Principale

Artrite

Lombalgia

La lombalgia nelle fonti inglesi è chiamata lombalgia. Il dolore spesso contribuisce alla tensione della colonna lombare, alla limitazione del movimento e alla scoliosi antalgica.
Il mal di schiena acuto può durare da alcuni giorni a diverse settimane.

Cause, frequenza e fattori di rischio per il mal di schiena

La lombalgia si verifica in quasi ogni persona almeno una volta nella vita.
Va notato che il dolore può essere in qualsiasi parte della schiena, ma, tuttavia, il dolore nella colonna lombare si verifica più spesso. Ciò è dovuto al fatto che le vertebre lombari rappresentano il carico massimo sul peso del tuo corpo.
La lombalgia è al secondo posto nel numero di visite dal medico, subito dopo le infezioni virali.
Potresti avvertire dolore alla parte bassa della schiena dopo aver sollevato pesi, movimenti improvvisi, dopo essere stato a lungo in posizione postoperatoria o dopo una lesione spinale.
Il dolore acuto nella colonna lombare è più spesso causato da uno spostamento del disco intervertebrale e della lesione spinale.

Cause della lombalgia:

  • Osteocondrosi della colonna lombare
  • Ernia intervertebrale e protrusione discale intervertebrale
  • spondiloartrosi
  • spondilosi
  • spondilolistesi
  • Frattura da compressione dovuta a osteoporosi, mieloma multiplo, emangioma vertebrale
  • Tumore nel lume del canale spinale

I sintomi della lombalgia (lombalgia)

Il dolore può essere variato: acuto, opaco, tirando, bruciando, può essere accompagnato da formicolio e pelle d'oca, intorpidimento.
L'intensità del mal di schiena può variare considerevolmente, da un dolore lieve a un dolore insopportabile, rendendo difficile persino un piccolo movimento. Il dolore può essere combinato con dolore alla coscia, dolore alla parte inferiore della gamba, dolore al piede.

Diagnosi della lombalgia

Per prima cosa devi consultare un neurologo. Il medico ti farà delle domande sulla natura del tuo dolore, sulla sua frequenza e frequenza. Il medico cercherà di determinare la causa del dolore e iniziare il trattamento con metodi semplici (ghiaccio, antidolorifici leggeri, fisioterapia e esercizi necessari).

Nella maggior parte dei casi, questi trattamenti portano ad una riduzione del mal di schiena.
Durante l'esame, il medico determinerà l'esatta posizione del dolore, la sua irradiazione e i riflessi neurologici.
La maggior parte delle persone con dolore alla colonna lombare si riprende entro 4-6 settimane.
La diagnosi include la risonanza magnetica (MRI) della colonna lombare, la tomografia computerizzata del rachide lombosacrale, la radiografia della colonna vertebrale.
Poiché la causa più comune di mal di schiena è l'ernia intervertebrale della colonna lombosacrale, prima di tutto è necessario eseguire una risonanza magnetica della colonna lombare. Questo studio aiuterà anche ad eliminare la maggior parte delle cause del dolore, come un tumore nel lume del canale spinale, la tubercolosi della colonna vertebrale, la frattura della colonna vertebrale, il mieloma, il canale spinale anatomicamente stretto, la sponilololisi, varie forme di curvatura spinale, spondilosi e spondiloartro. Se il tuo neurologo non ti ha assegnato una risonanza magnetica, fallo da solo. Il potere della macchina per la risonanza magnetica dovrebbe essere 1 Tesla e altro.
Non iniziare la diagnosi con raggi X e tomografia computerizzata, questi metodi non sono sicuri. Possono essere fatti in primo luogo solo se si sospetta una frattura vertebrale.

Ecco alcuni suggerimenti su cosa fare con il mal di schiena:

  • Ridurre l'attività fisica nei primi due giorni dopo l'inizio dell'attacco. Ciò contribuirà a ridurre i sintomi della malattia e il gonfiore nella zona del dolore.
  • Non sedersi con l'inclinazione in avanti finché il dolore non scompare completamente.
  • Assumere antidolorifici solo in caso di dolore intollerabile. È meglio fare un'iniezione intramuscolare piuttosto che bere un farmaco anestetico. Questo proteggerà la parete dello stomaco dal contatto diretto con l'agente anti-infiammatorio. Cerca di evitare l'assunzione di farmaci in eccesso. Non usare gli ormoni per il trattamento, se il mal di schiena non è associato a una malattia autoimmune.
  • Dormi in posizione fetale, metti un cuscino tra le gambe. Se di solito dormi sulla schiena, metti un cuscino sotto le ginocchia.
  • Un malinteso comune è l'idea che è necessario limitare l'attività fisica per un lungo periodo di tempo. Il riposo a letto non è raccomandato. Se non hai febbre, perdita di peso, minzione involontaria e movimenti intestinali, allora dovresti rimanere attivo il più a lungo possibile. Puoi ridurre la tua attività solo nei primi due giorni dopo l'inizio del dolore. Inizia a fare esercizi di aerobica leggera. Camminando sul simulatore, il nuoto aiuterà a migliorare il flusso di sangue ai muscoli della schiena. Verificare con il proprio medico per la selezione di esercizi, in modo da non causare un aumento del dolore.


previsione:

La maggior parte delle persone si sente molto meglio dopo la prima settimana di trattamento.
Dopo 4-6 settimane in una proporzione significativa di pazienti il ​​dolore scompare completamente.

In quali casi è necessario consultare immediatamente un medico:

  1. Dolore lombare in combinazione con dolore alla parte inferiore della gamba e dolore al piede.
  2. Il dolore non ti consente di servirti da solo.
  3. Dolore combinato con incontinenza urinaria e fecale
  4. La combinazione di dolore nella parte bassa della schiena con intorpidimento al gluteo, coscia, gamba, piede, zona inguinale
  5. Se hai già avuto mal di schiena prima
  6. Se il dolore dura più di 3 giorni
  7. Se stai assumendo ormoni
  8. Se il dolore lombare si verifica dopo l'infortunio
  9. Precedentemente diagnosticato con cancro
  10. Se hai perso peso recentemente per motivi inspiegabili

Testo aggiunto a Yandex Webmaster 25/01/2012, 15:38
Diritti riservati

Vedi anche

Siamo nei social network

Quando copiamo materiali dal nostro sito e li inseriamo su altri siti, richiediamo che ogni materiale sia accompagnato da un collegamento ipertestuale attivo al nostro sito:

Che cosa causa forte mal di schiena e come liberarsene?

Non ci sono ancora commenti. Sii il primo! 797 visualizzazioni

Descrizione: Lombalgia è il sintomo più sgradevole della maggior parte delle malattie. Anche se, se desiderato, può essere rimosso, ma è più saggio cercare assistenza medica ed eliminare le cause che causano mal di schiena.

Quasi tutti, prima o poi, dopo aver raggiunto una certa età, apprendono cos'è il mal di schiena. Le cause di questo dolore possono essere diverse, e quale tipo di problema ha causato mal di schiena, si rivela uno specialista in ogni singolo caso, ed è lui che ti dice cosa fare dopo. Va notato che spesso in tali casi, il dolore acuto è chiamato la parola generica "lombaggine" o, in altre parole, mal di schiena nella parte posteriore.

Cosa comprende il concetto di "lombaggine" e cosa lo causa?

Il mal di schiena nella schiena, o lombaggine, è un dolore lombare acuto associato alla tensione muscolare nell'area della patologia. Questo tipo di sensazione nei muscoli non fa altro che esacerbare il decorso della malattia. Le cause del colpo della strega si trovano spesso nei problemi della spina dorsale o nei disturbi degli organi interni. Tuttavia, se questo fenomeno è accompagnato dalla temperatura, allora dovresti essere particolarmente cauto e non cercare di essere trattato a casa.

Lombalgia provocata da malattie spinali

Le cause del mal di schiena nella schiena si trovano solitamente in tali malattie della colonna vertebrale.

  1. Osteocondrosi. Con qualsiasi movimento, inclinazione, nel processo di sollevamento pesi, dopo un pizzico si verifica la terminazione nervosa del midollo spinale. Il dolore non lascia una persona per tutto il giorno, e dopo aver controrilanciato la gravità, il bruciore, il dolore costante nella regione lombare diventa insopportabile.
  2. Ernia del disco. Con questa malattia, che spesso colpisce il segmento lombare della colonna vertebrale, qualsiasi movimento provoca il pizzicamento delle radici nervose.
  3. Sciatica. In particolare, se la malattia colpisce la colonna vertebrale lombosacrale, il sintomo principale della malattia sarà un mal di schiena nella parte bassa della schiena, che si verifica quando si sposta, si piega e si solleva. Il mal di schiena è così grave che una persona non è in grado di raddrizzarsi e si blocca nella posizione in cui è stato attaccato.
  4. Spostamento vertebrale. Patologia provoca lombalgia nella regione lombare e appena sotto. La presenza di un'ernia non solo limita il movimento, il che rende difficile raddrizzare, ma porta anche a disfunzione del retto e della vescica.
  5. Sindrome di Facet. Osservato con un aumento delle sfaccettature dei dischi intervertebrali sopra e sotto, a seguito del quale il forame intervertebrale viene ridotto. Il dolore in questo caso si verifica in modo imprevedibile, più volte al mese. Tuttavia, quando è inclinato all'indietro, diventa più nitido.
  6. Ascesso epidurale Questa malattia è caratterizzata dall'accumulo di pus nel midollo spinale, che si è formato a causa dell'infezione del tratto urinario. In questo caso, il mal di schiena acuto è accompagnato da altri sintomi: debolezza, febbre, febbre alta.

Lombalgia e malattie degli organi interni

A volte il mal di schiena acuto è il risultato di malattie di organi come cuore, reni, polmoni, fegato e cistifellea. Quando inspiri, le sensazioni spiacevoli vengono trasmesse lungo le terminazioni nervose, i plessi e poi si manifestano lontano dall'organo colpito. Le cause di tale dolore sono innescate dalle seguenti malattie.

  1. Pielonefrite. È un processo infiammatorio che comprende il sistema urogenitale ed è causato da un'infezione batterica. Anche se è caratterizzato da dolore piuttosto doloroso, ma sono possibili manifestazioni e dolore acuto. Altri sintomi includono debolezza, brividi, febbre, nausea e persino vomito.
  2. Urolitiasi. In caso di disturbi, c'è anche un mal di schiena, e il dolore aumenta con il camminare e lo sforzo.
  3. Gravidanza ectopica A causa della rottura dell'aborto dell'utero e del tubo, c'è anche un mal di schiena. Altri sintomi nel primo caso sono perdita di coscienza e sanguinamento, nel secondo - un ematoma nella vagina. Le temperature sono possibili
  4. Pelvioperitonit. Si verifica a causa del processo infiammatorio nelle appendici uterine. La donna sta vivendo un dolore infernale nell'addome inferiore, c'è febbre e brividi.

Dolori acuti a sinistra, a destra e cedimenti alle gambe

Va notato che il mal di schiena acuto in una persona si verifica più spesso a sinistra che a destra. Le ragioni di questo si trovano nelle caratteristiche anatomiche della struttura del corpo umano e il miglior sviluppo dell'emisfero sinistro del cervello. Quindi, il dolore alla schiena spesso acuto a sinistra provoca malattie della cresta (osteocondrosi, ernia, scoliosi, spondilosi). Il dolore a sinistra si manifesta dopo un prolasso sinistro del disco, in una situazione in cui vi è un pizzicamento delle terminazioni nervose. Le cause del dolore a sinistra nell'osteocondrosi sono un restringimento non uniforme dell'orifizio articolare nell'area patologica.

Inoltre, il dolore a sinistra appare quando i muscoli sciatico e lombare sono colpiti a causa dei muscoli scheletrici meno sviluppati di questo lato. Inoltre, il dolore a sinistra può verificarsi a causa di lesioni della regione sacro-lombare, postura alterata e anomalie della NA (ad esempio, pizzicamento). A proposito, le cause della lombalgia non sono sempre patologiche. A volte il dolore nella parte sinistra della colonna lombare è il risultato di uno stile di vita poco attivo e di uno scarso sviluppo del sistema muscolare. In questo stato di cose, qualsiasi attività (stress in inclinazione, starnuti e tosse) provoca una situazione in cui appare prima il dolore acuto e doloroso.

Il dolore a destra è un caso più raro. Tuttavia, la sindrome del dolore destro è sempre più acuta, più acuta e insopportabile. Le cause della sua insorgenza si riducono a patologie quali osteocondrosi (caso avanzato), spondilosi (con una guarigione più intensa delle vertebre a destra), malattia di Bechterew (sebbene il dolore a destra sia piuttosto doloroso) e lesione traumatica della colonna vertebrale a destra. Inoltre, con il cancro e l'osteomielite della colonna vertebrale possono verificarsi sensazioni dolorose di intensità variabile a destra (debole, forte, acuta, intollerabile - dipende dallo sviluppo della patologia).

Tuttavia, una tale opzione è possibile che anche il mal di schiena in aggiunta si arrende. La soluzione a questo fenomeno risiede spesso nelle lesioni della colonna vertebrale lombare e sacrale, nei loro tessuti circostanti e in NA. I disturbi più comuni che causano mal di schiena che si arrendono sono:

  • sindrome radicular (il dolore non solo si arrende alla gamba, ma anche la funzione delle dita è persa);
  • lombodinia (marcato gonfiore e perdita di suscettibilità alla gamba);
  • ischialgia (innescata dal sollevamento pesi, il dolore comprende la gamba, l'anca o il ginocchio);
  • lumboischialgia (il dolore acuto si solleva e si inarca e si aggrava quando si cambia postura);
  • lumbarizzazione (variazione congenita del numero di vertebre);
  • pizzicamento del nervo sciatico (associato a disturbi della colonna vertebrale, aggravato da qualsiasi sforzo, e può arrendersi alla gamba).

Qual è il trattamento di tali dolori?

Va notato che un trattamento efficace presuppone l'esistenza di misure globali che sono praticate con successo a casa e che di solito includono:

  • Regime beato per la cresta (specialmente durante il periodo di riabilitazione, niente di speciale è fatto);
  • l'uso di fisioterapia e riflessologia;
  • massaggio
  • l'uso di un corsetto correttivo;
  • terapia manuale;
  • terapia fisica;
  • trattamento farmacologico.

A volte, per esempio, con un'ernia estensiva del disco intervertebrale, l'unico trattamento efficace possibile è l'intervento chirurgico. In tutti gli altri casi, il trattamento è mirato al rilassamento e, successivamente, il rafforzamento dei muscoli, il miglioramento del metabolismo e il ripristino dell'afflusso di sangue nell'area danneggiata. Inoltre, non dovremmo dimenticare i mezzi della medicina tradizionale praticati a casa. In alcuni casi, aiutano veramente e accelerano il trattamento.

Come darti il ​​primo soccorso con la lombalgia?

Lombaggine di solito si verifica improvvisamente e non sempre c'è qualcuno che può aiutare. Cosa fare in questi casi e come aiutarsi da soli a casa? La prima cosa da fare è mentire nella posizione fetale. Per fare questo, sdraiati sul lato intatto e, con le braccia attorno alle braccia, stringi la parte malata del tuo corpo. Se il dolore principale è concentrato nella parte posteriore, allora è meglio sdraiarsi su di esso e premere le gambe sul petto.

La prossima cosa da fare è prendere un antidolorifico. Ma ciò che non dovrebbe essere fatto è lasciare che tutto vada da solo. Migliorare lo stato non è un motivo per cancellare una visita dal medico. Dopotutto, anche l'uso di farmaci anti-infiammatori e anti-edematosi a casa, che rimuovono efficacemente la lombalgia, spesso non elimina le cause che l'hanno causato.

Mal di schiena infernale

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori usano con successo Artrade. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Come rimuovere il mal di schiena con l'ernia della colonna vertebrale? Questa domanda è molto acuta non solo per il malato, ma anche per gli sviluppatori dei farmaci corrispondenti. Gli antidolorifici vengono costantemente migliorati e sono in grado di aiutare efficacemente una persona. Il problema sorge, di regola, in effetti collaterali che complicano il trattamento di questa patologia pericolosa e grave. Quando allevia il dolore durante una esacerbazione di ernia intervertebrale, vengono usati potenti farmaci, il che significa che il loro uso deve essere eseguito solo come prescritto da un medico.

Perché il problema si verifica

L'essenza di un'ernia della colonna vertebrale, o ernia intervertebrale, consiste nello spremere il tessuto cartilagineo del nucleo interno polposo oltre i suoi confini anatomici. Tale sporgenza della cartilagine è causata dal danneggiamento dell'anello fibroso, attraverso le fessure di cui filtra. La sindrome del dolore si manifesta come risultato della compressione delle fibre nervose da parte di elementi estrusi.

Terminazioni nervose fuori dal tronco spinale nell'area di qualsiasi vertebra. Ogni regione spinale ha il proprio sistema nervoso segmentato responsabile della propria area. Con questo in mente, la sconfitta delle diverse divisioni vertebrali provoca una diversa localizzazione del focus della sindrome del dolore e, di conseguenza, la sua natura irregolare e l'irradiazione.

Con la sconfitta della regione cervicale, il dolore si verifica nella direzione della testa, del collo e del cingolo scapolare, vale a dire può interessare la parte superiore della schiena adiacente al collo e alle spalle. In caso di patologia nella parte vertebrale toracica, il dolore ricorda il dolore al cuore e si manifesta nel petto. Con l'ernia della colonna vertebrale lombare, la parte bassa della schiena e la parte bassa della schiena sono interessate, e l'irradiazione si fa sentire negli arti inferiori e nelle natiche. Spesso questa patologia provoca intorpidimento alle gambe.

Quando una persona lamenta un forte dolore alla schiena, spesso si tratta di una lesione della parte vertebrale lombosacrale. La fase iniziale dell'ernia in questa zona si manifesta con acuti attacchi dolorosi del tipo di "lombalgia" - lombalgia nella parte bassa della schiena. Durante un attacco acuto, una persona è costretta a muoversi - non può piegarsi o non piegarsi.

Lo sviluppo della patologia provoca disfunzione degli organi pelvici, che è accompagnata da problemi di minzione e defecazione (si possono verificare frequenti cambiamenti di stitichezza e diarrea).

Principi di trattamento

Il trattamento principale della malattia è finalizzato all'eliminazione del processo distruttivo e al ripristino dei tessuti danneggiati. Questo è un lungo processo associato all'uso di effetti complessi. Allo stesso tempo, la manifestazione della patologia nella forma di una sindrome acuta del dolore porta alla disabilità e alla vera sofferenza di una persona, che richiede l'adozione di misure urgenti per il suo sollievo.

Come alleviare il dolore con l'ernia intervertebrale? Gli esperti di molti importanti centri medici stanno lavorando a questo problema. Oggi questa terapia sintomatica si basa su 2 principi di base:

  1. Tecnica passiva Si basa sul garantire un riposo a letto rigoroso. Sono prescritte pastiglie anestetiche anti-infiammatorie di natura non ormonale, nonché procedure fisioterapeutiche, massaggi terapeutici e un complesso sportivo speciale. Il dolore molto grave nell'ernia della colonna vertebrale viene interrotto bloccando il blocco con l'aiuto di un'iniezione di antidolorifici direttamente nella zona interessata.
  2. Terapia attiva La rimozione della sindrome del dolore è fornita dal metodo di stretching della colonna vertebrale su attrezzature speciali. Questa tecnologia elimina il carico sulle vertebre e riduce significativamente la pressione sul nucleo pulpare. Le fibre nervose pizzicate vengono rilasciate, il che dà l'effetto desiderato. L'esercizio indipendente della cappa porta spesso a gravi complicazioni sotto forma di prolasso del disco e formazione di sequestro. La procedura deve essere eseguita sotto la stretta supervisione di uno specialista.

Sollievo dal dolore farmacologico

Per alleviare il dolore con l'ernia della colonna vertebrale consentire farmaci con capacità analgesiche. Tali farmaci danno solo un effetto temporaneo e, di regola, non curano la malattia sottostante. A loro viene assegnato un compito chiaro: alleviare rapidamente ed efficacemente il dolore. Ciò consente di condurre gli studi diagnostici necessari in modo pianificato e passare alla terapia sistemica complessa.

Alla luce di quanto sopra, è possibile trarre una conclusione importante: l'effetto analgesico non deve essere abusato, è consentito utilizzarlo solo se assolutamente necessario. Gli antidolorifici con ernia della colonna vertebrale non cureranno la patologia e allo stesso tempo sono sostanze potenti che possono causare vari effetti collaterali. L'uso frequente di tali fondi crea un aumento del carico su fegato, reni e organi digestivi; in grado di influenzare il sistema nervoso e il sistema sanguigno.

Farmaci per eliminare il mal di schiena con l'ernia spinale possono essere suddivisi in diverse categorie in base al principio dei loro effetti sul corpo. Quale farmaco può alleviare efficacemente il dolore in ogni caso deve essere deciso dal medico tenendo conto della localizzazione della lesione, l'intensità, la durata e la natura della sindrome del dolore, la suscettibilità individuale del corpo umano e la sua condizione.

Assicurati di prendere in considerazione l'elenco delle controindicazioni.

Per raggiungere questo obiettivo, gli antidolorifici sono prescritti per l'ernia spinale in una diversa forma di dosaggio. Questi possono essere:

  • compresse;
  • soluzioni di iniezione;
  • (iniezioni intramuscolari o endovenose, contagocce, per blocco della zona interessata);
  • agenti esterni (unguenti, gel, soluzioni per la macinazione, compresse).

di farmaci

Quali farmaci vengono più spesso utilizzati per eliminare il mal di schiena? I seguenti gruppi di farmaci possono essere distinti:

  1. Farmaci anti-infiammatori non steroidei. Questa categoria di farmaci è usata più spesso e può essere utilizzata sia sotto forma di compresse che per iniezione. Il principio della loro azione si basa sull'inibizione degli enzimi che forniscono la sintesi delle prostaglandine (mediatori dell'infiammazione). La durata dell'effetto può essere suddivisa nei seguenti gruppi: un effetto di breve durata: Ibuprofen, Ortofen, Indomethacin, Ketorolac, Naproxen; esposizione prolungata - Tsebereks, Ketoprofen, Piroxicam, Sulindak.
  2. Rilassanti muscolari. Un farmaco di questo tipo allevia il dolore riducendo la tensione muscolare. In caso di sindrome dolorosa di natura spastica, vengono prescritti gli agenti che influenzano il sistema nervoso centrale che regola il tono muscolare. Il rilassante muscolare più comune è Mydocalm. È in grado di fornire tali effetti: riduzione del dolore, diminuzione del tono muscolare ipertrofico, aumento dell'attività mentale; eliminazione della tensione nervosa, dello stress e dell'ansia.
  3. Droghe sintetiche di natura narcotica. Con un dolore molto grave nella fase avanzata della malattia, quando una persona malata perde la mobilità, questi farmaci potenti vengono prescritti. Il meccanismo dell'impatto associato con l'influenza direttamente sulle cellule cerebrali e sul sistema nervoso centrale. Il principio attivo che fa parte del farmaco, bloccando completamente il riconoscimento del segnale del dolore da parte del cervello, provoca un cosiddetto sonno narcotico. Allo stesso tempo, viene fornito il rilassamento di tutti i sistemi muscolari, che aiuta ad alleviare la condizione generale. Tali farmaci vengono utilizzati solo nei casi in cui altri farmaci sono impotenti. Lo strumento più potente è Morphine. Meno potenti farmaci: Vicodin (Hydrocoron, Acetaminophen); Tylenol; Codeine. Uno dei principali effetti collaterali è la dipendenza, quindi gli stupefacenti sono prescritti solo da corsi molto brevi o una tantum.
  4. Corticosteroidi ormonali. Questi farmaci sono prescritti solo per gravi patologie, perché avere effetti collaterali significativi Il desametasone e il metilprednisolone possono essere attribuiti al mezzo più efficace di questo tipo.
  5. Farmaci per terapia preparatoria. Nell'ernia vertebrale come risultato del pizzicamento delle fibre nervose, si verificano violazioni di natura neurologica. Una forte sindrome del dolore provoca un certo stato stressante e disturbo mentale. Per eliminare questi effetti, vengono utilizzati farmaci che hanno un effetto benefico sul sistema nervoso. Prima di tutto, vengono prescritti antidepressivi: Gapabentin, Nortriptilin, Amitriptilin. Un'altra direzione della terapia adiuvante è il rafforzamento generale del corpo mediante l'iniezione di vitamine B. Per questo, viene spesso utilizzato Milgamma, che contiene diverse vitamine importanti.

L'uso di fondi esterni

La somministrazione interna di potenti agenti influisce notevolmente sul sistema digestivo. In presenza di patologie nel sistema del tratto gastrointestinale, la sindrome del dolore è alleviata con l'aiuto di mezzi esterni, che danno un effetto positivo se l'ernia non viene gravemente trascurata. In questi casi, i farmaci antinfiammatori di tipo non steroideo sono usati sotto forma di unguenti e gel.

L'emulgel Voltaren più comunemente usato e il gel Fastum. Voltaren contiene come sostanza attiva diclofenac con proprietà antinfiammatorie e analgesiche. La base del gel Fastum è il ketoprofene. Inoltre, vengono aggiunte sostanze con effetti terapeutici - olio di neroli e olio di lavanda, mentolo.

Metodi non farmacologici per alleviare il dolore

Per il mal di schiena da un'ernia nella colonna lombare, le tecniche spesso aiutano senza l'uso di farmaci:

  1. Massaggio terapeutico Dovrebbe essere eseguito da uno specialista, ma non dovrebbe essere eseguito in un attacco acuto. La procedura di massaggio riduce la tensione muscolare e riduce il dolore.
  2. Composizione di miele di sfregamento Ricetta consigliata: miele (100 g), mummia (una compressa farmaceutica). In primo luogo, la parte posteriore viene strofinata con olio di abete, dopodiché viene lavorata con la composizione preparata. Dopo aver rimosso la crema da sfregamento viene applicato con un effetto riscaldante. L'area in cui è stata eseguita la procedura, avvolta da una coperta.
  3. Composizione di olio di frizione A tale scopo possono essere utilizzati oli diversi, ma l'effetto maggiore si ottiene quando si utilizza l'olio Hypericum.
  4. Tintura di sfregamento sabelnika. Ricetta consigliata: sciabola e radice di radice, trifoglio (100 g per ingrediente), seme di cicuta steppa (150 g). La miscela viene riempita con vodka fino a quando le erbe sono completamente coperte e infuse per almeno 20 giorni.
  5. Comprime di grasso di cavallo.

Per eliminare la sindrome del dolore, è possibile utilizzare le possibilità della fisioterapia. Tali tecnologie sono considerate le più efficaci:

  1. L'impatto delle correnti diadinamiche. Il metodo è implementato applicando una bassa tensione CC.
  2. Agopuntura. Il principio del metodo si basa sull'introduzione di speciali aghi in punti biologicamente attivi.
  3. Elettroforesi. La procedura consente di inserire la soluzione medicinale attraverso la pelle utilizzando corrente elettrica. Il più comunemente usato significa Karipain e Papain.

L'ernia intervertebrale può causare forti dolori alla schiena. A volte il dolore può causare gravi sofferenze e disabilità. Diversi metodi possono essere utilizzati per l'anestesia, che dovrebbe essere prescritta da un medico tenendo conto delle peculiarità della patologia e dello stato del corpo.

Perché il forte mal di schiena e come trattarlo?

Nell'uomo, la colonna vertebrale ha normalmente curve naturali (lordosi e cifosi) che forniscono ammortizzazione durante il movimento. Questo è molto importante per mitigare gli shock e gli shock che vengono trasmessi durante la camminata, la corsa e il salto. Quando i cambiamenti patologici, la lordosi lombare si appiattisce prima, diminuisce l'altezza dei dischi intervertebrali. Nel processo di patologia le vertebre adiacenti iniziano a comprimere le radici nervose. Il risultato è un forte mal di schiena.

In medicina, il dolore acuto nella colonna lombare è chiamato lombalgia. Nella vita di tutti i giorni, le persone spesso si riferiscono a questa patologia come "mal di schiena". Lombalgia non è una malattia indipendente. Questa è una sindrome di qualsiasi malattia in cui compaiono dolori di tiro nella parte bassa della schiena.

Perché "spara" nella parte posteriore?

Il dolore alla schiena acuto può verificarsi con alterazioni degenerative nei dischi intervertebrali nella colonna lombare (la sezione più caricata). I cambiamenti avvengono a lungo. Sono aggravati da una persona da posture o azioni improprie. Le manifestazioni più comuni di osteocondrosi lombare si verificano in persone di età superiore ai 30 anni.

Il dolore lombare si verifica dopo un disturbo del disco intervertebrale, a causa di nervi irritati, lesioni ai legamenti o articolazioni intervertebrali. Dolori acuti nella regione lombare si verificano quando i cambiamenti nel disco intervertebrale diventano pronunciati fino all'ernia del disco. I fattori provocatori possono rilevare il decorso nascosto della malattia.

Sotto l'azione di un carico eccessivo, può verificarsi una rottura del disco intervertebrale (lo strato esterno del suo anello fibroso). In questo caso, la parte centrale liquida del nucleo esce e può spremere le radici nervose, causando una sindrome radicolare acuta nella parte bassa della schiena. Altrimenti, questa patologia è chiamata ernia del disco. A differenza dei cambiamenti legati all'età, questo processo patologico si verifica molto rapidamente.

Le cause del dolore possono essere altre. Ad esempio, un lungo soggiorno al freddo o in una brutta copia. Quando si raffredda, il meccanismo dello sviluppo dei lombi è diverso. Nello stato normale di una persona, i muscoli sono elastici ed elastici. Quando si sovrariscalda, il muscolo viene ferito molto facilmente. Il risultato è infiammazione, gonfiore e dolore.

Come si manifesta il lombaggine?

Un esordio acuto è caratteristico del dolore intenso parossistico. Il più delle volte si verifica al momento dello stress fisico. L'attacco del dolore è così forte che il paziente non può muoversi. A volte, anche con un attacco, il paziente non può pronunciare una parola.

In caso di mal di schiena, la colonna vertebrale viene fissata nella posizione analgesica. In una posizione forzata, il dolore di solito si attenua leggermente. La sua intensità dipende dal grado di distruzione dell'anello fibroso o dal pizzicamento e dal movimento dei suoi frammenti. Non è necessario raddrizzarsi a caso con una tale posa, poiché ciò potrebbe provocare un nuovo attacco di dolore.

Se la perdita dei frammenti dell'anello fibroso si verifica nel lume del canale, si verifica un'irritazione della sensibilità della parte terminale delle radici nervose. Questo può causare una tensione riflessiva nei muscoli della schiena. In questo caso, a causa di forti dolori nella zona lombare, la respirazione profonda è impossibile durante lo spostamento.

Pronto soccorso per il lombaggine

Se la schiena fa male, puoi iniziare ad agire anche prima di andare dal medico. Poiché il dolore in questo caso è un compagno di processi infiammatori, prima di tutto è necessario assumere farmaci antinfiammatori non steroidei.

Hanno effetti sia analgesici che antipiretici. Questi includono: Movalis, Diclofenac, Ibufen, Naklofen, ecc. Questi fondi possono essere presi da soli se non ci sono gravi ulcere gastriche e controindicazioni al loro uso.

Principi del trattamento del dolore lombare

Se una persona spara alla parte bassa della schiena, è necessario fare un esame completo della colonna vertebrale per capire in quale parte di essa c'è un problema. La lombalgia può verificarsi con problemi alla colonna vertebrale cervicale o toracica.

Il trattamento della lombalgia comprende i principi di base:

  • Ridurre il carico sui dischi.
  • Ridotta mobilità della colonna lombare.

In un ospedale, solo un medico può prescrivere steroidi (ormoni), che possono aumentare di dieci volte gli effetti anti-infiammatori, anti-edematosi e anti-dolore.

Il secondo stadio nel trattamento del mal di schiena è la nomina di strumenti che rilassa i muscoli. Uno dei rappresentanti di questi farmaci - Sirdalud. Questi farmaci sono prescritti solo dopo l'assunzione di farmaci anti-infiammatori. Il complesso di procedure terapeutiche include la nomina di antidepressivi. Qualsiasi dolore che dura oltre 14 giorni provoca focolai di eccitazione congestizia nella corteccia cerebrale, che interferiscono con il recupero.

Il ruolo principale nel trattamento è giocato dalla causa del mal di schiena acuto - irritazione del busto del midollo spinale o pizzicamento delle radici spinali. Pertanto, si dovrebbe tenere presente che le procedure termiche potrebbero non essere sempre vantaggiose. Nel periodo acuto, il calore può innescare un aumento dell'edema e nuovi attacchi di dolore.

Dopo esacerbazione, calore secco, bagni di pino, bagni di paraffina e altre procedure fisioterapiche possono avere un buon effetto terapeutico. Lo spasmo muscolare nella parte bassa della schiena può ridurre il massaggio alla schiena. È prescritto non prima di 2 giorni dopo l'attacco. Un altro rimedio non medicinale è la terapia manuale. Grazie a tecniche speciali, il terapista manuale elimina la tensione muscolare, migliora il flusso sanguigno, compensa la disfunzione dei legamenti dell'articolazione.

La fase acuta è una controindicazione alla terapia manuale. Puoi fidarti solo di uno specialista esperto che effettuerà un esame preliminare (MRI) e prescriverà farmaci antinfiammatori un'ora prima della procedura.

Prima di iniziare il trattamento, dovrebbe essere chiaro che il dolore acuto non è solo una malattia, è una conseguenza del processo di invecchiamento della cartilagine e dello scheletro osseo, che richiederà sempre attenzione.

Commenti

Dina - 24/05/2016 - 13:45

Vesta - 25/11/2016 - 6:01 PM

Per il trattamento delle articolazioni, i nostri lettori usano con successo Artrade. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

  • rispondere
  • rispondere

Anna - 02/06/2017 - 12:10

Aggiungi un commento

My Spina.ru © 2012-2018. La copia dei materiali è possibile solo con riferimento a questo sito.
ATTENZIONE! Tutte le informazioni su questo sito sono solo di riferimento o popolari. La diagnosi e la prescrizione di farmaci richiedono la conoscenza di una storia medica e l'esame da parte di un medico. Pertanto, raccomandiamo vivamente di consultare un medico per il trattamento e la diagnosi, e non l'auto-medicazione. Accordo per gli utenti per gli inserzionisti

Dolore lombare: tipi e cause principali

Il dolore è uno dei tipi di reazioni protettive del corpo in risposta agli effetti di qualsiasi fattore patogeno. Oltre alla mobilizzazione di vari sistemi funzionali, serve come una sorta di segnale per la persona stessa circa i cambiamenti negativi che si verificano nel corpo. Tra i molti diversi punti focali di localizzazione delle sensazioni spiacevoli, è il mal di schiena che è il più comune.

È noto che oltre l'80% delle persone, almeno una volta nella vita, si trova di fronte a tali sintomi clinici. Di regola, un segno simile appare in età matura - all'età di 35-55 anni, anche se a volte il dolore nella parte bassa della schiena appare anche negli adolescenti.

Per lungo tempo, tale disagio è stato considerato solo come una manifestazione di sciatica, quindi i pazienti sono stati inviati per un consulto con un neurologo.

Tuttavia, in seguito è stato dimostrato che questa malattia viene diagnosticata solo nell'8% dei casi in cui si verifica dolore alla schiena. Pertanto, al momento, l'unica ipotesi corretta è riconosciuta che tali sintomi possono essere associati sia a problemi ortopedici, reumatologici, traumatologici, sia a varie lesioni di organi interni situati a livello del sacro e della regione lombare.

Per la durata del dolore è diviso in acuto e cronico. Circa la forma acuta di questa sindrome dicono, se tali manifestazioni cliniche durano non più di 3 mesi. Questo è quanto tempo è necessario per riparare e guarire i danni ai tessuti. Se il dolore lombare dura più a lungo, è una forma cronica della malattia. Conformemente alle raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità, una forma subacuta che dura diverse settimane viene inserita in un gruppo separato.

Classificazione terapeutica della patologia

Clinicamente distinguere diverse varietà di questa sindrome:

  • locale;
  • proiezione;
  • riflessione;
  • radicolare (o radicolare);
  • apparendo con spasmo muscolare.

Il dolore locale nella colonna lombare è permanente, la sua intensità può variare a seconda della posizione del corpo e aumenta anche con il movimento. In questo caso, il paziente può identificare con precisione la localizzazione delle aree dolenti e premere su di esse è accompagnato da un notevole disagio. Spesso, sullo sfondo di questa forma di sindrome del dolore, la mobilità delle gambe e del corpo è limitata.

Il dolore alla schiena della proiezione ha un'origine neurologica. Può essere versato o concentrato in qualsiasi punto. Si verifica quando le fibre nervose sono danneggiate o pizzicate, che trasmettono impulsi dolorosi alla sezione appropriata del cervello. In questo caso, il disagio può diffondersi lungo il nervo. Il disagio si aggrava quando il corpo gira, diventa pulsante durante l'esercizio e i movimenti associati alla pressione immediata (assiale) sul dorso.

Il mal di schiena radicolare ha tutti i sintomi della lombaggine, cioè avviene improvvisamente, senza una ragione apparente. A riposo, è un personaggio noioso, ma qualsiasi movimento è accompagnato da dolorosi impulsi dolorosi. Quasi sempre, questa forma di disagio nella parte inferiore della schiena procede con l'irradiazione di sensazioni spiacevoli nella gamba destra o sinistra, di norma, al di sotto dell'articolazione del ginocchio. Inclinando, girando di lato, sollevando le gambe diritte si ottiene uno spostamento delle radici e aumenta il mal di schiena.

Il dolore riflesso si verifica quando si danneggiano gli organi interni. L'emergenza del disagio è dovuta al fatto che i tessuti vicino al centro della patologia e una certa area della colonna vertebrale sono interconnessi dallo stesso nervo. Con questo tipo di sindrome del dolore, c'è una sensazione di disagio che si diffonde dall'interno del corpo alla superficie esterna della schiena. Inoltre, l'intensità delle sensazioni spiacevoli praticamente non cambia con il movimento e con la palpazione della colonna vertebrale.

Per un'altra classificazione è caratterizzata dalla ripartizione del mal di schiena primario e secondario. La causa principale della sindrome primaria è il danno meccanico alla cresta associata a disfunzione di muscoli e legamenti, osteocondrosi, dischi intervertebrali erniati. Il mal di schiena secondario è una conseguenza di altre malattie che non sono direttamente correlate all'osso e al tessuto cartilagineo della colonna vertebrale.

Classificazione per meccanismo patogenetico dell'occorrenza

In accordo con la patogenesi dell'apparizione del dolore può essere:

  • Nocicettivo. Appare quando specifici recettori del dolore sono irritati (sono chiamati natseceptors) a causa di danni ai tessuti in caso di lesioni, stiramenti, contusioni, infiammazioni, ecc. Tale dolore alla schiena è acuto, la sua intensità dipende dalla gravità e dalla durata del processo patologico. Tuttavia, se la malattia colpisce l'osso o il tessuto muscolare, la sindrome del dolore diventa opaca e dolorante. È potenziato dal movimento e quasi scompare a riposo, ha una chiara localizzazione.
  • Neuropatico. Di norma, si verifica quando le radici vertebrali sono influenzate dall'ernia intervertebrale. Tali dolori che si diffondono agli arti inferiori sono cronici e sono accompagnati da una violazione della sensibilità della pelle e dei disturbi del movimento.
  • Psicogena. Il dolore lombare di questa genesi è estremamente raro. Di solito, una diagnosi simile viene fatta se, nel corso di mezzo anno, i medici non sono stati in grado di identificare la causa esatta del disagio nella colonna vertebrale.

Ma questa classificazione è molto condizionale, poiché nei pazienti con dolore cronico nella regione lombare, tutti i meccanismi patofisiologici prendono parte alla formazione dei sintomi.

L'emergere di un quadro clinico di questo tipo non è una malattia indipendente. Questo è solo un sintomo di qualsiasi processo patologico. Pertanto, per farvi riferimento, i medici usano termini che definiscono localizzazione e intensità. Il mal di schiena cramping acuto pulsante è chiamato lombalgia, e dolorante, natura cronica opaca - lombodinia o ischialgia lombare.

Fattori eziologici

Gli esperti ritengono che il motivo più comune per cui vi è dolore nella parte bassa della schiena, sia il sovraccarico muscolare.

Quindi, in assenza di un adeguato allenamento o di un'attività fisica eccessivamente intensa, si verifica un'interruzione delle fibre del tessuto connettivo, specialmente nel punto di attacco muscolare, che causa dolore lombare.

Tuttavia, non sempre le cause di questi sintomi possono essere così "innocue". Le seguenti malattie sono pericolose in termini di prognosi di sviluppo futura:

  • Tumore. Viene diagnosticato in meno dell'1% dei pazienti con dolore lombare. I fattori di rischio sono la presenza di cancro nella storia, perdita improvvisa di peso senza motivo apparente, età superiore a 50 anni, impulsi dolorosi durante il sonno o a riposo.
  • L'infezione. Questa diagnosi è supportata da febbre, lesioni batteriche croniche dell'epidermide, sistemi urinari e respiratori, stati di immunodeficienza e corticosteroidi. Di regola, se il mal di schiena è causato da un'infezione, la schiena "fa male" e a riposo, inoltre, c'è disagio nell'addome, dietro il torace, ecc.
  • Sindrome di equiseto. La malattia è associata al pizzicamento di grandi fibre nervose nella regione lombosacrale. In questo caso, il dolore si muove in natura, dà la zona dei glutei e la parte posteriore delle gambe. Nelle lesioni gravi, la persona perde la sensibilità degli arti inferiori e la capacità di aprirli completamente.
  • Frattura di compressione della colonna vertebrale. Nella stragrande maggioranza dei casi, è preceduto da una grave lesione, a volte può svilupparsi su una combinazione di età avanzata (oltre 70 anni) e osteocondrosi.
  • Aneurisma addominale acuto. Spesso questa patologia è asintomatica e la sua unica manifestazione clinica è il mal di schiena. Tale diagnosi è suggerita per concomitanti lesioni aterosclerotiche nei vasi, nei pazienti anziani, in presenza di dolore lancinante a riposo o durante la notte.
  • Ernia del disco. Accompagnato da improvvisi dolori, sensazioni, come se "legato" la schiena nella regione lombare, debolezza muscolare nelle gambe.

Inoltre, un dolore da costrizione, acuto o viceversa, dolente e lancinante nella parte lombare può essere causato da anomalie congenite della struttura spinale (es. Spondilolistesi), protrusione o danno ai dischi intervertebrali, varie lesioni dell'artrite (giovanile, reattiva), spondilite anchilosante. In alcuni casi, il mal di schiena è causato da metabolismo compromesso (morbo di Paget), osteoporosi, disturbi neurologici (un esempio importante è il pizzicore o l'infiammazione (sciatica) del nervo sciatico).

La sindrome da dolore proiettivo si verifica in ulcere o tumori della parete posteriore dello stomaco, pancreatite, processi infiammatori e diverticolite dell'intestino crasso. Nelle donne, tali sintomi sono a volte il risultato di malattie ginecologiche, e negli uomini, i tumori della prostata o della prostatite.

Se la parte posteriore della regione lombare è gravemente dolorante, il dolore è acuto e intollerabile, questo può indicare l'urolitiasi e il progresso del calcolo lungo l'uretere.

Se il paziente è andato dal medico con denunce di mal di schiena, la tattica della diagnosi e l'ulteriore trattamento è la seguente:

  1. Ispezione di una persona, raccolta di anamnesi, con particolare attenzione ai sintomi che indicano condizioni potenzialmente letali (segni specifici di un tumore, aneurisma, ecc.).
  2. Se non ci sono manifestazioni di malattie gravi, la terapia anestetica è prescritta nel periodo acuto, esercizi terapeutici e massaggi.
  3. L'identificazione dei sintomi di patologie pericolose richiede un'ulteriore diagnosi con metodi di laboratorio e strumentali.
  4. Dopo la diagnosi, prescrivere alcuni farmaci, a volte è necessario un intervento chirurgico.

Se l'esame del paziente non fornisce alcuna informazione e l'effetto delle compresse e delle iniezioni non funziona per sei mesi, si consiglia di consultare uno specialista per escludere o confermare l'origine psicogena della malattia.

Mal di schiena nella regione lombare: specificità dei sintomi quando è necessario consultare un medico, metodi diagnostici

Di norma, il disagio cronico nella zona lombare è causato da alcuni fattori associati allo stile di vita del paziente e dalla presenza di malattie concomitanti.

Alcuni sono abbastanza sensibili alla correzione non farmacologica, altri possono essere corretti solo con l'aiuto di farmaci, fisioterapia o interventi chirurgici.

Se il mal di schiena cronico nella regione lombare, si dovrebbe prestare attenzione a tali fattori:

  • carico eccessivo sulla colonna vertebrale, associato ad attività professionali, lunga permanenza in una posizione scomoda sia sul posto di lavoro che nella vita di tutti i giorni;
  • mancanza di esercizio fisico regolare o insorgenza troppo brusca della formazione;
  • carichi fisici significativi senza un adeguato allenamento muscolare;
  • violazioni della postura (scoliosi, cifoscoliosi, curvarsi);
  • l'obesità;
  • raffreddori frequenti;
  • danno al tratto digestivo;
  • fumo, abuso di bevande contenenti caffeina.

Il dolore cronico si presenta solitamente dopo la regressione acuta e indipendentemente da esso come un sintomo principale. Le cause più frequenti del suo aspetto sono l'instabilità della colonna vertebrale sullo sfondo di osteocondrosi, sindrome miofasciale (disagio associato a una scorretta distribuzione del carico o eccessiva sollecitazione dei muscoli della schiena), artrosi delle faccette articolari della colonna vertebrale. Di solito, il disagio aumenta quando si cammina, si sposta, si gira o si piega il corpo.

Il dolore acuto nella regione lombare è solitamente associato a lesioni dell'osso, tessuto connettivo o muscolare della colonna vertebrale, una caduta. L'improvvisa comparsa di tali sensazioni potrebbe indicare l'uscita di una pietra dal rene e il suo movimento verso il basso lungo il tratto urinario. Abbastanza spesso, le donne si lamentano che la loro schiena fa male nella regione lombare dopo il parto a causa di un carico pesante sia nella pelvi che nella spina sacrale.

Ogni persona sperimenta sintomi simili, ma non tutti vedono un medico. Quindi quando dovrei registrarmi per una consulenza?

Le indicazioni per l'esame, se la schiena fa male nella regione lombare, sono i seguenti fattori di rischio:

  • età avanzata;
  • la presenza di malattie croniche dell'apparato muscolo-scheletrico;
  • malattie infettive concomitanti;
  • febbre, sintomi di intossicazione generale del corpo, perdita di appetito e perdita di peso;
  • la presenza di sangue nelle urine, tachicardia, dolore nell'addome e altri segni che indicano danni agli organi interni.

Di solito, se la schiena fa male nella regione lombare, la persona inizia l'auto-trattamento. I pazienti usano una varietà di unguenti antinfiammatori e riscaldanti, che sono ampiamente presentati in ogni farmacia. Tuttavia, se la condizione non è alleviata entro 7-10 giorni, questo è un motivo per visitare un chirurgo, un chirurgo ortopedico o un traumatologo.

Per stabilire la causa del dolore nella regione lombare del medico, vengono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

  • Radiografia. Nominato nella maggior parte dei casi, è il modo principale per identificare le fratture vertebrali. Nell'immagine è possibile impostare l'altezza dello spazio tra le vertebre, la deformazione del disco intervertebrale, i cambiamenti degenerativi nella colonna vertebrale, il tumore. In alcuni casi, la solita radiografia non è sufficiente, la procedura viene ripetuta con carichi (sporgendosi in avanti o di lato, ecc.).
  • L'elettromiografia. Aiuta a determinare l'eccitabilità e la conduttività funzionale delle terminazioni nervose. È prescritto per le radiculopatie, per un motivo poco chiaro, se il dorso nella regione lombare fa male, prima dell'intervento chirurgico.
  • Densitometria (procedura per determinare la densità ossea). Assegnare per rilevare l'osteoporosi e la sua gravità.
  • Imaging a risonanza magnetica e computerizzata (TC o MRI). Sono un'alternativa più informativa alla ricerca radiologica. Ti permette di scattare una foto in più proiezioni durante una procedura, per determinare la presenza di una neoplasia nella zona del midollo spinale o patologia della guaina mielinica. Inoltre, la TC e la risonanza magnetica hanno una minore esposizione alle radiazioni.
  • Scintigrafia. Lo studio è condotto utilizzando isotopi radioattivi. Fondamentalmente prescritto per la diagnosi di tumori maligni.
  • Mielografia. La procedura è simile alla scintigrafia, ma in questo caso la soluzione di contrasto viene iniettata direttamente nell'area interessata. Questo studio consente di determinare con precisione i contorni e la localizzazione dell'ernia intervertebrale, se la schiena fa male nella regione lombare.

Viene anche prescritto un emocromo completo (il livello di ESR e conta dei leucociti è importante per la diagnosi di un processo infettivo), studi per determinare la concentrazione di calcio, fosforo, fosfatasi alcalina. Secondo la testimonianza di test per l'individuazione del fattore reumatoide e altri marcatori specifici di artrite. Se necessario, effettuare una radiografia del torace, degli ultrasuoni della cavità addominale e del sistema urinario.

Tuttavia, non tutti i metodi elencati sono prescritti a un paziente specifico. Sono necessari solo per la diagnosi differenziale di condizioni potenzialmente letali (tali situazioni sono inferiori al 10%). Di norma, se la schiena fa male nella regione lombare, è possibile fare riferimento a una radiografia, a una TAC, a una risonanza magnetica o ad alcuni test di laboratorio per determinare la causa esatta.

Mal di schiena acuto: genere, disagio durante la gravidanza

Il disagio persistente nella parte bassa della schiena è solitamente il risultato di processi cronico-degenerativi-distrofici nel tessuto connettivo dei dischi intervertebrali, che è spesso accompagnato da infiammazione.

Tali sensazioni possono essere di intensità variabile - da bruciore acuto e dolore acuto sullo sfondo di attività fisica a dolore acuto da solo. Ma questo problema non è risolto da solo. Distrofia del tessuto cartilagineo e può durare per anni, e senza un trattamento appropriato deteriorano in modo significativo la qualità della vita e la fine della disabilità.

Il dolore acuto ricorrente nella parte bassa della schiena è solitamente spiegato da spasmi muscolari, indebolimento della muscolatura dei muscoli intorno alla colonna vertebrale, pizzicamento delle terminazioni nervose (in questo caso, le sensazioni spiacevoli si verificano improvvisamente e possono irradiarsi al tallone, alla coscia e al perineo). A volte ci vogliono alcuni giorni per usare regolarmente l'unguento antidolorifico per eliminare questi sintomi. In alcuni casi, la lombalgia richiede l'uso di analgesici gravi sotto forma di iniezioni o compresse. Ma con lesioni regolari del muscolo o del tessuto connettivo, il rischio di sviluppare malattie spinali croniche aumenta in modo significativo.

Nelle donne, il mal di schiena grave si verifica spesso sullo sfondo delle malattie ginecologiche (tumori e processi infiammatori nell'utero e nelle appendici). Spesso, una sindrome simile si nota durante le mestruazioni.

Le donne spesso si lamentano del disagio nella parte bassa della schiena durante la gravidanza. Questo quadro clinico è dovuto a diversi fattori. Prima di tutto, questo aumento del peso corporeo e la sua distribuzione non uniforme. Il peso principale del feto rappresenta solo la regione lombare, che porta ad un carico maggiore sui muscoli e sulle articolazioni della cresta.

Inoltre, più vicino al parto, inizia la sintesi avanzata di sostanze biologicamente attive, "responsabili" della divergenza delle ossa pelviche per facilitare il travaglio. Pertanto, il dolore alla schiena spesso grave si verifica proprio a causa di questi cambiamenti fisiologici. Nel periodo postpartum, tale disagio può essere causato dall'effetto dell'anestesia epidurale.