Principale

Artrite

Preparazioni condroprotettive per osteocondrosi spinale

I condroprotettori - farmaci condroitina e glucosamina - sono una direzione relativamente nuova in farmacologia.

Questi strumenti sono in grado di arrestare o arrestare i processi degenerativi-distrofici che si verificano nel tessuto cartilagineo, trattengono l'umidità e prevengono la diminuzione dell'elasticità.

Ma non tutti i medici trattano equamente i condroprotettori.

Quanto sono efficaci questi farmaci per l'osteocondrosi e come funzionano?

contenuto

Cause dell'osteocondrosi ↑

L'osteocondrosi non si sviluppa improvvisamente, ma gradualmente.

Le ragioni del suo verificarsi possono essere vari carichi irregolari sulla colonna vertebrale a causa di:

  • piede piatto altamente sviluppato;
  • stile di vita sedentario sedentario;
  • l'obesità;
  • sport o sovraccarico fisico sul lavoro.

E i microtraumi e le carenze nutrizionali nel corpo aumentano la probabilità di sviluppare una malattia.

Per vari motivi, gli strati intervertebrali cartilaginei perdono elasticità e umidità, assottigliamento, deformità dei processi posteriori delle vertebre.

Tale usura è stata precedentemente osservata principalmente nelle persone in età avanzata, ma ogni giorno questa patologia sta diventando più giovane e sempre più comune nei giovani.

Perché i condroprotettori sono spesso prescritti per i cambiamenti degenerativi della colonna vertebrale? ↑

Gli esperti stanno attivamente discutendo su quanto siano efficaci i condroprotettori nel trattamento dell'osteocondrosi.

Alcuni credono che sia stata fatta una svolta nel trattamento delle malattie della colonna vertebrale, e ora è possibile non solo alleviare i sintomi del dolore, ma anche influenzare il decorso della malattia, fermarne lo sviluppo e ripristinare parzialmente il tessuto cartilagineo danneggiato. Altri si oppongono all'uso di questi farmaci, in quanto li considerano inefficaci.

Spiegano la loro posizione dal fatto che condroitina e glucosamina hanno un peso molecolare piuttosto elevato e non penetrano attraverso la membrana cellulare. Inoltre, questi strumenti sono progettati per influenzare il fluido articolare, che non è presente nelle articolazioni della colonna vertebrale.

Fig.: La struttura della colonna vertebrale (sezione trasversale)

L'uso di questi moderni farmaci per il trattamento dell'osteocondrosi è supportato dai numerosi risultati positivi del trattamento e gli esperti continuano a cercare opportunità per un uso più efficace e sostanziale dei condroprotettori nel trattamento di varie malattie articolari.

Effetto previsto della terapia ↑

L'efficacia del trattamento dell'osteoartrosi delle articolazioni da parte dei condroprotettori è già stata dimostrata clinicamente, ma le caratteristiche strutturali della colonna vertebrale e il principio della loro azione mettono in dubbio l'efficacia di questi farmaci nel trattamento dell'osteocondrosi della colonna vertebrale.

Poiché non vi è alcun liquido sinoviale tra le vertebre attraverso il quale le preparazioni di condroitina agiscono sul tessuto cartilagineo, affinché il condroprotettore raggiunga il suo obiettivo (il tessuto cartilagineo delle vertebre), è necessario molto più tempo e la concentrazione del farmaco deve essere maggiore.

Questo spiega l'effetto relativamente basso del trattamento dell'osteocondrosi con condroprotettore.

Va anche notato che il risultato del trattamento dipende fortemente dallo stadio di sviluppo della malattia.

La precedente osteocondrosi viene rilevata e viene prescritto il trattamento, maggiore è l'effetto.

Se confrontiamo l'effetto dei condroprotettori con i farmaci antinfiammatori non steroidei, possiamo vedere che l'efficacia è diversa in tutte le fasi del loro uso.

I condroprotettori agiscono un po 'più lentamente - un ciclo di terapia può durare 2-3 mesi.

L'effetto terapeutico non sarà immediatamente visibile, ma dopo un po 'di tempo. Ma questo effetto terapeutico dura dopo l'uso di tali farmaci per molto più tempo.

Come con i FANS, la glucosamina e la condroitina non sono in grado di curare completamente l'osteocondrosi spinale.

Ma appena in tempo ha iniziato un trattamento complesso, è possibile interrompere la distruzione della cartilagine e, talvolta, ripristinarla parzialmente.

I condroprotettori non hanno praticamente controindicazioni, quindi sono prescritti in modo sicuro in dosi elevate nel trattamento dell'osteocondrosi, che pone ulteriore stress sul fegato e sul tratto gastrointestinale.

Per ridurre l'effetto negativo, i farmacisti producono preparati complessi contenenti sia condroprotettori sia sostanze anti-infiammatorie non steroidei.

E al fine di piccole concentrazioni del farmaco per portare maggiori risultati, sono prescritti in combinazione con la fisioterapia.

rachide cervicale

Sempre più spesso, i medici prescrivono condroprotettori per il trattamento dell'osteocondrosi del rachide cervicale.

Questi farmaci dovrebbero stimolare il ripristino del tessuto cartilagineo, eliminare la sindrome del dolore.

Tuttavia, l'effetto di questi farmaci è notevole 3 mesi dopo l'inizio del trattamento.

Per questo motivo, insieme a loro nelle prime fasi della terapia, vengono prescritti altri farmaci:

  • Analgesici. Necessario per ridurre il dolore nei primi giorni di trattamento.
  • Farmaci antiinfiammatori non steroidei. Assegna, se il processo infiammatorio ha avuto inizio.
  • Farmaci che migliorano la microcircolazione del cervello, midollo osseo e tessuti periarticolari. Questi fondi aumentano l'elasticità e la permeabilità dei vasi sanguigni, utili per migliorare l'effetto terapeutico. Sono anche prescritti se si verificano complicanze dell'osteocondrosi cervicale, ad esempio, la normale circolazione del sangue nel cervello è compromessa.
  • Agenti lenitivi Necessario se il sonno disturbato, la memoria, le prestazioni, ci sono vertigini e intorpidimento degli arti superiori.
  • Preparati complessi multivitaminici. Progettato per migliorare l'immunità e rafforzare il corpo. Particolarmente utili sono le vitamine del gruppo B per ripristinare la conduttività degli impulsi nervosi.

Dipartimento di Thoracic

Per il trattamento dell'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica vengono anche usati vari farmaci.

Ciò che sarà incluso nel complesso trattamento dipende dalle condizioni del paziente e dal grado di sviluppo della malattia.

Per influenzare i tessuti cartilaginei e regolare i processi metabolici che si verificano a livello cellulare, vengono prescritti condroprotettori - questi possono essere Hondroxid, Struktum, Artra Condroitina, ecc.

In combinazione con gli antidolorifici, hanno un effetto analgesico più forte e possono ridurre il dosaggio degli analgesici.

Per accelerare la rigenerazione del tessuto osseo e cartilagineo, vengono utilizzati additivi biologicamente attivi, che comprendono l'idrolizzato di collagene.

Colonna vertebrale lombare

L'osteocondrosi spinale è causata dalla distruzione della cartilagine e dei dischi articolari intervertebrali.

La regione lombare rappresenta il carico massimo, pertanto, in caso di condizioni avverse, il rischio di sviluppare osteocondrosi su questa particolare colonna vertebrale è molto alto.

Nel trattamento dell'osteocondrosi della colonna lombare, grande importanza viene attribuita ai condroprotettori.

Solo loro possono far fronte alla distruzione e ripristinare il tessuto cartilagineo: il principio principale del trattamento con questi farmaci è il ripristino del metabolismo nelle cellule.

Il massimo effetto terapeutico si ottiene con l'uso di preparazioni complesse contenenti condroitin solfato e glucosamina solfato.

La condroitina è una buona base per la crescita del nuovo tessuto cartilagineo e la glucosamina ripristina gli elementi strutturali della cartilagine e quindi la protegge dalla distruzione.

Come trattare la sciatica? Leggi qui

I migliori condroprotettori per il trattamento della malattia ↑

Oggi ci sono 6 tipi principali di condroprotettore:

  1. Tipo 1 - a base di condroitin solfato: si tratta di farmaci come Struktum, Hondrolone, Chondroxide.
  2. Aflutol e Rumalon sono farmaci di tipo 2. Sono fatti da tessuto osseo e cartilagineo di vitelli e organismi marini.
  3. Prodotti contenenti mucopolisaccaridi. Questo include Artreparon. Ha un gran numero di controindicazioni, come diabete, insufficienza renale e del fegato, ulcera gastrica.
  4. Preparati a base di glucosamina: contribuiscono alla produzione di tessuto per capelli condroitina. Pertanto, hanno la massima preferenza. Questi includono Arthron Flex e Dona.
  5. Fondi con una composizione combinata. Questo è il complesso Arthron e Teraflex. Per la combinazione di principi attivi sono anche molto spesso preferiti dai medici. I preparati del quinto tipo contengono sia glucosamina che condroitina.
  6. Condroprotettore contenente componenti antinfiammatori non steroidei. Se l'osteocondrosi spinale è accompagnata da sintomi infiammatori, allora questi rimedi sono ideali per il trattamento di una malattia. Grazie a questa combinazione, la concentrazione del farmaco antinfiammatorio può essere significativamente ridotta, il che riduce l'effetto tossico del farmaco sul fegato.

I farmaci più usati sono 4, 5 e 6 tipi, sono prodotti sotto forma di compresse, gel, unguenti e polveri che, dopo la dissoluzione, vengono utilizzati per le iniezioni.

Di norma, dopo 3 mesi di assunzione di condroprotettore, inizia a manifestarsi un effetto positivo dal trattamento e, in modo che il risultato sia corretto, il corso dura circa sei mesi.

Per migliorare l'effetto dei farmaci a base di condroitina e glucosamina, i medici li prescrivono in combinazione con la fisioterapia.

Con l'uso di ultrasuoni, fonoforesi o magnetoforesi, la permeabilità della pelle ai farmaci sotto forma di unguenti e gel aumenta significativamente.

Per potenziare l'effetto, un farmaco è prescritto in diverse forme: compressa, iniezione ed esterna.

Di solito, un ciclo di trattamento con condroprotettore inizia con iniezioni intramuscolari e quindi procede a ricevere il farmaco sotto forma di pillola.

Unguenti, gel e creme con glucosamina e condroitina sono usati contemporaneamente con iniezioni o compresse.

compresse

I condroprotettori in compresse sono ben tollerati e non hanno praticamente effetti collaterali.

Sono ideali per lunghi cicli di terapia.

I preparati della seconda generazione stimolano la formazione di glucosaminoglicani e contribuiscono al ripristino della cartilagine, hanno un effetto analgesico e anti-infiammatorio.

Questi includono:

  • Le compresse di Arthron Flex e le capsule di glucosamina Flex-a-Min contengono glucosammina cloridrato.
  • Don contiene glucosamina solfato, è disponibile come bustina.
  • Le compresse di Arthron Hondrex, le compresse di Chondroxide, le capsule di Struktum contengono condroitin solfato di sodio.

Oggi, i condroprotettori moderni con osteocondrosi sono sempre più utilizzati - questi sono farmaci di terza generazione, combinati, compresi i componenti anti-infiammatori non steroidei.

Questa combinazione consente un dosaggio più basso di sostanze per ottenere un risultato positivo più rapido, oltre a ridurre significativamente il dolore senza l'uso di analgesici.

Questi strumenti includono:

  • Le compresse di Arthron Complex, Teraflex e condroitina contengono glucosio cloridrato di cobalto e condroitina solfato.
  • Triaktiv contiene metilsulfonilmetano, che aiuta a preservare l'elasticità e la flessibilità di tutti i tessuti connettivi nel corpo.
  • Advance e Movex contengono glucosamina e condroitin solfati, così come i FANS: diclofenac e ibuprofene.

iniezioni

I farmaci sotto forma di iniezioni sono più veloci di tutti gli altri.

Il corso terapeutico con il loro uso dura da 10 giorni a 3 settimane, dopo di che prescrivono compresse o capsule.

I condroprotettori di iniezione più comuni sono:

  • Adgelon. Promuove la sostituzione del tessuto cartilagineo a causa della crescita di nuove cellule.
  • Aflutop. Agisce sul tessuto cartilagineo, ripristinandolo e fornendo effetti anti-infiammatori. Dopo una settimana di ricovero, i pazienti hanno notato una diminuzione del dolore durante lo spostamento. Delle preparazioni di condroprotettore della prima generazione, è ancora considerato efficace nel trattamento di alterazioni degenerative nel tessuto cartilagineo.
  • Preparati di acido ialuronico: Hyalubriks, Gialgan, Adant, ecc. Sono prodotti per iniezione e sono destinati all'iniezione nell'articolazione dolorante.

Chondroxide e condroitina possono essere distinti dai preparati condroprotettivi prodotti sotto forma di gel o pomate.

Sono prescritti sia durante la terapia iniettiva che dopo, quando il trattamento principale viene effettuato con l'uso di compresse.

Hanno la massima efficienza in combinazione con la fisioterapia.

Solo quelle cartilagini che non sono completamente distrutte possono essere ripristinate.

Questo è il motivo per cui questi farmaci nel trattamento dell'osteocondrosi sono più efficaci nelle fasi iniziali.

La durata del corso e il dosaggio dei farmaci devono essere determinati dal medico, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente.

Per quali malattie vengono somministrate iniezioni di Voltaren? La risposta è qui

Cos'è la spondilosi deformante? Leggi in questo articolo.

Indicazioni e controindicazioni ↑

Se prima tutti i cambiamenti degenerativi che si verificano nel tessuto cartilagineo non venivano trattati, ma si limitavano a fermare i sintomi esistenti, oggi, con l'avvento di farmaci come i condroprotettori, è possibile parlare di un effetto terapeutico.

Tuttavia, nonostante il fatto che i condroprotettori non abbiano quasi nessun effetto collaterale, esistono numerose controindicazioni per il loro uso, poiché i principali principi attivi possono avere effetti completamente opposti sui processi metabolici, la formazione di fluido ed enzimi articolari.

Dal momento che non sono studiati abbastanza bene, l'uso di questi farmaci non è raccomandato per:

  • gravidanza e allattamento;
  • in presenza di allergie, diabete e malattie gastrointestinali.

In ogni caso, il rischio e i potenziali benefici della terapia dovrebbero essere determinati dal medico curante.

Queste medicine aiutano davvero? ↑

Il trattamento dell'osteocondrosi con condroprotettore viene effettuato non molto tempo fa e non vi sono molte statistiche cliniche accumulate per questo metodo di trattamento.

Inoltre, l'effetto di questi farmaci è ritardato e un effetto positivo si verifica solo a condizione che il trattamento venga eseguito con pazienza e in buona fede, senza interruzione.

Farmacologi di opinione

I farmacologi sono fiduciosi che i condroprotettori nel trattamento di artrosi, osteocondrosi e altre malattie associate alla distruzione di tessuto osseo e cartilagineo, il futuro.

Oggi sono state accumulate esperienze positive e sono stati identificati i farmaci più efficaci, vengono creati farmaci combinati più avanzati con azioni mirate.

Opinione dei medici

I medici si riferiscono ambiguamente a questi farmaci.

Alcuni di loro ritengono che con il loro aiuto sia quasi impossibile ripristinare il tessuto cartilagineo, ma molti lo prescrivono ai loro pazienti - a volte questa è l'unica speranza per un malato di riprendersi.

Inoltre, oggi poche persone decidono di mettere in discussione il fatto che i condroprotettori possono fermare la degenerazione del tessuto cartilagineo, e questo è già molto.

Ricerca indipendente

Anche gli studi indipendenti sull'effetto dei condroprotettori sul tessuto cartilagineo sono diversi.

Numerosi esperimenti di laboratorio dimostrano che i preparati di condroitina sono in grado di sopprimere la produzione di quegli enzimi che hanno un effetto distruttivo sul tessuto connettivo.

È stato anche dimostrato che la glucosamina contribuisce al ripristino della struttura della cartilagine, ma quando si tratta di uso pratico nelle persone malate, i farmaci non sono ugualmente efficaci.

Quindi, in alcuni, la sindrome del dolore non viene eliminata, mentre in altri il processo infiammatorio non si ferma e la destrutturazione del tessuto cartilagine continua.

Perché sta succedendo questo, e i risultati positivi in ​​tali studi sono un incidente? Ovviamente, la scienza deve ancora capirlo.

I preparati relativi ai condroprotettori non sono economici.

Il costo di un corso terapeutico per un mese è in media 2000 rubli.

L'efficienza dipende dallo stadio di sviluppo della malattia e dalle misure globali per il suo trattamento.

È consigliabile acquistare farmaci costosi per il trattamento dell'osteocondrosi della colonna vertebrale, ognuno dovrebbe decidere da solo, dopo aver consultato un medico.

Lombodinia vertebrogenica - che cos'è? La risposta è qui

L'uso di condroprotettori per il trattamento dell'osteocondrosi è una nuova direzione in medicina.

I farmaci complessi di ultima generazione alleviano efficacemente il dolore, eliminano l'infiammazione nel tessuto cartilagineo e addirittura ne bloccano la distruzione.

Pertanto, recentemente sono sempre più utilizzati non solo per la prevenzione, ma anche per il trattamento dei processi degenerativi nel tessuto connettivo.

Recensioni ↑

Svetlana, 56 anni:

Victor, 47 anni:

Irina, 49 anni:

Ti piace questo articolo? Iscriviti agli aggiornamenti del sito tramite RSS o rimani sintonizzato su VKontakte, Odnoklassniki, Facebook, Google Plus, My World o Twitter.

Dillo ai tuoi amici! Racconta questo articolo ai tuoi amici nel tuo social network preferito usando i pulsanti nel pannello a sinistra. Grazie!

La lista dei migliori condroprotettori nell'osteocondrosi della colonna vertebrale

I condroprotettori moderni nell'osteocondrosi della colonna vertebrale sono usati abbastanza spesso, poiché contribuiscono al rapido recupero di tutte le parti della colonna vertebrale.

Cause dell'osteocondrosi

La colonna vertebrale è costituita da vertebre, tra le quali vi sono alcuni tipi di ammortizzatori sotto forma di dischi. Lo stato della colonna vertebrale dipende dalla loro condizione. I cambiamenti nei dischi intervertebrali comportano molti problemi, mentre si abbassano, possono cambiare e ci sono le ernie. In questo caso, si verifica osteocondrosi.

Le cause principali di tali problemi sono:

  • stile di vita sedentario;
  • grandi carichi sulla colonna vertebrale;
  • scarsa nutrizione;
  • soggiorno prolungato in una posizione scomoda;
  • peso eccessivo

Di conseguenza, possono apparire piccole crepe nei dischi, un significativo assottigliamento del tessuto cartilagineo e la conseguente deformazione successiva. Tali manifestazioni portano a cambiamenti patologici che si verificano nella regione della colonna vertebrale e all'invecchiamento dei tessuti dei dischi. Con l'età, i processi distruttivi sono molto aggravati.

Cosa sono i condroprotettori

Nelle articolazioni umane ci sono cellule che normalmente producono condroitina. Questa sostanza contribuisce alla saturazione dei tessuti dei dischi intervertebrali con l'umidità. Se i dischi intervertebrali sono saturi di umidità, i tessuti sono abrasi, il che porta alla comparsa del processo infiammatorio e all'emergere di sensazioni dolorose.

Tutto ciò provoca il verificarsi di osteocondrosi della colonna vertebrale. Per prevenire il verificarsi del processo distruttivo aiuterà i condroprotettori, che includono:

  • acido ialuronico;
  • glucosamina;
  • condroitina solfato.

I condroprotettori con osteocondrosi aiutano a nutrire ulteriormente i tessuti, eliminare il processo infiammatorio e anche a fermare l'ulteriore sviluppo della malattia. Con l'aiuto di tali farmaci, è possibile ripristinare rapidamente le sostanze perse contenute nel tessuto cartilagineo. Il farmaco aiuta:

  • eliminare le sensazioni dolorose;
  • ripristinare la mobilità articolare;
  • rimuovere il gonfiore;
  • tessuto cartilagineo compatto.

Nelle fasi iniziali della patologia si formano piccole crepe ed erosioni. Se non si esegue una terapia tempestiva, nel corso del tempo la condizione può solo peggiorare, portando alla comparsa di ernia intervertebrale.

I condroprotettori nelle fasi iniziali del decorso della malattia possono eliminare il dolore e prevenire la progressione della patologia. Inoltre, questi fondi vengono assegnati durante l'operazione.

Condroprotettore per il trattamento dell'osteocondrosi

Il fatto che ci siano cambiamenti patologici nella colonna vertebrale, poi immediatamente ci sono forti sensazioni dolorose. Le tecniche complesse sono ampiamente utilizzate per la terapia. Il programma terapeutico consiste in diversi eventi consecutivi, in particolare, come:

  • sollievo dal dolore ed eliminazione dell'infiammazione;
  • rilassamento muscolare;
  • restauro del tessuto cartilagineo;
  • esercizi terapeutici

Ci sono buoni ed efficaci condroprotettori nell'osteocondrosi della colonna vertebrale, che aiutano a eliminare rapidamente i principali sintomi del processo patologico. Tali strumenti aiutano ad alleviare i segni della malattia, interrompono la sua progressione successiva e ripristinano parzialmente o completamente la cartilagine danneggiata.

I pazienti sono spesso interessati a sapere se i condroprotettori aiutano con l'osteocondrosi, poiché molti medici non raccomandano l'assunzione di tali farmaci, ritenendoli non sufficientemente efficaci. Ciò è spiegato dal fatto che i componenti attivi che compongono i condroprotettori hanno una densità sufficientemente alta e non penetrano bene nei tessuti.

Tuttavia, ci sono molte recensioni positive di pazienti con osteocondrosi, che indicano che i condroprotettori contribuiscono al trattamento di molte malattie delle articolazioni.

Indicazioni per l'uso

I farmaci devono essere assunti solo come indicato dal medico. Inizialmente, conduce un sondaggio, diagnostica e determina il grado di complessità della patologia. Sulla base dei dati ottenuti dalla diagnosi, il medico sceglie la droga. Tali farmaci sono usati nel caso di:

  • lesione spinale;
  • malattia degenerativa del disco;
  • spondilosi;
  • processo infiammatorio.

Inoltre, l'assunzione di condroprotettore è mostrata nel periodo postoperatorio, così come con una mancanza di calcio nel tessuto osseo. Tali farmaci sono prescritti durante la remissione, così come quando passa lo stadio acuto dell'osteocondrosi.

Controindicazioni

I condroprotettori sono molto ben tollerati dal corpo. In alcuni casi individuali, hanno un grave carico sul fegato, motivo per cui esistono alcune controindicazioni all'assunzione di tali farmaci, in particolare, come:

  • la gravidanza;
  • l'allattamento al seno;
  • infiammazione nello stomaco e nell'intestino.

Inoltre, è controindicato applicare questo farmaco in caso di intolleranza individuale ai singoli componenti del farmaco.

La peculiarità della terapia

I condroprotettori sono ampiamente utilizzati per l'osteocondrosi cervicale, poiché i farmaci con condroitina hanno un ottimo effetto sul tessuto cartilagineo. Tuttavia, vale la pena ricordare che l'effetto positivo dipende in gran parte dallo stadio della malattia.

Se applicati per lungo tempo, i condroprotettori possono ripristinare completamente o parzialmente il tessuto cartilagineo danneggiato. Tali farmaci non hanno praticamente effetti collaterali, tranne che se non vengono assunti in grandi quantità. In alcuni casi, questi agenti possono avere un effetto negativo sul fegato, sull'intestino e sullo stomaco.

Per ridurre al minimo gli effetti negativi dei farmaci sul corpo, vale la pena di assumere condroprotettori e farmaci anti-infiammatori. La bassa concentrazione del farmaco porta molti più risultati se combinata con le procedure fisiche.

Come scegliere i condroprotettori

Per scegliere una medicina, devi sapere quali sono i migliori condroprotettori nell'osteocondrosi, in modo che tu possa scegliere il giusto corso di terapia. La scelta del mezzo più appropriato per la terapia è un processo strettamente individuale, motivo per cui non vale l'auto-trattamento. Solo un medico esperto aiuterà a determinare i mezzi più appropriati e determinerà lo schema della sua ricezione. Può essere assegnato e diversi farmaci che devono essere presi alternativamente.

Per determinare i farmaci più comunemente prescritti, è possibile visualizzare un elenco dei farmaci più popolari, che includono:

La condroitina AKOS è considerata la più economica, poiché il costo del farmaco è molto inferiore a quello di Struktum o Teraflex. Inoltre, il farmaco Hondrolone è considerato economico, che costa molto meno della composizione del farmaco Don, che è simile nella composizione.

Ci sono anche condroprotettori naturali, che contengono solo ingredienti naturali. La glucosamina e la condroitina possono anche essere ottenute consumando determinati alimenti, in particolare, come:

  • gelatina;
  • ricco pesce e brodo di carne;
  • pesce in gelatina;
  • semi di soia.

I prodotti a base di cartilagine naturale e midollo osseo di pesci e animali sono considerati del tutto naturali.

I medici ritengono che i migliori farmaci siano Alflutop, Discus e Traumel. La composizione di questi medicinali comprende componenti di tessuto cartilagineo, componenti organici e minerali. La combinazione di questi componenti migliora notevolmente il processo di riparazione della cartilagine.

È importante! I condroprotettori dovrebbero essere inclusi nel corso della terapia gradualmente, combinandoli con farmaci del gruppo dei solfati di condroitina.

Il nome del condroprotettore più appropriato per la terapia è selezionato esclusivamente dal medico curante. Rimedi scelti in modo appropriato aiutano a prevenire la distruzione della cartilagine della colonna vertebrale e delle articolazioni.

Quali condroprotettori sono meglio utilizzati per il trattamento dell'osteocondrosi?

Condroprotettore nell'osteocondrosi: farmaci moderni, che sono considerati una nuova direzione in farmacologia. Lo scopo dei farmaci a base di condroitina e glucosamina è quello di arrestare i processi degenerativi che si verificano nell'osso e nel tessuto cartilagineo, prevenendo una diminuzione dell'elasticità delle strutture vertebrali.

contenuto:

I condroprotettori sono farmaci sintomatici ad azione lenta. Negli studi clinici su medicinali, unguenti, iniezioni o compresse, è stato dimostrato che i farmaci per il restauro del disco intervertebrale sono il 40% più efficaci del placebo. Ci sono anche opinioni contrastanti, secondo le quali i condroprotettori sono inutili e non influenzano in alcun modo lo sviluppo della patologia che colpisce la colonna vertebrale.

Principio di funzionamento

L'osteocondrosi spinale è associata alla quantità e alla qualità della condroitina contenuta nei dischi intervertebrali. Questa sostanza trattiene l'umidità nella cartilagine, stimola la produzione di acido ialuronico, che mantiene l'elasticità.

Se il contenuto di condroitina nei dischi diminuisce, le strutture cartilaginee perdono umidità, si deformano, "si abbassano", a seguito della quale il lume tra le vertebre diminuisce.

Lo sviluppo dell'osteocondrosi è anche influenzato dalla quantità di glucosamina, che fa parte del fluido denso che riempie le cavità articolari e svolge il ruolo di un lubrificante. Il grado e il tasso di usura delle articolazioni, i dischi intervertebrali dipende dalla sua presenza.

I migliori condroprotettori compensano la carenza di condroitina e glucosamina. Uno di questi farmaci è Teraflex. Non solo aiuta a ripristinare i dischi intervertebrali, ma riduce anche il bisogno di una persona per gli antidolorifici. Di solito i farmaci sono presi dai corsi. Il trattamento con Teraflex può durare da 3 a 6 mesi.

Nota. Anche i condroprotettori più efficaci nell'osteocondrosi non possono far crescere nuovi tessuti cartilaginei. Tuttavia, le medicine possono ripristinare strutture già danneggiate e distrutte, arrestando in tal modo il processo di degenerazione.

Pro e contro

Gli studi clinici mirati a scoprire se i condroprotettori aiutano con l'osteocondrosi hanno dimostrato un'efficacia piuttosto elevata rispetto al placebo. Tuttavia, una persona che assume farmaci dovrebbe considerare i seguenti punti:

  1. Il trattamento con osteocondrosi con condroprotettore sarà efficace se una persona assume la medicina per un lungo periodo di tempo.
  2. Nei dischi intervertebrali non vi è alcun liquido sinoviale o articolare, quindi l'effetto della condroitina sarà lento.
  3. Nel caso di una malattia in esecuzione, i farmaci non daranno il risultato atteso, quindi è consigliabile assumere farmaci nelle prime fasi della malattia e per scopi profilattici.
  4. I condroprotettori dell'unguento nell'osteocondrosi sono poco pratici da usare, il loro effetto è quasi impercettibile rispetto alle iniezioni e alle compresse, perché le sostanze attive non possono "penetrare" attraverso la pelle fino alle vertebre danneggiate.

Oltre agli unguenti, ci sono iniezioni e compresse che contengono glucosamina, condroitina solfato, farmaci anti-infiammatori non steroidei.

Quale forma di dosaggio scegliere

L'elenco dei condroprotettori comprende farmaci di 3 generazioni.

  1. Si tratta di preparazioni a base di componenti naturali, ad esempio ossa, cartilagine di pesce, animali, estratti vegetali.
  2. Monopreparazioni da acido ialuronico purificato, glucosamina, condroitin solfato.
  3. Combinato, dove oltre alla condroitina, la glucosamina include altri farmaci, ad esempio, farmaci anti-infiammatori, vitamine, acidi grassi polinsaturi.

È importante La prima generazione di farmaci è meno efficace della monoterapia e dei farmaci combinati.

Hanno una bassa efficienza, perché le sostanze attive quasi non entrano nel sangue e quindi non hanno un effetto direttamente sulle strutture vertebrali interessate. Ad esempio, l'unguento per condroprotettore per l'osteocondrosi cervicale può essere sfregato in un punto dolente, ma questo aiuterà solo a ridurre il dolore e il gonfiore, quindi il loro uso è consigliabile in combinazione con altri farmaci.

iniezioni

Le iniezioni di condroprotettore nell'osteocondrosi danno buoni risultati se si rimuove lo spasmo dei vasi sanguigni che alimentano l'osso e le strutture cartilaginee della colonna vertebrale. I preparati bypassano il tratto intestinale e immediatamente entrano nel flusso sanguigno, e da lì raggiungono i dischi intervertebrali distrutti, ripristinando la struttura dei tessuti danneggiati.

I condroprotettori nelle iniezioni di osteocondrosi sono una procedura costosa. Di norma, per ottenere l'effetto, una persona ha bisogno di diverse (almeno 3) iniezioni, che sono fatte con una certa frequenza.

compresse

Gli scienziati non hanno ancora concordato sull'efficacia di questa forma di droga. I condroprotettori nelle compresse di osteocondrosi sono scomposti e assorbiti nel sangue nello stomaco o nell'intestino, quindi agiscono più lentamente delle iniezioni. La somministrazione di sostanze attive nella composizione del medicinale può anche complicare lo spasmo dei vasi sanguigni bloccati dalle vertebre cadenti.

Elenco dei farmaci

Il mercato farmaceutico è rappresentato da una varietà di farmaci che influenzano la struttura cartilaginea della colonna vertebrale. I farmaci di alta qualità, di norma, sono più costosi, quindi una persona può provare a correggere le prescrizioni mediche e cercare di trovare analoghi dei condroprotettori più economici con un nome simile.

Nota. Prima di modificare da sé i farmaci prescritti, è necessario consultare il proprio medico, poiché un rimedio inefficace rallenterà in modo significativo il processo di trattamento e l'osteocondrosi può andare in una fase più avanzata.

Il farmaco è disponibile in due forme: polveri e soluzione iniettabile, che oltre alla glucosamina contiene lidocaina. Controindicazioni all'uso della soluzione Don:

  • malattie cardiache;
  • età fino a 12 anni;
  • la gravidanza;
  • reazione allergica.

Secondo le recensioni, Don - un efficace condroprotettore nell'osteocondrosi della colonna lombare, tuttavia, aiuta quando la patologia colpisce altre parti della colonna vertebrale. Le iniezioni fanno il corso, 3 volte a settimana, e la polvere viene presa 1 volta al giorno per 1,5 mesi.

Artra

I condroprotettori nell'osteocondrosi cervicale comprendono mezzi combinati. La composizione di Arthra è condroitina e glucosamina. Disponibile in compresse e capsule, quindi l'effetto sarà evidente dopo almeno 6 mesi dall'inizio del farmaco. Le prime tre settimane, le pillole vengono prese due volte al giorno, al mattino e alla sera, dopodiché passano a prendere il farmaco una volta al giorno.

Alflutop

Questa soluzione-condroprotettore nell'osteocondrosi della regione toracica è costituita da ingredienti naturali, ottenuti da piccoli pesci marini. Una confezione contiene 10 fiale da 1 ml. Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare una volta al giorno. Il corso del trattamento con condroprotettore nell'osteocondrosi toracica è di 20 giorni.

hondroksid

Monopreparazione sotto forma di compresse, ottenuta dalla cartilagine del bestiame. Sul mercato sono disponibili anche pomate e gel per l'applicazione topica direttamente alle aree interessate.

I condroprotettori nell'osteocondrosi del rachide cervicale forniranno il miglior risultato, se usato in combinazione:

  • assumere hondroksid per via orale due volte al giorno per 3-6 mesi;
  • applicare unguento ogni giorno più volte entro 14-60 giorni.

Con la sconfitta delle vertebre nella zona del collo, le strutture ossee spesso danneggiate pizzicano e feriscono le arterie che alimentano il cervello, quindi la persona è stordita, nota la crescente frequenza degli attacchi di emicrania. I condroprotettori nella sindrome delle arterie vertebrali alleviano la condizione, poiché rimuovono il gonfiore dei tessuti e contribuiscono al ripristino della cartilagine, così l'afflusso di sangue al cervello migliora e scompaiono i sintomi sgradevoli.

prevenzione

Farmaci che ripristinano la struttura dei dischi intervertebrali, è consigliabile prendere le prime fasi dell'osteocondrosi. Se la malattia è iniziata, le iniezioni, le pillole e gli unguenti non saranno in grado di far fronte agli effetti dei processi degenerativi.

I condroprotettori per la prevenzione dell'osteocondrosi sono raccomandati per gli anziani, nei quali la malattia è associata a cambiamenti legati all'età, anche alle persone a rischio, ad esempio, atleti, lavoratori impegnati in lavori fisici pesanti. In altri casi, lo sviluppo dell'osteocondrosi aiuterà a prevenire uno stile di vita sano, che include una buona nutrizione, sport, ricreazione di alta qualità e il rifiuto di alcol e fumo.

Artra

Condroprotettore - un vasto gruppo di farmaci volti a prevenire i processi degenerativi della cartilagine e il ripristino dei tessuti danneggiati. I condroprotettori sono utilizzati nella complessa terapia delle malattie dell'apparato muscolo-scheletrico: osteocondrosi, artrite, osteoartrosi. Da soli, non sono una panacea, ma in combinazione con altri farmaci e misure terapeutiche contribuiscono alla rigenerazione della malattia cartilaginea danneggiata. Tra i condroproiettori c'è la medicina popolare "Artra". Questo farmaco è prodotto dalla società farmaceutica americana Unifarm. L'indicazione principale per la nomina di "Artra" è l'osteoartrosi delle articolazioni e della colonna vertebrale.

Ingredienti attivi

Artra contiene 2 principali principi attivi: condroitina solfato e glucosamina cloridrato. Entrambe queste sostanze possono essere trovate nella cartilagine articolare umana. Presumibilmente il compito fisiologico della condroitina è prevenire la distruzione della cartilagine e mantenere la loro normale elasticità. Sono necessarie diverse forme di glucosamina come uno dei componenti principali del lubrificante articolare, grazie al quale le articolazioni si muovono dolcemente, senza intoppi e senza dolore. Questa sostanza è anche coinvolta nella costruzione di ammortizzatori: lo stesso solfato di condroitina e acido ialuronico. Inoltre, la glucosamina è coinvolta nella sintesi della cartilagine, quindi la sua carenza influisce negativamente sulla salute delle articolazioni.

Il condroitin solfato, che è usato per produrre medicinali, è ottenuto dalla cartilagine bovina o dalla pinna di squalo. Per la produzione di farmaci con glucosamina, i molluschi marini vengono scelti come materie prime: gamberetti, gamberi, granchi.

Fosfati di calcio, stearato di magnesio, biossido di titanio e piccole porzioni di altre sostanze chimiche possono essere utilizzati come componenti aggiuntivi per la creazione di Artra. I componenti ausiliari sono necessari per un migliore assorbimento da parte del corpo di componenti medicinali di base.

Effetti collaterali e controindicazioni

Nel corso di numerosi studi ed esperimenti, non sono stati trovati effetti collaterali significativi dall'uso di farmaci a base di condroitina e glucosamina. Tuttavia, esiste la possibilità che Artra possa influenzare la suscettibilità all'insulina del corpo. Pertanto, per le persone con diabete mellito, durante l'assunzione di Artra, è necessario monitorare attentamente i livelli di zucchero nel sangue - queste precauzioni si applicano a qualsiasi medicinale che contenga condroitina e glucosamina.

Casi di manifestazione di una reazione allergica ai componenti del farmaco non sono stati registrati nella pratica clinica. Ma dal momento che la glucosamina è ottenuta dai gusci dei molluschi, si ritiene che i pazienti che sono allergici ai frutti di mare dovrebbero prendere il farmaco con cautela. Un possibile effetto collaterale di prendere ulteriori porzioni di glucosamina può essere flatulenza, diarrea o costipazione. Ma questi sintomi sono rari e nessuno di questi può essere considerato una base sufficiente per modificare i dosaggi o interrompere l'uso del farmaco. Ma la condroitina può causare emorragia in pazienti con disturbi emorragici. Pertanto, le controindicazioni all'assunzione di "Artra" sono:

  1. Intolleranza individuale o sensibilità ai componenti.
  2. Disturbo della coagulazione del sangue
  3. Periodo di gravidanza o allattamento.
  4. L'età da bambini - fino a 15 anni, in pediatria, la medicina non è usata.

Modulo di rilascio e regole di ammissione

Artra è stato sviluppato per il trattamento dell'osteoartrite, una malattia che distrugge il tessuto cartilagineo delle articolazioni. Nel migliore dei casi, il farmaco si è dimostrato nelle prime fasi della malattia. L'inizio dei condroprotettori nella fase in cui la malattia viene trascurata non porta il risultato desiderato.

Il corso di trattamento condroprotettore lungo fino a sei mesi. Questi farmaci non danno un effetto immediato, sono progettati per il miglioramento a lungo termine delle condizioni del paziente. Per questo motivo, l'effetto può essere avvertito diversi mesi dopo l'inizio del trattamento o anche dopo il suo completamento. In alcuni casi, l'effetto terapeutico dura fino a 5 mesi dopo che il corso è stato completato. La ricezione "Artra" non è legata all'uso del cibo, solitamente ai pazienti viene prescritta 1 compressa 2-3 volte al giorno.

"Artra" è disponibile sotto forma di capsule e compresse - la forma di dosaggio è scelta dal medico curante. La differenza chiave tra una capsula e una compressa è che si dissolve più velocemente; di conseguenza, la medicina inizia ad agire più velocemente. Ma questo non significa che le capsule siano sempre più efficaci delle compresse. Le capsule hanno un guscio che non si dissolve nello stomaco sotto l'azione dell'acido cloridrico. Questo è necessario al fine di proteggere la polvere contenuta all'interno della capsula, per consentire al farmaco di entrare nell'intestino e già lì iniziano ad essere assorbiti nel sangue. Le pillole al contrario iniziano a dissolversi nello stomaco. Un laico non può determinare quale farmaco sia necessario in un caso particolare: solubile nello stomaco o nell'intestino. Dopo tutto, alcuni componenti non possono essere assorbiti dallo stomaco, mentre altri sono scarsamente assorbiti dall'intestino. Pertanto, la scelta della forma di dosaggio del farmaco rimane a discrezione dello specialista.

Compatibilità con altri farmaci

"Artra" è ben combinato con altre medicine. Può essere assunto insieme ai FANS - farmaci anti-infiammatori non steroidei. Questo medicinale aumenta solo l'effetto dei FANS, quindi il dolore passerà più velocemente e questo, a sua volta, ridurrà la dose dell'antidolorifico. Inoltre, il farmaco ha mostrato un'eccellente compatibilità con i corticosteroidi - glucocorticosteroidi. GCS è un farmaco contenente un analogo sintetico di ormoni prodotti nel corpo umano dalle ghiandole surrenali. Hanno un effetto antinfiammatorio pronunciato.

Studi di efficacia

Per la comunità medica, l'efficacia dei condroprotettori rimane una questione aperta. Gli scienziati continuano a esplorare attivamente l'effetto di questi farmaci sul corpo umano. Esperti stranieri sostengono che se si osserva l'effetto dei farmaci sulla base della condroitina e della glucosamina, è solo a lungo termine [1]. All'inizio, dopo l'inizio del trattamento, la glucosamina non ha alcun effetto e non è migliore del placebo.

Gli studi russi sull'efficacia di Artra confermano che questo farmaco può essere utilizzato nel trattamento dell'osteoartrosi [2]. È stato trovato che un corso di 6 mesi può migliorare significativamente la condizione dei pazienti con osteoartrosi. Allo stesso tempo, gli esperti raccomandano di assumere 2 compresse al giorno all'inizio del trattamento e una compressa un mese dopo l'inizio del corso [3]. La maggior parte dei pazienti che hanno partecipato all'esperimento, con questo regime non ha lamentato né gli effetti collaterali né le reazioni allergiche. Inoltre, i ricercatori hanno notato che l'inclusione di "Artra" nella terapia complessa può ridurre significativamente il dolore e aumentare la mobilità articolare. L'effetto del trattamento con questo medicinale è stato mantenuto per 3 mesi dopo il completamento del corso principale.

L'azione di "Artra" in caso di deformazione dell'osteoartrosi delle articolazioni del ginocchio è stata studiata separatamente [4]. Il scrupoloso lavoro degli scienziati russi ha chiaramente dimostrato: l'inclusione di "Artra" nella terapia di questa malattia ha un duplice effetto. Prima di tutto, quando gli antidolorifici sono integrati con questo condroprotettore, il dolore si attenua molto più rapidamente - "Artra" migliora l'effetto degli antidolorifici. Anche i tessuti cartilaginei interessati vengono ripristinati in misura limitata. L'assunzione di condroprotettore nelle malattie da ODA è necessaria soprattutto perché alcuni farmaci possono influire negativamente sulla condizione della cartilagine e, con l'aiuto di Artra, è facile neutralizzare questo effetto negativo.

L'efficacia del farmaco per il mal di schiena

Nonostante il fatto che l'osteoartrosi sia l'indicazione principale per ricevere Artra, questo rimedio può anche essere prescritto per altre malattie dell'APS. Quanto è efficace la medicina in questo caso? Gli esperti sono riusciti a chiarire questo problema. I risultati della ricerca pubblicati, il cui scopo era determinare l'efficacia di "Artra" per il mal di schiena, è uno dei reclami più frequenti che si sentono nell'ufficio di un neurologo o di un ortopedico. Ricercatori russi sostengono che l'uso del farmaco non solo ha aiutato a ridurre il dolore e ridurre la dose di FANS, ma ha anche migliorato significativamente la qualità della vita dei pazienti [5]. Allo stesso tempo, gli esperti chiariscono: i corsi brevi di assunzione di droga non sono sempre efficaci. La raccolta di statistiche e la conduzione di esperimenti ha permesso agli scienziati di concludere che è opportuno assegnare Artra a pazienti con dolore lombare. Separatamente, è stato notato un effetto positivo, che consente di ridurre gradualmente la dose di farmaci antidolorifici e, di conseguenza, ridurre il rischio di effetti collaterali.

Testi di ricerca:

  1. Effetti: una sperimentazione clinica randomizzata, controllata con placebo // >>>
  2. Svetlova M.S. L'efficacia del farmaco "Artra" nel trattamento dell'osteoartrite (OA) // >>>
  3. Uno studio randomizzato aperto sull'efficacia e la sicurezza del farmaco Artra nella terapia di base dei pazienti con osteoartrite // >>
  4. L'efficacia del farmaco Artra in pazienti con malattie somatiche e deformazione dell'osteoartrosi (TO) delle articolazioni del ginocchio // >>>
  5. Dolore lombare: la possibilità di utilizzare farmaci modificanti la struttura // >>>

Compresse Artra nelle farmacie online

  • Acquista Artra nella farmacia online Evrofarm
  • Acquista Artra nella farmacia online IFC

L'efficacia dei condroprotettori nell'osteocondrosi

I condroprotettori nell'osteocondrosi della colonna vertebrale sono farmaci i cui principi attivi sono condroitina e glucosamina. Poiché questi farmaci sono apparsi relativamente di recente in farmacologia, sorgono molte domande sui pazienti: quali condroprotettori sono migliori, come agiscono sul corpo, in quali casi vengono utilizzati.

Quando il tessuto osseo e cartilagineo di una parte della colonna vertebrale collassa, si verifica una malattia chiamata osteocondrosi. I condroprotettori utilizzati in questa malattia, aiutano a fermare i processi distruttivi, idratano la cartilagine e impediscono la riduzione dell'elasticità.

In tutta onestà va notato che non tutti i medici sono inequivocabilmente legati all'uso dei condroprotettori nell'osteocondrosi. Sono così efficaci, quale di loro è meglio usare?

Cosa sono i condroprotettori?

Quando le articolazioni sono in salute, hanno cellule che producono condroitina, una sostanza che idrata i tessuti dei dischi intervertebrali. Ma con le violazioni nelle articolazioni, la condroitina non viene più prodotta nella misura necessaria, con il risultato che i tessuti e i dischi vengono cancellati e assottigliati, appare l'infiammazione, che causa un forte dolore. Ecco come si presenta l'osteocondrosi spinale. I farmaci per l'osteocondrosi contengono:

  • glucosamina;
  • condroitin solfato di sodio;
  • acido ialuronico.

Con l'aiuto dei condroprotettori nei tessuti vengono ripristinati i processi che contribuiscono al fatto che il corpo inizia a produrre condroitina. Aiutano anche ad alleviare il dolore, a proteggere la cartilagine da ulteriori danni, a rimuovere il gonfiore, a stringere il tessuto cartilagineo ea ripristinare la mobilità.

I condroprotettori per l'osteocondrosi sono suddivisi in diverse generazioni. I preparati di una generazione precedente sono fatti da prodotti naturali di origine vegetale e animale. I farmaci di nuova generazione contengono nella loro forma pura glucosamina, condroitin solfato di sodio e acido ialuronico, e i nuovi farmaci, oltre ai principi attivi, sono integrati con FANS e vitamine.

I condroprotettori possono avere diverse forme di rilascio:

  • capsule e compresse - per sentire l'effetto, devono essere assunti a lungo (diversi mesi);
  • Unguenti condroprotettivi - ridurre il dolore, rilassare gli spasmi muscolari, alleviare il gonfiore; non sono assorbiti nel sangue, quindi, sono in grado di avere un effetto puramente locale;
  • le iniezioni danno sollievo più rapidamente; possono essere intramuscolari e intraarticolari.

Quali farmaci ti aiuteranno meglio nella tua situazione? Questa domanda dovrebbe essere indirizzata a un medico, in quanto solo lui può raccomandare un particolare farmaco basato sulla storia e sugli studi.

Cosa aspettarsi dall'uso di condroprotettori

Per quanto riguarda l'osteoartrosi, l'azione e l'efficacia di questi farmaci sono già state clinicamente dimostrate. Ma mentre le caratteristiche dell'anatomia della colonna vertebrale causano molte polemiche sull'efficacia dei condroprotettori. Il fatto è che non c'è liquido sinoviale tra le vertebre, ed è attraverso di esso che i farmaci possono influenzare il tessuto cartilagineo, quindi, affinché la sostanza attiva del farmaco cada nel tessuto cartilagineo e dia effetto, ci vorrà più tempo e anche una dose. Pertanto, molti medici considerano il trattamento con condroprotettori di osteocondrosi insufficientemente efficaci.

Inoltre, molto dipende dallo stadio della malattia e dalla sua gravità: prima una persona visita un medico e inizia il trattamento, prima avverrà il risultato.

Non dovresti aspettarti che con l'uso dei condroprotettori, l'osteocondrosi possa essere curata, ma se la terapia viene avviata in modo tempestivo, i farmaci possono fermare la distruzione della cartilagine e persino parzialmente ripristinare la cartilagine.

Non esistono praticamente controindicazioni per i farmaci, e spesso i medici li prescrivono in dosi abbastanza grandi, ma va ricordato che allo stesso tempo il fegato e gli organi del tratto gastrointestinale hanno un carico maggiore. Per avere un effetto minore sui condroprotettori, i farmacisti producono FANS e condroprotettori in combinazione.

Osteocondrosi cervicale

I condroprotettori nell'osteocondrosi cervicale stimolano la rigenerazione della cartilagine e alleviano il dolore, ma l'effetto di prendere il farmaco può essere visto solo dopo 3 mesi.Pertanto, analgesici, FANS, farmaci che aiutano a migliorare la permeabilità dei vasi sanguigni, vitamine e sedativi sono prescritti nelle fasi iniziali del trattamento terapeutico.

I condroprotettori nell'osteocondrosi della regione cervicale sono vietati alle donne incinte, ai bambini di età inferiore a 13-15 anni e ai pazienti con diabete.

I migliori condroprotettori sono Teraflex, Don e Struktum.

L'elenco degli effetti collaterali di Teraflex è piuttosto esteso: disturbi del sonno, dolore alle gambe, disturbi intestinali, gonfiore delle gambe, tachicardia e così via. Il farmaco è prescritto per l'osteocondrosi cervicale e per alcune lesioni spinali. "Dona" dà un buon effetto nell'osteocondrosi cervicale, nell'artrite e nell'artrosi.

"Struktum" non è assegnato a persone con vasi sanguigni deboli, scarsa coagulazione del sangue e coloro che non hanno ancora raggiunto i 15 anni. È prescritto per l'osteocondrosi del rachide cervicale, l'artrosi; In alcuni casi, questo farmaco è raccomandato nel periodo dopo l'intervento chirurgico.

Osteocondrosi toracica

Nell'osteocondrosi della sezione toracica vengono utilizzati vari farmaci. Quale farmaco verrà prescritto al paziente dipende dal grado della malattia e dalle condizioni generali del paziente. Molto spesso, "Hondroxid" e "Artra Chondroitin" sono scritti.

"Hondroksid" è presentato da compresse o sotto forma di unguento. Controindicazioni per l'uso sono la gravidanza e l'allattamento, l'intolleranza individuale ai componenti del farmaco e la suscettibilità al sanguinamento. Il farmaco viene trasferito abbastanza bene, in rari casi può verificarsi una reazione allergica cutanea sotto forma di eruzione cutanea - in questo caso, l'uso del farmaco deve essere interrotto e consultare un medico.

Non ci sono praticamente controindicazioni a condroitina Artra, non ci sono anche effetti collaterali, è ben compatibile con l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei. Per quanto riguarda l'uso durante la gravidanza, non ci sono raccomandazioni specifiche a causa della mancanza di esperienza con l'uso clinico del farmaco da parte di questo gruppo di pazienti.

Osteocondrosi della colonna lombare

Quando l'osteocondrosi della colonna lombare è più frequente, il medico consiglia i seguenti farmaci: "Rumalon", "Artron" e "Artrodar".

Questi farmaci sono controindicati durante la gravidanza e l'allattamento, sotto i 13 anni di età, con malattie del tratto gastrointestinale (quando assumono la forma della compressa) e con stadi avanzati della malattia (come in questo caso non ci sarà alcun effetto).

Il nome dei condroprotettori può variare a seconda del produttore. Pertanto, quando si acquista un farmaco, è necessario leggere le istruzioni e prestare attenzione alla composizione del farmaco. Il nome del farmaco può essere diverso e la composizione dello stesso.

Condroprotettore naturale

Come è già chiaro da quanto sopra, i condroprotettori nell'osteocondrosi possono essere naturali e sintetici. Coloro che non vogliono usare droghe sintetiche, è necessario sapere quali sono i condroprotettori naturali.

Nell'osteocondrosi, i mucopolisaccaridi sono molto utili - questi sono carboidrati complessi, che sono il componente principale del tessuto connettivo. Sono piatti ricchi come gelatina e pesce aspic. Nel freddo oltre ai condroprotettori contiene anche collagene, che è molto importante per il tessuto connettivo. Mousse e kissel contengono una grande quantità di vitamine e gelatina essenziali, in cui molti mucopolisaccaridi.

Il calcio è molto necessario per la colonna vertebrale e può essere ottenuto introducendo nella dieta latticini, formaggio, sesamo, cinorrodi, mandorle e legumi.

Spinaci, banane, noci e semi di girasole, i funghi contengono molto magnesio.

Nel pesce, nella ricotta, nei frutti di mare, nei cavoli, nel pane di segale un sacco di fosforo, che è particolarmente necessario alle persone impegnate in duro lavoro fisico o sport.

In pollo, alghe, castagne, cipolle, ananas in grandi quantità contiene manganese.

Alcune raccomandazioni

I pazienti devono capire che la selezione di condroprotettore, il suo dosaggio e il regime di trattamento sono determinati solo dal medico curante. In questo caso, lo specialista prenderà in considerazione l'età del paziente, le sue condizioni generali, lo stadio della malattia, la presenza di altre malattie e altri fattori.

I farmaci per l'osteocondrosi non daranno un effetto immediato, quindi molto spesso si può notare il loro effetto solo pochi mesi dopo l'inizio del trattamento. I condroprotettori dovrebbero essere assunti regolarmente e senza interruzioni. Il medico può prescrivere altri farmaci, fisioterapia, fisioterapia e così via. Un tale approccio integrato renderà il trattamento più efficace.

È già stato dimostrato che i condroprotettori funzionano in modo diverso per pazienti diversi. Aiutano qualcuno e persino a ripristinare il tessuto cartilagineo, altri solo alleviare il dolore, ma non hanno un effetto positivo sul tessuto cartilagineo, e altri ancora non sentono alcun effetto dall'assunzione. Perché sta succedendo questo, e davvero i condroprotettori aiutano o sono risultati positivi nella loro applicazione solo un incidente? Questo è ancora sconosciuto, e la scienza deve ancora chiarire questo problema.