Principale

Polso

Osteoartrosi del trattamento lombosacrale della colonna vertebrale

L'osteoartrosi della colonna lombare si verifica abbastanza spesso, specialmente nelle persone che hanno oltrepassato i 40 anni di età. Tale lesione viene diagnosticata in quasi ogni terza persona.

Qual è la patologia

L'artrosi è una malattia degenerativa localizzata principalmente nelle articolazioni intervertebrali. Il lombo e il sacro sono considerati le parti più mobili del corpo, poiché sono coinvolti nella maggior parte dei movimenti umani nello spazio.

A causa dell'osteoartrite nella circolazione sanguigna lombare si deteriora, le terminazioni nervose vengono pizzicate. Si sviluppano i processi di atrofia tissutale. La malattia porta al fatto che la vertebra interessata nel tempo viene gravemente distrutta e la funzionalità di questa parte è completamente interrotta.

Cause della malattia

L'artrosi delle articolazioni intervertebrali è provocata dai seguenti motivi:

  • troppo carico sulla parte bassa della schiena (costante in piedi in una postura statica);
  • mancanza di attività motoria;
  • postura congenita o acquisita;
  • esercizio improprio;
  • caratteristiche del lavoro: costante in piedi dietro la macchina, seduto al computer;
  • sovrappeso, che esercita un carico aggiuntivo sulle articolazioni;
  • lesione spinale: dislocazione, microfrattura;
  • violazione dei dischi intervertebrali;
  • processo autoimmune: gotta, emocromatosi;
  • malattie vascolari;
  • funzionalità del sistema endocrino compromessa.

Anche l'età è un fattore provocante, poiché il corpo invecchia ei processi distrofici in esso in atto, ei processi metabolici si deteriorano. Un processo infiammatorio che ha colpito il sistema muscolo-scheletrico può dare inizio allo sviluppo della patologia.

Sintomi di patologia

Prima di iniziare il trattamento dell'osteoartrosi della regione lombosacrale, è necessario sottoporsi ad un esame approfondito. La malattia presentata ha i seguenti sintomi:

  1. Sindrome del dolore che diventa più forte con qualsiasi movimento o eseguendo un qualche tipo di azione. Le sensazioni più forti si trovano dove sono localizzate le vertebre danneggiate.
  2. Limitazione del movimento, rigidità (soprattutto al mattino). Spesso il paziente non è in grado di sedersi o alzarsi da solo. Ha bisogno di aiuto.
  3. Crunch durante il movimento.
  4. La caratteristica della patologia presentata è anche un segno di tensione nei muscoli della schiena.
  5. Gonfiore e gonfiore nella zona interessata.
  6. Aumento della temperatura
  7. Stanchezza aumentata
  8. Debolezza generale, malessere

A questa lista di sintomi, è possibile aggiungere una diminuzione dei riflessi, intorpidimento della pelle sui piedi e sulle gambe. Una persona non può camminare, stare in piedi o sedersi a lungo. Come puoi vedere, i sintomi non sono specifici, quindi il medico dovrebbe fare la diagnosi più accurata durante la consultazione.

Fasi dello sviluppo della malattia

Ogni articolazione intervertebrale lombare interessata deve essere trattata senza fallo. Altrimenti i processi distrofici continueranno ulteriormente. Esistono diversi stadi di sviluppo dell'artrosi, caratterizzati dai loro sintomi:

  • Il primo Il paziente praticamente non si sente limitato nel movimento. Ma in questa fase il paziente può sentire uno scricchiolio caratteristico durante le curve o le curve. Il dolore appare solo dopo un lungo carico.
  • Il secondo È caratterizzato dalla difficoltà nell'eseguire qualsiasi azione, cioè una persona non può più lavorare normalmente. La restrizione della mobilità nella parte bassa della schiena diventa più pronunciata. Il dolore è più intenso e si sente quasi dopo ogni movimento.
  • Terzo. L'osteoartrite della regione lombare in questo caso è espressa da dolore costante, non passando, anche se la persona è a riposo. Il paziente ha una deformità dei muscoli. I cambiamenti nella struttura della colonna vertebrale diventano molto evidenti.
  • Il quarto In questa fase, le articolazioni crescono insieme.

Se l'artrosi non viene trattata, può portare alla completa disabilità. Allo stesso tempo gli arti inferiori possono anche paralizzarsi.

Caratteristiche della diagnosi della malattia

Nell'osteoartrosi della colonna vertebrale lombosacrale, il trattamento viene eseguito solo dopo un'accurata diagnosi. Per fare questo, al paziente vengono assegnati i seguenti studi:

  • radiografia della colonna vertebrale interessata in diverse proiezioni;
  • risonanza magnetica;
  • scansione radioisotopica del canale spinale per rilevare il suo restringimento;
  • ultrasuoni;
  • Ecografia Doppler del lombosacrale.

È anche necessario un esame del sangue biochimico, con il quale è possibile stabilire la vera causa dello sviluppo dell'artrosi.

Quali complicazioni può provocare l'artrosi?

La patologia presentata porta alla distruzione delle articolazioni spinali. Provoca tali complicazioni:

  1. Sinovite o infiammazione della guaina del sacco articolare.
  2. Periartrite. In questo caso, il processo patologico coinvolge il tessuto situato vicino alle articolazioni colpite.
  3. L'immobilità della parte danneggiata della colonna vertebrale è irreversibile.
  4. Coxartrosi delle articolazioni dell'anca.
  5. Deformazione delle articolazioni, portando non solo gravi dolori fisici, ma anche disagio psicologico.

Per evitare una situazione del genere, è necessario iniziare il trattamento della malattia il prima possibile. Non sarà possibile eliminare completamente questa patologia, ma c'è l'opportunità di rallentare la sua progressione e garantire una buona qualità di vita per il paziente.

Come trattare l'artrosi

La terapia implica un approccio integrato. Tutte le procedure e i farmaci dovrebbero essere prescritti solo da un medico professionista. L'auto-guarigione o il decotto di erba da soli non possono far fronte alla malattia. Nelle prime fasi dell'artrosi lombare, l'uso di farmaci non è praticamente richiesto. Il trattamento dell'artrosi è ridotto alla lotta contro l'eccesso di peso, indossando cinture di supporto. E ancora tali procedure saranno utili:

  • massaggio professionale e terapia manuale;
  • agopuntura;
  • Elettroforesi di dimexide;
  • applicazioni di paraffina.

Se la sindrome del dolore è fortemente pronunciata, i farmaci devono ancora essere presi. Analgesici e antispasmodici aiuteranno: Tolperisone, Meloxicam, Spazmaton. Se non aiutano, quindi per un ulteriore trattamento il paziente viene posto in un ospedale, dove Eufillin viene somministrato tramite infusione endovenosa.

A casa, farmaci anti-infiammatori non ormonali vengono utilizzati per eliminare i sintomi spiacevoli. Ma rimuovono solo i sintomi. L'artrosi può essere trattata con condroprotettori (Dona, Teraflex, condroitina). Contribuiscono al ripristino della cartilagine, migliorano la produzione di liquido sinoviale. Le articolazioni diventano più mobili, non collassano. Una caratteristica dei condroprotettori è che devono impiegare molto tempo. E non aiutano nelle fasi finali dello sviluppo dell'artrosi lombare.

In caso di fallimento e tale trattamento, il paziente sta subendo un'operazione neurochirurgica. Il paziente deve essere attento alla loro dieta. Deve essere completo e corretto. È meglio abbandonare quei prodotti che provocano un peggioramento del processo infiammatorio.

Il dolore può essere rimosso con l'aiuto di tali farmaci locali come Diclofenac. L'iniezione di dikloberla aiuterà ad alleviare il dolore. L'effetto massimo del trattamento aiuterà a ottenere l'esercizio terapeutico.

Caratteristiche della ginnastica terapeutica

Aiuta a sviluppare articolazioni, migliorare la loro nutrizione e mobilità. Tuttavia, in caso di artrosi lombare, non vengono mostrati tutti gli esercizi: quelli che usano un cerchio sono proibiti. Per il trattamento di questa parte della colonna vertebrale viene utilizzata tale ginnastica:

  1. Il paziente giace sulla schiena e piega le gambe alle ginocchia. Ora rotola lentamente da una parte all'altra. Il numero di ripetizioni dipende dal benessere generale di una persona.
  2. Il paziente si mette a quattro zampe e cerca di piegare la schiena su e giù. È meglio eseguire 2 ripetizioni.
  3. Il paziente diventa così che l'intera schiena è appoggiata al muro, le braccia abbassate ei piedi si trovano a una distanza di 30 cm dal supporto. Inoltre, una persona scende lentamente, rimane in quella posizione per alcuni secondi, quindi torna alla posizione iniziale.
  4. Il paziente è raccomandato appeso alla barra, contribuendo allo stiramento della colonna vertebrale. Come conseguenza della ripetuta ripetizione dell'esercizio, la distanza tra le vertebre aumenta, il dolore scompare.

L'osteoartrosi della colonna lombare è una malattia grave che può immobilizzare una persona. Il trattamento deve essere iniziato nel tempo, dopo che i primi segni appaiono, ed è meglio non permettere affatto il suo sviluppo.

Come sbarazzarsi dell'osteoartrosi della colonna vertebrale lombosacrale: 1 commento

Vale comunque la pena andare in piscina, se ovviamente la colonna vertebrale è ancora in grado di muoversi. Vado sempre a nuotare una volta alla settimana e visita un massaggiatore una volta alla settimana, consiglio anche di usare i condroprotettori quando le fasi della malattia non sono in corso, ho trattato Elbona per il secondo anno e non ho dubbi sull'efficacia di questo farmaco, la mia schiena ora è quasi come una persona sana i dolori sono estremamente rari

Sintomi dell'artrosi spinale del lombosacrale e tattica del trattamento della malattia

L'osteoartrosi della colonna vertebrale lombosacrale è una malattia degenerativa-distrofica di natura cronica, la cui causa principale è il cambiamento nella struttura del tessuto cartilagineo delle articolazioni. Nel corso dello sviluppo della malattia, si osserva il loro assottigliamento graduale, che è irto di distruzione irreversibile delle vertebre, contribuisce alla formazione di osteofiti e alla formazione di cisti subcondrali.

Tali processi patologici nella pratica medica sono spesso chiamati spondiloartrosi o osteoartrosi, per i quali non sono tipiche solo le articolazioni della colonna lombare e sacrale, ma anche il coccige. Tuttavia, questo disturbo può rimanere asintomatico per un lungo periodo, che nella maggior parte dei casi non consente agli specialisti di diagnosticare la malattia in tempo e iniziare il trattamento.

Perché c'è una malattia

L'osteoartrosi della colonna lombare e l'infiammazione nell'area dell'articolazione sacro-iliaca nella pratica medica sono più comuni nelle persone che hanno raggiunto i 40-45 anni di età. Sullo sfondo dello sviluppo della malattia, si osserva un cambiamento nello stato e nella struttura delle fibre della capsula muscolare, del tessuto connettivo e dei legamenti immediatamente adiacenti alle aree lesionate della colonna vertebrale.

Molto spesso negli anziani (fino al 90% dei casi clinici) viene diagnosticata l'artrosi delle articolazioni intervertebrali, che può essere vista nella cartella clinica del paziente sotto il nome della sindrome delle faccette. Circa il 40% dei pazienti quando vanno dal medico con denunce di mal di schiena scoprono che la sindrome menzionata in precedenza è la causa del loro disagio.

Vale la pena notare che l'eziologia dell'occorrenza primaria dell'osteoartrosi rimane sconosciuta. Ma sono stati identificati i fattori che influenzano le manifestazioni ricorrenti della malattia.

E se la lesione lombare è solitamente associata all'usura delle articolazioni a causa del carico sulla parte superiore del corpo, l'artrosi delle articolazioni sacro-iliache è esacerbata non solo contro lo sfondo della persona in sovrappeso, che ha anche un forte effetto sul sacro.

In parallelo, gli esperti notano l'ipotermia, lo stato psico-emotivo instabile dei pazienti e lo stress, così come le seguenti condizioni che predispongono allo sviluppo dell'artrosi dell'articolazione sacroiliaca:

  • sovraccarico spinale cronico, che gli atleti professionisti e le persone con una massa corporea eccessivamente grande si incontrano regolarmente nella natura delle loro attività;
  • stile di vita irregolare, che implica il lavoro immobile, la mancanza di una dieta equilibrata e la mancanza di minerali che entrano nel corpo, che sono necessari per la regolazione dell'attività vitale del tessuto osseo;
  • displasia (anomalia anatomica) in caso di fusione scorretta delle vertebre di una qualsiasi delle due articolazioni sacro-iliache, che, con un esito normale, dovrebbero infine formare una struttura osteo-cartilaginea entro il venticinquesimo anno di età.

Ma in pratica, questa patologia congenita è estremamente rara e la probabilità di contrarre una malattia articolare da un lavoro immobile o da una semplice lesione è molto più alta. Ad esempio, una caduta senza successo sulla schiena può trasformarsi non solo in una lesione spinale, ma anche nell'artrosi dell'articolazione sacrococcigea. A rischio sono quelli che soffrono di disturbi nei dischi intervertebrali.

Quadro clinico

L'astuzia dell'osteoartrosi della colonna lombare consiste nell'assenza di dolore e manifestazioni esterne della malattia nella fase iniziale. Nell'osteoartrosi delle articolazioni sacro-iliache, i sintomi sono identificati solo dopo il processo infiammatorio che distrugge le connessioni tissutali della cartilagine.

In assenza di trattamento tempestivo, la malattia progredisce rapidamente e il paziente inizia a sentire rigidità e dolore doloroso nella regione lombare.

Ciò è dovuto a una diminuzione della mobilità delle vertebre, durante la quale diventa difficile o impossibile fare curve e inclinazioni da un lato all'altro, all'indietro o in avanti.

L'artrosi progressiva della colonna vertebrale lombosacrale può portare a disfunzione degli organi pelvici, disagio nei muscoli, nelle cosce e nell'addome, nonché danni ai nervi progettati per innervare gli arti inferiori. Col passare del tempo, il dolore aumenterà e peggiorerà dopo una lunga permanenza in una posizione, mentre si cammina o a causa di un intenso sforzo fisico.

Nei pazienti con lesioni del sacro e del coccige, i sintomi corrispondono a quelli elencati, ma insieme alla mobilità limitata, durante l'esame clinico e visivo primario, rivelano:

  • gonfiore nella regione lombare, che indica l'infiammazione della colonna vertebrale;
  • osteopenia delle ossa articolari;
  • cambiamento visivo nella configurazione del bacino quando visto dal retro.

Una sindrome del dolore fortemente pronunciata in combinazione con questi segni e un crunch nelle vertebre presumibilmente ferite indicano artrosi dell'articolazione sacro-coccigea o della colonna lombare. Ma per una diagnosi più accurata, il paziente dovrà eseguire una serie di procedure diagnostiche.

Come riconoscere la malattia

Prima di prescrivere il regime terapeutico più efficace al paziente, lo specialista deve prima esaminare attentamente l'area danneggiata del corpo e raccogliere i dati dell'anamnesi. Durante l'esame, la palpazione valuta il grado di danno tissutale.

Inoltre, il paziente dovrà passare attraverso le seguenti fasi:

  • consegna di esami del sangue di laboratorio;
  • esame neurologico;
  • per le donne, un esame ginecologico;
  • tomografia (risonanza magnetica o calcolata);
  • Raggi X della zona lesa dello scheletro osseo.

I risultati del test del sangue non rivelano l'artrosi del coccige o danni all'articolazione lombare-iliaca, ma permetteranno allo specialista di rilevare la presenza o l'assenza di processi infiammatori nel corpo del soggetto. Questo complesso di procedure aiuta a determinare con la massima precisione fino a che punto i cambiamenti patologici nella struttura del tessuto connettivo (ossa e cartilagine) sono scomparsi.

Approcci terapeutici

Con la sconfitta della colonna lombare o l'artrosi delle articolazioni sacro-iliache, il trattamento dovrebbe iniziare con l'eccezione dello sforzo fisico e della dieta in caso di sovrappeso. Inoltre, si può consigliare al paziente di indossare cinture di fissaggio o corsetti ortopedici.

Successivamente, viene prescritto un regime di trattamento quasi identico a quello usato per l'artrosi delle articolazioni grandi:

  • Al fine di ridurre la tensione muscolare, vengono prescritti farmaci come Tolperisone, Meloxicam o Spasmaton;
  • farmaci non steroidei Indomethacin, Ketorolac, Diclofenac sono prescritti per ridurre il gonfiore e sopprimere l'infiammazione;
  • L'artrosi nella sua forma avanzata deve essere trattata con farmaci corticosteroidi sotto forma di unguenti e compresse di Diprospan, Celeston o Metipred;
  • per il dolore, che non può essere superato dagli analgesici convenzionali, vengono eseguiti i blocchi terapeutici che utilizzano l'idrocortisone e la lidocaina;
  • La terapia per l'osteoartrite prevede l'uso di qualsiasi complesso vitaminico che influenzi positivamente lo scheletro umano.

Quando i sintomi acuti si abbassano, il paziente avrà bisogno di terapia fisica, terapia manuale e agopuntura.

Non esporre procedure ridondanti all'esposizione ai raggi infrarossi e ad un campo elettromagnetico di altissima frequenza.

Misure preventive

L'osteoartrosi del sacro-iliaco e del coccige è una malattia grave con effetti irreversibili. Il trattamento precoce consentirà di evitare possibili deformazioni delle articolazioni e l'intervento chirurgico dei chirurghi.

Al fine di prevenire la malattia in futuro, è necessario cambiare la dieta attuale con una dieta equilibrata. È necessario aderire a piccole porzioni e condurre uno stile di vita attivo. Tali misure elimineranno il rischio di ottenere un peso eccessivo, che crea un carico aggiuntivo sulla colonna della colonna vertebrale, che non dovrebbe essere consentito.

Sintomi e trattamento dell'osteoartrosi della colonna vertebrale lombosacrale

Sfortunatamente, dopo 60 anni, molte persone iniziano a provare dolore nella regione posteriore e lombare. La causa principale del dolore è l'artrosi della colonna lombare. Con l'età, la deformazione delle articolazioni intervertebrali si verifica nel nostro corpo. Il tessuto cartilagineo non solo diventa più sottile, ma inizia anche a collassare, si sviluppano gradualmente crescite sulle ossa della colonna vertebrale.

Artrosi delle articolazioni spinali

Sotto l'artrosi delle articolazioni della colonna vertebrale viene comunemente intesa come una malattia cronica delle articolazioni, caratterizzata da processi distruttivi-distrofici in esse. A causa di questo problema cronico, il normale funzionamento della colonna vertebrale è disturbato e la persona inizia a provare sensazioni dolorose.

La malattia è caratterizzata dalla formazione di osteofiti, il cui sviluppo porta alla distruzione delle articolazioni. Molto spesso, la patologia non è una malattia che si verifica separatamente, ma è accompagnata da altri disturbi distruttivi-distrofici del sistema muscolo-scheletrico.

Se l'infiammazione inizia nella regione cervicale, il paziente ha pronunciato sintomi di alterazioni patologiche. Con una lesione lombare in qualsiasi parte della colonna vertebrale, la patologia a lungo può essere asintomatica.

Cause di patologia

L'osteoartrosi del lombosacrale viene diagnosticata, più spesso, in pazienti di età superiore ai sessant'anni. Ma, sfortunatamente, negli ultimi anni questa malattia distruttivo-distrofica sta diventando più giovane, i problemi alla schiena non si vedono raramente nei giovani. Assegna la forma primaria e secondaria della malattia.

Il principale fattore scatenante che porta allo sviluppo della malattia è un'età avanzata. Non è un segreto per nessuno che nel corso degli anni il metabolismo dell'organismo sia disturbato nel nostro corpo, i tessuti ei legamenti della cartilagine non ricevono più una corretta alimentazione, il che significa che le loro funzioni cambiano.

Il principale gruppo a rischio di persone che soffrono della forma primaria della malattia include:

  • pazienti con disturbi nei dischi intervertebrali;
  • persone in sovrappeso;
  • pazienti dopo un infortunio alla schiena;
  • persone diagnosticate con disturbi congeniti dello sviluppo del sistema muscolo-scheletrico.

Lo sviluppo della forma secondaria è dovuto ad altri motivi:

  • cambiamenti ormonali;
  • malattie infiammatorie e distrofiche che colpiscono il sistema muscolo-scheletrico;
  • lesioni alla schiena;
  • malattie autoimmuni (emocromatosi, condrocalcinosi, gotta, ecc.);
  • disturbi circolatori causati da patologie vascolari;
  • interruzione endocrina.

Segni e sintomi dell'osteoartrosi lombo-sacrale

Segni dello sviluppo della malattia, fino ad oggi, non completamente compresi. Il problema è che la forma iniziale della patologia non ha sintomi pronunciati. I segni compaiono solo quando inizia il processo infiammatorio nei tessuti della cartilagine.

Da sintomi chiaramente pronunciati possono essere attribuiti al mal di schiena, portando gradualmente a compromissione della mobilità delle articolazioni. Il dolore è doloroso in natura e aumenta lo sforzo fisico.

Con le sensazioni dolorose caratteristiche di questa malattia, una persona può determinare la posizione della dislocazione del dolore, perché le sensazioni non sono accompagnate da intorpidimento e non danno alle mani e ai piedi. Ad esempio, l'artrosi delle articolazioni intervertebrali è caratterizzata da sensazioni dolorose localizzate nel sacro e nella parte bassa della schiena.

Spesso i pazienti lamentano debolezza e affaticamento. Inoltre, l'ipertonicità dei muscoli, che porta alla rigidità mattutina, è tra i segni caratteristici della patologia.

A seconda dell'intensità dei sintomi, si distinguono 4 fasi della malattia. Nella fase iniziale, il paziente non si sente molto a disagio. Il principale segno dell'inizio del processo distruttivo-distrofico nel corpo è un crunch durante le curve e le curve.

Nella seconda fase, il paziente può incontrare alcune difficoltà che accompagnano l'esercizio. Dopo ogni movimento delle articolazioni della colonna lombare e sacrale, il paziente avverte sensazioni dolorose.

Al terzo stadio, il forte dolore è costantemente disturbato. Nell'area delle lesioni della colonna vertebrale si verifica una deformazione muscolare, il movimento è limitato. Nella terza fase dello sviluppo della malattia, i cambiamenti esterni sono già visibili.

Il sintomo principale del quarto stadio della malattia: completa fusione delle articolazioni.

Diagnosi di artrosi

Per fare la diagnosi corretta, il medico prescrive un esame completo dei pazienti, incluso quello neurologico. Il medico effettua la diagnosi finale sulla base di un tipico quadro clinico della malattia e dei risultati degli esami strumentali.

Nelle persone che soffrono di questa malattia, la sensibilità alle gambe diminuisce, i riflessi diminuiscono. Nella posizione supina del paziente, la gamba raddrizzata sale meno di 70-90 gradi (un sintomo positivo di Lasegue). Inoltre, sollevando la gamba, il paziente lamenta un aumento del dolore al sacro. Le analisi possono mostrare un aumento del calcio sierico e dei leucociti.

I risultati più affidabili mostrano una risonanza magnetica. La tomografia mostra le aderenze patologiche tra le vertebre.

Trattamento dell'artrosi della colonna lombare

Se gli studi diagnostici hanno confermato la presenza di osteoartrosi della colonna vertebrale lombosacrale, il trattamento è prescritto completo. Include:

  • farmaci;
  • dieta terapeutica;
  • agenti esterni (gel, pomate, ecc.);
  • esercizio terapeutico;
  • in caso di patologie gravi, è indicato l'intervento chirurgico;
  • fisioterapia e medicina tradizionale.

Con dolore severo, sono prescritti farmaci antinfiammatori e analgesici, oltre a rilassanti muscolari (per alleviare l'ipertonicità dei muscoli). Inoltre, nelle fasi iniziali, i condroprotettori sono assegnati per normalizzare le funzioni dei dischi intervertebrali. Anche nel trattamento della malattia, l'agopuntura e la terapia magnetica sono state ben raccomandate. Se la terapia non ha dato un effetto positivo, allora può essere prescritto un intervento chirurgico (sostituzione delle vertebre con impianti).

I processi degenerativo-distrofici nelle articolazioni sono le malattie più gravi che possono portare alla disabilità. Pertanto, se noti nei primi segni dello sviluppo della patologia, contatta immediatamente il medico. Il trattamento tempestivo ridurrà tali processi al minimo.

Come trattare l'artrosi del lombosacrale?

contenuto:

L'osteoartrosi della colonna lombare è considerata una malattia rara. È osservato principalmente in persone di età superiore ai 40 anni. È caratterizzato da processi distruttivi-distrofici che si verificano nella cartilagine intraarticolare.

Cos'è questa malattia?

La ragione principale per lo sviluppo dell'artrosi è la formazione di crepe nella cartilagine attraverso cui si estraevano i proteoglicani (proteine ​​complesse). Questo processo è anche spesso associato alla loro insufficiente formazione di cellule articolari cartilaginee.

L'osteoartrosi, che si sviluppa nella regione sacro-lombare, porta alla comparsa di intenso dolore e una diminuzione dell'attività motoria.

Vale la pena notare che la maggior parte dei movimenti del corpo sono normali nella regione lombare. Inoltre, l'intera massa di una persona cade su questa sezione, perché sono i lombi a essere responsabili del mantenimento del corpo nello spazio.

È anche importante che vicino alla prima vertebra lombare ci sia un plesso nervoso, che è responsabile della fornitura degli arti inferiori e del bacino con terminazioni nervose. L'osteoartrite complica il flusso sanguigno in quest'area, contribuisce allo sviluppo di processi atrofici, schiaccia le radici dei nervi spinali.

Cause di malattia

Una causa frequente di osteoartrosi della colonna vertebrale lombosacrale è l'eccessivo sforzo fisico in quest'area. Se il corpo umano è costantemente in una posizione scomoda, ciò può anche portare allo sviluppo della malattia. Ci sono altre cause di malattia?

  1. Lavoro in piedi
  2. Postura inadeguata
  3. Inosservanza della tecnica degli esercizi di forza.
  4. Scoliosi.
  5. Iperlordosi. La malattia è caratterizzata da una notevole sporgenza dei lombi in avanti.
  6. Altri processi distrofici presenti dalla nascita e acquisiti durante la vita.

Eccesso di peso, lavoro sedentario, essere spesso in posizione inclinata può anche portare all'artrosi lombosacrale.

I sintomi della malattia

L'artrosi delle articolazioni intervertebrali, che si sviluppa nella regione lombosacrale, non si manifesta nella fase iniziale. Pertanto, è quasi impossibile diagnosticare la malattia in una fase precoce a causa dell'assenza di sintomi.

Non appena la malattia inizia a progredire, il paziente inizierà a sentire pesantezza nella regione lombare. Questo sintomo appare, di regola, durante l'esercizio o, al contrario, con una condizione immobile prolungata.

Sfortunatamente, solo pochi non hanno fretta di andare dal dottore, notando questo sintomo, riferendosi alla fatica eccessiva e al troppo lavoro.

L'ultima e più grave fase della malattia ha i seguenti sintomi:

  • dolore alla schiena dolorante costante;
  • restrizione dei movimenti (ciò è dovuto a una diminuzione dell'attività motoria tra le vertebre, nonché ad un aumento del tessuto connettivo tra di loro);
  • il paziente non può più piegarsi in avanti e lateralmente.

Con l'artrosi della colonna lombare (artrosi lombare), si osservano anche dolori di carattere opaco. Inoltre, può verificarsi disagio dopo l'esecuzione anche di un esercizio minore. Passa, di regola, dopo una notte di sonno.

Se non trattate le articolazioni del lombosacrale, allora in questo caso potrebbero esserci sintomi di disturbi degli organi pelvici. Inoltre, esiste la possibilità di danneggiare i nervi che innervano gli arti inferiori. Inoltre, in un paziente con malattia progressiva del sacro, possono comparire sintomi dello sviluppo di disturbi trofici nella parte inferiore delle gambe e grave debolezza nei muscoli delle gambe.

Misure diagnostiche

Al fine di diagnosticare l'artrosi lombosacrale, viene effettuato un esame completo, che si basa su anamnesi, test di laboratorio e tomografia computerizzata (CT).

Prima di tutto, il medico dovrebbe chiedere al paziente i sintomi e cosa stava facendo per fermarli. Inoltre, è necessario scoprire dove lavora il paziente, se la sua attività è legata al sollevamento pesi, all'esercizio fisico eccessivo.

Durante l'esame, il medico identificherà se ci sono sensazioni dolorose durante la palpazione dei nervi spinali. Anche i muscoli spinali longitudinali sono tentati, la loro densità e tensione sono rivelate.

È obbligatorio condurre esami neurologici durante l'esame. In un paziente con artrosi delle articolazioni del sacro e della parte bassa della schiena, c'è spesso una violazione della sensibilità delle gambe. Inoltre, quando si alza la gamba in posizione prona, il dolore alla schiena del paziente aumenta. Quando l'angolo di malattia tra l'arto inferiore e il lettino sarà inferiore a 70 gradi. In una tale situazione, il sintomo sarà considerato positivo.

Quando il sangue viene donato, raramente si verifica un aumento della conta dei leucociti.

Il modo più affidabile per determinare la malattia è una TAC o RM. Nel processo di conduzione, è possibile identificare la fusione delle vertebre o la riduzione della distanza tra di loro.

Trattamento della malattia

L'artrosi della colonna vertebrale lombosacrale, il cui trattamento deve essere complesso, ha diverse fasi di sviluppo. Pertanto, gli interventi terapeutici dipenderanno da questo.

Quindi, nella fase iniziale della malattia, puoi cavartela con il riposo ed evitare lo sforzo fisico. Se la causa è sovrappeso, il medico consiglierà una dieta che promuova la perdita di peso.

Se il paziente lamenta un dolore debilitante, il medico prescriverà un analgesico che allevierà il disagio ed eliminerà il processo infiammatorio.

Spesso durante i processi degenerativi nella regione sacro-lombare, il medico prescrive "Tolperisone", "Meloxicam", "Spazmaton". Questi farmaci possono alleviare il dolore e ridurre l'infiammazione. Se il trattamento ambulatoriale non è stato efficace, il medico consiglierà la terapia in ospedale.

Il trattamento ospedaliero si basa sull'uso di contagocce endovenosi, che migliorano e attivano il flusso sanguigno nella regione sacro-lombare, eliminano l'infiammazione, l'edema.

Se il paziente non migliora dopo il trattamento ospedaliero, viene presa una decisione sull'intervento microchirurgico.

Per evitare la malattia, dovresti monitorare attentamente la tua salute - non esagerare con l'esercizio fisico, rilassarti più spesso e osservare la dieta corretta.