Principale

Gotta

Il concetto, i sintomi e il trattamento dell'osteoartrosi dell'articolazione maxillo-facciale e temporo-mandibolare (ATM): quale medico aiuterà?

L'osteoartrosi dell'articolazione mascellare è una malattia in cui il tessuto cartilagineo delle articolazioni viene distrutto, come indicato dalla sindrome del dolore e dalla ridotta mobilità delle articolazioni. La malattia è cronica, può esistere per molti anni.

Articolazione temporomandibolare - un'articolazione che offre un'ampia gamma di movimenti:

Grazie a questa articolazione complessa, in cui è posta la cartilagine che separa le ossa l'una dall'altra, una persona può masticare e parlare. A causa della sua struttura complessa e di una notevole quantità di attività fisica, vi è un'alta probabilità di lesioni all'articolazione, così come lo sviluppo di patologie.

Il concetto e le cause di artrosi dell'articolazione mandibolare

L'artrosi di un'articolazione è una malattia caratterizzata da un processo distruttivo nei tessuti della cartilagine. Se ignori questa malattia, gli effetti distruttivi dell'artrosi non sono solo la cartilagine, ma anche le ossa che formano l'articolazione, così come i legamenti e il tessuto muscolare. Il trattamento tempestivo dell'osteoartrosi dell'articolazione mandibolare salverà da possibili cambiamenti patologici e disabilità.

L'osteoartrosi dell'articolazione maxillo-facciale si sviluppa come segue: in primo luogo, la cartilagine che ricopre la testa dell'osso diventa gradualmente più sottile, e quindi completamente cancellata, esponendo la testa della mascella. Il tessuto cartilagineo non è in grado di rigenerarsi, quindi le funzioni di compensazione del corpo portano alla formazione di tessuto osseo nel sito della cartilagine usurata, che porta alla deformazione dell'articolazione e alla rottura delle sue funzioni.

Ci sono molte ragioni che possono portare alla malattia, ma tra queste ci sono le più comuni:

  • età avanzata;
  • il periodo della menopausa nelle donne;
  • fattore ereditario, predisposizione genetica;
  • violazione dei processi metabolici nel corpo;
  • processi infiammatori cronici;
  • raffreddori frequenti e altre malattie infettive;
  • lesioni e aumento della pressione sulla mascella;
  • morso malformato o altri problemi dentali ortopedici.

I sintomi della malattia

L'artrosi è una malattia molto insidiosa della mascella inferiore, poiché i suoi sintomi compaiono gradualmente e sono completamente assenti nella fase iniziale della malattia. Viene spesso confuso con l'artrite. I sintomi della malattia sono un dolore debole nell'ATM, suoni e clic croccanti prodotti durante lo spostamento. La malattia colpisce più spesso le donne, tra gli uomini è raro.

I cambiamenti patologici nell'ATM si verificano in background:

  • frequenti processi infiammatori nell'articolazione;
  • ha subito lesioni;
  • operazioni;
  • sviluppo anormale della cavità orale, inclusi problemi ai denti;
  • Protesi installata in modo errato.

In caso di artrosi dell'ATM, tenendo conto del fatto che si tratta di una malattia cronica, le differenze tra un'articolazione sana e un paziente si manifestano:

  • dolore quando si aumenta lo sforzo fisico (ad esempio, quando si masticano cibi solidi o frequenti chewing gum);
  • asimmetria quasi impercettibile dei contorni del viso;
  • sigillare la zona del giunto, che può essere sentito quando si tocca questa zona, e altri segni.

Raramente al mattino c'è una leggera sensazione di disagio, che cade gradualmente al minimo durante il giorno. Nella seconda e terza fase del decorso della malattia, il dolore si intensifica e diventa più frequente, specialmente durante l'ipotermia. La mascella è leggermente spostata, a causa della quale c'è asimmetria del viso, il movimento è un po 'forzato e difficile. Il dolore può essere dato all'orecchio e persino alla testa. Raramente c'è una diminuzione della gravità dell'udito.

Metodi diagnostici

L'artrosi dell'ATM è abbastanza comune, quindi i medici hanno nel loro arsenale i metodi più efficaci per diagnosticarlo. Se vi è il sospetto di una violazione della funzionalità dell'articolazione mandibolare, si dovrebbe immediatamente vedere uno specialista in questo settore che tratta la malattia - un dentista.

Per fare una diagnosi accurata, il medico dovrebbe raccogliere una storia completa, che includerà i reclami dei pazienti, i cambiamenti esterni e interni, i risultati della ricerca e la visita medica. Al fine di determinare la natura della malattia, il grado di sviluppo e la specificità del decorso, il paziente verrà inviato per una radiografia e per gli esami del sangue. Se necessario, a discrezione del medico, al paziente può essere prescritta una risonanza magnetica o tomografia computerizzata (MRI / TC).

Visita medica e palpazione

Durante l'esame medico del viso, il medico può notare asimmetria e un lieve spostamento della mascella inferiore, cambiamenti nelle proporzioni nei contorni del volto, compromissione della funzionalità dell'articolazione sotto forma di movimento ostruito, scarsa apertura della bocca e altri movimenti.

Spesso, le malattie dell'ATM accompagnano l'assenza completa o parziale dei denti, la curvatura del morso, la deformazione della superficie masticatoria e altri segni esterni. Dopo un esame approfondito, la palpazione della parte maxillo-facciale viene eseguita al fine di rivelare tali segni della malattia come condensazione, crunch e scatti durante il movimento, spasmi nei tessuti muscolari e altri.

radiografia

L'esame del paziente è parte integrante della diagnosi di osteoartrosi nella mascella superiore e nell'ATM. Una delle voci obbligatorie dello studio è radiografia. I suoi risultati mostreranno il quadro generale con il quale il medico sarà in grado di determinare la natura della malattia, lo stadio del suo sviluppo e la condizione dell'articolazione al momento del trattamento del paziente.

Nella fase iniziale della malattia, si osserverà un restringimento della lacuna nell'articolazione sulla radiografia, e se la forma viene trascurata, l'osteosclerosi e la notevole distruzione del tessuto cartilagineo, la riduzione dei legamenti, l'osso deformato e l'inizio della formazione della contrattura appariranno sulla radiografia.

La risonanza magnetica e la TC consentono di determinare il diradamento della cartilagine anche nella primissima fase della malattia, il che rende possibile stabilire una diagnosi accurata e differenziare l'artrosi dall'artrite dell'ATM. La risonanza magnetica è un metodo diagnostico moderno e uno dei più accurati in medicina. Fornisce l'opportunità di stabilire il grado di deterioramento del tessuto cartilagineo, valutare l'area di danno ai legamenti e ai muscoli ed è assolutamente sicuro per la salute umana.

trattamento

Dopo aver individuato i segni e diagnosticato l'artrosi dell'ATM, si dovrebbe iniziare immediatamente a sottoporsi alla terapia non solo per fermare il processo di distruzione dell'articolazione mandibolare e per la distruzione della cartilagine, ma anche per contribuire alla rigenerazione dei tessuti distrutti dalla malattia.

Il trattamento della patologia dell'ATM viene effettuato solo in modo completo. Applicare misure terapeutiche, ortopediche e ortodontiche per eliminare la deformazione della cartilagine e l'articolazione mandibolare in particolare.

Durante il trattamento dell'artrosi dell'ATM, si raccomanda al paziente di seguire una dieta speciale, che consiste in prodotti morbidi e liquidi ed elimina i cibi solidi. Raramente possono essere prescritte restrizioni nelle conversazioni, espressioni facciali e riduzione al minimo dell'attività fisica su ATM. Il trattamento dell'osteoartrosi dell'articolazione mascellare in odontoiatria comporta le stesse misure della forma mandibolare della malattia. Questo trattamento è abbastanza lungo e difficile.

Terapia farmacologica

Farmaci che sono prescritti per il trattamento dell'osteoartrosi della mascella, aiutano ad alleviare la condizione dell'anestesia e hanno anche proprietà anti-infiammatorie. Alcuni farmaci migliorano la circolazione sanguigna e aiutano a migliorare la rigenerazione della cartilagine. Con l'artrosi in una fase precoce, in particolare - la mascella inferiore, il trattamento dell'articolazione maxillo-facciale viene eseguito con i seguenti farmaci:

  • farmaci anti-infiammatori;
  • analgesici;
  • hondroprotektory;
  • complessi vitaminici e minerali.

Il trattamento farmacologico comporta l'uso complesso di unguenti, gel per uso esterno insieme al farmaco sotto forma di capsule, compresse destinate alla somministrazione orale. A volte vengono date iniezioni.

Metodi fisioterapeutici

Insieme al trattamento medico nel complesso, al paziente vengono prescritte procedure fisioterapiche che sono ugualmente importanti ed efficaci nel combattere la malattia. Bene si sono dimostrati:

  • farmaci per elettroforesi e fonoforesi;
  • irradiazione ultravioletta;
  • esposizione a un raggio laser;
  • correnti diadinamiche;
  • terapia di paraffina;
  • terapia magnetica;
  • massaggio terapeutico;
  • Esercitare la terapia e altri.

La terapia fisica aiuta a migliorare la circolazione del sangue nella zona dell'ATM, allevia il dolore in caso di artrosi, elimina l'infiammazione nei tessuti e promuove la rigenerazione della cartilagine danneggiata. In caso di violazione delle abilità motorie e masticatorie, viene data particolare enfasi alla terapia fisica - terapia fisica. In questo caso, gli esercizi di ginnastica speciale di Rubin sono molto efficaci e, in combinazione con il massaggio, consentono di ripristinare completamente la funzione motoria dell'articolazione temporale-facciale.

dieta

Tutti gli sforzi saranno inefficaci e anche invano, se non riducono il carico fisico sull'articolazione. Data questa circostanza, il medico raccomanda che il paziente segua una dieta rigorosa che escluda cibi solidi e cibo che richiede un grande sforzo per masticare. La dieta allo stesso tempo deve essere bilanciata e arricchita con vitamine e minerali, senza i quali è impossibile ripristinare rapidamente la cartilagine e il tessuto osseo. Fondamentalmente, la nutrizione dei pazienti con questa malattia consiste in cereali, purè di patate, zuppe, latticini e succhi di frutta.

Trattamento ortopedico

Il trattamento ortopedico viene eseguito per distribuire uniformemente il carico fisico sulle articolazioni della mascella superiore e inferiore. Durante il trattamento, il dentista corregge il morso, in caso di necessità urgente, sostituisce le vecchie corone e otturazioni consumate. Per correggere il morso, non si possono usare solo parentesi graffe, ma anche paradenti, protesi di ponti e protesi, placche palatali e altre strutture ortopediche. In rari casi, è necessario installare dei limitatori di larghezza quando si apre la bocca e dispositivi che cambiano il piano del morso.

Intervento del chirurgo

Nell'artrosi grave dell'ATM, può essere necessario un intervento chirurgico. Viene eseguita rimuovendo la testa temporale-mascellare o mandibolare deformata dalla malattia del disco articolare interessato. L'operazione viene eseguita senza sostituire la parte remota o con il trapianto. L'intervento chirurgico può essere evitato se non si ritarda la visita dal medico.

Rimedi popolari

I più efficaci nel trattamento della patologia sono i prodotti delle api: miele, propoli, polline. Non solo contribuiscono al rapido recupero, ma migliorano anche l'immunità. Per le compresse e le infusioni usate mirtilli rossi, aglio, aceto di mele, diluito con acqua.

Misure preventive

Al fine di prevenire tali malattie come l'artrite dell'articolazione mandibolare, è necessario:

  • equilibrare la nutrizione e migliorare la sua qualità;
  • aumentare l'attività motoria della mascella (si può masticare gomma, frutta secca);
  • eliminare le cattive abitudini;
  • seguire le regole dell'igiene orale per evitare problemi ai denti;
  • trattare tempestivamente i denti e correggere il morso in caso di curvatura;
  • sottoporsi a un controllo regolare dal dentista.

Artrosi dei sintomi e del trattamento dell'articolazione maxillo-facciale

Cause della malattia

Le ragioni principali sono:

  1. Caratteristiche dell'età del corpo, a seguito delle quali vi sono modificazioni di molti organi. Esiste un analogo sullo sfondo delle patologie locali ed endocrine, in caso di disturbi ormonali, viene ereditato.
  2. Lo sviluppo dell'osteoartrosi dell'articolazione maxillo-facciale è promosso da una dieta malsana, uno stile di vita sbagliato, che vive in un ambiente ecologicamente sporco.
  3. Lesioni, malattie infettive, processi infiammatori, mancanza di denti, protesi o protesi di scarsa qualità, il morso sbagliato dalla nascita, tutto ciò facilmente provoca lo sviluppo dell'artrosi dell'articolazione temporo-mandibolare.

Ci sono una serie di ragioni che portano allo sviluppo della malattia:

  • la distruzione della superficie masticatoria dei denti;
  • l'assenza di denti, in particolare i molari;
  • asimmetria delle superfici masticatorie dei denti, ad esempio, quando le otturazioni sono posizionate in modo non corretto;
  • disfunzione dei sistemi nervoso ed endocrino;
  • violazione dell'integrità dell'articolazione dovuta a operazioni e lesioni;
  • aumento dello stress sull'articolazione (ad esempio, l'abitudine di rompere noci, masticare alimenti solidi);
  • ipotermia frequente e prolungata, che porta all'infiammazione delle articolazioni;
  • cambiamenti legati all'età naturale nell'articolazione - il rischio aumenta dopo 50 anni;
  • menopausa nelle donne;
  • osteoartrosi di qualsiasi articolazione nella storia;
  • predisposizione genetica;
  • processi infiammatori prolungati, sia locali che generali, frequenti ARVI - tutto questo riduce il sistema immunitario e contribuisce al decorso attivo di eventuali processi infiammatori.

Alla parola artrite, l'immagine di una persona anziana con le ginocchia gonfie e le articolazioni della mano appare di fronte a noi. Immagina una persona che, in qualsiasi movimento della mascella, è in un dolore lancinante.

Quindi si manifesta l'artrite dell'articolazione temporomandibolare (ATM). I movimenti della mascella inferiore sono dovuti al lavoro dell'ATM.

Ha ricevuto questo nome perché collega l'osso temporale e la mascella inferiore. Il giunto è accoppiato (le stesse strutture sono a destra e a sinistra), funziona come una unità.

Così come altre articolazioni, contiene ossa, cartilagine, tendini, legamenti, muscoli, fluido intra-articolare. Tutti questi elementi strutturali possono diventare infiammati a causa di determinati effetti. Questa è l'artrite dell'ATM. Secondo alcuni autori, l'artrite dell'articolazione mandibolare si verifica nel 5-25% di tutti coloro che si rivolgono al dentista. Nel gruppo di pazienti con anomalie maxillo-facciali raggiunge il 84%.

Artrosi dell'articolazione temporo-mandibolare L'ATM è una malattia cronica che porta allo sviluppo di alterazioni distrofiche delle superfici cartilaginee, nonché della capsula e dei legamenti dell'articolazione. La patologia dell'articolazione temporomandibolare è una delle più comuni malattie della regione maxillo-facciale. Si posiziona al terzo posto dopo carie e malattia parodontale e si verifica nel 60% della popolazione adulta.

La struttura dell'ATM

L'articolazione temporo-mandibolare collega la mascella inferiore con una base fissa del cranio. Formata - la testa della mascella inferiore e la fossa corrispondente dell'osso temporale.

  • pair;
  • combinato - entrambe le articolazioni funzionano contemporaneamente, il movimento isolato di uno di essi è impossibile;
  • complesso - c'è un disco di cartilagine all'interno della cavità articolare.

Assegnazione del disco - allineamento della discrepanza tra le superfici ossee. Possibili movimenti nel giunto - abbassamento della mascella inferiore, il movimento lateralmente e in avanti.

Le basi dello sviluppo della patologia sono fattori di natura generale e locale. Una delle principali cause locali è l'occlusione fisiologica compromessa (chiusura) dei denti. Questo è osservato nei seguenti casi:

  • una significativa mancanza di denti (specialmente nella mascella inferiore);
  • morso sbagliato;
  • bruxismo;
  • riempimento non riuscito e protesi errate;
  • lesioni della zona maxillo-facciale.

Le cause comuni includono predisposizione ereditaria, osteoporosi, malattie endocrine e infettive. Non agendo sull'articolazione da soli, rallentano comunque il processo di rigenerazione del tessuto cartilagineo.

L'aumento del carico sull'articolazione risultante da cause locali porta a microtraumi delle superfici cartilaginee e ossee. Si formano crepe di cartilagine, esofiti (escrescenze ossee), si formano le cisti.

La quantità di liquido intraarticolare (sinoviale) diminuisce. Di conseguenza, si sviluppa l'artrosi sclerotizzante, trasformandosi in una forma deformante.

Lo stadio finale della malattia è la completa immobilità dell'articolazione (anchilosi).
.

Sintomi di ATM

Eziologia dell'artrosi della mascella

Identificate varie cause che provocano la distruzione delle articolazioni mascellari.

Senza una causa evidente, l'artrosi primaria dell'articolazione temporomandibolare si sviluppa sullo sfondo di cambiamenti biomeccanici o legati all'età. Colpisce spesso le donne.

L'artrosi dell'articolazione mandibolare è secondaria al risultato di processi dolorosi, danni alle articolazioni e varie malattie.

L'impulso per lo sviluppo dell'artrosi dell'articolazione temporomandibolare può essere:

  1. Disordini metabolici
  2. Insufficienza fisica.
  3. Disturbo nella zona articolare del normale funzionamento dei nervi danneggiati.
  4. La presenza di altri tipi di artrosi.
  5. Malocclusione in pazienti con perdita dei denti. Errore dentale - corone, dentiere realizzati in modo errato.
  6. Lunghi processi infiammatori.
  7. Distribuzione errata del carico sull'articolazione.
  8. Carico genetico
  9. Età matura
  10. Fallimento nel sistema endocrino.
  11. Questa malattia si riscontra spesso nelle donne durante la menopausa, in quanto vi sono cambiamenti nei livelli ormonali che trasformano i processi metabolici nella cartilagine e nel tessuto osseo.
  12. Posizione forzata di articolazione per un lungo periodo nel processo di procedure mediche o in altre situazioni.
  13. Varie articolazioni di lesioni meccaniche.
  14. Bruxismo: digrignare i denti.
  15. Intervento chirurgico
  16. Lo stress.
  17. L'impatto negativo sul corpo di cibi malsani, sapori di alimenti chimici, conservanti nocivi.
  18. Lo sviluppo del processo infettivo.

Quadro clinico

I sintomi della malattia sono piuttosto pronunciati, ma si sviluppano gradualmente. Nelle fasi iniziali dell'osteoartrosi dell'articolazione maxillo-facciale possono passare inosservati, i sintomi non sono specifici, mentre il modo più semplice per trattare è all'inizio.

  • Difficoltà a muovere la mascella al mattino, che dopo un certo tempo passa. Inoltre, la rigidità nell'articolazione si nota durante il giorno;
  • Scricchiolare nel giunto, cliccando in certe posizioni;
  • Il dolore che accompagna la masticazione del cibo. Molto spesso sono contrassegnati solo da un lato e una persona passa al "modo gentile", masticando il cibo con l'altro lato dei denti;
  • Asimmetria del viso - le labbra si abbassano e la mascella inferiore diventa più grande su un lato (a seconda della posizione del giunto dolente);
  • Tensione e dolori muscolari dell'articolazione colpita;
  • Difficoltà ad aprire la bocca. Alla fase terminale, è quasi impossibile farlo.

I sintomi della malattia costringono una persona a recarsi urgentemente da un medico. Sfortunatamente, molto spesso questo accade al culmine della malattia, mentre i sintomi come rigidità e indolenzimento nell'articolazione vengono ignorati.

Sulla radiografia, che è necessariamente eseguita da tutti con sospetta artrosi dell'articolazione maxillo-facciale, i cambiamenti caratteristici della malattia sono visibili (nella fase in cui i sintomi sono già espressi):

  • ridurre l'altezza della testa articolare;
  • appiattendo la testa dell'osso o cambiando la sua forma ad un aguzzo, agganciato;
  • osteofiti dell'osso - escrescenze sull'osso.

Anca DOA Grade 2: sintomi e trattamento

L'osteoartrosi dell'articolazione dell'anca è un processo distruttivo dell'articolazione, la plastica della cartilagine, che è la sua copertura interna, è soggetta a questa malattia. Tra tutte le malattie delle articolazioni, l'artrosi dell'articolazione dell'anca è la più comune. Questa malattia rappresenta circa il 50% di tutti i casi.

  • Qual è l'artrosi dell'articolazione dell'anca?
  • Fasi dell'osteoartrosi
    • Artrosi sul palco 1
    • Osteoartrite di grado 2
    • Osteoartrosi Grado 3
    • Osteoartrite deformante
  • Trattamento dell'osteoartrite

Qual è l'artrosi dell'articolazione dell'anca?

L'essenza della malattia è la seguente: all'interno delle ossa alla fine delle articolazioni è la cartilagine, che assicura la naturale mobilità dell'arto. Ti permette di far scorrere le ossa senza molto attrito.

Ma col passare del tempo, la cartilagine conserva sempre più debolmente il fluido necessario per assicurare il normale movimento e durante l'operazione inizia a incrinarsi. Le ossa si sfregano l'una contro l'altra, alcune crescono su di esse chiamate osteofiti.

Per questo motivo, una persona avverte dolore e altri segni di osteoartrosi dell'articolazione dell'anca.

Il rischio di contrarre questa malattia è aumentato nelle persone che hanno superato l'età di 40 anni. In questo caso, le donne sono più esposte all'osteoartrosi dell'articolazione dell'anca rispetto agli uomini.

Questo può essere spiegato dai cambiamenti che avvengono nel loro corpo durante la menopausa, quando tale calcio necessario per le ossa inizia ad uscire in mezzo a cambiamenti ormonali. Ma non sempre le donne si ammalano più spesso degli uomini, in giovane età gli uomini soffrono di più la malattia.

Fasi dell'osteoartrosi

Se non si cura l'osteoartrite, può provocare atrofia dei muscoli femorali.

sintomi

Nei casi di artrosi dell'ATM, i sintomi aumentano gradualmente. Nella fase iniziale, il paziente non ha lamentele, ma a volte quando cerca di aprire la bocca, si sente un leggero scricchiolio. Spesso i pazienti non prestano attenzione a questo segno.

Gradualmente i clic vengono ascoltati anche dalle persone che li circondano, il che crea problemi psicologici a una persona. C'è disagio e dolore di varia intensità, specialmente durante l'esercizio fisico e l'ipotermia. Più spesso, è migliorato di sera.

Spesso la rigidità dell'articolazione può comparire dopo il sonno, ma dopo 20-30 minuti la sua funzionalità viene ripristinata. La progressione della malattia porta a sintomi clinici di artrosi osteo-mandibolare.

Questo è accompagnato da cambiamenti distruttivi sulla superficie dell'articolazione. A volte c'è una forte tensione dei muscoli masticatori.

In questo momento, il paziente non è in grado di sbloccare i denti per 5-7 minuti.

Durante l'esame iniziale, l'asimmetria del viso è rivelata con uno spostamento della mascella inferiore nel lato interessato.

La palpazione della regione temporo-mandibolare rivela i nodi condensati, che sono spiegati dai cambiamenti morfologici dell'apparato dei legamenti e dei tendini.

Il dolore si irradia all'orecchio e agli occhi. Gravi sintomi di artrite dell'articolazione temporomandibolare sono complicati da emicrania e deficit uditivo. Quando rafforza il processo patologico, il paziente lamenta una parestesia delle guance, delle labbra e mal di denti irragionevoli.

Nonostante il fatto che la malattia si sviluppi a lungo, i primi sintomi di osteoartrite che interessano l'articolazione maxillo-facciale passano molto spesso inosservati.

I reclami dei pazienti sono diversi. Si notano le sensazioni dolorose costanti, dolorose e noiose, che sono aggravate in caso di stress sull'articolazione.

Altri si lamentano solo della comparsa di rumore patologico, crunch, crepitazione e clic. Inoltre, si possono notare i sintomi della rigidità articolare, specialmente dopo il risveglio, così come l'apertura limitata della bocca, lo spostamento della mandibola.

I sintomi sono stati registrati che la masticazione del cibo può essere solo da un lato, poiché l'uso completo provoca dolore e disagio.

I sintomi della malattia si sviluppano gradualmente e nella storia sono presentati:

  1. Infiammazione infiammata nell'articolazione
  2. Lesioni.
  3. Lunga assenza di denti
  4. Abrasione patologica dello smalto.
  5. Uso a lungo termine di protesi con superficie restaurata della dentatura non riparata.
  6. Altezza interalveolare.
  7. Influenzato dall'influenza e dalle sue conseguenze.
  8. Reumatismi.

All'esame, capita anche che l'artrosi dell'articolazione mandibolare venga rilevata dai pazienti e che i sintomi stessi non si riflettano nel sondaggio. Vale la pena ricordare che non tutti i segni di nosologia possono essere presenti in ogni paziente.

La diagnostica visiva può rivelare: l'altezza dell'area facciale inferiore è ridotta, che è determinata da pronunciate pieghe naso-labiali, labbra cadenti, macerazione agli angoli della bocca; la faccia diventa asimmetrica a causa dello spostamento della mascella inferiore nella direzione della lesione articolare.

Alla palpazione e all'auscultazione, si rivela uno scricchiolio, crepitio nell'articolazione e appaiono sensazioni dolorose quando palpano il muscolo pterigoideo laterale.

L'osteoartrosi dell'articolazione temporomandibolare è caratterizzata da un'apertura limitata della bocca, determinata dalla distanza tra gli incisivi centrali. In alcune situazioni, non è più di 0,5 cm.

Come compromissione caratteristica della funzione motoria della mascella inferiore, viene spostato lateralmente all'apertura della bocca, che può essere rivelata nel processo di monitoraggio del movimento del punto incisivo. In questo caso, l'artrosi dell'articolazione mandibolare suggerisce varie variazioni.

Nel primo caso, una curva si forma nel punto più basso dell'incisivo quando si apre la bocca, ma alla fine è allineata con il punto superiore dell'incisivo. Inoltre, il punto di taglio più basso quando si apre la bocca può muoversi senza deviazioni, ma solo alla fine dell'apertura va di lato.

Le informazioni necessarie vengono fornite allo specialista nel processo di esame dei denti, delle file e della valutazione del contatto occlusale. I sintomi interni sono presentati sotto forma di cambiamenti grossolani: la testa è appiattita e la sua altezza diminuisce, le crescite acquisiscono caratteristiche esofitiche, la sua forma cambia.

L'artrosi precoce dell'articolazione temporomandibolare può essere identificata restringendo il gap dei raggi X, l'erosione nello strato corticale della superficie della testa e del tubercolo, nonché la formazione della sclerosi ossea.

Diagnosi di patologia

La terapia dell'osteoartrosi dell'articolazione maxillo-facciale viene eseguita solo dopo la conclusione della malattia:

  1. Una valutazione obiettiva dei pronunciati cambiamenti distruttivi, la disfunzione articolare è fornita da un medico qualificato.
  2. La radiografia ti consente di vedere il dettaglio dei cambiamenti distrofici che sono caratteristici di questa patologia.
  3. Se necessario, il paziente riceve un rinvio per tomografia computerizzata, risonanza magnetica.

Poiché l'articolazione mandibolare ha una struttura complessa, ci sono alcune possibili cause di artrosi. Ciò complica enormemente il processo di diagnosi e determinazione del problema che lo causa.

Il dentista intervista, esamina il paziente per asimmetria del viso, affondamento delle labbra, crepe nei loro angoli, palpa i muscoli, determinando il vincolo del movimento. Il medico determinerà l'artrosi dell'articolazione mandibolare immediatamente dopo queste azioni.

Metodi di trattamento

Se la malattia è passata al secondo o al terzo stadio, nella maggior parte dei casi il paziente ha bisogno di cure mediche competenti. Il medico offre un corso che aiuterà a gestire rapidamente il dolore, migliorare la circolazione del sangue nell'articolazione.

Trattamenti terapeutici:

  1. Esame di un paziente con artrosi dell'articolazione temporo-mandibolare presso il dentista, identificazione dei difetti dei denti.
  2. Eliminazione di un fattore provocante.
  3. Nominati antidolorifici necessari, farmaci antinfiammatori.
  4. L'ibuprofene, il ketorol, il paracetamolo, il ketoprofene aiutano efficacemente. Condroprotettore condroitin solfato, glucosamina aiuta a migliorare il funzionamento dei tessuti dell'articolazione.
  5. Procedure fisioterapeutiche: elettroforesi, magnetoterapia, ultrasuoni, galvanoterapia, ionoforesi.
  1. Sbarazzarsi delle cattive abitudini, correzione dello stile di vita.
  2. È necessario eliminare lo stress, lo sforzo nervoso.
  3. Dieta parsimoniosa, mangiare cibo morbido in una forma purea. Soufflé di carne consigliato, cereali, succhi.
  4. Esercizi terapeutici per i muscoli del viso.

Solo uno specialista può consigliare come trattare l'artrosi in via di sviluppo. Il paziente che si è lamentato del dolore e del disagio del paziente sarà esaminato per primo e andrà ai raggi X. Solo questo metodo consente di confermare la presenza di artrosi dell'articolazione maxillo-facciale.

Stabilita la diagnosi, viene prescritto un trattamento complesso, che consiste in fisioterapia.

Allo stesso tempo, sarà determinato l'indice di distruzione della testa dell'articolazione maxillo-facciale, la misura in cui le forme sono cambiate, quale compattazione è stata rivelata, sarà chiaro se la crescita degli osteofiti è iniziata, quale grado di artrosi è.

Avendo stabilito la diagnosi, il medico prescriverà un trattamento completo consistente in fisioterapia (ultrasuoni, laser, terapia a microonde) e farmaci. Raccomanderà di adattare la nutrizione e a qualcuno di cambiare uno stile di vita.

È importante! A causa della forte patologia, possono essere necessari trattamenti ortopedici e interventi chirurgici.

I farmaci che vengono solitamente prescritti per l'osteoartrite dovrebbero principalmente alleviare l'infiammazione e alleviare il dolore. Stiamo parlando di tutti i tipi di gel, unguenti, compresse (Ketorol, Ibuprofen, Paracetamolo).

Parallelamente vengono prescritti farmaci che migliorano la condizione dei tessuti, dei tendini e dei legamenti della cartilagine (glucosamina, condroitin solfato). Inoltre, riscaldare l'area danneggiata con dimexidum, bile medico.

Il trattamento ortopedico viene utilizzato solo quando si corregge il morso, regolando la forma dei denti con:

  • paradenti;
  • piatti per il cielo;
  • ponti.

È opportuno utilizzare i limitatori per controllare il grado di apertura della bocca. Durante l'intervento chirurgico, l'area interessata dell'articolazione maxillo-facciale viene rimossa, sostituendo il trapianto o meno.

Inoltre, è importante aderire a una determinata dieta per ridurre significativamente il carico sull'articolazione maxillo-facciale interessata durante la masticazione. Inoltre prescritto assunzione di vitamine e componenti minerali, sostanze che contribuiscono alla rapida creazione di tessuto cartilagineo.

Il trattamento dell'osteoartrosi dell'articolazione mascellare viene eseguito in modo completo, tenendo conto dei sintomi. Misure terapeutiche di Sredt: attacco farmacologico, fisioterapia, dieta, mantenimento di uno stile di vita sano, se necessario - ortopedia o chirurgia.

La terapia per l'osteoartrosi della mascella può richiedere molto tempo, ma la prognosi è positiva. Tutte le procedure e i farmaci sono prescritti da un medico che segue da vicino le dinamiche dello sviluppo della malattia.

Il medico determina quale stile di vita conduce il paziente, quindi gli vengono prescritti farmaci e viene scelta una dieta. E quando compaiono i primi risultati, il paziente si riferisce a una procedura di benessere.

medicazione

Gel analgesici, unguenti o compresse sono usati a scopo terapeutico. Tra i farmaci utilizzati: FANS, corticosteroidi, oppiacei e adiuvanti, rilassanti muscolari, ansiolitici ipnotici e antidepressivi.

Alla prima fase terapeutica, vengono prescritti FANS (ibuprofene, Ketanov, Paracetamolo, Etorikoksib, Diclofenac e Ketorol). Si tratta di un ampio gruppo di farmaci con grande attività analgesica, antipiretica e anti-infiammatoria. Tuttavia, il trattamento a lungo termine con i FANS non è raccomandato a causa degli effetti collaterali che possono causare (specialmente a livello del tratto gastrointestinale).

Quando prescrive farmaci, il medico deve tenere conto delle particolarità del tratto gastrointestinale del paziente quando prescrive farmaci che riducono l'acidità del succo gastrico (Omeprazolo, Lansoprazolo).

Per i sintomi infiammatori più gravi, si raccomandano i corticosteroidi. Sono efficaci se somministrati per via orale e iontoforesi. Ma l'iniezione ripetuta di corticoidi può indurre l'apoptosi dei condrociti e accelerare i cambiamenti degenerativi. Pertanto, un'alternativa è l'iniezione di acido ialuronico. Sono efficaci quanto i corticosteroidi, ma non provocano alterazioni degenerative delle ossa.

Nell'artralgia e nella mialgia, i miorilassanti sono usati come analgesici, specialmente con un'apertura limitata della mandibola (mandibola). Altri adiuvanti nel trattamento del dolore cronico nell'articolazione della mandibola sono un gruppo di antidepressivi.

Antidepressivi triciclici (Amitriptilina), ridurre il dolore, combattere l'insonnia e l'ansia. Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina sono usati con cautela, poiché hanno molti effetti collaterali e possono portare allo stiramento dei muscoli masticatori, aggravando il dolore muscolare.

L'essenza di tale terapia è di creare lo stesso carico su tutte le articolazioni mascellari. In caso di morso improprio nel trattamento, vengono usati paradenti, bretelle, piastre, corone e protesi.

In alcuni casi, al paziente viene stabilita una medicazione dolorosa, limitando la mobilità dell'articolazione e impedendo l'eventuale apertura / chiusura affilata della mascella. Indossare una tale fasciatura ha da 2 a 10 giorni, a seconda del grado di danno articolare.

operazione

L'intervento chirurgico è prescritto quando altri trattamenti hanno fallito. L'indicazione per la chirurgia è un dolore articolare costante associato a specifici cambiamenti strutturali.

Il metodo consiste nella rimozione del disco articolare o intraarticolare, la rimozione o il trapianto della testa della mandibola o l'installazione di un innesto. Quale operazione è necessaria per il paziente, solo il medico curante può decidere.

Ma l'innesto è il metodo più efficace per trattare la patologia, poiché sostituisce l'articolazione danneggiata.

Il periodo postoperatorio di riabilitazione comprende anche farmaci, fisioterapia, trattamento psicologico, una certa dieta e stile di vita.

L'osteoartrosi dell'articolazione mascellare viene trattata con una tecnica complessa. A seconda dei sintomi della malattia, possono essere prescritti farmaci, terapia fisica, ortopedica e chirurgica. Per uno specialista ortopedico, la corretta definizione dello scopo, del contenuto, della portata e della coerenza dell'intervento dentale è necessaria al momento del trattamento.

Il trattamento è rappresentato dalle seguenti manipolazioni:

  • Dieta.
  • Regime del giorno. Se necessario, dovrai abbandonare le cattive abitudini e cambiare completamente il tuo stile di vita.
  • Uso di droghe
  • Procedure fisiche e, se necessario, intervento chirurgico e ortopedico.

Il compito fondamentale della dieta è quello di ridurre il carico fisico sull'articolazione mascellare durante il processo di alimentazione. Il cibo dovrebbe essere delicato in modo che sia facile da masticare. Nel processo di trattamento consigliato l'uso di cereali, yogurt, latte e succo di frutta.

La modalità del giorno viene scelta in modo da ridurre il carico sul giunto. Nel caso in cui il lavoro o altre attività siano associate a un gran numero di conversazioni o canti, questo dovrà essere abbandonato. Ciò include anche l'abitudine al chewing gum.

Per alleviare il dolore e migliorare la nutrizione del tessuto cartilagineo, i farmaci sono prescritti da uno specialista. Quindi, si possono usare pillole per il dolore o unguenti - Ibuprofene, Paracetamolo, Ketorolo, Ketoprofene. Con l'aiuto dei condroprotettori, vi è l'opportunità di migliorare la nutrizione del restante tessuto cartilagineo. Per questo vengono usati solfato, glucosio o condroetina.

La fisioterapia è rappresentata da procedure come:

  1. Trattamento laser
  2. Terapia ad ultrasuoni
  3. Trattamento a microonde
  4. Elektroferez.
  5. Terapia dinamica corrente.

Il compito fondamentale del trattamento dell'osteoartrosi dell'articolazione mascellare è la correzione della funzionalità, della forma dentale e del morso. A tale scopo vengono utilizzati paradenti, dispositivi di contenimento della bocca, dischi sul palato e morso.

Cioè, è necessario eliminare i fattori che causano sovraccarico sugli elementi articolari. Per rimuovere tale sovraccarico è necessario normalizzare la flora e la funzionalità dentale, nonché la loro relazione.

Il trattamento ortopedico, che viene utilizzato a tale scopo, è convenzionalmente suddiviso in diversi gruppi:

  1. Normalizzazione dei contatti occlusali.
  2. Normalizzazione del rapporto tra file di denti.
  3. Ripristino dell'integrità anatomica dentale.
  4. Normalizzazione della funzionalità motoria della mascella inferiore.

Come oggetto dell'intervento, nel caso in cui l'artrosi dell'articolazione maxillo-facciale venga trattata dal primo gruppo, i denti stessi e il loro atto di superficie occlusale; nel secondo - le file di denti; al terzo - i denti, le file, il letto delle protesi e il loro rapporto; nel quarto - i muscoli, le articolazioni e la mascella inferiore.

Le tecniche ortopediche vengono applicate solo sullo sfondo dell'esposizione al farmaco. Il trattamento dei pazienti con artrosi, in cui vi è una violazione del contatto occlusivo, dovrebbe essere selettivamente caratteristiche del dente di terra.

L'efficacia terapeutica può essere ottenuta eliminando il contatto dentale, che viola la funzionalità articolare e neuromuscolare coerente.

Grazie alla rettifica selettiva dei denti, è possibile eliminare gli ostacoli limitanti allo scorrimento dei denti, nonché la compromessa funzionalità dentale. Inoltre, vengono creati contatti occlusali, che forniscono una combinazione armoniosa di tutti gli elementi della mascella dentale, in particolare il giunto.

Il prossimo evento ortopedico, che mira a creare condizioni favorevoli per la funzionalità dell'articolazione, è la normalizzazione della forma della dentatura, ottenuta attraverso l'eliminazione di anomalie e deformazioni. Un aspetto importante è il corretto ripristino dell'altezza interalveolare, della forma, delle dimensioni dei tubercoli e delle scanalature sulla superficie occlusale.

Nella fase finale del trattamento dell'artrosi dell'articolazione mandibolare, è possibile eseguire tre operazioni chirurgiche:

  1. La testa articolare della mascella inferiore viene rimossa.
  2. Rimosso il disco articolare.
  3. La testa viene rimossa quando viene sostituita da un innesto.

Oltre ai tipi di trattamento elencati, viene utilizzato un insieme di esercizi, che ha lo scopo di ripristinare il coordinamento della funzionalità dei muscoli masticatori. A seconda delle manifestazioni cliniche e della loro natura, possono essere assegnati vari esercizi.

Il trattamento di questa forma di artrosi, come qualsiasi altro, richiede un approccio integrato, un tandem paziente-medico ben coordinato, vale a dire aderenza impeccabile agli appuntamenti medici e monitoraggio costante delle dinamiche della terapia.

L'osteoartrosi dell'articolazione maxillo-facciale deve essere trattata con l'uso di terapia farmacologica, fisioterapia, tecniche ortopediche, dieta, correzione dello stile di vita. Con l'inefficacia della terapia conservativa o il trattamento tardivo del paziente in un medico ricorrere al trattamento chirurgico.

Il trattamento farmacologico prevede l'uso di:

  • farmaci anti-infiammatori con effetto analgesico per somministrazione orale e topica: ibuprofene, ketoprofene, ketorolo, paracetamolo;
  • condroprotettore, che migliora la condizione del tessuto cartilagineo: glucosamina, Dona, condroitina solfato.

Il trattamento di fisioterapia consente di ridurre la gravità del processo infiammatorio e migliorare l'apporto di sangue ai tessuti e comprende ultrasuoni, microonde, laser e terapia magnetica, elettroforesi, galvanoterapia, ionoforesi, riscaldamento.

Massaggio e ginnastica speciale per i muscoli del viso. Queste attività hanno un effetto terapeutico e profilattico, permettono di alleviare il dolore e migliorare l'apporto di sangue e la nutrizione dei tessuti, il che significa sospendere l'artrosi dell'articolazione maxillo-facciale e accelerarne la terapia.

Trattamento dietetico In questo caso, la dieta ha 2 obiettivi: ridurre il carico sull'articolazione e l'ingresso nel corpo di un numero sufficiente di elementi necessari per costruire il tessuto cartilagineo.

Nella dieta, ci devono essere proteine ​​e carboidrati complessi, una quantità sufficiente di alimenti ricchi di vitamine. Per ridurre il carico del motore sul giunto, è necessario rifiutare il cibo solido o schiacciarlo il più possibile prima dell'uso.

Qualsiasi malattia è più facile da prevenire, quindi è necessario visitare il dentista in modo tempestivo e non ritardare il trattamento dentale.

Il trattamento ortopedico dell'osteoartrosi dell'articolazione maxillo-facciale crea un carico uniforme sulle articolazioni della mascella. Per correggere la forma dei denti e il morso, utilizzare piastre palatali, paradenti, corone, ponti e protesi byugelny. In un certo numero di casi, vengono utilizzate restrizioni di apertura della bocca e dispositivi speciali che cambiano il piano del morso.

Il trattamento chirurgico dell'osteoartrosi dell'articolazione maxillo-facciale viene effettuato in forma grave e comporta la rimozione di un disco articolare distrutto o della testa articolare della mascella, sostituendolo con un trapianto.

Molte persone affrontano il problema dell'artrosi. Recentemente, la malattia è molto "giovane", se un paio di decenni fa l'osteoartrosi era una prerogativa delle persone nell'età, quindi oggi i sintomi di questa malattia si possono trovare in pazienti di vent'anni. I medici associano la malattia in crescita con lo stile di vita moderno e condizioni ambientali sfavorevoli.

  • Allevia il dolore e il gonfiore delle articolazioni di artrite e artrosi
  • Ripristina articolazioni e tessuti, efficaci nell'osteocondrosi

Le malattie dell'articolazione temporo-mandibolare hanno molti nomi diversi tra le persone. Ma in ambito medico, la patologia ha anche un numero considerevole di nomi: artrite dell'articolazione mascellare, sindrome di tipo miofocale, artrosi del tendine temporo-mandibolare, ATM, sublussazione della mascella inferiore, lesioni croniche e così via.

Rimedi popolari per la terapia

Esistono metodi tradizionali di trattamento dell'osteoartrosi dell'articolazione maxillo-facciale. Il loro obiettivo principale è quello di rimuovere i sintomi iniziali ed eliminare le cause della patologia.

A tal fine, unguenti, impacchi, tinture per macinare, preparati sulla base di erbe medicinali e cibo, causano un effetto di riscaldamento ampiamente utilizzato.

Molti mezzi sono usati all'interno. Ecco uno di loro:

  1. Due cucchiai di aceto di mele vengono diluiti in un bicchiere d'acqua e bevono una gola prima di ogni pasto per due mesi. Dopo di ciò, si prendono una pausa per quattro mesi, quindi ripetono il trattamento.
  2. Prima del pasto è utile mangiare un cucchiaino di aglio grattugiato (0,4 kg) mescolato con mirtilli rossi (1 kg).
  3. Le punture di ape sull'area dell'articolazione sono considerate utili.

Con il permesso del medico, è possibile utilizzare metodi non convenzionali di trattamento dell'artrosi dell'articolazione mandibolare. Ci sono sia semplici che complesse nella preparazione della medicina tradizionale.

Ad esempio, il riscaldamento di sale o sabbia aiuta a far fronte al dolore. Hanno bisogno di essere riscaldati, versati in un sacchetto di tessuto e applicati alla mascella interessata per 1,5-2 ore per raffreddare completamente.

Un'altra semplice ricetta è usare il bianco d'uovo crudo. La notte per imbrattarla con tutta la mascella e l'area dietro le orecchie.

Gocce sulla base di celidonia

  1. Schiacciata e pressata attraverso una garza di celandina mista a miele in rapporto 1: 1.
  2. Quando il miele è completamente sciolto, la medicina è pronta.
  3. È instillato in ogni narice, 1 goccia prima di coricarsi. Nei primi giorni, questo trattamento può causare disagio, ma nel tempo l'effetto sarà evidente.

Comprimi soluzione

Prevenzione dell'artrosi della mascella inferiore

Prevenire la prevenzione dell'osteoartrosi dell'articolazione mascellare implica il rispetto di diverse condizioni:

  • alimentazione corretta ed equilibrata;
  • aumento dell'attività motoria di tutto il corpo;
  • sbarazzarsi delle cattive abitudini;
  • igiene orale;
  • visite regolari dal dentista e maggiore attenzione al morso.

Più recentemente, l'artrosi dell'articolazione temporo-mandibolare era considerata una malattia degli anziani, ma nelle attuali condizioni è sempre più possibile incontrare rappresentanti di giovani con tale diagnosi. Ogni anno aumenta il numero di pazienti affetti da questa patologia. Cause - dieta malsana, condizioni ambientali, stile di vita sedentario e mancanza di volontà di andare dal medico quando compaiono i primi sintomi.

Oltre ai motivi sopra esposti, lo sviluppo di questa grave malattia contribuisce a:

  • cibo di scarsa qualità;
  • cattiva ecologia;
  • mancanza di movimento;
  • negligenza dei propri denti.

Pertanto, il mantenimento di uno stile di vita sano e visite regolari dal dentista ridurranno significativamente il rischio di artrosi dell'articolazione mandibolare.

Artrosi e infiammazione dell'articolazione maxillo-facciale

L'osteoartrosi dell'articolazione temporomandibolare (HFND) è una malattia degenerativa cronica delle ossa del cranio, che si manifesta nella distruzione del tessuto cartilagineo delle superfici articolari, portando a deformità, sindrome del dolore e mobilità ridotta.

Se hai domande generali sull'osteoartrosi, leggi l'articolo "Differenze tra artrite e artrosi".

Struttura comune

L'articolazione temporo-mandibolare è un'articolazione complessa. Nella borsa più articolare è la cartilagine intraarticolare che separa l'articolazione e offre una vasta gamma di movimenti:

  1. Movimenti rotazionali durante la masticazione del cibo;
  2. Spostamenti avanti e indietro in avanti;
  3. Alzare e abbassare la mascella inferiore.

Le caratteristiche anatomiche e fisiologiche dell'HFSS, una grande quantità di movimento e un'architettura complessa assicurano traumatizzazione frequente, così come la vulnerabilità di questa articolazione fragile.

Il meccanismo della malattia

L'intera essenza del processo patologico si riduce ai processi regolari della malnutrizione dell'articolazione, che porta alla sua normale traumatizzazione, riduce la capacità di rigenerarsi e la resistenza al danno. Contemporaneamente alla cartilagine articolare, è interessato anche l'apparato legamentoso insieme ai muscoli.

I fattori di spinta per lo sviluppo di questa complessa malattia articolare sono molti. Includono fattori predisponenti a lunga azione in cui i processi rigenerativi e la normale nutrizione dei tessuti diminuiscono con il tempo, innescando una catena di reazioni irreversibili che causano l'artrosi della mascella con i suoi sintomi caratteristici, che richiedono un trattamento immediato.

Le ragioni principali per lo sviluppo di artrosi HFVD:

  • traumi;
  • Disturbi congeniti delle proporzioni maxillo-facciali;
  • Artrite prolungata o frequente (infiammazione diretta dell'articolazione temporomandibolare);
  • malocclusione;
  • Protesi di bassa qualità;
  • Assenza completa o parziale dei denti;
  • Chirurgia maxillo-facciale;
  • Cambiamenti nei livelli ormonali durante la menopausa;
  • Predisposizione genetica;
  • Altra artrosi;
  • Lunga bocca aperta (frequenti visite dal dentista, protesi);
  • Cattive otturazioni dentali, che portano all'asimmetria nel lavoro dell'articolazione;
  • Il bruxismo è una notte inconscia digrignamento dei denti, che porta a una graduale cancellazione dello smalto dei denti.

Classificazione dell'artrosi dell'articolazione mandibolare

  • Primaria - in cui la disfunzione dell'articolazione temporomandibolare si verifica senza motivo, il trattamento descritto di seguito è più spesso una delle tante artrosi in tutto il corpo;
  • Secondaria - artrosi dell'articolazione mandibolare, i cui sintomi si sviluppano regolarmente, secondo le ragioni sopra esposte.
  • Fase I - cambiamenti di debutto caratterizzati da un'eccessiva mobilità dei legamenti con un restringimento non uniforme dello spazio articolare;
  • Stadio II - grave dolore all'articolazione mascellare, con segni di diminuzione della funzione motoria;
  • Stadio III: distruzione completa del tessuto cartilagineo, forte limitazione della mobilità, aumento delle distanze ossee;
  • Stadio IV - la formazione di fusione fibrosa (anchilosi) delle superfici articolari.

L'osteoartrosi dell'articolazione temporomandibolare all'inizio della malattia può avere uno sviluppo lento. Le manifestazioni iniziali si verificano con carichi eccessivi sulla regione delle mascelle superiore e inferiore. La malattia inizia gradualmente, spesso il paziente è stato precedentemente disturbato da malattie infiammatorie o dolore irragionevole nell'articolazione mascellare.

sintomi

I principali sintomi di artrosi di HFSS:

  • Dolore alla mascella durante la masticazione e altri movimenti;
  • Violazione della simmetria del viso;
  • Spostamento del dolore nell'area orbitale, orecchio, mascella superiore;
  • Sintomi aumentati con un'apertura ampia e uniforme della bocca;
  • Rigidità mattutina nell'articolazione;
  • Spasmo, indurimento, dolore nei muscoli masticatori;
  • Gamma di movimento ridotta;
  • Suoni croccanti quando si apre la bocca.

Metodi diagnostici

Inizialmente, questa patologia è affrontata da medici della medicina sportiva, dentisti, chirurghi maxillo-facciali, traumatologi e reumatologi.

Uno specialista qualificato ha bisogno di un sondaggio, un breve esame, una revisione dell'asimmetria facciale, i cambiamenti nella gamma di movimento e la palpazione dei muscoli masticatori per sospettare questa malattia.

Uno dei metodi di ricerca più comuni e più accessibili è la radiografia dell'articolazione interessata (se necessario con miglioramento del contrasto intra-articolare), grazie alla quale è possibile determinare non solo la presenza della malattia, ma anche il suo stadio.

Esistono anche metodi di esame altamente specializzati:

  1. Tomografia computerizzata;
  2. L'uso di parentesi graffe specializzate;
  3. L'elettromiografia.

Sull'applicazione dei moderni metodi di diagnosi della patologia articolare, leggi in questo articolo....

Trattamento dell'osteoartrosi dell'articolazione temporomandibolare

Spesso il paziente si rivolge al medico nella fase in cui l'articolazione della mascella è già molto dolorante e quindi il trattamento è urgente. Il trattamento dell'osteoartrosi dell'articolazione mandibolare e di tutti i suoi sintomi dovrebbe essere completo e multilaterale per un rapido recupero e miglioramento della qualità della vita del paziente. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla riduzione del carico sull'articolazione, alla normalizzazione della dieta, al sonno e alla veglia, all'esclusione dallo stress, al sovraccarico nervoso.

Terapia farmacologica

Le principali preparazioni farmaceutiche utilizzate nell'osteoartrosi dell'articolazione maxillofacciale possono essere prescritte solo da un medico.

Mai auto-medicare, può portare a deterioramento della tua condizione e reazioni incontrollabili del tuo corpo.

I principali gruppi di farmaci usati:

  1. Farmaci antiinfiammatori non steroidei. Come ibuprofene, etoricoxib, ketorol, diclofenac e altri. Fai attenzione al tuo medico per possibili malattie del tratto gastrointestinale quando prescrivi questo gruppo di farmaci. Se necessario, assumere farmaci che riducano l'acidità, ad esempio: Omeprazolo, Lansoprazolo;
  2. Terapia vitaminica: più spesso vengono utilizzati complessi di vitamine C (acido ascorbico) e D (colecalciferolo), così come i preparati di calcio, ad esempio: Calcio-D3-Nicomed Forte, Calcemin e altri;
  3. Medicinali che proteggono e rinnovano il tessuto cartilagineo, quali: condroitin solfato, acido ialuronico;
  4. Possibile correzione ormonale nelle donne dopo la menopausa sotto la supervisione obbligatoria di un endocrinologo e un ginecologo;
  5. In caso di dolore grave e prolungato dell'articolazione mandibolare, si possono usare iniezioni intra-articolari con farmaci ormonali a lunga durata d'azione, come Diprospan. Questo tipo di trattamento è consigliabile non più di una volta ogni 4-6 mesi.

Metodi di trattamento fisioterapeutico dell'artrosi

  1. Elettroforesi con ioduro di potassio e novocaina;
  2. massaggio;
  3. Allenamento fisico terapeutico, esercizi ginnici speciali, ad esempio, secondo Rubinov;
  4. Terapia magnetica;
  5. Irradiazione ultravioletta;
  6. Terapia laser;
  7. Correnti galvaniche;
  8. Terapia ad ultrasuoni;
  9. Terapia alla paraffina;
  10. Terapia a microonde;
  11. Irradiazione a infrarossi;
  12. Ozokeritotherapy.

Quali metodi sono utilizzati nel trattamento dell'artrosi in fisioterapia, indicazioni, controindicazioni - leggi questo articolo...

Opportunità per ortodontisti e chirurghi maxillo-facciali

Con le capacità degli ortodontisti, è possibile ottenere il ripristino di un morso normale, l'impostazione di controventi, protesi e denti di rettifica se le superfici del mastice non si adattano. In tal modo, rimuovendo le cause di artrosi.

Con stadi avanzati, distruzione delle superfici articolari, si raccomandano interventi chirurgici come:

  1. Rimozione del disco intra-articolare;
  2. Trapianto della testa articolare della mascella inferiore;
  3. Rimozione della testa dell'osso mandibolare;
  4. Protesi articolari

Principi della terapia dietetica razionale

Tutto il cibo deve essere lavorato meccanicamente (schiacciato, grattugiato) e masticato con movimenti minimi dell'articolazione temporo-mandibolare.

Esclusi dalla dieta: carni affumicate, tè forte, alcol, snack piccanti, cioccolato, carne, chewing gum e tutto ciò che riguarda il lungo processo di masticazione.

Consigliato: latticini, uova, frutta, verdura, cereali, zuppe.

Leggi di più sulla dieta qui...

Trattamento dell'artrosi dei metodi popolari dell'articolazione temporo-mandibolare

Miscela di aglio-mirtillo: 500 grammi di mirtilli selvatici crescono in un frullatore con 200 gr. teste d'aglio sbucciate, quindi aggiungere 1 kg. miele. La miscela viene consumata in un cucchiaino prima di ogni pasto.

Nella medicina orientale, il veleno d'api è stato spesso usato nel trattamento dell'artrosi.

Uno dei trattamenti efficaci per l'artrosi è la bile medica.

L'osteoartrosi dell'articolazione temporomandibolare è una malattia difficile e lenta che, se indirizzata prontamente a uno specialista qualificato, può essere trattata, se non sempre semplice e presto.