali. Disagio che si irradia alla colonna vertebrale. C'è una rigidità minima nella colonna vertebrale.
  • Il secondo grado ha già manifestazioni più pronunciate. La sindrome del dolore diventa molto più intensa, tormenta il paziente al mattino e alla sera. La formazione della patologia è aggravata dalle deformazioni del tessuto cartilagineo, ma la mobilità è ancora mantenuta.
  • Il terzo grado è accompagnato da persistente dolore intorpidito alla colonna vertebrale e alle costole. Aree formate di immobilità (anchilosi), che escludono la normale attività funzionale della colonna vertebrale. Questa è la fase finale della malattia. Di norma, la disabilità è esposta (gruppo 3-2).

I gradi determinano direttamente l'intensità dei segni della malattia.

sintomi

La sintomatologia, in generale, dipende dallo stadio del processo patologico e dalla sua localizzazione.

Articolazioni costali

In questa localizzazione, le manifestazioni sono le seguenti:

  1. Sindrome del dolore di intensità diversa. Sta passando. Pertanto, il disagio aumenta con un cambiamento nella posizione del corpo, con un cambiamento nella natura dell'attività fisica (dal riposo e dall'esercizio fisico, e viceversa). La forza del dolore varia da minima a massima, insopportabile. I pazienti descrivono il disagio come "pressante", "dolorante" o "sparo". L'intensità della manifestazione è massima durante la notte, anche al mattino. Durante il giorno o dopo il riposo, la sindrome si attenua. Nei casi avanzati, il dolore non scompare affatto, richiede il suo sollievo medico.
  2. Sensazione di rigidità nelle articolazioni colpite. Il paziente non può fare curve normali, perché la colonna vertebrale soffre. Tuttavia, nelle prime fasi del processo patologico, questo sintomo è completamente assente.
  3. La sensazione di pressione nelle costole, la colonna vertebrale a livello delle lesioni delle strutture anatomiche.
  4. La formazione di completa immobilità nelle aree di distruzione. Questi sono i cosiddetti siti di anchilosi, che prima o poi si presentano.
  5. La formazione di deformazioni. Visivamente, sono definiti come aree di cambiamento nel rilievo del corpo del paziente.
  6. Aumento locale della temperatura corporea
  7. Arrossamento della pelle

È importante! Le manifestazioni non si verificano contemporaneamente. Di norma, si verifica uno sviluppo graduale della malattia, ascendente. Tutto inizia con il dolore. Le deformazioni sono la fase finale.

Articolazione dello sterno costiero

I sintomi sono, nel complesso, identici, con la sola differenza che il paziente con questa localizzazione della lesione non è in grado di effettuare movimenti di torsione orizzontale del corpo.

Il problema di affrontare la disabilità

Solo le persone che soffrono del 3 ° grado del processo patologico descritto possono richiedere l'istituzione di un gruppo di disabilità, ma questa non è una garanzia. Il nuovo approccio presuppone che solo le persone che non sono in grado di vivere e lavorare con la malattia possano richiedere l'assegnazione di un gruppo di disabili. Un ruolo importante è svolto da fattori quali:

  • Il grado di restrizione della mobilità nella colonna vertebrale.
  • Il grado dell'impatto della patologia su altri organi e sistemi.

Ciascuno dei criteri descritti viene valutato da un determinato numero di punti in percentuale. Se ci sono il 40% o più, viene stabilito il terzo gruppo di disabilità, ecc.

diagnostica

Specialisti in ortopedia o traumatologia sono impegnati nella diagnosi di patologie del sistema muscolo-scheletrico, se c'è stata una lesione di natura traumatica. La ricezione primaria comporta un'intervista orale con il paziente per i reclami, la loro durata, durata, natura, intensità.

È inoltre necessario raccogliere la storia individuale e familiare al fine di identificare tutte le malattie che potrebbero influenzare negativamente lo stato dell'apparato muscolo-scheletrico. Per la diagnosi diretta dell'osteoartrosi, vengono mostrate le seguenti manipolazioni:

  1. Palpazione di aree potenzialmente colpite.
  2. I test funzionali non determinano le reazioni al dolore e il grado di mobilità delle articolazioni vertebrali costali.
  3. Radiografia delle costole e delle strutture vertebrali. Consente di determinare la natura e l'estensione della lesione. Nella diagnosi di osteoartrosi svolge un ruolo fondamentale.
  4. Studi TC e RM. La risonanza magnetica è considerata il gold standard nell'esaminare pazienti con sospetta artrosi.
  5. Artroscopia. È usato relativamente raramente.

In un complesso delle ricerche date è sufficiente per affermazione e verifica della diagnosi. Se possibile, è meglio condurre la risonanza magnetica in primo luogo.

terapia

Il trattamento prevede l'assunzione di farmaci, fisioterapia e terapia fisica. Il massaggio è applicato meno spesso.

Trattamento farmacologico

Coinvolge l'assunzione di farmaci dei seguenti gruppi:

  • Origine anti-infiammatoria non steroidea per il sollievo dell'infiammazione (Ketoprofene, Ketorolac, Neise, Diclofenac, Ibuprofen, Nurofen e altri).
  • Corticosteroidi. Utilizzato in casi estremi, se si sviluppa un'intensa infiammazione, che non è alleviata dai farmaci non steroidei convenzionali. Questo è prednisolone e desametasone.
  • Condroprotettore, come Struktum e suoi analoghi. Contribuire alla protezione delle strutture cartilaginee dalla distruzione. Normalizza la nutrizione delle cellule localmente.
  • Analgesici. Alleviare il dolore I mezzi classici basati sul metamizolo sodico lo faranno: Analgin. Baralgin e altri.
  • Antispasmodici e rilassanti muscolari. Normalizza lo stato delle strutture muscolari che spasmo e dà una sindrome del dolore ancora più intenso.

I preparati di questi gruppi esistono sotto forma di compresse per somministrazione orale e sotto forma di unguenti e gel per uso locale.

fisioterapia

Viene mostrato lo scopo della terapia magnetica, l'elettroforesi, il riscaldamento con resina calda.

Esercizio terapia e massaggio

Esercizi specifici per l'esercizio fisico sono prescritti solo da un medico, a casa per ricorrere all'esercizio fisico è inaccettabile. Tutto deve avvenire sotto la supervisione del medico curante. I complessi sono anche selezionati da uno specialista. Il massaggio è assegnato nella fase di compensazione.

È importante! Sia l'esercizio fisico che il massaggio sono prescritti solo nella fase subacuta della malattia o in remissione. Altrimenti, la probabilità di artrosi è alta.

Misure preventive

La prevenzione non è specifica. Vengono visualizzati i seguenti eventi:

  1. Rifiuto delle cattive abitudini: fumo e abuso di alcool.
  2. Passando gli esami preventivi all'ortopedista una volta all'anno.
  3. Riduzione del peso normale.
  4. Cambiamento nella dieta
  5. Trattamento tempestivo delle malattie e correzione delle condizioni patologiche.

L'osteoartrosi delle strutture costale-vertebrali è pericolosa e può portare alla disabilità. Per evitare che ciò accada, si raccomanda di ricevere un trattamento tempestivo sotto la supervisione dello specialista ortopedico in cura. È consigliabile non perdere tempo. Non appena compare il disagio, vai dal dottore.

Trattamento dell'artrosi delle articolazioni sterno-clavicembliali, sternoclavicolari e costali

L'artrosi deformante (osteoartrosi) è una malattia degenerativa delle articolazioni. Molto spesso la malattia colpisce il ginocchio, le articolazioni dell'anca e le piccole articolazioni della mano e del piede. Tuttavia, nel processo potrebbero essere coinvolte formazioni meno tipiche.

Importanti per il supporto e le capacità motorie del corpo sono le articolazioni della cintura degli arti superiori - le articolazioni sternoclavicolari e acromioclavicolari. Se in questa zona si verifica un processo patologico, la malattia spesso colpisce anche una o più articolazioni costali e sternali.

motivi

Come con la deformazione dell'artrosi di un'altra sede, i fattori che causano la patologia delle articolazioni descritte possono variare significativamente in pazienti diversi. Possibili cause dell'osteoartrosi:

  • Vecchiaia
  • Sesso femminile
  • Il periodo della menopausa.
  • Predisposizione ereditaria
  • Carichi elevati sull'arto superiore.
  • Lesioni per l'articolazione corrispondente.
  • Scambiare malattie.
  • Artrite di natura infettiva.

Questi fattori possono causare patologia sia separatamente l'una dall'altra, e combinando tra loro.

Meccanismo di sviluppo

Fino alla fine dei meccanismi di sviluppo della degenerazione non è stato studiato. Sotto l'influenza della causa, si verificano i seguenti cambiamenti nel giunto:

  • La densità delle ossa che formano l'articolazione diminuisce.
  • La cartilagine intraarticolare viene distrutta.
  • C'è un processo infiammatorio lento nella cavità sinoviale.

In risposta a tali meccanismi, meccanismi di compensazione sono attivati ​​nel tessuto osseo. Ciò porta alla comparsa di escrescenze ossee - osteofiti. Tali formazioni peggiorano solo il decorso della malattia.

sintomi

Le manifestazioni cliniche della malattia dipendono maggiormente dal coinvolgimento di un'articolazione. Tuttavia, esiste una caratteristica generale dei sintomi dell'artrosi:

  • Il dolore si alza e aumenta con il carico e alla fine della giornata.
  • La rigidità mattutina non è tipica e non dura a lungo.
  • Spesso il dolore si preoccupa solo all'inizio del movimento.
  • Esiste una limitazione della mobilità in un particolare giunto.

Ulteriori caratteristiche dei sintomi dovrebbero essere smontate separatamente per ciascuna delle formazioni descritte.

Osteoartrite dell'articolazione acromioclavicolare

L'articolazione acromioclavicolare collega tra loro la scapola e la clavicola. Ha una piccola quantità di movimento e svolge una funzione di supporto di base.

L'artrosi acromioclavicolare si verifica prevalentemente in atleti o persone ferite nella cintura degli arti superiori. Dopo un lungo periodo di tempo dopo l'infortunio, l'infiammazione reattiva porta alla degenerazione e alla comparsa di deformità. L'osteoartrite dell'articolazione acromioclavicolare si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Dolore locale locale al margine esterno della clavicola.
  • Dolore durante lo spazzare, grandi movimenti di volume in mano.
  • Dolore quando si incrociano le braccia sul petto.
  • Dolore mal di schiena lungo l'arto.
  • Cambia la forma della regione anatomica.

Osteoartrosi dell'articolazione sternoclavicolare

Un'altra opzione per l'osteoartrite della cintura degli arti superiori è la sconfitta dell'articolazione sternoclavicolare. Questa formazione serve a creare il sostegno delle ossa del braccio sul petto della persona.

Questa formazione è raramente influenzata dall'isolamento da altre strutture. Spesso c'è una patologia associata a sport o sovraccarico professionale, lesioni locali. Caratteristiche cliniche:

  • Dolore nella parte superiore del torace.
  • Il dolore aumenta con il sollevamento, il respiro profondo.
  • Il tentativo di movimento provoca dolore e crunch nella proiezione dell'articolazione.
  • L'estremità interna della clavicola è deformata, che viene spesso rilevata dall'ispezione visiva.

Osteoartrite dell'articolazione dello sterno costiero

Le coppie superiori di costole sono attaccate allo sterno attraverso le articolazioni costali-sternali. Queste articolazioni possono anche subire un processo degenerativo. L'osteoartrosi dell'articolazione costale-sternale si manifesta con le seguenti caratteristiche:

  • Dolore allo sterno con un respiro profondo.
  • Dolore locale alla palpazione dell'articolazione costale-sterno.
  • Sparare lungo la costola, imitando la nevralgia intercostale.
  • Deformità dello sterno e articolazione costale-sternale diretta.

Tali manifestazioni delle articolazioni acromioclavicolare, sternoclavicolare e costale-sternale non devono passare inosservate al paziente. In caso di dolore, è necessario consultare un medico.

diagnostica

Come diagnosticare l'artrosi. Nella maggior parte dei casi, vengono utilizzate le seguenti tecniche:

  • Emocromo completo: elimina patologie infiammatorie e infettive.
  • Radiografia dell'articolazione colpita in diverse proiezioni.
  • Imaging a risonanza magnetica.

Nella maggior parte dei casi, i segni di osteoartrite possono essere rilevati su una semplice radiografia. Scatta un'istantanea di articolazioni sane e dolenti per confrontarle tra loro. Osteofiti, restringimento dello spazio articolare e altri segni patologici sono rilevati sui raggi X.

Se ci sono difficoltà nel fare una diagnosi, il medico può prescrivere la risonanza magnetica.

trattamento

Per comprendere l'effetto complesso della terapia, è necessario dividere il trattamento in diversi modi. I metodi di correzione dell'osteoartrosi includono:

  • Trattamento non farmacologico
  • L'uso di droghe.
  • Intervento chirurgico

Soffermiamoci su ogni metodo in modo più dettagliato.

Trattamento non farmacologico

È possibile controllare l'artrosi senza l'uso di droghe? Non è sempre possibile farlo, tuttavia è necessario ricorrere a trattamenti non farmacologici. Questo metodo include le seguenti attività:

  1. Normalizzazione del carico del motore. Esercizi mattutini consigliati per 20-30 minuti al giorno, nuoto, yoga.
  2. Eliminazione del sovraccarico dell'articolazione corrispondente.
  3. Normalizzazione del peso corporeo.
  4. I massaggi senza esacerbazioni aiuteranno ad evitare l'insorgere dei sintomi.
  5. I metodi fisioterapeutici sono ampiamente utilizzati: agopuntura, elettromiostimolazione, applicazioni di paraffina.
  6. Trattamento balneologico: l'uso di acque minerali.
  7. Metodi tradizionali - l'uso di ricette non è raccomandato senza consultare uno specialista.

Queste raccomandazioni dovrebbero essere seguite dai pazienti, anche al di fuori della fase acuta. Ciò impedirà o ritarderà l'insorgenza dei sintomi.

Trattamento farmacologico

Quali farmaci sono usati per trattare l'artrosi delle articolazioni della cintura degli arti superiori e del torace? Le droghe di scelta includono:

  • Farmaci antiinfiammatori non steroidei.
  • Analgesici.
  • Iniezioni di glucocorticosteroidi nell'area dell'articolazione.
  • Unguento irritante
  • Condroprotettore.
  • Rilassanti muscolari.

Questi farmaci hanno principalmente le proprietà di alleviare i sintomi, eliminare l'osteoartrosi una volta per tutte - un compito piuttosto problematico. Il paziente deve prepararsi per il monitoraggio permanente delle condizioni delle articolazioni.

Le medicine sono selezionate dal medico curante. Cambiamenti nei dosaggi, modifica del farmaco senza consultare uno specialista - misure inaccettabili.

Trattamento chirurgico

Nel trattamento della patologia degenerativa delle articolazioni acromioclavicolare, sternoclavicolare e costale dello sterno, i metodi chirurgici sono usati raramente. Sono indicati nel processo grave con gravi sintomi della malattia.

Durante l'operazione, gli osteofiti vengono rimossi, vengono prodotte superfici articolari plastiche, l'artrodesi viene creata meno spesso (rigidità nell'articolazione).

Dopo l'operazione, vengono eseguite misure di riabilitazione volte al ripristino precoce della funzione.

Articolazioni costali dello sterno dell'artrosi

Per molti anni cercando di curare le articolazioni?

Il capo dell'Istituto di trattamento congiunto: "Sarai stupito di quanto sia facile curare le articolazioni prendendo 147 rubli al giorno tutti i giorni.

Osteoartrite costale - articolazioni vertebrali - disturbo non così comune, che nella maggior parte dei casi si verifica negli anziani. La malattia è direttamente correlata al degenerativo - cambiamenti distrofici che si verificano nelle articolazioni vertebrali.

La colonna vertebrale, la gabbia toracica e le costole sono un'unica struttura che protegge gli organi interni dietro di essa. Per quanto riguarda le vertebre, sono piuttosto corte in questa sezione, ma hanno lunghi processi spinosi. Una tale struttura fornisce una certa libertà per questa regione della spina dorsale, poiché non vi è quasi alcun effetto su questa sezione del carico, l'artrosi costale-vertebrale non si sviluppa così spesso.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori usano con successo Artrade. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Tipi di malattia e le sue cause

Esistono due forme di malattia: primaria e secondaria. Nel primo caso, questa è una forma implicita di artrosi, in cui è molto difficile determinare che cosa abbia causato lo sviluppo di cambiamenti patologici nelle articolazioni. Tale diagnosi è più spesso fatta per i pazienti anziani, è con questo periodo che sono associate varie violazioni della funzionalità del corpo. Ciò porta ad un cambiamento nei processi metabolici e nella struttura delle articolazioni della colonna vertebrale.

La forma secondaria dell'artrosi costiera e vertebrale si sviluppa per ragioni abbastanza chiare. In questo caso, le seguenti condizioni possono essere fattori provocatori:

  • processi infiammatori;
  • lesioni e danni alla colonna vertebrale;
  • rottura endocrina;
  • conseguenze di malattie causate da agenti patogeni infettivi.

Segni di artrosi del torace possono verificarsi a causa di artrosi, infiammazione o tubercolosi. Oltre ai suddetti motivi, ci sono una serie di condizioni che possono portare allo sviluppo dell'artrosi nella regione toracica:

  • sviluppo spinale anomalo congenito;
  • disturbi genetici;
  • piedi piatti - possono essere attribuiti a fattori di rischio, in quanto viola il deprezzamento;
  • eccessivo sforzo fisico (nel caso di una persona che non è abituata a questo);
  • violazione della postura - il più delle volte si verifica a causa della vita ipodinamica;
  • violazione dei processi metabolici nel corpo.

I sintomi della malattia

Il sintomo principale dell'osteoartrosi di qualsiasi reparto è il dolore. In questo caso, il dolore è localizzato nell'area dello sterno - costale articolazioni e costole, e nella zona della colonna vertebrale è meno pronunciato. Da molto tempo in piedi, una lunga giornata di lavoro è la ragione per cui la spina dorsale si stanca.

Al mattino, il paziente può manifestare sintomi come rigidità quando si piega o quando la colonna vertebrale è flessa. L'osteoartrosi di questo tipo si verifica spesso nelle donne e nella maggior parte dei casi le vertebre localizzate nella parte superiore e inferiore sono interessate.

Spesso i sintomi dell'osteoartrosi delle articolazioni costali e vertebrali sono assenti da molto tempo. Questo periodo di "tregua" può durare più di un anno. Tipicamente, la patologia viene rilevata durante gli studi diagnostici - radiografia, risonanza magnetica, che vengono effettuati in altre occasioni.

Nella fase iniziale della malattia si manifesta sotto forma di dolore a breve termine, che si sente localmente. In futuro, i sintomi diventano più intensi, il paziente può avere difficoltà a respirare, che è associato al dolore. Inspirando ed espirando, la persona avverte un dolore acuto e intenso. Inoltre, sono possibili le seguenti manifestazioni:

  • aumento della temperatura locale nell'area della articolazione colpita;
  • la formazione di gonfiore dell'articolazione infiammata;
  • il movimento dell'articolazione dolorante può essere accompagnato da un incidente o da un clic.

La malattia influisce negativamente sulla postura di una persona. Un paziente con artrite delle articolazioni costale-vertebrale può formare una postura che si piega in modo permanente sia in uno stato di calma che durante il movimento. L'osteoartrosi del torace II e III grado è caratterizzata dal fatto che si verificano gravi cambiamenti - la cartilagine delle vertebre viene distrutta, il dolore diventa permanente e più forte. La malattia di stadio III porta alla disabilità del paziente e più spesso porta alla disabilità.

Trattamento della malattia

Qualsiasi tipo di artrosi richiede un trattamento complesso. Nel trattamento della patologia toracica comprendono le seguenti attività:

  • assumere e usare droghe (pillole, unguenti, iniezioni);
  • procedure fisioterapeutiche - applicare terapia magnetica, laser, ultrasuoni, applicare impacchi, ecc.;
  • metodi di terapia manuale e massaggio alla schiena;
  • uso a lungo termine di farmaci - condroprotettori;
  • terapia della sanguisuga;
  • agopuntura;
  • trattamento nelle condizioni di istituzioni sanitarie e resort.

Per eliminare i sintomi pronunciati che accompagnano l'artrosi, viene prescritta la terapia farmacologica:

  • NVSP: l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei può salvare il paziente da forti dolori causati dall'infiammazione;
  • rilassanti muscolari - sono inclusi nel trattamento al fine di eliminare gli spasmi forti, tali mezzi indeboliscono i muscoli.

Vale la pena notare che i farmaci sono un trattamento sintomatico, ma non eliminano le cause della patologia stessa. Inoltre, questi farmaci non sono sicuri e hanno effetti collaterali piuttosto gravi. I condroprotettori hanno un effetto efficace sulla fonte della patologia - rafforzano i tessuti cartilaginei. La loro efficacia è associata alla glucosamina e condroitina contenute, simili per composizione al tessuto cartilagineo.

Gli agenti condroprotettivi sono fatti da componenti di origine naturale - la cartilagine e i tessuti ossei del bestiame, quindi, praticamente non hanno effetti collaterali negativi. Il trattamento con farmaci di questa categoria è molto lungo e può richiedere da 3 a 4 a 12 mesi. Pertanto, attendere un risultato veloce non vale la pena.

I metodi non tradizionali sono ancora scettici, ma hanno molti aderenti e danno buoni risultati. L'unica cosa importante è un approccio professionale e una diagnosi preliminare è obbligatoria. La terapia manuale ha un effetto positivo sulle vertebre, il massaggio ha un effetto simile. Aumentano la circolazione sanguigna, allevia i crampi, ogni vertebra ne sente l'impatto.

L'attenzione individuale merita i metodi della medicina tradizionale. Qui vengono utilizzati una varietà di strumenti che possono, se non curare l'artrosi costale - articolazioni vertebrali, quindi migliorare le loro condizioni e alleviare i sintomi spiacevoli.

Terapia popolare

Tra le tante ricette popolari ci sono le più efficaci:

  1. Cavolo. Questo vegetale è in grado di eliminare anche i dolori più gravi, ed è usato in due modi: un impacco di lana imbevuto di succo di cavolo fresco viene applicato sulla zona dolente e viene applicata una foglia di cavolo imbrattata con miele floreale. Superiore raccomandato per mettere polietilene e isolare. Tali fondi sono fatti giornalmente al momento di coricarsi e puliti al mattino. È necessario sintonizzarsi sulla terapia a lungo termine.
  2. Sfregamento da dolori articolari. Come già notato, l'artrosi delle articolazioni trasversali costali è accompagnata da dolore. Puoi sbarazzartene con l'aiuto di unguenti farmaceutici e puoi preparare un anestetico a casa. Per lui, viene presa la radice del deviaco, che viene versata con la vodka e messa in un luogo buio per 2 settimane. Per ottenere l'effetto, si dovrebbe strofinare lo strumento ogni giorno nella zona dell'articolazione interessata.
  3. Impacchi di farina d'avena. In questo caso, puoi prendere il solito hercules o qualsiasi altro prodotto. I fiocchi sono bolliti per 7 - 8 minuti per fare un porridge denso. Si raffredda, viene posto sotto forma di calore su un tessuto di lana o cotone e posizionato come un impacco sulla zona interessata. Uno strato di polietilene o tela cerata è posizionato sopra. Compress dovrebbe essere lasciato durante la notte. Solo il prodotto appena preparato ha proprietà curative.

Inoltre, il trattamento con rimedi popolari può includere altri prodotti: kefir, yogurt, gusci d'uovo, gesso, ecc. Nella maggior parte dei casi sono completamente innocui, ma è ancora meglio consultarsi con uno specialista prima dell'uso.

Possibili complicazioni

L'osteoartrosi della colonna vertebrale toracica è una malattia piuttosto insidiosa e senza un trattamento tempestivo per l'assistenza medica e in assenza di un trattamento efficace può portare a una serie di complicazioni. Tra le patologie più comuni ci sono le seguenti:

  • limitazione significativa della mobilità spinale;
  • tronchi nervosi e arterie sono compressi;
  • lo sviluppo della spondilosi - una malattia cronica della colonna vertebrale, in cui la deformità della vertebra si verifica a causa della crescita del tessuto osseo (sporgenze e punte appaiono sulla superficie);
  • c'è una violazione della funzionalità degli organi interni.

Inoltre, complicare la situazione potrebbe essere una diagnosi errata della malattia, dal momento che i sintomi di artrosi delle articolazioni spinali sono simili a segni di polmonite, disturbi cardiaci. I pazienti stessi possono percepire l'artrosi per l'attacco di infarto miocardico.

Come puoi prevenire la malattia?

Lo sviluppo dell'artrosi delle articolazioni costale - vertebrale si verifica per vari motivi, ma la maggior parte di essi, oltre a ferire i tessuti articolari, può essere facilmente prevenuta. Gli esperti raccomandano di condurre uno stile di vita attivo, fare jogging, camminare di più, andare in bicicletta o nuotare.

È importante scegliere lo sport che porta non solo i benefici della condizione fisica, ma anche il piacere. Ciò migliorerà la circolazione del sangue, anche nell'area delle articolazioni. I tessuti articolari otterranno più ossigeno e sostanze nutritive.

Ai primi segni di malattia, vale la pena non ignorarli, ma cercare l'aiuto di un riabilitatore. Lo specialista sarà in grado di determinare il grado di danno e fornirà raccomandazioni sull'esecuzione degli esercizi di ginnastica terapeutica. In questo caso, la ginnastica, sviluppata individualmente, tenendo conto dei segni di malattia esistenti, sarà più efficace.

Ma tali misure non consentiranno di eliminare completamente l'artrosi, ma rallenteranno solo lo sviluppo dei processi patologici. Si raccomanda vivamente al paziente di ridurre il carico sulle articolazioni, evitare l'ipotermia e prestare la giusta attenzione alla dieta corretta Poiché l'artrosi delle articolazioni è più spesso diagnosticata in pazienti con eccesso di peso, si dovrebbe evitare di guadagnare chili in più. Inoltre, il medico può raccomandare di visitare un nutrizionista.

L'osteoartrosi dell'articolazione articolare vertebrale è considerata una malattia degli anziani, ma in alcuni casi i giovani non ne sono esenti. In ogni caso, la malattia deve essere diagnosticata e trattata tempestivamente per evitare cambiamenti irreversibili.

Sciatica toracica

Quando una persona sente parlare di radicolite, la seguente immagine si presenta involontariamente di fronte ai suoi occhi: uno dei parenti anziani si blocca nel mezzo del movimento, mezzo piegato, stringendosi in vita. Il relativo lamento, il dolore si riflette sul suo volto, tutti corrono all'istante per fornire un qualche tipo di aiuto e supporto, cercando di arrivare al punto in cui ci si può sedere e aspettare l'attacco.

Tuttavia, poche persone sanno che la sciatica può influenzare non solo la colonna lombare. Anche se un po 'meno spesso, ma ancora è possibile incontrare tali forme della malattia come la sciatica toracica e cervicale.

La radicolite toracica è un processo infiammatorio patologico che colpisce le radici dei nervi spinali che lasciano il canale spinale a livello del torace. Il dolore in questo caso si diffonde da queste radici all'area del petto, e scorre anche verso la parete addominale anteriore.

  • classificazione
  • Segni di
  • I sintomi della sciatica toracica
  • Trattamento della radicolite toracica
  • Trattamento di rimedi popolari
  • Massaggio ed esercizio

classificazione

La classificazione della radicolite toracica si basa sull'origine della patologia. L'origine può essere primaria o secondaria.

Se parliamo di radicolite toracica di tipo primario, qui parliamo di malattie che potrebbero influenzare direttamente le fibre nervose e portare allo sviluppo del dolore. Con queste malattie si intendono principalmente agenti virali, così come i microrganismi che hanno in qualche modo ottenuto sulle radici del midollo spinale.

Una reazione naturale ai microrganismi estranei in questo caso è l'infiammazione dei tessuti e, di conseguenza, la comparsa della sindrome acuta del dolore, di cui lamentano la maggior parte dei pazienti.

Il tipo principale di radicolite della colonna vertebrale toracica è piuttosto raro. Ciò è dovuto al fatto che il midollo spinale è abbastanza ben protetto da una varietà di influenze esterne, così che i microrganismi estranei sono abbastanza difficili da causare una patologia così acuta.

Il più delle volte, i medici diagnosticano la radicolite del tipo secondario. In questo caso, i dolori che si sviluppano a causa del danno alle radici spinali sono secondari e il danno alla colonna vertebrale stessa è primario.

Gli esperti affrontano dolori simili quando un paziente con una postura problematica, ad esempio, si rivolge a loro. Le ragioni possono anche essere una varietà di lesioni, distorsioni, patologie croniche della colonna vertebrale, alcuni difetti di nascita.

È importante ricordare che le metastasi tumorali nella colonna vertebrale possono anche provocare lo sviluppo di sciatica toracica. A causa di queste caratteristiche di metastasi, il dolore nella colonna vertebrale viene solitamente trattato con particolare attenzione, specialmente se inizialmente non esistevano i prerequisiti per la formazione della sciatica.

Segni di

Concentrandosi sulla classificazione in base al tipo di cause della malattia, i medici hanno identificato un certo numero di segni caratteristici che possono apparire in un caso particolare. I sintomi sono divisi in due fasi principali e la divisione in fasi, a sua volta, si basa sulla classificazione della malattia.

Il primo stadio della malattia corrisponde alla radicolite primaria. È caratterizzato da una serie di funzioni che aiutano lo specialista a distinguere uno stadio dall'altro.

Il primo stadio è sempre caratterizzato da un decorso particolarmente acuto della malattia nella prima o nella seconda settimana. Di solito, non appena viene eliminata la causa della patologia (un microrganismo o un virus), il dolore scompare e non appare più.

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori usano con successo Artrade. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Il medico può, durante la prima fase, prestare attenzione allo sviluppo dell'ipertono pronunciato. Il paziente verrà anche rilevato vari punti trigger, pressione su cui porterà ad un aumento del dolore, tosse o starnuti e, in alcuni casi, convulsioni. Il fenomeno della dorsago - dolore acuto al petto.

Il secondo stadio della patologia corrisponde al tipo secondario di sciatica toracica. Questo stadio è considerato più pericoloso, poiché la causa principale risiede nella struttura della colonna vertebrale, il che significa che le fibre nervose sono costantemente in condizioni avverse. Anche la nutrizione delle fibre è disturbata, il che porta gradualmente alla loro atrofia e all'interruzione del loro normale funzionamento.

Di solito sbarazzarsi degli attacchi di dolore secondario non è facile come quelli primari. Se nel primo caso è sufficiente eliminare la causa, nel secondo caso è anche necessario ripristinare la potenza delle fibre nervose in modo che il dolore non diventi cronico.

I sintomi della sciatica toracica

La radicolite toracica è una delle malattie che colpiscono il sistema nervoso periferico insieme, ad esempio, alla radicolite lombare o alla radiculite cervicale. Questo tipo di malattia è abbastanza raro e il suo sintomo principale è rappresentato da attacchi dolorosi, che possono essere sia permanenti che parossistici.

Un altro nome per questa patologia è la nevralgia intercostale, poiché il dolore è l'herpes zoster, che colpisce gli archi costali. Di solito, la sindrome del dolore ha origine nella colonna vertebrale, e quindi si diffonde attraverso i nervi più piccoli verso la parte anteriore del corpo, interessando gli spazi intercostali. Una caratteristica della malattia è la possibilità di coinvolgimento nel processo degli organi interni associati alla colonna vertebrale e alle sue strutture con piccoli nervi.

Il dolore può manifestarsi in questa malattia non solo in risposta a stimoli, come movimenti improvvisi, tosse, lavoro fisico attivo, starnuti. In alcuni casi, il dolore è concentrato in particolari punti trigger, che diventano particolarmente sensibili al tatto.

Il dolore può essere tollerato, ma anche un tocco di abbigliamento nella zona di innesco porta ad un netto peggioramento dell'attacco. Una tale distribuzione del dolore causa molti disagi ai pazienti e rende la vita molto più difficile.

La sciatica toracica può manifestarsi non solo dal dolore, che è spiegato dalla posizione specifica e dalla funzione delle radici spinali in quest'area. Oltre al dolore, i pazienti possono lamentarsi, ad esempio, di problemi al tratto gastrointestinale. Bruciore di stomaco, eruttazione, problemi con la deglutizione, nausea o vomito si verificano spesso. Ciò è dovuto al fatto che le radici spinali in quest'area innervano parzialmente gli organi situati nella parte superiore del peritoneo.

Poiché queste stesse radici forniscono in parte innervazione del cuore, potrebbe esserci un attacco doloroso, molto simile all'angina. In questo caso, il paziente si rivolgerà prima a un cardiologo, ma lo specialista non rivelerà alcuna irregolarità nel funzionamento del muscolo cardiaco. Anche la patologia non apparirà sull'ECG.

Le radici nervose della stessa area sono associate agli organi respiratori, a causa delle quali i pazienti possono lamentarsi dell'aspetto di un sintomo così specifico come la mancanza di respiro. È anche possibile lo sviluppo della tosse, in alcuni casi, anche con l'espettorato. Il medico penserà involontariamente alla malattia dei polmoni, ma la loro presenza non sarà confermata da un esame più dettagliato.

La radicolite della colonna vertebrale toracica è una malattia complessa che si presenta spesso con sintomi non standard. Questo fatto complica enormemente la diagnosi. Se non sono state confermate malattie degli organi interni, si consiglia una risonanza magnetica o TC della colonna vertebrale. Forse, allora sarà possibile rilevare il problema e scegliere il metodo di trattamento.

Trattamento della radicolite toracica

Il trattamento della sciatica toracica può essere sia conservativo che operativo. È importante tenere presente che il trattamento chirurgico non viene applicato molto spesso, poiché i rischi derivanti dall'intervento sono sempre più alti rispetto ai tentativi di trattamento con metodi conservativi.

Indicazioni assolute per il trattamento con metodi operativi sono solo tre stati: lo sviluppo di una protrusione del disco intervertebrale erniaria, una grave incarcerazione del nervo sciatico e la sindrome del dolore, che non può essere alleviata con metodi conservativi.

Il trattamento conservativo si basa sull'uso di farmaci, selezione di esercizi ginnici e tecniche di massaggio. La terapia farmacologica dovrebbe aiutare a raggiungere i seguenti obiettivi:

  • eliminare il dolore;
  • eliminare il processo infiammatorio nei nervi spinali;
  • normalizzare la funzione della colonna vertebrale;
  • normalizzare la mobilità della colonna vertebrale nella regione toracica;
  • eliminare il motivo originale per cui la sciatica si è sviluppata.

I farmaci per il trattamento della malattia sono selezionati da gruppi di farmaci antinfiammatori e analgesici. Si raccomandano anche i preparati vitaminici e, se la sindrome del dolore è molto pronunciata, viene eseguito il blocco della novocaina.

Scegliendo tra la varietà di farmaci, si consiglia di dare la preferenza a farmaci anti-infiammatori con attività analgesica. Ciò è dovuto al fatto che molti pazienti usano semplici farmaci anestetici che eliminano il sintomo, ma non influenzano in alcun modo i processi infiammatori, peggiorando il corso della patologia.

Si raccomandano rimedi come Naklofen o Diclofenac. Sono disponibili in diverse forme di dosaggio, che è abbastanza conveniente per il paziente.

Nel trattamento della sciatica sono attivamente utilizzate vitamine del gruppo B, un effetto benefico sulle fibre nervose. Possono essere usati sia come parte di complessi, sia sotto forma di iniezioni. L'uso combinato è preferibile, poiché le iniezioni di vitamine B sono molto dolorose.

In alcuni casi, se il paziente viene diagnosticato con spasmi muscolari pronunciati, il medico può raccomandare l'uso di miorilassanti. Tra i rilassanti muscolari è ampiamente usato Mydocalm, che ha anche un leggero effetto analgesico. Eliminare lo spasmo muscolare aiuta ad aumentare l'efficacia del trattamento e alleviare il sintomo del dolore.

Un altro metodo di trattamento è l'introduzione di glucocorticoidi nella colonna vertebrale. Oggi, questo approccio alla terapia è usato abbastanza raramente. È considerato molto efficace nei casi in cui il paziente ha espresso infiammazione delle radici nervose. Con una forte infiammazione, è impossibile combattere il dolore senza eliminarlo. Questo è quando si usano iniezioni di glucocorticoidi.

Trattamento di rimedi popolari

La radicolite di diverse parti della colonna vertebrale non è una malattia giovane, è conosciuta da molto tempo. Naturalmente, i nostri antenati inventarono modi per combattere la malattia e li usarono con successo fino a quando ci fu la medicina moderna.

È importante usare cautela quando si usano prodotti della medicina tradizionale. Naturalmente, questi strumenti sono considerati più innocui sullo sfondo della "chimica", ma non tutto è così semplice. La composizione delle ricette della medicina tradizionale include spesso componenti che possono provocare forti reazioni allergiche. Per questa caratteristica, si consiglia di scegliere con cura il metodo di trattamento.

Ci sono molte ricette popolari. Ad esempio:

  • puoi grattugiare le barbabietole, versare un po 'di kerosene nel liquame e, avvolgendolo nella garza, mettere l'area dolente sotto forma di impacco;
  • È possibile utilizzare un semplice filo di rame, che viene pulito dall'isolamento e avvolto ordinatamente in più giri attorno al punto dolente, e le estremità sono fissate con nastro isolante per non essere punteggiate; una cintura simile viene indossata per diversi giorni e il dolore scompare come se non fosse mai esistito;
  • il sale grosso viene miscelato nella quantità di un bicchiere con neve dalla strada o dal freezer, la miscela risultante viene rapidamente dispersa su un punto dolente, dopo averla avvolta con un giornale per evitare il congelamento e avvolta in polietilene per 7-8 minuti, quindi tutto viene rimosso e senza lavaggio andare a dormire;
  • Puoi risciacquare delicatamente la foglia di cavolo per far risaltare il succo, mettere sopra miele e aceto e fare un impacco sulla zona interessata;
  • Il riscaldamento può essere fatto con un ferro da stiro, per il quale un foglio bagnato piegato a quattro volte viene quindi posizionato sulla zona interessata, e quindi anche un foglio asciutto piegato e stirato su fogli;
  • se ci sono dei peli sulla schiena nell'area del dolore, allora puoi batterli leggermente senza cercare di sradicarli, tali contrazioni portano alla stimolazione delle fibre nervose e il dolore gradualmente passa;
  • è possibile utilizzare la polvere di frutta di ippocastano mescolata con strutto, distribuire il composto su pane nero e applicare l'impiastro risultante sul punto dolente;
  • Puoi attaccare il rafano grattugiato alla schiena nell'area del dolore, ma qui è importante rimuoverlo non appena compare una sensazione di bruciore per evitare una scottatura;
  • Puoi fare additivi notturni di foglie di bardana e foglie di rafano, che si alternano tra loro.

Ci sono molte prescrizioni per la medicina tradizionale e tutte aiutano a raggiungere un riscaldamento di un punto dolente che porta al rilassamento muscolare e al sollievo dal dolore. È importante ricordare che i metodi tradizionali aiutano solo ad eliminare i sintomi della radicolite toracica, ma non eliminano la causa.

Un altro punto importante! Nel caso della radicolite primaria, che si è sviluppata a causa della proliferazione di microrganismi, non è consigliabile utilizzare il riscaldamento. Per molti microrganismi, la febbre è un terreno fertile favorevole, quindi il riscaldamento non farà altro che aggravare la malattia.

Massaggio ed esercizio

Il massaggio nel trattamento della sciatica toracica è usato abbastanza spesso e con successo. Tutto ciò che serve è seguire semplici regole:

  • se si nota l'ipertonicità dei muscoli pettorali o sopraspastici, essi sono anche soggetti a effetti di massaggio;
  • il corso minimo di trattamento dovrebbe essere di almeno 10 sessioni;
  • per rilassare i muscoli della cintura della spalla, è meglio usare un effetto di massaggio di tipo vibratorio;
  • nella regione del cuore, al contrario, è impossibile usare il tipo di movimento vibratorio e martellante;
  • l'impastamento dei muscoli dovrebbe andare senza fretta, a strati, immergendosi gradualmente in strati muscolari sempre più rilassanti.

Altrimenti, nel massaggio con radicolite il seno aderisce alle stesse regole del massaggio per la radicolite dei lombi.

Oltre al massaggio, gli esercizi di fisioterapia sono raccomandati per i pazienti con radicolite. Molti tendono a pensare che i movimenti non faranno che peggiorare la gravità dei sintomi, ma non è così. Quando la persona radiculite ha bisogno di fornire attività fisica per accelerare la sua guarigione.

L'esercizio aiuterà non solo a ridistribuire il carico sulla colonna vertebrale, eliminando i sintomi di compressione delle radici, ma anche a migliorare significativamente la circolazione sanguigna, a promuovere un metabolismo più attivo negli organi e nei tessuti, a migliorare i processi di guarigione.

Quando si scelgono i metodi di terapia fisica, è importante che il medico valuti le condizioni del paziente nel modo più dettagliato. Ad esempio, la ginnastica è controindicata nel periodo acuto della malattia, quando i sintomi sono molto pronunciati. Ma puoi iniziare a gestirlo non appena i sintomi riescono a fermarsi.

Eseguendo esercizi ginnici, è importante eseguirli esattamente in una quantità tale che il corpo li percepisca senza stress. Se una persona sente che l'esercizio gli dà fastidio, vale la pena ridurre l'ampiezza dei movimenti o abbandonarla completamente per un po '.

I seguenti tipi di esercizi faranno:

  • le classi iniziano in posizione supina, mettendo una mano nel petto e l'altra sullo stomaco, fanno una serie di respiri profondi con alcune proprietà del respiro e poi espirazioni lente;
  • la posizione è la stessa, le braccia sono distese sopra la testa e mentre inspira, la persona si estende con tutto il suo corpo dietro le sue mani, e mentre espira, rilassa i muscoli;
  • mentre inspiri, con le gambe piegate sulle ginocchia, spingile fino all'addome e cerca di toccare le ginocchia con la fronte, mentre espiri completamente raddrizza e rilassati;
  • le mani sono largamente distese in direzioni diverse, e le gambe sono piegate alle articolazioni del ginocchio, dopo di che la testa viene girata in una direzione e le gambe sono inclinate nella direzione opposta, lasciando il corpo immobile, quindi cambiano i lati in alcuni punti;
  • rotolare sullo stomaco, allungando le braccia lungo tutto il corpo, cercare di sollevare leggermente la testa e le spalle senza aiuto;
  • seduto su una sedia, puoi piegare e allungare le gambe, cercando di raddrizzare e allungare una gamba all'altezza dell'articolazione del ginocchio, e poi ripetere con l'altra gamba;
  • anche seduto su una sedia, puoi inclinare il corpo in avanti, tenendo le mani dietro la testa;
  • in posizione eretta puoi provare ad alzarti sulle calze e ad allungare tutto il corpo, trattenendo lo schienale della sedia.

Esercizi di terapia fisica stimolano i processi rigenerativi nella colonna vertebrale e aiutano a prevenire gli attacchi acuti di dolore. È importante ricordare che queste classi hanno senso solo se vengono tenute regolarmente. Dagli esercizi fatti una volta alla settimana non ti aspetti l'effetto, ma se ti eserciti ogni giorno per almeno 10 minuti, l'effetto non richiederà molto tempo.

La cosa principale - un atteggiamento sistematico e attento alla propria salute. L'obiettivo non è quello di eseguire un massimo di esercizi, ma ripristinare rapidamente ed efficacemente il normale lavoro della colonna vertebrale e riportare la persona al suo solito ritmo di vita..

Con lo sviluppo della radicolite toracica, i pazienti di solito incontrano una variante benigna del decorso della malattia, in cui la sindrome del dolore viene interrotta e la malattia non assomiglia più a se stessa. Tuttavia, in alcuni casi, vi è un processo cronico che offre un gran numero di inconvenienti a una persona malata e porta alla comparsa di una vasta gamma di restrizioni.

La radicolite della colonna toracica richiede un'attenta diagnosi e trattamento per evitare un'ulteriore cronologia del processo. Se le misure per il trattamento della patologia non vengono prese in anticipo, dopo un po 'il dolore diventerà permanente e dovrete ricorrere all'intervento chirurgico, che è associato a una serie di rischi ed è anche accompagnato da una ripresa a lungo termine. È meglio non iniziare il processo patologico a tale stato e consultare un medico in tempo.

  • Quanto manifesto
  • diagnostica
  • Come sbarazzarsi

La pericondrite è un processo infiammatorio che si sviluppa sulla cartilagine. La patologia può essere sia primaria, quando la causa diventa un trauma, sia secondaria, cioè, si verifica sullo sfondo di infezione o danno microbico al corpo. Più spesso si sviluppa nella zona della cartilagine delle orecchie, nella zona della laringe, e anche le costole possono soffrire.

Il sintomo principale è il dolore, che può avere intensità diversa. Nella diagnosi è meglio usare la risonanza magnetica e come trattamento antinfiammatorio e antidolorifico.

Secondo la classificazione dell'ICD, lo sterno pericondrite sarà codificato come H60-H95

Quanto manifesto

La pericondrite più spesso rilevata delle costole. Il processo infiammatorio inizia con la ferita di una persona, di solito aperta, con gravi danni ai tessuti molli e danni alla superficie ossea. La causa può essere localizzata in prossimità di malattie infiammatorie e interventi chirurgici. L'agente eziologico è lo stafilococco e lo streptococco.

Il sintomo principale è il dolore, che è aggravato dalla respirazione o dalla tosse. Allo stesso tempo, le condizioni generali del paziente non soffrono praticamente. Se il processo viene lasciato senza trattamento, il risultato è una sconfitta dell'articolazione costale-sternale.

La durata totale dell'infiammazione può richiedere fino a tre mesi. Durante questo periodo, la cartilagine è gravemente danneggiata, quasi completamente distrutta. Se il trattamento non viene effettuato in questo momento, sarà impossibile ottenere il pieno recupero.

La seconda manifestazione è chiamata sindrome di Tietze. Questa è una forma asettica in cui si verifica l'infiammazione senza la partecipazione di microbi. La causa esatta della patologia rimane poco chiara. Il sintomo principale è il dolore che si verifica sul lato sinistro delle costole. È aggravato da tosse o starnuti.

Alla palpazione può essere rilevato un piccolo tumore. Alcuni pazienti hanno gonfiore, iperemia e un aumento locale della temperatura corporea. Non ci sono altri cambiamenti sulla pelle.

La pericondrite dello sterno è più comune come complicazione delle malattie delle costole. In questo caso, il processo infiammatorio va dallo sterno a loro. Se la malattia non viene diagnosticata e trattata tempestivamente, il tessuto cartilagineo distrutto viene ripristinato in casi isolati. Invece, sembra connettivo o aumenta l'osso.

diagnostica

Il pericondrio dell'arco costale o il processo xifoideo dello sterno è abbastanza difficile da identificare. L'unico sintomo è il dolore. Tuttavia, alcuni potrebbero considerarlo solo una costola ammaccata e non andranno a vedere un medico.

Per una diagnosi accurata, la tomografia computerizzata deve essere eseguita. Mostrerà quanto male le costole e le altre formazioni ossee sono danneggiate. In questo caso è inutile fare radiografie, poiché con questo metodo è impossibile vedere la cartilagine nell'immagine. La radiografia mostrerà solo le violazioni dell'integrità del tessuto osseo.

Per identificare il microbo che ha causato la malattia, viene eseguita una biopsia della costola o dello sterno. Solo dopo l'identificazione del paziente patogeno viene assegnato un trattamento specifico.

Come sbarazzarsi

Il trattamento dipende interamente dalle ragioni che hanno portato allo sviluppo della malattia. Dopo la diagnosi, si è scoperto che i microrganismi, come gli stafilococchi o gli streptococchi, sono diventati la causa, quindi sono stati usati gli antibiotici. Tuttavia, al fine di rimuovere il tessuto morto, la chirurgia deve essere eseguita.

Se il paziente si è rivolto al dottore in ritardo e la patologia era già passata all'osso e l'osteomielite si era sviluppata, allora una parte e l'osso dovevano essere rimossi. Dopo questo, un periodo di riabilitazione passa dove il paziente riceve un adeguato sollievo dal dolore e terapia antibiotica.

La prognosi è nella maggior parte dei casi favorevole. Ma la risposta alla domanda se la cartilagine si riprenderà dopo questa malattia sarà negativa. Molto spesso in questo luogo si sviluppa l'osso o il tessuto connettivo, che non interferisce con la persona.

Il trattamento delle lesioni delle costole viene effettuato in ospedale. Se al paziente è stata diagnosticata un'infiammazione della cartilagine dello sterno e, più spesso, si sviluppa in modo asettico, il trattamento avverrà con l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei e antidolorifici.

Se necessario, la chirurgia può essere eseguita con la completa rimozione della fonte di infiammazione.