Principale

Gomito

Sintomi e segni di artrosi, i principali metodi di trattamento

La malattia articolare in cui viene distrutto lo strato cartilagine è chiamata artrosi. Sfortunatamente, la cartilagine che ricopre la superficie interna delle articolazioni, con il passare del tempo, invecchia. Influisce su molte ragioni. L'artrosi è pericolosa per gli esseri umani e cosa li minaccia? Esistono metodi veramente efficaci per affrontare la malattia?

Per comprendere le caratteristiche specifiche della malattia e per armarci delle conoscenze di base necessarie, considera quale sia l'artrosi: i suoi sintomi e il suo trattamento. La distruzione della cartilagine avviene gradualmente e in un primo momento una persona non può sentire i suoi segni. La minima lesione e sovraccarico, dislocazione e sublussazione aiutano lo sviluppo della malattia. L'invecchiamento della cartilagine peggiora dopo di loro e si depositano sali sul sito di ferite e si formano cicatrici. Le superfici articolari non sono più così lisce e sono ancora più ferite durante lo spostamento. C'è uno specifico crunch, dolore e gonfiore. A poco a poco, l'articolazione potrebbe deformarsi.

Schema dell'articolazione del ginocchio

Cause di artrosi

Un ruolo importante nell'aspetto della malattia è l'ereditarietà. Se i genitori hanno questo disturbo, allora la probabilità che si verifichi nei bambini è alta. In questo caso, la malattia può significativamente "sembrare più giovane". Di grande importanza sono i carichi irregolari sulle articolazioni. Sono soggetti a persone che svolgono attività sedentarie e di stand-up associate alla professione: parrucchieri, venditori, autisti e, al giorno d'oggi, coloro che hanno trascorso molto tempo al computer.

Influisce anche sulle articolazioni un grande sforzo fisico. Soffrono di atleti, costruttori, caricatori, minatori e lavorano con vibrotools. Malattie endocrine (obesità, diabete mellito) possono anche portare all'artrosi, mentre nelle donne in menopausa c'è una carenza di ormoni che rende la cartilagine vulnerabile a lesioni e stress.

Un numero maggiore di donne soffre di artrosi: l'87%, negli uomini, è osservato nell'83% tra 55 e 65 anni. La malattia può colpire quasi tutte le articolazioni. È diviso in artrosi primaria e secondaria. La forma primaria inizia senza una causa evidente all'età di oltre 40 anni e colpisce molte articolazioni allo stesso tempo. Può essere accompagnato da aumento della pressione sanguigna, metabolismo dei lipidi alterato, aterosclerosi, ecc. Molto spesso, l'artrosi è localizzata sulle dita - alterazioni nodulari delle falangi.

L'artrosi secondaria può svilupparsi a qualsiasi età, colpisce una o più articolazioni degli arti e della colonna vertebrale. In questa forma della malattia, le fessure articolari si restringono e la superficie delle ossa si ispessisce a causa delle escrescenze ossee. Ad esempio, se è interessata un'articolazione della caviglia, c'è dolore nella parte anteriore dell'articolazione, gonfiore, limitazione della mobilità, zoppia, deformazione dell'articolazione che si verificano più spesso nei calciatori, corridori, ballerine.

Articolazione del ginocchio danneggiata dall'artrosi. Right - X-ray

Diagnosi e trattamento della malattia

Determina la forma della malattia e le sue cause possono essere solo un medico. Questo viene fatto attraverso un esame completo del paziente. Viene valutato lo stato dell'intero organismo. A tale scopo viene realizzato un sistema di ricerca: un'indagine paziente (anamnesi) per identificare malattie e ferite precedentemente patite, esame a raggi X, esami di laboratorio, esami strumentali e speciali per ottenere un quadro completo. Non è sempre facile determinare il grado di sviluppo dell'artrosi: con cambiamenti significativi nei raggi X, il paziente può non avere dolore severo, e viceversa: con forti dolori, i cambiamenti nelle immagini sono insignificanti.

Il trattamento dell'artrosi oggi è un problema serio e urgente. E sebbene il numero di farmaci usati per l'artrosi sia in costante aumento, essi hanno solo un effetto sintomatico. E mentre nessuno dei farmaci è diventato una panacea per il trattamento delle articolazioni. Perché la strategia di trattamento è scelta dal medico e il paziente stesso aiuta. Il trattamento dovrebbe essere completo.

La prima azione è la rimozione del dolore. Durante il periodo di esacerbazione della malattia, il paziente ha bisogno di riposo e riduzione dello stress. Si raccomanda di scaricarli con una canna, stampelle o deambulatori. Evitare la posizione prolungata o l'inclinazione. Parallelamente a questo, vengono prescritti condroprotettori - un gruppo di farmaci che "ripristinano" l'articolazione interessata meccanicamente e sono una sorta di lubrificazione delle superfici articolari. Impediscono l'ulteriore distruzione della cartilagine.

Lo sviluppo dell'artrosi è accompagnato da infiammazione. Per combatterlo sono prescritti farmaci anti-infiammatori non steroidei. Ma il loro uso come un'arma a doppio taglio può essere vitale e può essere molto pericoloso. Pertanto, solo l'arte di un medico può abilmente indirizzarlo al processo infiammatorio e allo stesso tempo evitare i rischi di gastrite, trombosi e malattie del fegato.

A casa, come prescritto da un medico, un paziente può usare distrazioni sotto forma di unguenti, sfregamento, gel, infusi a base di erbe. Buoni risultati sono dati dalla fisioterapia, dall'agopuntura, dall'irudoterapia (terapia della leech), così come dal trattamento termale nella fase di remissione (attenuazione della malattia) con l'uso di fanghi naturali e bagni minerali.

Il trattamento con le sanguisughe - non molto comune, ma dà buoni risultati.

Artrosi delle grandi articolazioni

Il dolore, il danno all'articolazione del ginocchio (in questo caso si tratta di gonartrosi) non appaiono mai bruscamente, in un secondo. L'artrosi dell'articolazione del ginocchio cresce gradualmente. In primo luogo, ci sono dolori quando si cammina per un lungo periodo, quando si sale o scende le scale. Inoltre, il paziente gravemente malato riceve movimenti iniziali dopo aver dormito e seduto. Dopo il riposo, il dolore al ginocchio scompare. Nella prima fase della malattia, l'articolazione ha la stessa forma, ma può essere gonfia. Nel tempo il dolore si intensifica e la mobilità diminuisce. Il ginocchio è piegato di meno e raggiunge solo 90 gradi. C'è una deformazione del giunto, c'è un brusco crunch, sempre più forte. Nella terza fase, la mobilità delle articolazioni è ridotta al minimo, si deformano ancora di più, le gambe si piegano e l'andatura si strappa.

L'osteoartrosi delle articolazioni dell'anca (coxartrosi) si sviluppa dopo 40 anni e le donne sono più spesso colpite. Questa è la forma più grave di malattia degenerativa delle articolazioni. Spesso è causato da displasia congenita, lussazioni e sublussazioni, precedenti malattie e lesioni della testa del femore. Il sintomo principale della malattia è il dolore all'inguine, che non si estende oltre il ginocchio, aumenta con il camminare ed è particolarmente difficile alzarsi da una sedia o da un letto.

A poco a poco, i segni di artrosi dell'articolazione dell'anca sono completati dalla limitazione del movimento della gamba interessata. Una persona non può più prendere la gamba da un lato o tirare verso il petto, appare uno scricchiolio ruvido e asciutto. Ha difficoltà a indossare calze e scarpe, inizia a zoppicare. Se si mette il paziente sulla schiena, si vedrà chiaramente che la gamba del paziente è diventata più corta e rivolta verso l'esterno. Inoltre, a causa della zoppia, la fatica appare nella colonna lombare e il dolore nel punto di congiunzione dei tendini nell'articolazione del ginocchio. Questi dolori possono essere anche più forti del dolore all'inguine e possono scatenare diagnosi errate.

prevenzione

Mantenere l'attività fisica, evitare l'ipotermia e il sovraccarico professionale, non danneggiare le articolazioni e la colonna vertebrale, mangiare razionalmente. Abbi cura di te e allena il tuo sistema osseo.

Osteoartrosi - che cos'è e i suoi metodi di trattamento

Osteoartrosi (artrosi) - una malattia delle articolazioni, che porta alla loro distruzione. Soffrono il 10% della popolazione mondiale.

Con la diagnosi di osteoartrite, i sintomi sono pronunciati e il trattamento della malattia dovrebbe essere completo.

È necessario ridurre il carico, normalizzare la nutrizione, rimuovere l'infiammazione, alleviare lo spasmo muscolare. Quali sono le caratteristiche dell'artrosi, come determinarne l'aspetto e come scegliere un trattamento?

Il 10% della popolazione mondiale soffre di artrosi

Osteoartrosi - che cos'è

L'artrosi delle articolazioni è un cambiamento degenerativo della loro struttura, che è accompagnato da dolore e deformità visibile. Il secondo nome della malattia, che viene utilizzato nella classificazione internazionale è l'osteoartrosi. Diamo un'occhiata ai motivi per cui si verifica e come viene diagnosticata. Osteoartrosi - che cos'è?

Con lo sviluppo della malattia, la cartilagine viene distrutta

La malattia inizia con la malnutrizione della cartilagine e la sua distruzione. Lo strato cartilagineo interno diventa sottile, l'articolazione perde la sua forza e il tessuto osseo si riempie di sali e crescite (per compensare la forza).

Pertanto, l'artrosi si chiama deformante - quando si sviluppa, l'articolazione acquisisce forme "contorte" brutte.

L'artrosi deformante ha tre fasi di sviluppo:

  • Osteoartrosi del 1 ° grado - non presenta sintomi evidenti, tranne che per lieve scricchiolio e dolore periodico durante lo spostamento;
  • Osteoartrosi Grado 2 - accompagnato dalla formazione di escrescenze, dall'apparizione di dolore evidente, aumento di crunch, indebolimento dei muscoli;
  • Osteoartrosi di grado 3 - è chiamata la forma acuta della malattia. L'artrosi acuta è accompagnata dall'apparizione di deformità articolari e mobilità limitata.

Quali articolazioni sono interessate dall'artrosi

La deformità e l'infiammazione spesso colpiscono le articolazioni degli arti inferiori - anca, ginocchio, dita dei piedi (più spesso - il pollice). Più raramente - caviglie e dita.

Tuttavia, la malattia può svilupparsi in altre parti del corpo.

Nella coxartrosi, le articolazioni dell'anca sono colpite (spesso causate da displasia congenita non trattata). La distruzione delle articolazioni vertebrali è chiamata spondiloartrosi, la gonartrosi del ginocchio. La lesione di diverse articolazioni è chiamata poliartrosi.

Con la poliartrosi, il dolore si verifica in diverse articolazioni.

I sintomi della poliartrosi sono la gravità della condizione generale, la prevalenza del processo, la curvatura e il dolore in più articolazioni allo stesso tempo (su gambe, braccia, dita, nella colonna vertebrale).

L'infiammazione nella poliartrosi si diffonde in modo asimmetrico, influenza diversi composti ossei in modi diversi. Con la diagnosi di poliartrosi, il trattamento è diverso nella durata.

Cause di artrosi

Due fattori contribuiscono alla formazione dell'artrosi - il carico e la mancanza di un'alimentazione adeguata, che fornisce vitamine, minerali per la riparazione dei tessuti. Le articolazioni di ogni persona sopportano il carico. Negli atleti e nei ballerini, durante il lavoro fisico, il carico sulle gambe è maggiore, il che significa che le articolazioni ossee si consumano più velocemente e richiedono un'alimentazione di alta qualità. Con uno stile di vita rilassato, l'apparato di supporto si consuma più lentamente, ma richiede anche un rinnovo periodico del tessuto.

Pertanto, la condizione principale per la distruzione e la deformazione delle articolazioni diventa un'alimentazione inadeguata, la mancanza di assimilazione di componenti utili, che spesso si verifica con disturbi metabolici.

Elenchiamo i fattori che contribuiscono al deterioramento delle articolazioni articolari e dei disturbi metabolici:

  • Debolezza muscolare e carico improprio delle articolazioni. L'indebolimento di uno o più muscoli aumenta il carico sul giunto e lo distribuisce in modo non uniforme all'interno della giunzione ossea. Inoltre, durante la flat-footedness, la scoliosi, si forma un carico improprio dei muscoli, con queste malattie "innocue", i tessuti della cartilagine si consumano con l'età, compare l'artrosi.

La probabilità di artrosi aumenta con un forte sforzo fisico.

Se i carichi giornalieri superano la capacità del tessuto osseo, si formano dei microtraumi. Sul luogo del trauma ci sono ispessimenti, che alla fine crescono e deformano l'articolazione;

  • Disturbi metabolici (malattie gastrointestinali - stasi biliare, disbiosi, gastrite, colecistite, pancreatite, malattia metabolica - diabete);
  • Cause psicosomatiche: l'artrosi psicosomatica conferma che anche uno stato emotivo negativo diventa la causa della malattia. Lo stress crea spasmi muscolari, lo stress costante interrompe la nutrizione di tutti i tessuti (organi interni, ossa, articolazioni);
  • Eredità (tipo ereditario del metabolismo e sue possibili violazioni, tendenza alla debolezza muscolare o formazione impropria dell'apparato osseo, alla cattiva digestione - che è la base per lo sviluppo dell'artrosi negli anziani).
  • Ogni secondo pensionato sopra i 70 anni soffre di artrite

    L'osteoartrosi è una malattia delle articolazioni logore, che hanno perso un apporto significativo di sostanze minerali e la capacità di contrastare lo stress e la distruzione.

    Pertanto, con l'età, aumenta la suscettibilità alla malattia. Dopo 70 anni, l'artrosi viene diagnosticata in ogni secondo pensionato.
    Poiché il carico massimo cade sulle gambe (una persona si muove - cammina, si leva in piedi, corre, salta), questo è dove i primi segni di artrosi si formano.

    Sintomi di artrosi

    Per diagnosticare una malattia delle articolazioni può essere su un numero di sintomi dolorosi - dolore, gonfiore, crunch.

    Sintomo n. 1: dolore

    Il sintomo principale della malattia è il dolore alle articolazioni. Il suo aspetto è associato alla deformazione delle borse articolari, alla formazione di escrescenze.

    Se hai l'artrosi, i sintomi del dolore aumentano con il movimento e la facilità a riposo.

    O si presentano in una posizione scomoda e scompaiono quando si sceglie una posizione che è conveniente per la gamba e l'articolazione.
    L'artrosi è diversa dall'artrite, in cui fa male il contrario, più spesso di notte, a riposo, e meno durante il giorno in cui una persona "cammina intorno".

    All'inizio, le malattie del dolore compaiono periodicamente (quando si muove o si scomoda). Con lo sviluppo della malattia, il dolore si fa sentire più spesso e diventa più forte. Si tratta del fatto che il resto non porta sollievo, le articolazioni fanno male anche a riposo. Poiché a quest'ora la circolazione del sangue è già disturbata, la "sensibilità" dell'articolazione ai cambiamenti del tempo appare ("colpi di scena", fa male).

    Sintomo n. 2: crunch

    Lo scricchiolio si verifica a causa della posizione relativa libera delle ossa nell'articolazione dolorante l'una rispetto all'altra.

    Tuttavia, lo sgranocchiare leggero è possibile anche in borse articolari sane (con legamenti deboli, con articolazioni mobili ereditarie).

    Crunch artritico differisce in aumento. Col tempo, aumenta, diventa più forte e più chiaro.

    Sintomo n. 3: deformità articolare e riduzione della mobilità

    Questo sintomo appare con lo sviluppo della malattia. Progredisce con l'aumento del dolore ed è associato alla crescita di escrescenze saline che non consentono all'articolazione di piegarsi e raddrizzarsi completamente.
    La deformità diventa evidente nelle fasi successive della malattia. Inizialmente, l'articolazione si gonfia, dopo - si formano "protuberanze", si forma una curvatura insalubre, "torsione" della borsa articolare.

    Negli stadi successivi della malattia, la deformità articolare diventa evidente.

    Trattamento delle articolazioni nell'osteoartrite

    Il trattamento dell'osteoartrosi (osteoartrite) si basa su due postulati: elimina lo stress e fornisce alle articolazioni una buona nutrizione. Come trattare l'osteoartrosi per ottenere un miglioramento stabile e fermare la distruzione della cartilagine e la degenerazione del tessuto del fuoco da campo?
    Il trattamento dell'artrosi deformante utilizza un effetto complesso. Al paziente vengono prescritte pillole e iniezioni, compresse e fisioterapia.

    Con la diagnosi di trattamento dell'osteoartrosi non può essere unilaterale.

    Non solo puoi nutrire i condroprotettori del tessuto cartilagineo o semplicemente rilassare i muscoli. Le misure unilaterali non aiuteranno a far fronte a una malattia così grave.
    Come trattare correttamente l'artrosi? Quando il trattamento è selezionato diverse aree della terapia:

    • Terapia farmacologica: pillole, iniezioni, blocco. In caso di artrosi, il trattamento con compresse, polveri e capsule fornisce condroprotettore nel corpo. I preparati con condroitina migliorano la sintesi del collagene, che nutre e ripristina il tessuto cartilagineo. Questi sono glucosamina e condroitin solfato. Sono prodotti sotto forma di compresse per l'artrosi, capsule o polveri. Quali pillole per l'artrosi sono più efficaci? Struktum, Artra, Dona, Teraflex, e anche condroitina russa e Hondraloks.

    Medicinali in grado di ripristinare la cartilagine

    Aiutano nelle fasi iniziali della malattia e perdono la loro efficacia in condizioni avanzate quando la cartilagine è quasi completamente usurata o distrutta. In questo caso, il paziente viene operato (endoprotesi), l'articolazione distrutta viene sostituita con i tessuti artificiali. Iniezioni anche prescritte con componenti anti-infiammatori e analgesici - blocco. E colpi nell'articolazione. In caso di artrosi, con il loro aiuto vengono iniettati nel composto osseo gel che imitano il fluido intra-articolare e sostanze analgesiche e antinfiammatorie.

    Le iniezioni nell'articolazione forniscono farmaci al centro dell'infiammazione.

    L'uso di tali iniezioni può ridurre il numero di pillole per l'artrosi. Inoltre, sono prescritti complessi vitaminici-minerali per nutrire i tessuti;

  • Esercitare la terapia. In caso di artrosi, il medico curante seleziona un complesso di esercizi ginnici per prestazioni indipendenti a casa. Puoi imparare come eseguirli negli esercizi della clinica.

    Puoi imparare una serie di esercizi nella clinica

    La ginnastica con l'artrite aiuta a ripristinare il tono muscolare e rimuovere una delle cause della malattia - debolezza delle fibre muscolari;

  • Trattamento di fisioterapia Questi includono la terapia ad onde d'urto (distrugge grandi depositi di sale, normalizzano il flusso sanguigno, attiva la sintesi del proprio collagene), l'ossigenoterapia (saturazione dell'articolazione con ossigeno), il massaggio (rilassamento muscolare e scarico delle articolazioni), elettroterapia, tecniche ondulatorie, ecc.;
  • Alimentazione dietetica Nella diagnosi di osteoartrite, il decorso della malattia dipende dalla nutrizione. Nell'osteoartrite, la dieta esclude qualsiasi pianta solanacea (patate, pomodori, peperoni dolci, melanzane). Inoltre, il cibo per l'artrosi limita l'alcol, lo zucchero, i prodotti da forno, i dolciumi;
  • L'uso di amplificatori aggiuntivi (corsetti ortopedici per sostenere le articolazioni - ortesi);

    I corsetti speciali supportano le articolazioni

    Per trattare con successo l'artrosi, è necessario applicare l'intero complesso delle procedure e delle attività elencate per diversi mesi (da 4 a 7).

    Chi tratta l'artrite

    Quale medico è un esperto nel trattamento dell'artrosi? Elenchiamo gli specialisti che possono fornirti un'assistenza efficace:

    • Un reumatologo è un medico che tratta con metodi terapeutici (pillole, iniezioni, fisioterapia);
    • Artrologo - un medico specializzato nella diagnosi e nel trattamento delle malattie delle articolazioni, ha metodi di trattamento conservativo e chirurgico, purtroppo, una specialità rara;
    • L'ortopedico - spesso lavora con pazienti in regime ambulatoriale, ma in istituti di ricerca specializzati, i chirurghi ortopedici eseguono un trattamento chirurgico;
    • Il terapeuta, il chirurgo - i medici che si trovano in qualsiasi clinica, hanno bisogno di rivolgersi a loro per ricevere un rinvio per l'esame e il trattamento iniziale.

    Trattamento di rimedi popolari per l'artrosi

    Cosa puoi fare da solo? Con la diagnosi di "artrosi" il trattamento con i rimedi popolari a casa spesso permette di ridurre il dolore e mantenere la mobilità.

    Spesso usato è il trattamento dell'osteoartrosi con gelatina (che il corpo usa per riparare la cartilagine).

    Maggiori informazioni sul trattamento dell'osteoartrite con metodi tradizionali.

    Prevenzione dell'osteoartrite

    La prevenzione dell'osteoartrite deformante consiste nelle seguenti attività:

    • Limitazione del carico;
    • Massaggi dopo l'esercizio;
    • Menù completo sano con vitamine, minerali, enzimi e batteri (prodotti caseari), carboidrati, grassi e proteine;
    • Controllo sovrappeso.

    Nella diagnosi di osteoartrite, il decorso della malattia dipende da misure preventive, nutrizione, presenza di carichi fisici (emotivi).

    La prevenzione della malattia è raccomandata per le persone il cui lavoro e le attività quotidiane sono associate a un aumento dello stress sulle articolazioni. Così come quelli la cui età supera i 45 anni.

    L'osteoartrosi è più facile da prevenire che da trattare. Un'articolazione è più facile da mantenere in uno stato sano rispetto alla riparazione del tessuto cartilagineo dopo la sua distruzione.

    Tipi di artrosi: ginocchio, anca, spalla, caviglia

    Tale malattia come l'artrosi è la patologia più comune del sistema muscolo-scheletrico umano. È caratterizzato da una lenta distruzione della cartilagine e da alcuni processi avversi aggiuntivi nella regione periarticolare. Le conseguenze di una tale malattia senza terapia sono la disabilità di una persona malata. Pertanto, è molto importante sapere come essere trattati e cosa deve essere fatto per questo. Se compaiono i primi sintomi, è necessario contattare immediatamente un istituto medico per una completa diagnosi completa e una successiva terapia basata sui segni clinici della malattia.

    Abbastanza spesso, l'artrosi accompagna una malattia come l'osteocondrosi. Sono abbastanza simili tra loro, ma hanno alcune differenze. Prima di tutto, è importante notare che, contrariamente all'artrosi, l'osteocondrosi causa solo la distrofia dei dischi intervertebrali, e non la loro distruzione. Inoltre, a causa della localizzazione dell'osteocondrosi in diverse parti della colonna vertebrale, e non in altre aree, i sintomi hanno anche alcune caratteristiche di manifestazione.

    Cos'è?

    L'artrosi delle articolazioni è una malattia cronica, che consiste in alterazioni degenerative-distrofiche in queste strutture del corpo umano. Il processo interessa diverse parti dell'articolazione, indipendentemente da dove si trovino.

    La malattia è caratterizzata da una lenta progressione, sebbene possa essere accelerata da alcuni fattori esterni. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo, dalle malattie che una persona ha e dal suo modo di vivere.

    L'artrosi delle articolazioni può essere curata da un artrologo, reumatologo e ortopedico. Nel processo di terapia e diagnosi, spesso è necessario l'aiuto di altri specialisti, tra i quali possiamo individuare terapisti manuali, massaggiatori, fisioterapisti, istruttori di esercizi fisici, artroscopisti o chirurghi. La necessità di riferirsi a questi specialisti è determinata dal metodo di trattamento, dal grado di progressione della malattia e dalle complicazioni della persona.

    Secondo l'International Classification of Diseases della Decima Revisione, l'artrosi appartiene alla Classe delle Malattie del sistema muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo, il gruppo Artropatia, il sottogruppo Arthroses. Hanno codici da M15 a M19. Ecco, tra cui l'artrosi dell'anca, prima carpalo-metacarpo, ginocchio, articolazione della spalla, ecc.

    Negli ultimi decenni, deformare l'artrosi è diventata una malattia più giovane a causa del fatto che è sempre più diagnosticata non negli anziani, ma in rappresentanti della fascia di età media e persino nei bambini. Nonostante ciò, più la persona diventa anziana, maggiore è il rischio che egli abbia l'insorgenza di questa malattia. La caratteristica di genere nella maggior parte dei tipi di artrosi non ha alcun ruolo - la malattia si manifesta sia negli uomini che nelle donne. L'eccezione a questa regola è l'artrosi interfalangea, che è più spesso diagnosticata nelle donne.

    Cause della malattia

    In alcuni casi, le cause potrebbero essere sconosciute o impossibili da determinare. In tali casi, la malattia si verifica da sola senza fattori esterni. Questa condizione è chiamata artrosi idiopatica o primaria. L'artrosi secondaria è una condizione che provoca cambiamenti patologici nel corpo umano. I motivi più comuni per questo sono:

    • Varie lesioni, tra cui fratture, lussazioni, distorsioni, ecc.;
    • Sviluppo anomalo congenito delle articolazioni;
    • Violazioni del sistema metabolico;
    • Alcune malattie dello spettro autoimmune (tra cui l'artrite reumatoide, la malattia di Libman-Sachs);
    • Processi infiammatori aspecifici, compreso artrite purulenta acuta;
    • Processi infiammatori specifici (tubercolosi, encefalite da zecche, gonorrea e sifilide);
    • Alcune malattie dello spettro endocrinologico;
    • Processi di natura degenerativa-distrofica (malattia di Legg-Calve-Perthes e malattia di Koenig);
    • Malattie associate a problemi dell'apparato muscolo-scheletrico e aumento della mobilità articolare;
    • Emofilia di varie eziologie, che provoca emartro.

    Oltre alle malattie stesse, ci sono ancora molti fattori che provocano il rischio di artrosi:

    • Età superiore a 60-65 anni;
    • Grande massa corporea, che crea un carico aggiuntivo sulle articolazioni del corpo;
    • Alcune condizioni di lavoro, organizzazione inadeguata della formazione e le conseguenze di determinate malattie;
    • Interventi operativi nella zona periarticolare o direttamente nell'articolazione;
    • Predisposizione genetica;
    • Squilibrio del sistema endocrino nel periodo dopo l'inizio della menopausa nelle donne;
    • Carenze di micronutrienti;
    • Patologia della colonna vertebrale cervicale e toracica, costituita da disturbi neurodistrofici;
    • Avvelenamento tossico con determinate sostanze;
    • Condizioni di vita ecologiche avverse;
    • Ipotermia prolungata o frequente del corpo;
    • Microtrauma dell'articolazione, spesso ripetuta una dopo l'altra.

    Estensione della malattia

    La pratica medica identifica tre gradi principali di artrosi, che si riferiscono a tutte le articolazioni del corpo umano, senza eccezioni:

    1. Il grado 1 è una condizione patologica in cui non ci sono cambiamenti morfologici pronunciati che influenzano l'immagine asintomatica del decorso della malattia. Di volta in volta una persona può sentire un leggero dolore, che è dovuto principalmente a un aumento dello stress sulle articolazioni o movimenti improvvisi che portano a piccoli processi infiammatori. I cambiamenti si verificano nel liquido sinoviale - la sua composizione chimica cambia leggermente, il che influenza significativamente l'implementazione della nutrizione del tessuto cartilagineo. I muscoli circostanti diventano un po 'più indeboliti, ma non cambiano la loro struttura.
    2. La fase 2 è la fase che segna l'inizio della distruzione congiunta. Durante questo periodo, compaiono i primi osteofiti: escrescenze ossee marginali. La sindrome del dolore è piuttosto moderata, ma allo stesso tempo pronunciata. Il processo infiammatorio non è di natura permanente: può manifestarsi e svanire gradualmente per un po '. Quando si muove in un giunto, si verifica un certo crunch. Dopo un po 'di tempo, si verifica un cambiamento nella funzionalità dei muscoli, che si verifica a causa di una regolazione neurotrofica compromessa. Può essere debole o moderato.
    3. Il grado 3 è lo stadio finale della malattia, che è caratterizzato da deformità patologiche dell'articolazione e della cartilagine, a seguito delle quali si verifica persino un cambiamento nell'asse dell'arto. A causa del fatto che l'anatomia dell'articolazione cambia gradualmente, così come la presenza di alterazioni patologiche nel tessuto connettivo, i legamenti perdono la loro funzionalità, gradualmente riducendo. Come risultato di questo processo, si manifesta la mobilità patologica dell'articolazione, ma allo stesso tempo la gamma di movimenti viene significativamente ridotta. Una persona malata nell'arto colpito presenta contratture e sublussazioni. I muscoli muscolari nell'area vicino all'articolazione sono significativamente accorciati e indeboliti. Nutrienti nutrizionali, tutti gli elementi strutturali nella zona interessata sono insufficienti.

    Questo a sua volta porta a una completa mancanza di movimento oa una piccola mobilità patologica, che ha il nome di neoartrosi. In questa fase dello sviluppo della malattia, i medici non possono porre rimedio alla situazione con altri metodi, solo con l'artroplastica.

    Ad esempio, nell'ultima fase di artrosi del ginocchio, una persona perde la capacità di piegarsi e piegarsi in una gamba, motivo per cui è costretto su una sedia a rotelle. In questo caso, la chiusura del ginocchio potrebbe non verificarsi nella posizione naturale, che causa anche alcune difficoltà nella realizzazione della vita.

    A causa della complessità del trattamento degli ultimi stadi della malattia, è molto importante iniziare la terapia alla prima manifestazione dei sintomi. Ciò facilita notevolmente il processo di terapia, riabilitazione, se necessario, e riduce al minimo il disagio che una persona malata può provare a causa di una malattia.

    sintomatologia

    L'artrosi ha sintomi completamente diversi, ma il più caratteristico di questi è il dolore alle articolazioni. Il più delle volte si verifica nei casi in cui vi è un qualche tipo di carico o danno meccanico alla zona interessata.

    In generale, ci sono quattro grandi gruppi di sintomi che caratterizzano direttamente una malattia come l'artrosi:

    A seconda dell'ubicazione della malattia, dipendono le caratteristiche individuali dell'organismo, nonché il grado di sviluppo della malattia e la manifestazione di ciascuno di essi.

    Il dolore nell'artrite è pronunciato, specialmente dopo vari tipi di carichi. Quando una persona raggiunge uno stato di riposo, dopo un po ', le sensazioni scomode scompaiono. La localizzazione del dolore avviene direttamente nel luogo in cui si sono verificati i cambiamenti nelle solite strutture del corpo.

    In alcuni casi, il dolore nell'artrite può verificarsi quando una persona sta riposando, essendo completamente rilassata. Si manifestano in modo molto forte e forte, che può essere paragonato a mal di denti. Molto spesso questo si verifica al mattino. Per evitare che ciò accada, si consiglia di iniziare il trattamento per il problema il più presto possibile.

    Un crunch è anche un sintomo indicativo di artrosi. Ciò è dovuto al fatto che a causa dei cambiamenti le ossa iniziano a sfregarsi l'una contro l'altra. È anche importante ricordare che un crunch può anche essere presente in una persona sana, quindi questo sintomo da solo non indica un problema.

    La deformità dell'articolazione è direttamente correlata al fatto che gli osteofiti si formano sulla sua superficie. Molto spesso, questo sintomo si verifica nella lunga assenza di un adeguato trattamento della malattia.

    L'artrosi delle articolazioni, i sintomi e il trattamento possono essere diversi. Questo è influenzato da molti fattori diversi. Prima di procedere con la terapia, è molto importante condurre una diagnosi completa della malattia.

    Ginocchio - caratteristiche di trattamento

    L'articolazione del ginocchio si chiama gonartrosi. Nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, una persona malata si lamenta solo di un certo disagio quando cammina. Ciò è dovuto al fatto che le superfici del giunto iniziano a sfregarsi l'una contro l'altra.

    I sintomi, consistenti nel limitare i movimenti umani, iniziano a manifestarsi solo nella seconda fase del loro sviluppo. Il paziente è limitato nei movimenti a piedi. Ha uno scricchiolio in ogni movimento degli arti inferiori.

    I sintomi di artrosi del ginocchio possono verificarsi a lungo prima che inizino i cambiamenti di deformazione. In questo caso, la caratteristica X e la curvatura a forma di O degli arti inferiori dell'uomo. Questo a sua volta porta all'incapacità di camminare, incatenando una persona a una sedia a rotelle.

    L'osteoartrosi del ginocchio è una malattia molto grave, poiché a differenza di altri tipi di malattia, è in grado di raggiungere le ultime fasi del suo sviluppo in breve tempo a causa di carichi elevati, che portano alla disabilità del paziente. Pertanto, è molto importante iniziare la terapia il prima possibile.

    L'osteoartrite dei sintomi e del trattamento delle articolazioni del ginocchio è piuttosto spiacevole. Ciò è dovuto al fatto che nelle fasi iniziali, quando vengono indicati metodi conservativi di terapia, i pazienti non sempre frequentano le istituzioni mediche. Con la progressione della malattia spesso ricorrere ai seguenti metodi:

    • Accettazione di FANS, miorilassanti, condroprotettori;
    • Perdita di peso;
    • Allenamento fisico terapeutico (terapia fisica);
    • Terapia fisica;
    • L'introduzione dell'acido ialuronico nel liquido sinoviale;
    • artroscopia;
    • Artroplastica.

    I sintomi e il trattamento dell'osteoartrosi del ginocchio devono essere correlati. Pertanto, è molto importante passare una diagnosi prima di esso. Il più significativo a questo proposito è la risonanza magnetica, la TC, la radiografia e gli ultrasuoni.

    Il trattamento del ginocchio porta spesso a essere abbastanza invasivo e sgradevole, quindi è necessario prima arrivare alla sua implementazione, quando è possibile limitarsi a soli farmaci.

    anca

    L'articolazione dell'anca è un problema, il principale fattore nella rapida progressione è il sovrappeso. Le persone che ce l'hanno, spostano molto più velocemente dal primo grado della malattia al secondo o al terzo. La forma primaria di questa malattia si sviluppa spesso dopo 50-60 anni. La forma secondaria può verificarsi a causa di vari motivi molto prima.

    I principali motivi che provocano l'artrosi deformante dell'anca delle articolazioni includono:

    • Dislocazioni congenite della testa del femore;
    • Displasia dell'anca;
    • Infezioni che colpiscono le ossa della coscia;
    • Malattie metaboliche;
    • Necrosi della testa del femore;
    • Lesioni.

    Il trattamento dell'artrosi dell'articolazione dell'anca deve prima essere diretto verso l'eliminazione dei sintomi. Ciò è dovuto al fatto che il dolore nella zona dell'anca è molto intenso e difficile da sopportare. Pertanto, si consiglia innanzitutto di assumere farmaci anti-infiammatori, condroprotettori e protesi di liquido sinoviale. Oltre ai farmaci, un risultato significativo può essere raggiunto con l'aiuto della fisioterapia. Questo vale soprattutto per il massaggio, l'uso di "calore umido", una certa ginnastica, calore e idroterapia, oltre a trattamenti con scariche elettriche. Il trattamento dell'artrosi dell'anca comporta anche l'utilizzo di speciali strutture ortopediche come bastoni, cuscini speciali, rulli, ecc.

    Gli interventi chirurgici in cui viene eseguito il trattamento dell'artrosi delle articolazioni nell'area dell'anca sono costituiti dai seguenti tipi:

    • Chiusura dell'articolazione dell'anca;
    • Correzione di alcune parti delle ossa pelviche;
    • Sostituzione dell'anca

    Esercizi per l'artrosi di questo tipo dovrebbero essere eseguiti solo con l'aiuto di formatori speciali che sono in grado di controllare questo processo.

    L'artrosi dell'anca a casa non può essere curata! Ma a casa puoi dedicarti a speciali esercizi ginnici, prendere medicine e seguire una certa dieta, se questo è stato raccomandato dal medico.

    brachiale

    Una malattia come l'artrosi brachiale, in molti casi, deriva da un eccessivo sforzo fisico. Molto spesso, i sintomi si presentano in modo inaspettato, ma molto luminosi e forti. Una persona inizia a sentire dolore alla spalla, che si verifica più spesso quando si sposta la mano sul lato e sulla schiena. Con la palpazione delle parti inferiori della clavicola e delle scapole, il paziente può anche provare disagio e dolore.

    In alcuni casi, l'artrosi delle mani è accompagnata da gonfiore nella zona dell'articolazione e lieve arrossamento. Allo stesso tempo, a causa del processo infiammatorio, la temperatura corporea aumenta. Con la progressione della malattia arriva la restrizione della mobilità degli arti superiori.

    Il trattamento dell'artrosi brachiale viene effettuato, come con l'aiuto di metodi conservativi, e la chirurgia. Cominciano più spesso con trattamenti medici, fisioterapia e terapia fisica, nella speranza di ripristinare il tessuto cartilagineo. È molto importante adottare un approccio globale per l'eliminazione del problema e non concentrarsi solo su uno dei metodi. Se possibile, è necessario sviluppare il braccio il più a lungo possibile, mentre rimuove il processo infiammatorio in esso.

    Il trattamento dell'artrosi dell'articolazione della spalla con un metodo operativo viene eseguito se la terapia conservativa non ha portato il risultato corretto. In questo caso, l'articolazione interessata viene sostituita con una protesi speciale di materiali che può servire nel corpo umano per più di dieci anni.

    I rimedi popolari dell'artrosi meglio non trattare! Possono rimuovere solo alcuni sintomi, come disagio o dolore, è impossibile eliminare la causa del problema.

    talocrural

    L'osteoartrosi della caviglia è la stessa di altri tipi di malattia, una malattia cronica progressiva. Le cause di questa malattia sono le stesse di altri tipi. Ecco perché il trattamento dovrebbe essere eseguito allo stesso modo. Le principali differenze che ha la caviglia sono gli effetti di alcuni esercizi ginnici su di esso.

    L'artrosi della caviglia delle articolazioni provoca sintomi sotto forma di sensazioni dolorose nell'area della transizione del piede e della gamba. Per questo motivo diventa spesso difficile per una persona camminare, motivo per cui le persone spesso cercano aiuto con un problema simile rispetto alla cintura della spalla. Questo tipo si verifica spesso nelle persone con un maggiore sforzo fisico o in atleti nei quali questa zona del corpo è spesso soggetta a vari danni meccanici.

    L'artrosi della caviglia delle articolazioni costringe una persona a fare tali esercizi, il che aiuterebbe a sviluppare l'area degli arti inferiori. È importante ricordare che se la causa della malattia era una malattia sistemica, l'esercizio dovrebbe essere complesso, rivolto a tutte le parti del corpo. Ciò è dovuto al fatto che i problemi alla caviglia possono essere solo la manifestazione iniziale della poliartrosi.

    conclusione

    I sintomi e il trattamento dell'artrosi sono vari, quindi è molto importante prima di iniziare il trattamento, diagnosticare correttamente e determinare accuratamente la causa della malattia. Questo può essere fatto solo in un istituto medico sotto la guida di un medico qualificato.

    artrosi

    L'artrosi è una malattia cronica degenerativa-distrofica delle articolazioni, a seguito della quale la cartilagine viene distrutta, si verificano cambiamenti patologici nella capsula, nella membrana sinoviale, nell'apparato legamentoso e nelle strutture ossee adiacenti. La causa principale della malattia è una violazione dei processi metabolici. Tuttavia, lesioni, malformazioni congenite, malattie infiammatorie delle articolazioni, sovraccarico, sovrappeso e una serie di altri fattori svolgono un ruolo. L'artrosi si manifesta con dolore, rigidità mattutina e mobilità limitata. Una progressione graduale dei sintomi è caratteristica, tuttavia, il tasso di sviluppo della malattia può essere diverso. La diagnosi viene fatta sulla base dell'anamnesi, dell'esame clinico e dei risultati radiografici. Il trattamento dell'artrosi è generalmente conservativo: terapia fisica, farmaci antinfiammatori, fisioterapia, blocchi, ecc. Quando le superfici articolari vengono distrutte, viene eseguita l'artroplastica.

    artrosi

    L'artrosi è una malattia cronica in cui si sviluppano progressivamente alterazioni degenerative-distrofiche nell'articolazione a causa di una violazione dei processi metabolici. La malattia si basa sul danno alla cartilagine articolare, tuttavia, il processo patologico nell'artrosi coinvolge non solo la cartilagine, ma anche strutture anatomiche adiacenti: la capsula, i legamenti, la membrana sinoviale, le strutture ossee sotto la cartilagine e i muscoli periarticolari.

    Prevalenza dell'artrosi

    L'artrosi è la malattia articolare più comune. Secondo i medici americani, negli Stati Uniti questa malattia è stata osservata in circa il 7% della popolazione. Gli esperti russi esprimono quasi gli stessi numeri: secondo gli studi su larga scala sull'artrosi, il 6,43% dei russi soffre. Uomini e donne soffrono di artrite altrettanto spesso, ma tra i giovani pazienti c'è una certa predominanza di uomini e tra gli anziani - donne. Un'eccezione al quadro generale è l'artrosi delle articolazioni interfalangee, che si sviluppa nelle donne 10 volte più spesso che negli uomini.

    Con l'età, l'incidenza aumenta drammaticamente. Pertanto, secondo gli studi condotti da medici americani, l'artrosi viene rilevata nel 2% delle persone di età inferiore ai 45 anni, nel 30% delle persone di età compresa tra 45 e 64 anni e nel 65-85% nelle persone di età pari o superiore a 65 anni. L'artrosi delle piccole articolazioni della mano, la prima articolazione metatarso-falangea, la colonna lombare e cervicale, così come le articolazioni dell'anca e del ginocchio sono le più comuni. Tuttavia, l'artrosi delle articolazioni del ginocchio, dell'anca, della spalla e della caviglia ha il più grande significato clinico a causa del suo effetto negativo sul tenore di vita e capacità di lavoro dei pazienti.

    Cause e fattori di rischio per l'artrosi

    In alcuni casi, la malattia si verifica senza motivo apparente, tale artrosi è chiamata idiopatica o primaria. C'è anche artrosi secondaria - sviluppata come risultato di qualche processo patologico. Le cause più comuni di artrosi secondaria sono:

    • Lesioni (fratture, lesioni del menisco, lacrime del legamento, distorsioni, ecc.).
    • Displasia (disturbi congeniti dello sviluppo dell'articolazione).
    • Disordini metabolici
    • Malattie autoimmuni (artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico).
    • Infiammazione non specifica (artrite suppurativa acuta).
    • Infiammazione specifica (tubercolosi, encefalite da zecche, gonorrea, sifilide).
    • Alcune malattie endocrine.
    • Processi degenerativo-distrofici (malattia di Perthes, osteocondrite da dissezione).
    • Malattie e condizioni in cui vi è una maggiore mobilità delle articolazioni e debolezza dei legamenti.
    • Emofilia (l'artrosi si sviluppa a causa di frequente emartro).

    I fattori di rischio per l'artrosi includono:

    • Vecchiaia
    • Peso eccessivo (a causa dell'aumento del carico il giunto è costantemente sovraccarico, le superfici articolari "si consumano prematuramente).
    • Carico eccessivo sui giunti o un giunto specifico. Può essere dovuto a condizioni di lavoro, organizzazione inadeguata degli allenamenti (soprattutto se vi è una storia di lesioni alle articolazioni), alcune malattie, così come le conseguenze di malattie e lesioni (per esempio, claudicatio, che aumenta il carico su una gamba sana e quando si usa un bastone). mano).
    • L'intervento chirurgico sull'articolazione, in particolare le operazioni altamente traumatiche con la rimozione di un gran numero di tessuti, con conseguente superficie articolare diventano incongruenti, e il carico su di essi aumenta.
    • Predisposizione ereditaria (presenza di artrosi nella famiglia immediata).
    • Violazione dell'equilibrio endocrino nelle donne in postmenopausa.
    • La mancanza di elementi in traccia.
    • Disturbi neurodistrofici nella colonna cervicale o lombare (re-artrite scapolo-omerale, sindrome del muscolo lombare-iliaco).
    • Esposizione a sostanze tossiche.
    • Condizioni ambientali sfavorevoli
    • Ipotermia.
    • Microtraumi ripetitivi dell'articolazione.

    Il meccanismo di sviluppo dell'artrosi

    L'osteoartrite è una malattia polietiologica, che si basa su, indipendentemente dalle specifiche cause di insorgenza, una violazione della normale formazione e riparazione delle cellule della cartilagine.

    Nella normale cartilagine articolare è liscia, elastica. Ciò consente alle superfici articolari di muoversi liberamente l'una rispetto all'altra, fornisce l'ammortizzazione necessaria e, quindi, riduce il carico sulle strutture adiacenti (ossa, legamenti, muscoli e capsula). Nell'artrosi, la cartilagine diventa ruvida, le superfici articolari iniziano a "aggrapparsi" l'un l'altro durante i movimenti. La cartilagine sta diventando sempre più agitata. Piccoli pezzi sono separati da esso, che cadono nella cavità articolare e si muovono liberamente nel fluido articolare, ferendo la membrana sinoviale. Nelle aree superficiali della cartilagine compaiono piccoli fuochi di calcificazione. Appaiono negli strati profondi di ossificazione. Nella zona centrale si formano le cisti che comunicano con la cavità articolare attorno alle quali, a causa della pressione del fluido intra-articolare, si formano anche zone di ossificazione.

    A causa del trauma costante, la capsula e la membrana sinoviale dell'articolazione diventano ispessite durante l'artrosi. Villi appaiono sulla membrana sinoviale e nella capsula si formano focolai di trasformazione fibrosa. Nel corso del tempo, a causa del diradamento e della rottura della forma e della funzione normali della cartilagine, le superfici ossee adiacenti si deformano e le sporgenze ossee appaiono sui bordi. A causa dell'aumento del carico nei legamenti e nei muscoli, ci sono focolai di degenerazione fibrosa. La probabilità di danni al sistema muscolo-scheletrico (distorsioni, lacrime, lacrime) aumenta, a volte l'articolazione "va" in uno stato di sublussazione. Con una significativa distruzione del movimento della cartilagine è gravemente limitato, la formazione di anchilosi è possibile.

    Stage di artrosi

    Ci sono tre fasi di artrosi:

    • Il primo stadio di artrosi - i cambiamenti morfologici pronunciati sono assenti, solo la composizione del liquido sinoviale è disturbata. Il fluido peggiore fornisce nutrienti al tessuto cartilagineo, la resistenza della cartilagine ai carichi normali è ridotta. Il sovraccarico delle superfici articolari provoca infiammazione e dolore.
    • Il secondo stadio di artrosi - la cartilagine articolare inizia a collassare e le crescite marginali delle ossa compaiono ai margini dell'area articolare. I dolori diventano permanenti, abituali, il processo infiammatorio si placa, poi peggiora. C'è una disfunzione debole o moderata dei muscoli periarticolari.
    • La terza fase di artrosi - la cartilagine articolare è assottigliata, ci sono ampi centri di distruzione. Esiste una significativa deformazione dell'area articolare con una variazione nell'asse dell'arto. A causa della rottura della normale relazione tra le strutture anatomiche dell'articolazione e gli ampi cambiamenti patologici nel tessuto connettivo, i legamenti diventano insostenibili e accorciati, a seguito dei quali la mobilità patologica dell'articolazione si sviluppa in combinazione con la limitazione del range naturale di movimento. Ci sono contratture e sublussazioni. I muscoli periarticolari sono allungati o accorciati, la capacità di ridurre indebolito. La nutrizione dell'articolazione e del tessuto circostante è compromessa.

    Dolore all'artrosi

    Il dolore è il sintomo più comune di artrosi. I segni più evidenti di dolore nell'artrite sono dovuti allo sforzo fisico e al tempo, ai dolori notturni, al dolore iniziale e all'improvviso dolore acuto combinato con il blocco dell'articolazione. Un certo ritmo del dolore da artrite è direttamente correlato al carico sull'articolazione. Con un lungo carico (camminare, correre, stare in piedi), il dolore aumenta e a riposo si attenua. Ciò è dovuto alla diminuzione della capacità della cartilagine di fornire ammortizzazione durante i movimenti. La causa dei dolori notturni con l'artrosi è la congestione venosa, così come un aumento della pressione arteriosa intraossea. Il dolore è aggravato da fattori meteorologici avversi: alta umidità, bassa temperatura e alta pressione atmosferica.

    Il segno più caratteristico dell'osteoartrosi è il dolore iniziale - il dolore che si verifica durante i primi movimenti dopo uno stato di riposo e passa mentre si mantiene l'attività fisica. La causa del dolore iniziale in caso di artrosi è il detrito - un film di componenti del tessuto cartilagineo distrutto che si deposita sulle superfici articolari. Come conseguenza dei movimenti, il detrito si sposta dalla cartilagine alla torsione delle borse articolari, quindi il dolore scompare. I blocchi sono improvvisi dolori acuti e l'impossibilità di fare movimenti nell'articolazione. La loro causa è la menomazione del mouse articolare - un pezzo di cartilagine o di osso che giace liberamente nella cavità articolare. Oltre a questi tipi di dolore, nello sviluppo di sinovite reattiva nei pazienti con artrosi, può verificarsi un altro dolore - costante, dolorante, inarcato, indipendente dai movimenti.

    Sintomi di artrosi

    L'artrosi si sviluppa gradualmente, gradualmente. Inizialmente, i pazienti sperimentano un dolore debole a breve termine senza una chiara localizzazione, aggravata dallo sforzo fisico. In alcuni casi, il primo sintomo è un movimento scricchiolante. Molti pazienti con artrosi avvertono una sensazione di disagio nella rigidità articolare e transitoria ai primi movimenti dopo un periodo di riposo. Nel quadro clinico successivo è completato da dolori e dolori di notte "sul tempo." Nel tempo, i dolori diventano più pronunciati, c'è una notevole restrizione dei movimenti. A causa dell'aumento del carico, l'articolazione inizia a ferire dal lato opposto.

    I periodi di esacerbazioni si alternano a remissioni. Esacerbazioni dell'artrosi si verificano spesso sullo sfondo di un aumento dello stress, durante le riacutizzazioni si sviluppa la sinovite. A causa del dolore, i muscoli dell'arto vengono riflessi in modo riflessivo, si possono formare contratture muscolari. Il crunch nel giunto sta diventando più permanente. A riposo, compaiono crampi muscolari e disagio nei muscoli e nelle articolazioni. A causa della crescente deformazione della sindrome del dolore articolare e pronunciata, si verifica la zoppia. Negli ultimi stadi dell'artrosi, la deformità diventa ancora più pronunciata, l'articolazione è piegata e i movimenti in essa contenuti sono significativamente limitati o assenti. Il supporto è difficile, quando si sposta un paziente con artrosi deve usare una canna o stampelle.

    Quando si esamina un paziente con artrite nelle prime fasi di cambiamenti visivi non vengono rilevati. L'articolazione è di forma normale, leggero gonfiore è possibile. La palpazione è determinata da dolore lieve o moderato. Movimento quasi per intero. Nella successiva deformazione diventa sempre più evidente, con la palpazione si evidenzia dolore severo, mentre il paziente, di regola, annota chiaramente i punti più dolorosi. Lungo il bordo dell'intensità dello spazio articolare viene determinato. Il movimento è limitato, c'è instabilità nel giunto. Può essere rilevata la curvatura dell'asse dell'arto. Con lo sviluppo della sinovite reattiva, l'articolazione è aumentata di volume, ha un aspetto sferico e la fluttuazione è determinata dalla palpazione.

    Diagnosi di artrosi

    La diagnosi viene effettuata sulla base dei segni clinici caratteristici e del quadro radiografico dell'artrosi. Le immagini sono prese del giunto dolente (di solito in due proiezioni): per gonartrosi - radiografia dell'articolazione del ginocchio, per la coxartrosi - radiografia dell'articolazione dell'anca, ecc. Il quadro radiografico dell'artrosi è costituito da segni di alterazioni distrofiche nell'area della cartilagine articolare e dell'osso adiacente. La fessura articolare si restringe, la piattaforma ossea si deforma e si appiattisce, si evidenziano cisti, osteosclerosi subcondrale e osteofiti. In alcuni casi, con l'artrosi, si riscontrano segni di instabilità articolare: una curvatura dell'asse dell'arto, sublussazione.

    La luminosità delle manifestazioni cliniche dell'artrosi non è sempre correlata alla gravità dei segni radiografici della malattia. Tuttavia, alcuni modelli esistono ancora. Quindi, gli osteofiti si verificano nelle prime fasi della malattia e sono di solito il primo segno radiologico di artrosi. Inizialmente, i bordi delle superfici articolari si acuiscono, man mano che la malattia progredisce, si addensano sempre più, formando infine punte e escrescenze ossee. Il restringimento dello spazio articolare appare più tardi. In questo caso, a causa dell'instabilità dell'articolazione, il divario può assumere la forma di un cuneo. Quasi allo stesso tempo, si sviluppa l'osteosclerosi della zona subcondrale dell'osso, le formazioni cistoide avvengono nel tessuto osseo adiacente.

    Prendendo in considerazione i segni radiologici, gli specialisti in ortopedia e traumatologia distinguono le seguenti fasi di artrosi (classificazione di Kellgren-Lawrence):

    • Fase 1 (artrosi dubbia) - un sospetto di restringimento dello spazio articolare, gli osteofiti sono assenti o in piccole quantità.
    • Stadio 2 (artrosi lieve) - sospetto restringimento dello spazio articolare, gli osteofiti sono chiaramente definiti.
    • Stadio 3 (artrosi moderata) - un restringimento chiaro dello spazio articolare, vi sono osteofiti chiaramente espressi, deformità ossee possibili.
    • Stadio 4 (artrosi grave) - pronunciato restringimento dello spazio articolare, osteofiti principali, deformità ossee pronunciate e osteosclerosi.

    A volte i raggi X non sono sufficienti per valutare accuratamente la condizione dell'articolazione. Per studiare le strutture ossee, viene eseguita la TC dell'articolazione e, per valutare la condizione dei tessuti molli, viene eseguita la risonanza magnetica dell'articolazione. Se si sospetta una malattia cronica che causa un'artrosi secondaria, l'ortopedico consiglia gli specialisti appropriati: endocrinologo, ematologo, ginecologo, ecc. Se necessario, una diagnosi differenziale di artrosi con le malattie reumatoidi del paziente viene indirizzata a un reumatologo per la consultazione.

    Trattamento per l'artrosi

    L'obiettivo principale del trattamento dei pazienti con artrosi è prevenire un'ulteriore distruzione della cartilagine e preservare la funzione dell'articolazione. La terapia è a lungo termine, complessa, include sia attività locali che generali. Uno dei compiti più importanti nell'artrite è ottimizzare il carico sull'articolazione. È necessario escludere lunghe passeggiate, movimenti stereotipati ripetitivi, lunga durata, lunga permanenza in una postura fissa e pesi. Un ruolo enorme nel ridurre al minimo il carico sulle superfici articolari è giocato dalla perdita di peso durante l'obesità.

    Nel periodo di remissione, il paziente con artrite si riferisce alla terapia fisica. Il complesso di esercizi dipende dallo stadio di artrosi. Nelle fasi iniziali è consentito nuotare e andare in bicicletta, in caso di artrosi grave, si dovrebbe eseguire una serie di esercizi appositamente studiati mentre si sta sdraiati o seduti. Nel periodo di esacerbazione dell'artrosi, viene prescritto un riposo a letto semi-letto. Nelle fasi successive, si consiglia di camminare con una stampella o un bastone da passeggio.

    Il trattamento farmacologico nella fase acuta dell'artrosi comprende la nomina di farmaci anti-infiammatori non steroidei (diclofenac, ibuprofene), a volte in combinazione con sedativi e rilassanti muscolari. La dose di FANS è selezionata singolarmente, tenendo conto delle controindicazioni. Insieme ai farmaci per la somministrazione orale vengono prescritte iniezioni intramuscolari e supposte rettali. Nella fase di remissione dell'artrosi, non è raccomandato assumere i FANS a causa dei loro effetti negativi sul metabolismo del tratto gastrointestinale e della cartilagine. Con sinovite reattiva, vengono eseguite punture delle articolazioni seguite dalla somministrazione di glucocorticosteroidi (diprospan, triamcinolone, idrocortisone). In questo caso, il numero di iniezioni di GCS non deve superare 4 volte durante l'anno.

    Il farmaco a lungo termine per l'artrosi comprende condroprotettori (glucosamina solfato, Ostenil, Synvisc), che vengono iniettati nella cavità articolare secondo uno schema specifico. Per uso topico vengono usati pomate riscaldanti e antinfiammatorie. Per alleviare il dolore, ridurre l'infiammazione, migliorare la microcircolazione ed eliminare gli spasmi muscolari di un paziente con artrosi, vengono indirizzati per la fisioterapia. Nella fase di esacerbazione vengono prescritti laser terapia, campi magnetici e irradiazione ultravioletta e nella fase di remissione vengono assegnati elettroforesi con dimexide, trimecain o novocaina, fonoforesi con idrocortisone, induttotermia, procedure termiche (ozocerite, paraffina), solfuro, radon e bagni marini. L'elettrostimolazione viene eseguita per rafforzare i muscoli. Nella fase di remissione dell'artrosi può anche essere prescritto un leggero massaggio.

    In caso di distruzione delle superfici articolari con una pronunciata disfunzione dell'articolazione, viene eseguita la sostituzione dell'endoprotesi. In alcuni casi, vengono eseguiti interventi palliativi per alleviare l'articolazione: in coxartrosi, osteotomia pertroctile e fenestrazione dell'ampia fascia della coscia, nella gonartrosi, artrotomia con rimozione di aree non vitali delle superfici articolari in combinazione con osteotomia e correzione dell'asse della tibia.